mercoledì 9 novembre 2016

Donald (non Duck) for president

Lo sdegno per la vittoria di Trump è direttamente proporzionale all'incapacità italica di prenderci le nostre responsabilità.

Facciamo tanto i disperati, e poi ci accontentiamo di sottostare al potere di un governo che non abbiamo scelto, e che non sta risollevando il Paese dalla mano di cemento, che lo fa stagnare.

Irrisorie quisquilie di un popolo che non merita la libertà del quale gode.

Se mi spiace che una donna non sia a capo della più grande potenza del mondo?
Si, assolutamente si, ma la Clinton non meritava questo primato.

Non ch'io sia felice di vedere quella parrucca gialla, guerrafondaia e facinorosa, al comando.

Doveva vincere il meno peggio, visto la scarsità epocale dei due elementi, e non so se si sia avverato il mio auspicio.
Siamo qui.
Inizio novembre, ad un passo dalla fine dell'anno, con un 2017 profondamente destabilizzante a strizzarmi l'occhio, che mi spaventa e mi stuzzica al contempo. 

31 anni dei quali, l'ultimo, trascorso a farmi più domande del solito, sollevando più dubbi, per mettere in discussione più cose, cambiando più orizzonti mentali ed emotivi, e commettendo tanti più errori.

Ed in una mattinata in cui il mondo piange una scelta propria, io mi chiedo se io sia pronta per le mie. 

29 commenti:

  1. comunque fosse andata non sarebbe stato un successo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non fa una piega SILVIA! almeno c'è la carezza della democrazia ad attutire i colpi

      Elimina
  2. perchè ci si arriva preparati e pronti?
    ops...ecco cosa sbaglio.... io arrivo impreparata quasi sempre; azzardo vado e mi butto e comunque andrà SARA' BELLISSIMO: ridere se la scelta era giusta, piangere se la scelta era sbagliata; che poi alla fine la vita va vissuta: si cammina, si corre, si rallenta, si inciampa, si cade, ci si ri-alza e via di nuovo a camminare o a correre ... sempre cosi imparando sempre cose nuove.
    un abbraccio luminoso stellabella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. imparare cose nuove KIKKA, è sempre stato il mio sport preferito... metterle in pratica, facendo inimmaginabili ruzzoloni? già fatto tra le risate generali, e lo scherno del mio cuore, che si è spesso divertito, nelle conseguenze astruse del mio incosciente coraggio. eppure sono qui, e sebbene qualcosa non lo rifarei, sono lo stesso orgogliosa di me

      Elimina
  3. Cara Patalice, è difficile dare ora un giudizio, io sono fiducioso, e credo che il nuovo Presidente, degli Stati Uniti, possa diventare meglio di quanto tutto il mondo aveva dichiarato!!!
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo con te TOMASO, al mille x mille, un po' perché se in tanti lo hanno votato, qualcosa di più rispetto a quanto riportato dai giornalisti italiani, c'è. un po' perché, come suole ripetermi la SuperNonna: il diavolo non è mai brutto come lo dipingono!

      Elimina
  4. E' comunque una scelta democratica, e come tale va rispettata.
    Auguro agli americani di aver fatto la scelta migliore, per loro, e di riflesso, anche per tutti noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto PIRKAF, quello ch'io stessa penso.

      Elimina
  5. Delusione anche per me...Spero che ci faccia ricredere...Pero' è vero a volte non siamo capaci di scegliere per noi nonostante la libertà...Tu a volte mi fai riflettere troppo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sono una specie di antipatico, ma grazioso, grillo parlante MANU... ormai ci avrai fatto il callo!

      Elimina
  6. Io spero non faccia cappelle per quanto riguarda i provvedimenti sul clima.
    A quanto dice, crede sia tutto un complotto. Se gli Usa si tirano indietro, poi Cina e co. che dovrebbero dire? Madonna mia...

    CervelloBacato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CERVELLINO, sicuramente ci troviamo al cospetto di un cospiratore complottista, ma è altresì vero, e ce lo hanno dimostrato i risultati finali tanto a sorpresa, che la visione che noi abbiamo di Trump è distorta dal sistema giornalistico, che più che cronaca, fa gossip di bassa lega, anche negli alti vertici

      Elimina
  7. Non so come giudicare questa elezione. Sarà il tempo a dirlo. Per quel che mi riguarda, non mi piaceva nè la Clinton, nè Trump, con la sua pellicciotta gialla. Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nemmeno io ero schierata, manco per un pizzico MIRTILLO, e nonostante il mio spudorato femminismo.

      Elimina
  8. Dai, scommetto che il 2017 darà le giuste risposte a tutti. E vedremo con occhi diversi anche Trump :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ne sono convinta MOZZINO.
      che vedremo con occhi diversi Trump.
      ch'io ottenga tutte le risposte, non so

      Elimina
  9. Vedila così: qualsiasi siano le tue scelte da prendere, puoi sempre dire che queste non hanno influenza sulla vita di una intera nazione, se non addirittura un intero globo. Mica poco no!? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo solleverebbe la coscienza PIER, se io non fossi di uno stramaledetto egocentrismo, che mi porta a credere che tutto ruoti intorno a me!

      Elimina
  10. Che poi di stì Americani a noi ce frega? l'hanno votato ora se lo tenessero...in ogni caso speriamo in un 2017 decisamente migliore ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. temo, a tratti non leggerissimi PIETRO, che la presa del trono di Trump, avrà ripercussioni anche su di noi...

      Elimina
  11. Non mi piacevano nessuno dei due, una novità di cambiamento sarebbe stato Sanders.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma mediaticamente, CAVALIEREOSCURO, era veramente mal piazzato!

      Elimina
  12. io ho iniziato due anni fa a farmi domande..e di anni ne ho 37 (meglio tardi che mai)..quindi c'è tempo di farsi domande e scegliere la propria strada.
    riguardo al parruccone biondo secondo me è meno peggio di quello che sembra e sicuramente meglio di lei (che detto da una che crede nel potere delle donne non è poco..) bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a tratti ANTONELLA, penso anche io che il valore attribuito alla Clinton sia decisamente troppo.

      Elimina
  13. Saro' impopolare,incivile, te lo dico francamente di entrambi non me ne puo' frega' de meno!Aspetto l'arrivo degli alieni!
    Buonissima giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sei poi così impopolare e sola RITAB, nella tua posizione, anche perché il clima disilluso sulla politica, è dilagante!

      Elimina
  14. Il mondo va avanti, per fortuna la vita continua anche dopo queste elezioni e continuerà pure dopo il fatidico referendum costituzionale del quattro dicembre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. poco ma sicuro INNERESAUGE, e penso che, alla fin delle finite, non sarà poi così determinante il voto, il nostro come quello degli americani. triste, ma dolentemente vero

      Elimina
  15. Se lo avessi scritto io questo post non avrei potuto farlo meglio. Hai nero su bianco i miei pensieri, come se ci conoscessimo da una vita e, invece, siamo solo due persone che la pensano esattamente allo stesso modo.
    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!