mercoledì 27 luglio 2016

le cose che abbiamo in comune sono zero

Voglio essere una di quelle ragazze da rossetti rosa e tatuaggio fine fine sul polso, accanto al braccialetto Tiffany...

Voglio i capelli lunghi, con i boccoli in fondo che sembrano casuali e forse lo sono, e li voglio castani quasi biondi, miele, impalpabili, perfetti, lucenti

Voglio fare i selfie abbracciata al mio fida, tutti e due sorridentissimi dietro gli occhiali da sole a specchio ed il ciondolo ultimo modello al collo; voglio essere un'influencer, fashionista, fashion blogger, fashion addicted, fashion tutto.

Voglio mangiare gli hamburger giganti, bevendo frappè abbelliti da ciliegine candite, e non imbrattarmi a bestia con la senape, e non fare le facce da esorcismo mentre addento la carne, e indossando un abitino bianco aderente senza che la pancia si gonfi a dismisura...

Voglio avere un'abbronzatura perfetta, senza il segno del calzino o della canotta, senza lentiggini, senza arrossamenti, un bel colore dorato uniforme che dona salute e fascino.

Voglio essere una di quelle che in palestra non suda troppo, che fa corsi di pilates e zumba senza spettinarsi più di tanto, che ha sempre i completini stylosi e coordinati, e che sebbene faccia poco ed un cavolo, ha un sedere più tonico del marmo di carrara!

Voglio trascorrere i weekend tra un locale di tendenza ed un altro, alternando le foto su instagram dei deliziosi e ricercatissimi piatti che mangio, a quelle su facebook in compagnia delle mie amiche, gnocche e tirate tanto quanto me...

Voglio essere presenzialista, non perdermi mai l'ultima inaugurazione o il black friday di quello o questo negozio, voglio essere prezzemolo sociale, inserito laddove ci sono tutti, e sentirmi a mio agio sotto le luci di riflettori di plastica.

Voglio viaggiare dove viaggiano gli altri, tra un weekend a Milano Marittima, uno a Forte dei marmi, ed uno lungo a Formentera...

Voglio partorire un bambino bellissimo, dargli un nome stravagante e tendenzioso, mettergli i cappellini di Zara, e cambiarlo 12 volte al giorno, perché la moda neonatale è figa e rampante, ed il mio bambino sarebbe il più social del globo, con foto copiose e un hashtag dedicato a lui.

Voglio la manicure sempre perfetta, ed il ginocchio senza ombra di pelo, le sopracciglia che mi donino profondità, ed i piedi di velluto.

Voglio che il mio problema più grosso sia la prevendita dell'ultimo concerto della più big star del mondo conosciuto, voglio stare impalata di fronte al pc ad attendere  il momento in cui ticketone metterà in vendita i biglietti, e basta.

Io voglio questa ragazza qui.
Voglio essere lei.
Lo voglio perché la vera io è tutta un'altra cosa.
Non si parla ne di meglio, ne di peggio, anche se si legge qua e là un po' di superficialità, non è quella in discussione.
Io voglio la superficialità.
Voglio quei momenti meravigliosamente ibridi, che stanno alla base della leggerezza, facendo venire meno tutto lo straziante e deturpante, che è tanto, troppo, pesante, ora eccessivo.
Non voglio giudicare chi vive l'apparenza, voglio far parte di loro, e lo voglio fare adesso e qui.
Che sono stufa delle proporzioni sbagliate di una vita in salita.

Voglio volere quel mondo all'altezza dei sogni che ho.

31 commenti:

  1. Cara Patalice, voglio consigliarti, di insistere!!! sempre con il voglio!!! senza stancarti mai!!! forse vedrai che quel voglio entrerà in te, e tu ne sarai convinta che tutto ciò che vuoi sarà sempre dentro di te!!!
    Ciao e buona giornata cara amica, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è uno strepitoso consiglio il tuo TOMASO, perché è strepitoso vivere di voglio dentro e del coraggio sfrontato di percorrere i cammini giusti a farli diventare quotidiano possesso.

