lunedì 2 maggio 2016

random di inizio maggio

Aprile è un mese che uno ci deve pensare su un attimo.
...che anche se è praticamente alla fine, dopo la torpida indolenza di marzo, ha un fracco di responsabilità, tra le altre cose...

Innanzitutto, la primavera è iniziata e ci sono tutta quella serie di effetti collarterali, che ti fanno inscenare tremibonde battaglie versus il buonsenso e la buona misura:
* ormone che sbarella;
* spossatezza cosmica da ora tolta;
* respiro da carlino asmatico a causa dell'allergia;
* frenesia da uscita perché le giornate sono più lunghe;
* dilazione del senso del dovere...
eccetera eccetera

Sembrano cose di poco conto, cose posponibili, ma non lo sono, fidatevi.

Maggio poi, sembra esasere iniziato nel modo meno canonico possibile, se si pensa che è la primavera per antonomasia...

Freddo, umidità, domeniche da trascorrere sotto il piumino, con l'ennesimo libro di Harry Potter aperto, e la strenua volontà di tergiversare  perché è l'ultimo capitolo, ed io dopo come faccio?

Quando ho fatto il cambio dell'armadio, era un caldissimo lunedì pomeriggio, di qualche settimana fa.

Rivedere i vestiti estivi è sempre un gran bel momento.
L'ho fatto un po' [troppo] presto, perché ero stufa dei maglioni, poi però mi è preso il panico da T.shirt, avete presente quando vi dite che forse è troppo presto per passare al binomio jeans e maglietta, e morite di ascella pezzata, dentro maglioni esageratamente pesanti?
Ecco...
Io sono quella lì!

Quella che adesso sta morendo di fronte al condizionatore a palla, con la canotta di flanella sotto il maglioncino di cotone... 

Arriva il weekend, e mi godo il matrimonio di un'amica alla quale voglio davvero davvero bene; lei è bellissima, la cerimonia inattesa e piacevole, leggo una mia prosa pensata per loro, si complimentano in tanti [Dio, come vorrei fosse il mio lavoro...], mangio troppo, e trascorro il sabato con la glicemia alle stelle, però un sabato sera sotto il plaid con le mie 6 zampe predilette, è bello e piacevole...

Arriva una domenica che piove, tanto, e quando nel pomeriggio, qualche avvisaglia di sereno, cede il passo, esco coi miei migliori amici a fare merenda.
Prendo una cosa cicciosissima e deliziosa, che quando finisce spiace sia durata così poco.
Parliamo e ridiamo molto, perché a noi piace fare così, ci piace vivere, in barba a tutto e tutti.
Appuntamenti, cose da fare, persone da squadrare, regali da richiedere al mondo social, feste di compleanno bio-vegan da organizzare [per scherzo, eh...], critiche da non trattenere... i miei pomeriggi con la mia famiglia d'elezione sono così... carichi di molto, perché sostanzialmente privi di tutto.

...che poi si torna a casa, e si trova un marito triste triste...
Brivido perde l'ennesima partita, la sua squadra è retrocessa, è di umore pessimo e di vedute strettissime... gli è andato tutto malaccio quest'anno... dice.
Vorrei, ma non posso mentirgli dicendogli il contrario, e capisco la sua amarezza, che mal sopporta.

Poi mi viene in mente una frase sfruttata, trita e ritrita,m tatuatissima, e abusata a più non posso: PER ASPERA AD ASTRA, e a vedo vera come poche altre cose.
Per me, per lui, per la mia famiglia...
Non uno spruzzo di sole in un cielo grigio, piuttosto la promessa di una  felicità rincorsa, e fino ad adesso, irraggiungibile...

Ma chissà, dicono di gioire quando tocchi il fondo, perché da lì, si può solo risalire...
E' giunto il momento di prendere la rincorsa verso l'alto...





13 commenti:

  1. ed è la verità. Quando arrivi alla fine, tutto ciò che puoi fare è prendere consapevolezza di ciò, raccoglierti tutta e saltare.
    Da lì puoi solo salire. :-*

    RispondiElimina
  2. Mamma mia è periodo nero per tutti... speriamo almeno che questi detti siano veri,perché anch'io non ne posso più!!!

    RispondiElimina
  3. Eh no, niente paturnie, prego!
    Io ho iniziato maggio con una bella influenza, ma usando parole non mie spero sempre che il meglio debba ancora venire....

    RispondiElimina
  4. Io ancora dormo con il piumone..mi piace stare al calduccio ;)

    RispondiElimina
  5. Io odio maggio. Sempre odiato. Non dormo otto ore consecutive da una settimana. Sono così giù di morale che ho ri-ri-ri-ri-riletto Harry Potter anche io (le sue avventure per me sono un toccasana contro il malumore, ma funziona solo quando ho il naso incollato al libro).

    RispondiElimina
  6. Solo dal fondo hai una base solida da cui partire. Le fondamenta poste su un terreno cedevole, sprofonderanno.

    Per l'aprile in sé non ci trovo nulla di strano. Il tempo fa ormai ciò che vuole, in qualsiasi stagione.

    RispondiElimina
  7. great blog! I like it very much
    It is full of energy and it is in the beautiful
    I have a question for you, would you agree
    follow for follow? your blog is amazing!
    kisses from Poland :*
    ayuna-chan.blogspot.com

    RispondiElimina
  8. Aprile è stato il mese dell'allergia.
    Adesso è tornato l'inverno forse è per questo che ho smesso di stare male.

    Mi dispiace per la retrocessione :( bisogna rimboccarsi le maniche e cominciare a lavorare per la prossima stagione.

    :-*

    RispondiElimina
  9. Pata mi sa che eri troppo ottimista quando hai fatto il cambio d'armadio!

    RispondiElimina
  10. Che sia un bellissimo volo..

    RispondiElimina
  11. Mi associo Patalice, mi metto dietro di te a trenino zitta zitta così se mai tu becchi l'onda...
    ps: io faccio il contrario, lo faccio anche io sempre troppo presto e poi non cedo anche se ci sono 3 gradi e diluvia, l'ho fatto ormai quindi devo vestirmi leggera... e vai di smadonne e broncopolmoniti.

    RispondiElimina
  12. Io ho ancora il piumino... sono freddolosa!!!!

    RispondiElimina
  13. Fortunatamente sono esentato da allergie e affini, ma tra l'ora tolta e un senso di spossatezza che si palesa appena apro gli occhi la mattina, la primavera (o presunta tale) è un periodaccio. Come se qualcuno mi bastonasse tutta la notte mentre dormo...

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!