venerdì 18 novembre 2016

Esperienze handmade esaltanti

Lunedì sera vado ad un corso di restyling con la Simo, la mia amica mammissima più di vecchia data.

Ora, ammetto che ai blocchi di partenza arrivavo stra colma di pregiudizio e di dubbio: non sono brava con l'handmade, anzi sono proprio scarsa.

Tuttavia, io e la Simo abbiamo giusto questi frangenti per stare insieme, senza lavoro mio che stressa e figli suoi che reclamano; ergo approfitto di queste parentesi come dell'oro.

E niente, abbiamo trovato sta fanciulla geniale, la Pistacchia, che organizza corsi sempre allettanti, mischiandoli con uno stile ed una simpatia, che mi ha conquistata fin da subito. 

Decora il legno con colori e lana.

Cagata direte voi.
E qui casca l'asino.
Innanzitutto, perché a pensarci non siete stati voi, ma quel geniaccio sbirulinoso della Pistacchia; e poi perché accostare queste tecniche è un lavoro solo apparentemente semplice.

E niente, arrivo in questo gineceo meraviglioso, e mi sento avvolgere di chiacchiericcio comaresco e di volti belli di sorrisi accesi.

Ci siamo io e la Simo, due belle biondine con dettagli lurex, una brunetta dalle dita lunghe, due signore dalla carica adolescenziale, l'assistente della Pistacchia, una testa di ricci imprigionata da una piega drittissima, e la LadyLana, la maestà numero 2, con i suoi dettagli rosso scarlatto ed il diastema esibito.

"Prendete il vostro ramo e scartavetrate la superficie, affinché diventi liscio" lesson number one.
Sciocchezza, alla luce della scelta di un ramo lineare, con la corteggia già liscia di per se, senza nodi a rendere difficile il tutto.

Le mie compari di merende fanno scelte più ardimentose, preferendo rami oggettivamente più bellini, sui quali bisogna ramazzare un po' di più.

Fase uno, completata.

Passiamo alla due, ci armiamo di scotch carta, e delimitiamo le zone da pitturare, in rettangoli più o meno lunghi.

Divido il mio fido legnetto in quattro parti, più o meno di uguale grandezza, con un occhio di riguardo a lasciare le estremità più abbondanti. 

Fase tre, rapida indolore e già finita.

Finalmente si mette mano al pennello.
Finalmente per le altre, che io ho una dimistichezza da delirio tremens; ma la Pistacchia, che ha pietà di me e del mio orgoglio, in via di ferita grave, viene in mio soccorso spiegandomi, con pazienza certosina, quale percorso far fare al pennello, affinché acquisisca consapevolezza del proprio fare.

Scelgo un azzurro carta da zucchero, e via di pittate.

Nel frattempo, un gioioso chiocciare di pareri ed esperienze, una manualità più sviluppata, a seconda del soggetto che opera, ed un progettare pindarico sulle sorti ognuna del proprio lavoro.

C'è chi sceglie il rosso lampone, chi usa solo colori molto molto chiari, chi si lancia su un verde pisello, chi alterna l'azzurro carta da zucchero, con il giallo senape. Io sono quest'ultima.

Fase quattro, ultimata.

Si agguanta il micro phon, e si asciuga in modo coatto l'espressione artistica dimostrata, a casa fate si che avvenga manualmente.

Perché c'è chi lo rifarà a casa, e no, non è una battuta.

Ora che, tra le mani, rigiro il mio fiero legnetto, un senso di orgoglio inizia a farsi sentire... un po' come quello che mi suscitava RDog, sputando i dentini da latte, senza nessun grosso merito se non quello di diventare grande. 

Passando le decine di minuti, si intensificano risate e chiacchiere: i mariti, la singletudine, i corsi per diventare mantenute, la decorazione natalizia ideale, il tempo libero... briglia sciolta ed orecchie benevole, sappiamo troppo poco luna dell'altra per aver voglia e modo di giudicare, ci limitiamo ad un ascolto a tratti divertito e a tratti famigliare.

LadyLana entra in azione.
La fase cinque, prevede di staccare lo scotch e di riempire lo spazio lasciato, o i rettangoli rimanenti, con la lana.

I gomitoloni a disposizione sono bellissimi!
I colori e le consistenze, vibrano sotto le mani, nel connubio migliore.
C'è chi sceglie l'oro, chi il blu notte, chi l'arancione quasi fluo... io prendo fucsia e turchese, ambedue morbidi morbidi.

LadyLana mi spiega che non devo fare un nodino in fondo al filo, e tutte le (scarsissime) conoscenze trasmesse dalla SuperNonna, si perdono tra quella nozione, è quella che, alla fine, quando c'è da infilare nell'ago il filo, esso non va ciucciato.

