venerdì 27 maggio 2016

Per essere felice, comincia a provarci

...ma quando pensate al futuro, a voi, non viene stra voglia di viverlo!?

ieri mattina l'esordio del mio utilizzo quotidiano di facebook, è stato sancito da questa frasona di cattiva cattiveria, che ha riscosso entusiasmo, like e pure qualche parere contrario...

partendo dallo splendido splendente punto di vista che la vita è una sola, e sprecarla è da perdenti bimbiminkia [...così, tanto per essere teneri...] ho elaborato una semplice ed efficace teoria sul futuro, basata principalmente sulla completa consapevolezza di un sano egoismo che muove le montagne: sii felice!

dopo aver esaurito gli applausi e i "grazie al cacchio", vi esorto a pensare a quanto tempo trascorrere compiendo atti che vi rendono lieti... all'impegno che mettete per sorridere ogni giorno... alla predominanza che date al problema, rispetto alla soluzione... all'ardua conquista del bello, rispetto alla facilità dell'accontentarsi... al grado di riconoscenza che accordate ogni giorno alle piccole cose... 

dire la verità, l'appannaggio dove se ne sta? 

c'è una fotonica frase di Tolstoj che dice: "Se vuoi essere felice, comincia!" ed io ho iniziato a crederci...

cioè, io non sorrido perché sono scema, con la testa vuota, e senza alcuna preoccupazione o problema al mondo; io sorrido perché non farlo è la stessa identica cosa, non mi porterà ne avanti né indietro; non mi toglierà la tristezza che magari celo, ma il mondo di me dirà che sono bella. 

...perché che voi siate Emma Watson o Nonna Papera, se sorridete siete più belle... non ce ne sono di cazzi! 

scherzi a parte, io la ricetta della felicità non ce l'ho, ci hanno provato Muccino Big Brother e Will Smith, ma anche loro sono messi a merda a tratti [piu il primo a dire il vero... ], ergo vi butto lì un paio di ingredienti che ho usato io:
* tagliare i rami vecchi 
amicizie scadute, o che sanno di rancido... via via via! che il tempo che le nostre impegnatissime vite ci dà, è poco, veramente avete voglia di sprecarlo?!
* eliminate una delle nostre menate
...che tanto lo so io e lo sapete voi che ne avete più di una... ecco, sceglietene una [l'allergia al junk food, la fobia di non piacere, la felpa aggrappata ai fianchi per nascondere le chiappe...] e depennatela.
non è facile, dite? 
perché, ci avete mai provato davvero?
* fate amicizia con voi
potete anche essere piacevoli, sapete?
dietro le mille pare, i difetti evidenti, e le elucubrazioni che vi imbronciano, potreste scoprire personcine che valgono la pena di un gelato in solitudine, o di un pomeriggio al parco in compagnia di musica o libro... 
* diventate "yes girls"
perché è un dato di fatto che, di primo acchito, ad inviti e proposte si pensa "no" e si dice "vediamo"... 
e se vi abbonaste al si?
così, per provare... per una settimana...
ah, state lontane dai signori che si aggirano nei parchi con impermeabili, dai quali spuntano mocassini con risvoltini troppo alto...
* smettete di lamentarvi
che voi elenchiate al mondo i vostri drammi, o vi teniate per voi le magagne, non cambierà assolutamente nulla... ma sarà più piacevole parlare con voi...
* ogni giorno, fate qualcosa che vi rende felici
sdraiatevi sul divano a guardare "Futurama"; fumatevi la sigaretta che vi manca da quando avete smesso; comprate fiori da mettere sul comodino; bevetevi una cioccolata calda anche se ci sono 30 gradi; andate al bar per il caffè; prendete i biglietti per il concerto che volevate vedere... Fate qualcosa di bello per voi. Sempre. Tutti i giorni. 
* intraprendentissima tu
quel messaggio che non vuoi mandare, quella domanda che hai paura a fare, quel l'aumento che titubi nel chiedere, quel campanello che non ti seni di suonare...ma che cavolo! e fallo no!?

