lunedì 1 agosto 2016

accenni all'odierno

Venerdì ho saltato la consueta pubblicazione del post, e così mi sono trovata un luglio monco, per volontà ribelle di mancata omologazione.

Che avrei avuto post belli che pronti da propinarvi, ma non mi pareva cosa buona e giusta, ergo ho preferito il silenzio stampa, che il SuperNonno soleva dire che un buon tacere non fu mai scritto, e la Alda Merini che amava le persone che sceglievano con cura le parole da non dire...

Insomma, mi sono accodata al tacito diniego della parola, ed ho fatto finire luglio.

È stato, credo, il mese più aspro di questo 2016.
Anzi sono certa, lo è stato.

Sulla carta, avrebbe dovuto essere il giro di boa, lo scoccare della seconda parte dell'anno, quel fantomatico secondo semestre scolastico, in cui non si può più tergiversare e si mette il turbo, per portare a casa la partita... 

Invece, mi ha fottuta di acre e faticoso, rimpinzandomi di sorprese negative e di una fragilità prominente. 

Ca va sans dire?
C'est la viè, per continuarla alla francese!

Non mi sono stata simpaticissima comunque, sapevatelo.

Questione di sopravvivenza, e di disprezzo verso la me stessa di adesso, si impone la catartica inversione di rotta, nello strenuo convincimento che io ce la possa fare.

Ad uscire dalla melma, ad esempio. 

Mi sono comprata la 500.
Rossa.
Una necessità, dato che la mia vecchia auto mi ha lasciata a piedi, perché io la detestavo e lei lo sapeva benissimo.

Ho un nuovo tatuaggio.
Un fenicottero rosa sulla caviglia sinistra.
Non ha significato speciale o specifico, banalmente è allegro e leggero.
Tanto basta.

Le liste sul blocco di Winnie Pooh, sono aumentate, ampliando le argomentazioni senza ritegno. 
Non ho ancora capito se davvero servano, e quanto e come, ma non mi rassegno a non farne.

Ho smesso di andare al cinema.
Non lo so perché, c'erano un sacco di film che avrei voluto recuperare alla rassegna estiva, ma non l'ho fatto... 
La pigrizia è stato un tratto distintivo di luglio.

Si sono susseguiti molti libri.
L'insonnia non è passata, e leggere rimane la cosa migliore da fare.
Ma nessuno ha l'impronta pazzesca dell'Harry Potter della Rowling, ergo mi ci annoio sopra, senza entusiasmarmi troppo... 

Ho milioni di aperitivi/pizze/merende, fissate nella teoria, da tramutare in realtà nel giro di un mese... sempre nella teoria, non dovrei avere una sera libera una... 
...poi vediamo che succede, che tra il dire e il fare, ci son di mezzo io che sono peggio del mare...

Di sicuro a ferragosto sono in montagna, e, molto probabilmente, la settimana prossima mi faccio 3 giorni di mare... poi c'era in ballo anche un 2 giorni a Torino, che però anche Bologna mi piacerebbe, ma non si sa ancora una ciuffa di niente... e va beh che io la vacanza vera l'ho già fatta, ma agosto chiama ferie... punto.

Ascolto musica pessima, sotto un cielo plumbeo che ha poco dell'estate, tipo "Andiamo a comandare", e con questo ho detto tutto... 

22 commenti:

  1. Risposte
    1. no dai GIULIA, io leggo i post prima di commentare...

      Elimina
  2. Insomma sarai sempre in movimento..buone vacanze ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ferma no PIETRO, quello proprio non mi riesce

      Elimina
  3. Ho letto questo post (non so perchè) come se fosse stessi ascoltando una persona che parla velocissima.... arrivato alla fine avevo un po di fiatone :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...forse BOH perché l'ho scritto io, che sono una a mille all'ora...

      Elimina
  4. Ahaha buone vacanze Pata, che siano una pausa tra un mese orribile e il mese di risalita!comunque con qualunque umore mi piacciono i tuoi post 😉 Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meno male CARAMALU, che io ogni tanto mi trovo decisamente immeritevole...

      Elimina
  5. Amica mia non è che ti dai troppi obiettivi, sempre? Non che sia un male, ma magari aver troppe necessità da soddisfare ti fa perdere in un bicchiere d'acqua. Vivi senza vivere tutto come una gara, una necessità di dimostrare che... sei bellissima come sei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. so che è il problema che ho MARE, o comunque uno dei tanti... voler sempre regolare la velocità al massimo, inevitabilmente ne resto sopraffatta... buon proposito per settembre?

      Elimina
  6. Cara Patalice, io ti consiglio, do provare ha dimenticare tutto!!!
    E goderti per bene le lunghe vacanze, e cerca di essere serena!
    Vedrai che poi tutto ti sembrerà più roseo...
    Goditi la tua bella 500 rossa, ma mi raccomando non correre troppo, so che la 500 ha parecchi cavalli ed è facile correre forte:)
    Ciao e bona settimana cara amica, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai TOMASO che è vero? va molto più veloce di quanto non pensassi quel topolino lì...

      Elimina
  7. Pata, ti volevo dire una cosa un po' alla Mareva, ma penso anche che Luglio fa un pochino schifo pure a me. È un po' insipido, né carne né pesce.
    Godiamoci questo agosto sperando che sia foriero di belle novità!
    Baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo! PIER ci conviene mettere le nostre speranze e riporre le aspettative in un meritevolissimo agosto

      Elimina
  8. Luglio è stato un mese pesantissimo anche per me, mi sento svuotata. E quindi viva agosto...godiamocelo Pata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e lasciamo che sia lieve GIULIALU, perché ne ho proprio di bisogno!

      Elimina
  9. che dirti.... ed è subito agosto.
    :-)

    RispondiElimina
  10. Buone vacanze Pata e ottima scelta la 500 rossa!😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi somiglia VANESSA, mi somiglia tanto

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!