venerdì 4 dicembre 2015

A dorso di un unicorno

...va di moda tingersi i capelli di turchese, violetto, rosa fucsia, grigio azzurro...

Una testa arcobaleno, rubata a punk e londinesi anni 80, che sa di unicorni e di fiabe della buonanotte. 

Mi ingolosisce questo modo di essere, questa moda che va oltre il modaiolo, per approdare sulle sponde dei sogni, in un emisfero tanto cavalleresco quanto ribelle... 

Ovviamente sono colori che non adotterei mai e poi mai... 

Vuoi che non ho l'età, vuoi che non posseggo il giusto stile, ma quel mai da non dire mai, mi risuona dentro stuzzicando neuroni e ormoni... 

Sapete perché mi piacciono tanto? 

Perché l'idea che la moda sia "da favola", che rubi le idee alle principesse, che si nutra di arcobaleni e che scappi verso l'infinito e oltre, è un regalo che i grandi non sanno farsi, e lo rimpiangono, ma che gli adolescenti non approvano, anzi lo rifuggono... 

Invece in questo frangente styloso, vedo un po' di rivincita sulla perdita di innocenza globale e globalizzata, come qualcosa che debba essere quantomeno annichilito dall'utilizzo no sense di artifici estremi.

I capelli colorati, ad esempio.

Una volta manifestavano [non violentemente] con cartelloni, focolai dove bruciavano reggiseni, o facendo all'amore in modo folle ed incondizionato... 
Oggi, che la politica è sempre più disfatta, oltre che disfattista ed inutile; nelle vite di giovani che vengono detti senza valori, queste reazioni di forza dicono molto più di quello che non siamo disposti a sentire... 

Parlano di un mondo favoloso, perché da favola, reattivo nel suo diritto di essere, sebbene ancora loro, i ragazzi, non lo conoscano, perché tutto, oggettivamente, gli viene mostrato per quello che è, nel suo vestito peggiore, tra degrado e mestizia. 

Sarà che io vedo una cosa più grande di quella che è, sarà che io vedo i ragazzi molto meno peggio di come li dipinge la società, ma vedere che c'è speranza, che c'è colore, che c'è un urlo che dice "io esisto" è qualcosa che mi fa propendere tremendamente per il bene!

28 commenti:

  1. Io esisto.

    Questa frase è autentica, e non vale solo per i giovani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. decisamente no LUDO, prende per mano un po' tutti, rendendoci un po' tutti protagonisti...

      Elimina
  2. A me sembrano i capelli degli anime, tipo Chibiusa che li ha rosa.
    Comunque la vedo come te sui ragazzi di oggi, è anche per questo motivo che ho fatto Onirica.
    E se bisogna parlare coi colori, va sempre bene^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Alla mia piccolina i capelli stile princess celestia piacciono molto... Ovviamente ne parleremo quando sarà più grande. ;)
    I capelli super colorati possono anche a me , ma anch'io per età e stile passo e rimango nel sobrio, ma quando li vedi sulle ragazze mi piacciono moltissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che le bambine le guardino, convinte che Elsa Anna And company siano approdate, EMMEGI, è cosa buona e giusta...

      Elimina
  4. Il colore come rivincita mi piace assai! Almeno e una forma non violenta di affermare se stessi
    Lalu
    Www.ilquadernodilalu.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni forma di autoaffermazione dovrebbe, a parer mio LALU, prescindere dalla violenza. Perché la libertà tua finisce dove inizia la mia!

      Elimina
  5. I capelli colorati son sempre piaciuti molto anche a me, tanto che fin da ragazzina ho sfoggiato sfumature cromatiche degne degli anime migliori: rosa, fucsia, blu, verdi .. poi, come dici tu, crescendo certi colori smettono di poter essere stilosi in testa a me :)
    Ma non rinuncio, tutt'ora (a 37 anni) al mio nero catrame con le sfumature blu.
    E on rinuncio ad affermare me stessa "esistendo"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non devi permettere a te stessa KATIU, una inversione di rotta verso un inquadramento troppo forzato, che se sfumature blu devono essere, che siano!

      Elimina
  6. io ho sempre sognato i capelli blu, fin da quando ero piccina... ma non ho mai trovato il coraggio di farmeli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e falli ora FEDERICA che la moda lo richiede, no!?