      Elimina
  2. la prima cosa che ho fatto leggendoti è stata lacrimare, la prima cosa che ho pensato leggendoti è stata adesso le scrivo, la chiamo le telefono le parlo....la prima emozione che ho provato leggendoti, cara amica, non sn ancora riuscita a decifrarla: mi lascia un pò d amaro in bocca, mi lascia un pò triste, mi lascia un pò scossa.....
    e alla fine mi dico siamo galline dello stesso pollaio snob, e alla fine le ns bimbe interiori si somigliano molto moltissimo. ora tocca mettermi a discutere col nodo in gola che sento, un pò mio un pò tuo e forse un pò di qualche altra "sorella di pollaio"
    un abbraccio snob ma pieno di sincerità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sincerità e gratitudine per tutto il movimento al cuore che mi generi.
      GRAZIE GRAZIE GRAZIE

      Elimina
    2. Sono senza parole. E allora cosa parlo a fare?
      Basta, non parlo.

      Mi viene solo in mente una canzone:

      "...
      ogni ricordo
      è più importante
      condividerlo
      che viverlo
      ..."

      Grazie anche da parte mia! :)

      Elimina
    3. KIKKA ormai sei entrata di diritto nel mio club delle stelle comete, quelle che se le filano tutti un istante soltanto, anche se vivono da tutta la vita, e ce la mettono proprio tutta per essere, adesso e qui. un giorno ce la faremo, e pure tu POLEPOLE, te lo prometto...

      Elimina
  3. Lo voglio anch'io, ma la vita mi ha riservato limoni e allora ci faccio una limonata.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perché tu ANONIMO hai l'astuzia di chi ha compreso l'arte dell'accontentarsi, che non è da tutti

      Elimina
    2. in realtà no, infatti sono mal contenta, però alcune cose non so come cambiarle e altre beh, c'è molto peggio in giro. Fede

      Elimina
    3. ...ma che ci sia "peggio" in giro, basta? nel senso: è un bastevole alibi?

      Elimina
  4. Ti auguro di riuscire ad ottenere qualcuno dei tuoi tanti "VOGLIO", insisti, resisti !!!
    Anch'io vorrei almeno un pò di leggerezza e serenità in più, per me sarebbe già tanto. Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questi "voglio" hanno le proporzioni imperative del volo pindarico, e non portano da altre parti MIRTILLO, ma non per questo non valgono

      Elimina
  5. Eh magari accadesse, però credo che tutti vorrebbero un mondo all'altezza dei loro sogni, anch'io certo, ma purtroppo è difficile riuscirci, però provare non costa niente ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nel tentare, nel compiere il viaggio PIETRO, magari ad uno poi basta quello ed è già felice così... può starci eh...

      Elimina
  6. Questo post è bellissimo, perché siamo bombardati da gente perfetta con vite perfette e splendenti e magre e fashion.
    A volte vorrei avere anche io quella perfezione, quella frivolezza, spensieratezza, perché la mia vita è esattamente l'opposto, come tante altre blogger.
    Mi chiedo come si faccia a vivere così, senza ansia e preoccupazioni, senza routine schiacciante e la verità è che è solo apparenza.
    Spero che tu possa riuscire a prenderti quello che vuoi, che sia più o meno frivolo.
    Se non capito ancora da queste parti, buone vacanze :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sicuramente vivere in superficie è allettante WANNABEFASHION, in special modo per chi si è sempre trovato molto più spesso di quanto non sarebbe giusto essere, nel buio profondo...

