il tempismo, il dolore, la vita, e tutto quello che rincorre il tutto

Screzio pancreatico.

Vacca gallina puttana.
(...e scusatemi il francesismo....)

Me lo dovevo aspettare, perché era un buon periodo,
ed io lo so che il mio karma ha un tempismo da rinculo,
che è svizzero nel suo ticchettio bastardo dentro.

Mi allenavo bene,
ero pronta anche a ricominciare con la corsa;
il nuovo lavoro mi stava entusiasmando e mi ci sentivo anche capace;
stavo riassettando i rapporti, tutti e bene;
riuscivo a mantenere un grado accettabile pure nell'organizzazione della quotidianità,
hai detto niente hai detto.

E martedì mattina mi sveglio con un dolore che mi acceca,
prendo una tachipirina perché lo capisco subito che è il pancreas a farla da padrona;
mando un sms alla mia dottoressa,
e mi preparo ad andare in ospedale e a disdire il parrucchiere.

La sera prima andava tutto benone,
e la mattina dopo vedo le stelle e mi sento nel baratro.

Analisi alte in modo patologico,
ma il dolore si sopisce,
rifiuto di andare al pronto soccorso,
perché altrimenti mi ricoverano,
ma ci vado se peggiora la situazione,
lo prometto.

Alla fine potrebbe avermi detto comunque bene.

Lo dico anche se il livello di guardia non si è abbassato del tutto,
perché il salto nel buio della scaramanzia non ha un sapore così netto nelle mie scelte,
io decido di non farci (troppo) caso.

Potrei essermi svegliata oggi con dolori lancinanti
(ho scritto sto post ieri sera di fronte a Xfactor)
oppure no, ed aver deciso di fare le analisi per vedere se la situazione è passabile,
ed io posso tornare a mangiare qualcosa più di cracker e fette biscottare intinte nel tè caldo...

La vita è così per tutti.

Oggi sono in un modo,
domani quel modo lì sarà un altro modo,
magari peggiore,
forse migliore.

E' un tratto dell'esistenza che mi fa incazzare dannatamente,
ma che al contempo ha il potere di trattenermi dentro tutta la speranza delle cose buone.

Perché se oggi è stato il giorno peggiore della tua vita,
sappi che durerà solo 24 ore come domani, e come ieri.

Commenti

  1. Cara Patalice, non preoccuparti troppo, questi momenti di sconforto capitano a tutti, ma vedrai che le cose cambieranno cerca di essere serena.
    Vieni da me a leggere la mia unica poesia, e sono sicuro che capirai tutto.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la poesia nobilita sempre moltissimo l'uomo TOMASO, mi fa piacere che tu ce ne dedichi così spesso nelle tue pagine...

      Elimina
  2. Ti detesto ma mi spiace che tu non stia bene.. il male non si augura mai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh ANONIMO, dovrei ringraziarti...

      Elimina
  3. Mapppppporccc...
    Facci sapere, ok?

    RispondiElimina
  4. Il karma è una brutta bestia, "Earl" ne sa qualcosa...comunque spero passi presto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...passa tutto, passano le cose belle PIETRO, vuoi che non facciano lo stesso quelle brutte?

      Elimina
  5. Ho letto su Instagram che va un po' meglio! Ti abbraccio forte :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai letto bene PIER, per fortuna hai letto bene

      Elimina
  6. Risposte
    1. non la sanno stabilire...
      i miei picchi glicemici FRANCESCO certamente ci mettono del loro, aggiungendo anche il fatto che io non bevo molto, però non hanno saputo dirmelo

      Elimina
  7. Spero che tutto vada meglio! Ti mando un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. va meglio VANESSA, va davvero meglio...
      ti abbraccio forte anche io

      Elimina
  8. Spero che tu stia meglio! Ti posso capire, è normale che questi dolori improvvisi ti spaventino! Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si moltissimo, il panico che creano è pari a quello del dolore reale
      alla fine SILVIA va così, è questione di avere rispetto per i momenti durante i quali si sta bene!

      Elimina
  9. Risposte
    1. quella non manca MARIELLA, per fortuna mi accompagna quasi sempre

      Elimina
  10. Ciao Patalice, come sta andando? Aspetto di leggere nei prossimi giorni che tutto l'allarme è rientrato...intanto un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allarme abbastanza rientrato, non si va in ospedale, quindi la felicità MARIS è grandissima... ti abbraccio anche io

      Elimina
  11. Forza, forza, forza!!! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sempre sempre sempre
      abbraccio anche io te DRUSILLA

      Elimina
  12. Patalice!!
    Volevo ricambiare una visita in spensieratezza (ora che nuovamente l'internet) e invece leggo questo spiacevole aggiornamento!
    mi spiace leggere dei problemi di salute.. Guarisci presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non preoccuparti BARBARA, alla fine sai qual'è la componente migliore dei problemi? che hanno una soluzione!

      Elimina
  13. Mi dispiace ☹️ Spero che tu stia meglio. Un abbraccio ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. va meglio, ed andrà ancora meglio QUEEN, perché sono tra quelli che credono tantissimo che il meglio debba ancora venire!

      Elimina
  14. Tira fuori tutta la forza che hai dentro!!!! Aspetto di leggere un nuovo post dove quel dito è sparito e mostri un tuo sorriso!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco MILA non siamo ancora al livello del sorriso a 32 denti, ma sono meno fanculizzatrice ora... dico davvero!

      Elimina
  15. che succede pata??
    in bocca al lupo!!! e facci sapere!!! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che questo corpicino è una vecchia carretta KATIA, ma non si molla un cazzo, così dicono quelli bravi, no?

      Elimina

Posta un commento

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!

Post popolari in questo blog

..." cuore in arresto favorisca i sentimenti"

Nessun obbligo di commento

La forza di accettare ciò che non puoi cambiare