      Elimina
  7. Fortuna davvero che i più giovani siano sempre capaci, nel tempo, anche di un solo gesto per affermare se stessi, gridando in faccia ai disillusi "io esisto!". Se ciò passa dai capelli colorati, sta benissimo ;)
    Neppure io voglio che ai ragazzi arrivino soltanto "mestizia &Co.", meritano decisamente di meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alle volte penso ai miei anni giovani GIO; ho 30 anni, non che sia vecchia, ma ho perso quello sguardo incantato e sognante che travestivo di una maturità che ora non è opzionabile, e vorrei scuotere tutti quelli che mi vedo attorno, e convincerli che si può essere leggeri, senza per questo degradarsi

      Elimina
  8. io esisto. coi miei diciotto anni compiuti da otto giorni, i miei capelli lunghi, ma non tinti (che boh, più che altro l'idea di tingermi i capelli, come del resto di tagliarli, mi suona blasfema XD), i miei sogni, i miei libri, le mie canzoni, i miei amici.
    ed esiste mio nonno che ha novantun anni e non si ferma, che scrive della guerra in cui è partito soldato, compone poesie d'amore per la nonna in tedesco e suona l'armonica.
    grazie per le meravigliose parole che hai scritto, che testimoniano il fatto che sì, anche tu esisti ;)
    minerva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che belli i tuoi 18 anni MINERVA, che non somigliano e non scimmiottano, solo chiedono di essere accettati per ciò che sono, e per quel surplus [vedi le storie del nonno...] che ti suffraghino... una sola postilla, a 30 amerai il corto, e faticherai a separartene...

      Elimina
  9. Sono d'accordo che il mondo dei giovani, degli adolescenti di oggi è un mondo coloratissimo. Tingersi i capelli di viola, di azzurro o di verde vuol dire opporsi con valori di ribellione forte agli inesistenti valori degli adulti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché gli adulti hanno lo strano ed urgente bisogno di omologazione ordinata ed ordinaria AMBRA, e lo dico con la consapevolezza di ciò che sono io stessa... La tenerezza che ispirano loro, è la follia momentanea che richiama una sorta di revolution!

      Elimina
  10. A me i capelli colorati piacciono tantissimo. Ma poi ho paura di starci di merda o di non venire presa sul serio ai colloqui. Tristezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco la faccenda "presa sul serio", purtroppo ha il suo effettivo peso MAREVA... vorrei poter dire "ma chissenefregaaaa!!!" ma non si può fare quando giochi con gli adulti, perché le loro regole sono tele immacolata di facciata...

      Elimina
  11. Sono belli questi capelli colorati sulle teste giovani, mi danno allegria e fiducia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fiducia GIULIALU...
      Altra bellissima parola, diciamocelo!

      Elimina
  12. mi piace moltissimo questo post e questa tua visione della vita e della realtà.
    Allora W gli unicorni e i capelli colorati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È che mi sono addomesticata così MANUELA, ed ora, ha finito col venirmi naturale... Anche il buon umore è questione di allenamento!

      Elimina
  13. Che bello questo post... Ho sempre amato i capelli colorati, fosse per me e per i miei 23 anni i capelli sarebbero viola, azzurri e fucsia, colore ovunque soprattutto in testa...Al liceo io e la mia migliore amica che era anche la mia compagna di banco ogni due mesi avevamo i capelli di colore diverso rossi fluo, viola, vicino al fucsia... Poi con l'università e il lavoro, e anche i capelli ormai rovinati, abbiamo smesso...Ma sai, un infermiera con tutti i colori del mondo in testa io la adorerei, ma i miei pazienti un pò meno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...dipende dal reparto in realtà FEDERICA...
      e poi no, nemmeno, credo che lavorare nei posti di sofferenza abbia un carico emotivo allucinante, che però può essere traslato in una botta di ironia colorata ed iconografica...

      Elimina
  14. Ciao Patalice! Bellissimo questo post! E bellissima (a mio parere) la moda dei capelli colorati...molto giappo! E da buona amante del Giappone ne apprezzo questo lato estetico! ;-)
    Vedo il colore nei capelli come un ottimo modo per distinguersi dagli altri e sottolineare il proprio carattere.
    Nei miei sogni c'è sempre stata qualche ciocca verde e argento nei miei capelli. Prima o poi troverò il coraggio di farle! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verde ed argento CHEYENNE, colori inusuali che parlano di te prima che aprì bocca, e che, mi pare di vederli senza averti vista mai, credo ti starebbero benissimo

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!