lunedì 4 luglio 2016

Amati come se non ci fosse un domani

L'invettiva contro le donne era un pro che non si può ignorare...

Sono anni ed anni che sono femminista ai massimi livelli consentiti, giusto quel pizzico in meno, che mi consente di mantenere fede alla cavalleria... 

Ovvero, sarò anche femminista, ma se un uomo vuole aprirmi la portiera, o offrirmi una cena, mica dico di no in nome dell'uguaglianza!

...è solo che il romanticismo è un dato di fatto opinabile a tratti, e mai uguale per tutti... 

In questo periodo ho parlato di uomini, relazioni e rispetto, come se non ci fosse un domani, rendendomi conto che la visione che ognuno ne dà, è talmente opinabile che la generalizzazione è capostipite dell'utopia più pura.

Gli uomini e le donne NON sono uguali, e non si tratta di uguaglianza universale riconosciuta o riconoscibile, ma di alterazione visiva e sensitiva.

Maschi che ragionano con il pisello, convinti di toccare le donne con la bacchetta magica, o di avere arti amatorie ai livelli di Casanova, ce ne sono veramente moltissimi, ma ancor di più sono quelle fanciulle che sottostanno ad una specie di patto di non belligeranza, pur di avere le briciole.

...ma dai cazzo...

Non faccio la fenomena, ammetto senza riserva che sono la prima ad esserci caduta, e a cadervici ad intervalli regolari, intervallata da una specie o sottospecie di regolamento ormonale e divino, che mi fa barcollare e mollare, proprio a me che dedico il mio fervore compositivo a smantellare il predominio maschile, sulla buona creanza femminile. 

A Brescia, si suol dire, "sancules", una nefandezza dialettale che tradotta con finezza, suona come "vada al diavolo", e che predicare non è mai abbastanza! 

E pur credendo in questo sovrano scollamento di spalle, non mi stanco di supplicare divinità più grandi di me, alle quali ricorrere con cadenza tragicamente frequente, o di interpellare un muto fato, con giochetti da "libro delle risposte", pur di possedere ineluttabili lisciaggi al cuore tormentato...

Perché rapporti, sentimenti, e mal d'amore, non sono poi così trattenibili dentro i confini del buon senso, ma sfuggono a noi stesse, con un viscido movimento di cosa, degno del più perfido sir Biss... 

Quindi nulla, ci dobbiamo rassegnare a combattere contro i mulini a vento dell'irragionevolezza?

...non per forza di cosa...

Ricordatevi sempre chi siete.
Non è affatto detto/scontato che dobbiate sottostare all'under the train Style, in un loop più nero della pece.

Ricordate sempre che il dispiacere deve fare il suo corso. 
Non vi si impone di fare le eroine sempre e subito, regalatevi attimi di lutto da sanare con gelato ed alcool. Ma che siano attimi brevi. 

Ricordatevi sempre che siete le peggior sceneggiatrici drammatiche che ci siano.
Laddove leggete tragedia, magari c'è solo un rinculo negativo. Il chè non significa che dovete illudervi di chissà cosa, ma manco avere il cappio al collo per un'interpretazione fallace, data dall'eccessivo scoramento.

Ricordatevi sempre che il karma è qualcosa di pesante e vendicativo.
Non è poi così pindarico pensare che certe cose si risolveranno da sole, e non per forza l'appannaggio non sarà vostro...potreste ricavare presto soddisfazioni diaboliche, sappiatelo.

Ricordatevi sempre che non siete le uniche.
Queste cose le abbiamo vissute e subite quasi tutte, e tutte siamo state delle imbecillì... Ca va sans dire? Mal comune, mezzo gaudio... Guardate chi è diventata Emma a furia di calci nel culo amorosi...

Ricordatevi sempre che i film prendono spunto dalla realtà...
...oh, una possibilità su non so quante che voi viviate la favola c'è... 

Ragazze, contate su voi stesse.

L'amore è bellissimo, il sesso una spettacolare distrazione, la vita a due un lusso da concedersi... ma che voi stesse sarete l'unico punto fisso nei secoli dei secoli, è una verità che non si discute.

17 commenti:

  1. Cara Patalice, mi pare che lo ha già detto, che mi piaci, le tua chiarezza di esprimerti ti rende molto simpatica, e sempre divertente...
    Ciao e buona settimana, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che stella che sei TOMASO, è sempre un piacere vero ricevere una tua visita

      Elimina
  2. Questo vale anche per i maschietti? Secondo me sì. Siamo noi con noi stessi alla fine della giostra, per cui va bene i drammi, i pianti, i fazzoletti mocciolosi e i film tristi. Va bene pure Tiziano Ferro, ma poi gambe in spalla e si va avanti. Amandosi ancora di più magari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che vale anche per i maschietti PIER! come diceva Alda Merini la sensibilità non è femmina, è persona!

      Elimina
  3. "Ricordatevi sempre chi siete."
    Amen.
    Grazie per questo post altamente meditativo. Grazie. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. valiamo molto di più di quanto non diciamo a noi stesse POLEPOLE, e questo è un peccato a dir poco mortale!

      Elimina
  4. Ripetersi trenta volte al giorno "perchè io sono io... perchè io valgo" e non per la l'oreal.
    Bacio stella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no la l'oreal decisamente non ci interessa, serve farlo per noi stesse PATRICIA, ed essere orgogliose di noi quando lo si fa!

      Elimina
  5. Hai perfettamente ragione...buona serata!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amo aver ragione CARMEN, è probabilmente la cosa che amo di più...

      Elimina
  6. Tosto riuscire a tenerlo presente... ma puoi incontrare anche la persona per cui valga sovvertire la regola aurea.. perché lui/lei pensa a te più di quanto - incredibile ma possibile -non lo faccia tu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...vorrei fosse così FRANCO, lo vorrei un sacco...

      Elimina
  7. Condivido tutto parola per parola!!
    Quanta saggezza Pata!!
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ci si convince della bellezza MANU, ma non ce la mettiamo tutta per viverla, una vera sciocchezza...

      Elimina
  8. Già il titolo del tuo post dice tutto, perché in effetti dovrebbe essere sempre così ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...in effetti PIETRO, dovrebbe proprio...

      Elimina
  9. Hai proprio ragione, ma a volte è difficile ..
    Grazie della visita e sopratutto di avermi fatto conoscere il tuo blog. Tornerò a trovarti.
    Marina

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!