Buona vita amici

44 commenti:

  1. Ti adoro PUNTO. Felicità è fare tutto ciò che scrivi e anche di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...molto di più FETTAPARADISO, ed ognuno può declinare s proprio modo!

      Elimina
  2. Andiamo di pari passo Patalice :-)
    Ho iniziato a provarci concretamente anche io e la cosa mi piace molto!!!

    The Princess Vanilla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sa regalare emozioni con le stelline negli occhi PRINCESSVANILLA

      Elimina
  3. Pure la mia nonna novantunenne mi dice sempre che devo sorridere sennò son brutta :) Hai ragione Pata..e poi sorridere attira sorrisi e altre cose belle..Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma ha ragione la tua nonna CARAMALU, sorridenti siamo più meglio!

      Elimina
  4. D'accordo su tutto, quoto al 100% ;-)))))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vivere allora, proprio così, con tanto di sole in fronte ROBERTA, mi raccomando!

      Elimina
  5. Note molto positive e sagge :D Questo post mi inspira tanta freschezza e gioia! Grazie <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è tutta la freschezza e la gioia delle quali sono capace NHIVIEN

      Elimina
  6. Come non potrei essere più d'accordo con il tuo pensiero, io vivo alla giornata e nonostante tutto rido sempre...buona vita anche a te ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche perché non possiamo fare altro PIETRO, che essere ben predisposti nei confronti dei nostri mondi, sperando ci ricompenseranno con un sorriso!

      Elimina
  7. bellissimo post..
    sarà perche di mio rido spesso ..anche quando son rasoterra cerco di trovar qualcosa di bello che mi dà l'input per continuare la camminata.. di 'sta vita ..poi un mio "maestro" diceva :quando sei con il muso a terra invece di lamentarti guardati intorno ..potrai vedere dei fiori ,bellissimi sassi ..e molto altro ancora ...ah e anche della cacca di cane ...questo ti dà il motivo per schivarla e tirarti sù!! ..ahhh ..ognuno ha i maestri che si merita .
    ^_^
    buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh TISSI, non si può dire che il tuo maestro fosse scevro di ironia, anzi credo sinceramente sia un punto di vista che riassume ben bene la vita di ogni giorno!

      Elimina
  8. Io sono Nonna Papera ed ho un sacco di casini, eppure sorrido...sorrido tantissimo tant'è che ho un sacco di rughette attorno agli occhi ed alla bocca. E sai una cosa? Non vedo l'ora che se ne aggiungano altre.
    Sorridere non è solo un'attitudine, è davvero un impegno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai detto una cosa sacrosanta SONTYNA, nella quale credo fortemente: sorridere è un impegno!
      Bello.
      Che ci prendiamo con noi stessi per rendere grazie alla vita stessa che abitiamo

      Elimina
  9. Mi hai caricata con questo post. Sei figa Pata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...diciamo "un tipo che piace" LUDO...

      Elimina
  10. Sono convita che un approccio positivo, aiuti in generale, per contro non credo nel "sano egoismo", fare il proprio dovere, quando ci tocca, anche se costa fatica, ci fa stare un po'meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'equilibrio lo si deve trovare noi stessi, nel quotidiano e nel sentimento che ci anima SARA, che tutto può essere giusto e sbagliato, ed è questione di sfumatura

      Elimina
  11. Una delle cose più belle che mi sono sentita dire al lavoro è che col mio atteggiamento sempre disponibile, calmo e sorridente faccio star bene la gente. Ci vuole tanto poco, no? <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "ci vuole tanto poco" è un modo di dire che mi è sempre piaciuto tantissimo MARE, perché è assoluto riassunto di un metro di misura che appaga.
      ed è vero, un atteggiamento pacato e misurato, incline al sorriso e alla buona predisposizione fa il suo

      Elimina
  12. Sto lentanmente riguadagnando il mio presente, per il momento sono curiosa di vivere questo, ma...i tuoi post fanno tanto bene al cuore, Pata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh riappropriarsi del proprio oggi G, non è cosa da poco... anzi denota un grado altissimo di intelligenza emotiva che non va affatto sottovalutata