      Elimina
  7. Anche io vorrei essere tanti di quei punti che elenchi!
    Tu a me piaci un sacco anche così con quel taglio tanto fashion e stiloso che io non posso permettermi, anche io mi imbratto sempre quando mangio hamburger!
    Dai su tanti punti ce la puoi fare, magari già lo sei agli occhi di altre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio lo sono ad occhi di altre MANU? non so... non pensavo di dover scrivere in braille

      Elimina
  8. Io non mi ci metto nemmeno a fare l'elenco di tutti i "vorrei", che sennò ci faccio Natale!
    Sei sempre la solita ragazza in gamba, se lo vuoi davvero potrai diventare qualsiasi cosa tu voglia.
    Anche se a parer mio vai benissimo così ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...se lo voglio potrò diventare ciò che voglio... è una cosa che la SuperMamma mi ribadisce da sempre, ed io non le ho mai creduto MISANTROPHIA...

      Elimina
  9. non ti ci vedo neanche un po' :) non saresti tu :) però ti capisco.. evviva la superficialità.. quanto fa bene a volte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...dici eh FABYAPOIS?! che noia essere splendidamente differenti da chi ci prospettiamo senza ammetterlo

      Elimina
  10. Cara Pata, voglio anch'io tutte queste cose e citando il Liga Voglio un mondo all'altezza dei sogni che ho *-* però visto che dopo aver arrancato tanto mi rendo conto che non è possibile raggiungere tutto questo mi limito e mi accontento anche se ri- citando il Liga "chi si accontenta gode così così". Però per me tu sei speciale come sei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speciale non lo so GIULIALU, ma è bello sapere che qualcuno pensi questo di noi... ergo grazie! per il resto temo che le nostre aspettative siano sempre così veloci a volare alte che ci deludono per forza

      Elimina
  11. Anche io, Pata.
    Non accontentiamoci, che chi si accontenta gode solo a metà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. accontentarsi LUDO, quanto mi ci sono impegnata per far entrare questo concetto nella mia bacata testolina, e mai una volta una ch'io ce l'abbia fatta!

      Elimina
  12. Senti Alice allora:
    i capelli biondo miele col boccoletto e i rossetti rosa sono rimediabilissimi! Il corpino bello ce l'hai, il faccino pure e siamo gia' a cavallo!
    Per il cibo senza fare facciacce prendi una porzione piccola, attenta alle salse!Per le lentiggini guarda che sono ganzissime danno un'arietta proprio snob!E l'abbronzatura viene bella in ogni caso,non temere!
    Io credo che tu non abbia bisogno di molto in palestra! Fai qualche mossetta con un bel completino, fai finta cosi' non sudi ,stai in compagnia ti "selfizzi" ogni tanto!
    Ai peli, sopracciglia e piedini di velluto ci pensa l'estetista e poi ti vedo sempre "regolamentare" per questo!
    Tu sei carinissima , intelligente, simpatica, ironica, anzi autoironica ...certo, vorrei tanto che tu potessi realizzare questo desiderio di rosa, di leggero,di cose lievi...lo so.. lo so..ti auguro un mondo rosa e dolce che ti avvolga! Un grande abbraccio sei adorabile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma che nervi quando siete ANONIMO voi che mi scrivete cose che io sento che mi conoscete... desiderio rosa che non si arrende a giacere con gli altri sogni in un cassetto ingombro... chissà, la vita riesce ad essere ancor meno prevedibile di me

      Elimina
  13. "Voglio volere quel mondo all'altezza dei sogni che ho." NOn sei la sola.
    È quello che voglio anch'io, e soprattutto ho bisogno di leggerezza,anche se quello che voglio non è quanto scrivi di tu ma di fatto vorrei un mondo all'altezza dei miei sogni.
    E come lo auguro a me stesse lo auguro anche a te di riuscire a costruirlo il tuo mondo, un mondo che io credo,per quel poco che ti conosco,è molto di più di quello che hai descritto in questo tuo momento di stanca, ma credi ti comprendo davvero.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un lavoro stancante CAROLINA, che giocoforza ci rende estenuate ma instancabili: operaie specializzate in fallimento!

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!