Sono scoperte che segnano.

Rotolo stretta stretta la lana, che, alternata al colore, ha guizzi tattili bellissimi. 

Sono orgogliosa.
Veramente.
E soddisfatta.
Tanto.
Sebbene, certo il mio legnetto sia il più semplice, ha anche un certo flash coloroso, che mi somiglia... in linea ma non troppo insommma!

Ovvio, ammiro chi fa frange da sciamana che scendono dal legno promettendo di diventare quadri belli, o chi crea disegni con il filo direttamente sulla superficie lignea, ma io mi accontento di avere una personalizzazione similare a me, e me la ridacchio sollevata.

Fase cinque, ultima fase, portata con successo a termine. 

Poi, certo, ora dobbiamo stabilire che cacchio ne possiamo fare di stì figli di tronco.

La Pistacchia li ha concepiti come appendiabiti (due fisher, un paio di chiodi, delle manigliette particolari, et voilà, il gioco è fatto!), ma ci propina altre molle suadenti idee: porta collana, bastoncini da arredamento in un vaso, effettivi quadri grazie alle frange modello sciamana, surrogati di alberi di Natale o di mise in place, se messi nel giusto modo. 

Un mondo di idee, alle quali a me viene in mente una linea di bastoni da riporto chic, per cani glamour. 

Foto, selfie, scambi di complimenti e di appuntamenti, al prossimo corso, e si arriva al momento tisana e biscotti.
Ed in questo, modestamente, non mi batte nessuno!

Torno a casa con un sorriso che aleggia leggero, il sorriso di chi vive la spensieratezza come mantra, e alla quale ha fatto bene circondarsi di belle persone nuove, che regalano spunto ed ispirazione.

Son cose belle.
E pensare che non mi è nemmeno troppo spiaciuto aver perso la finale di Pechino!

15 commenti:

  1. Io che ho le mani di pasta frolla non ho mai considerato un corso handmade, però da come la descrivi sembra proprio un'esperienza da provare almeno una volta nella vita. Certo mi dovrò fare coraggio e rassegnarmi al fatto che sarò la piú incapace del corso però non sarebbe male mettersi alla prova e ovviamente godersi il momento di chiacchiere, tisana e biscotti. Ci farò un pensierino! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti prego SOFASOPHIA fallo davvero veramente, perché doversi mettere alla prova con cose differenti, speciali e spettacolari, è un evento piccolo di beltà grande. e perche privarsene? no no, no davvero

      Elimina
    2. Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno a 4:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com lo si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.

      1) incantesimi d'amore
      2) Incantesimi amore perduto
      3) Incantesimi Divorzio
      4) Incantesimi di matrimonio
      5) incantesimo.
      6) Incantesimi Breakup
      7) Bandire un amante passato
      8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio / incantesimo lotteria
      9) vogliono soddisfare il vostro amante
      Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
      attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

      Elimina
  2. Bellissimo! Come demiughe sulla materia! E ogni cosa creata è speciale, diversa da tutte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo è il principio primo SARA, perché fa accendere lo sguardo vedere espressioni di novità che spingono sull'accellerators della fantasia

      Elimina
  3. Risposte
    1. fatte dalle mani altrui DOLCIGRAZIA, solitamente anche io, fatte dalle mie, il risultato non è altrettanto fico, ma inizio a prenderci davvero gusto

      Elimina
  4. Carinissimo, avete trovato un bellissimo modo per ritagliarvi un momento per voi due, poi imparate anche qualcosa, piacerebbe farlo anche a me, io adoro queste cose! *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si FRANCIS, la condivisione del tempo del tutto nostro, è ineccepibilmente il nostro must!

      Elimina
  5. Cosa? Il filo non va ciucciato?
    No. Mi rifiuto.
    Mo' vabbene tutto, ma questo proprio 'gna posso fa'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...invece VIPERO, questa è la regola magna

      Elimina
  6. Perché no il nodino? Pata il mio mondo crolla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MARS non è semplice ma lo dobbiamo accettare... il mondo va in quella direzione

      Elimina
  7. Un'esperienza carina e piacevole, sono contenta che tu ti sia divertita. Io invece sto seguendo un corso che in origine doveva essere di formazione tecnica ma in realtà sono più i momenti a tarallucci e vino che quelli in cui imparo davvero, fa comunque bene all'umore (se non alla competenza!).

    RispondiElimina
  8. Ciao Alice stupendo , creativita' a go go, viva le cose fatte a mano sono preziose! Brava sei "ramificata" in ogni direzione !Ti ammiro, sei forte! Alice for president! Baci !

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!