      Elimina
  13. no, che futuro, alla mia età.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non c'è età per non avere o pensare al futuro FRANCESCO, ed ho per di più appreso, che chi corre ha un panorama futurista molto più spiccato

      Elimina
  14. Patalice ti voglio come life coach! Hai scritto parole motivanti e d'ispirazione. Io sono della scuola homo faber fortunae suae, quindi non posso essere più d'accordo con il tuo discorso. A volte, però, sentirsi spronati da qualcuno che non sia la propria voce interiore aiuta, quindi grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi offro volentieri SOFASOPHIA, e lo farei anche con predisposizione ed abnegazione totale! ciò detto anche io penso che, il destino è il destino, e forse è scritto, ma noi abbiamo scolorina e correttore alla mano

      Elimina
  15. È stupendo questo post.
    (avevo bisogno di leggere qualcosa di simile...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. passa che di buon umore e motivazione KTML, tento di elargirne quanto più possibile

      Elimina
  16. HAI PROPRIO RAGIONE! a non sorridere non è che si stia meglio, e allora tanto vale provarci!
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AMRITA non credo che un sorriso possa aggiustare proprio tutto tutto, ma sono certa che ogni momento trascorso a piangersi addosso, sia momento perso

      Elimina
  17. O_O che post, è un piacere leggerti!!!

    RispondiElimina
  18. Eliminare le amicizie false-Fatto
    Diventare una yes girl vale anche se inteso nel senso che non dico mai di no a chi mi chiede aiuto?xD se si -Fatto
    Trovare qualcosa che mi faccia sorridere almeno una volta al giorno -Fatto

    Sono sulla buona strada!Chi lo avrebbe mai detto!
    (non è vero, lo stesso ogni tanto ho i miei 5 minuti di infelicità auto-indotta che sono sempre più di 5 minuti xD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...però ti concentri sul bello PAOLA, che non è poco...
      certo che l'infelicita auto indotta è un'arma che ci propone il destino per punirci, ma a me non finisce di piacere anche quella... nel senso che la disperazione fa risultare più belli intensi e veri i colori

      Elimina
  19. Nessuno ha la ricetta della felicità, hai ragione cara Pata. Però i consigli che dai sono tutti ottimi, eliminare i rami secchi ed evitare di frequentare quelle persone che hanno il potere di avvilirti o farti star male perché hanno un atteggiamento negativo è già un passo avanti. Fare qualcosa ogni giorno che ci faccia star bene senza sensi di colpa, ogni giorno trovare qualcosa di buono in se stessi e magari poi accade che si trova del buono anche negli altri ecc :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il bene genera bene GIULIALU, questo non posso non pensarlo, perché è il mio impegno quotidiano nei confronti di me stessa ad avermi educata a pensarlo

      Elimina
  20. Ciao Patalice, sono quella dei muffin light, ricordi? Mi sono iscritta al tuo blog, nel quale spesso faccio un giro. Mi farebbe piacere venissi ancora a trovarmi : lachicchina.blogspot.com! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. visto che i muffin light strizzano l'occhio alla mia pancreatite in perenne vigilanza, CHICCHINA, verrò ancora a trovarti...

      Elimina
  21. Che bello questo post, trasuda positività da ogni lettera e spazio che lo compone. Per me scegliere la felicità è stata una cosa legata inevitabilmente a una dose di sano egoismo. Chiudere un'amicizia tossica. Allontanarmi da persone che magari avrebbero avuto bisogno di aiuto, ma si sono rivelate "vampiri psichici", ovvero quelli che quando ti parlano dei loro problemi finiscono per succhiarti via ogni energia. E per quanto riguarda la yes girl… uhm, la vedo così: quando dico no a un'uscita, non sto dicendo 'no' agli altri ma 'sì' a me stessa, perché in fondo per me passare una serata avvolta nella copertina con una tisana bollente e una serie tv da guardare compulsivamente un episodio dopo l'altro, è una figata :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai perfettamente interpretato il mio stesso modo di essere una yes girl MECHANICALROSE, e debbo dire che mai nella vita penserei di non essere predisposta a me stessa e alla mia felicità... raramente riesco a non essere egoista in ciò che scelgo di fare ed in chi decido di essere

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!