lunedì 12 ottobre 2015

ispezione di pensieri, weekend ed altro

Venerdì non ho pubblicato post, che è una cosa che mi scoccia, sopratutto perché avevo un gran bel numero di bozze che affollano la memoria blogger della sottoscritta.

Non ho scritto niente non per blocco dello scrittore, ne per mancanza di tempo effettiva, ma perché non c'era nulla di vecchio che volevo diventasse nuovo, e non avevo il giocondo punto fermo che aiuta quando si deve mettere nero su bianco il pensiero...

Caos

Che a me piace, e piace parecchio, perché dal caos nascono le cose migliori, nasce quella sete di saputo che ancora non ho sedato, e che è ancora sapere, fine a se stesso, anche se ricco e in movimento.

Vivo di cose nuove, contenute nel caos dell'esistenza scelta, che macino nel voler arrivare all'ambizione numero uno: la risoluzione.

Ok, sono stata alquanto criptica in queste prime righe, ma giuro che non volevo fare l'ermetica della situazione, è che ci sono millecinquecento bilioni di ragioni che mi fanno sragionare ragionevolmente.

Sviscererò e sottoporrò alla vostra attenzione, ma non qui e non adesso.

Ora vi parlo della cena per il compleanno della SuperMamma, pesce buonissimo, delizioso ed abbondante; che il pesce non lo è mai, lascia sempre un po' affamati, di solito, ma sabato sera no.

I miei genitori vivono in un limbo di boh/mah/chissà/forse... e sono abbastanza laconici in questo.
Ma non lo sono stati, durante quella cena, sono stati piacevolissimi, divertenti e di compagnia, come so sanno essere, e come so vorrei fossero sempre.

E poi vi parlo del pomeriggio a Verona, che è sempre la mia città; l'unica per la quale lascerei Brescia.
Vi parlo di tre ragazze che mangiano un panino affacciate sull'Arena; della collezione di Lazzari che non capisco se mi si addica nonostante i trent'anni, ma della quale acquisto comunque un maglioncino della serie "vestivamo alla marinara"; della nuova collezione neo intrapresa un po' nerd e un po' infantile, dei Pops Disney, quegli action characters con la testona grossa ed il corpo piccino, che ho inaugurato con Disgusto di "Inside Out"; dello svaligiamento di cartoleria ai danni di Tigers...

E finisco raccontandovi della fine della lettura de "L'analfabeta che sapeva contare", che è un libro bislacco, fatto di rimandi storici conclamati, e di un personaggio femminile forte ed indimenticabile, per la quale alla fine va tutto bene, ma la fine non arriva presto come lei si augurerebbe... Ci sono amori che non vengono descritti, ma non sono affatto tumultuosi, e conti in sospeso che vengono saldati, col tempo e con la voce grossa. Lo consiglio tantissimo, anche se sono pagine roccambolesche e senza il benché minimo rimpianto, perché non sarebbe professionale... ed è bello così!

27 commenti:

  1. Una costante dei tuoi post é la famiglia, e questo mi piace assai.

    Ti abbraccio Pata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...che poi io lo avverto un po come un paradosso PIPPA... però non credo smetterò mai...

      Elimina
  2. Auguri alla mamma allora Patalice :-)
    Ps: il libro m'incuriosisce!!!

    The Princess Vanilla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ne hai occasione PRINCESSVANILLA leggilo perché è veramente scritto bene

      Elimina
  3. Lazzari adoro questo negozio! Peccato che sono a Roma. .
    Http:// ilquadernodilalu.it

    RispondiElimina
  4. Lazzari adoro questo negozio! Peccato che sono a Roma. .
    Http:// ilquadernodilalu.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però LALU ha un e.commerce pazzesco...

      Elimina
  5. Tu sei talmente leggiadra che ti calza tutto a pennello. Dai vestiti. Alle situazioni. Ai sentimenti.
    Buon inizio di settimana <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La leggiadria è una missione tanto pesante quanto bella MAREVA, e scegliere di non vivere di pesantezza è stato bellissimo... Il mio martedì è iniziato meravigliosamente

      Elimina
  6. Mi piace molto la maniera di proporti, piacevolmente bislacca, ipercritica anche verso te stessa, dolcemente familiare.. tutto sommato una donna con la scorza ma dal cuore di meringa..E poi la dolce Audrey , come si fa a resistere!
    Un dolce abbraccio...e gradiscilo, ti prego!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo gradisco immensamente CROSIGLIA, al 50 per cento perché amo leggere le tue avventure musicali ed i tuoi intramezzi girevoli, ed al 50 perché mi hai vista per chi sono e per ciò che faccio

      Elimina
  7. Auguri alla mamma, la mia compie gli anni oggi, Verona è davvero una città bellissima, ci tornerei volentieri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche la tua mamma bilancia PAOLA? bellissimo segno zodiacale!

      Elimina
  8. Verona vorrei tanto vederla, anche perchè Brescia mi è piaciuta e se per Verona lasceresti Brescia, un motivo ci sarà!! :)
    Un abbraccio!!
    LuluCuomo.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io LULU, amo molto la mia città, comoda e razionale, con tutto a portata è una ragionevolmente buona aspettativa, ma il fascino di Verona non lo possiede! Non ha la stessa qualità di negozi, gli manca quel guizzo elegante e quella varietà variegata di occasioni di svago

      Elimina
  9. Cara Patalice, lo puoi dire che dal caos nasce sempre qualcosa di buono,
    il fatto è che oggi con il ritmo delle vita tutto inizia da una grande confusione che la potremo chiamera! Caos.
    Ciao e buon pomeriggio cara amica sempre con un sorriso.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace che tu non ti lasci mai sopraffare dal potenzialmente problematico TOMASO, ma affronti tutto con il giusto piglio!

      Elimina
  10. Auguri alla tua mamma!!! Ma è' lo stesso autore di quell'altro romanzo bislacco sulla vecchiaia che non si arrende (pure giusto eh...) anche io adoro Verona :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente lo stesso autore MARIELLA, e già quel primo mi piacque, ma quest'altro se possibile è pure meglio!

      Elimina
  11. Anch'io adoro Verona, cara Pata e auguri alla tua super mamma. ;-)

    RispondiElimina
  12. Auguroni alla Mamma allora!
    A me il caos non mi convince molto, troppa agitazione, troppa ansia, devo ancora imparare a gestirlo.. ma ci sto' altamente provando..!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io probabilmente ILARIA, ci sono talmente abituata da non farci più caso...

      Elimina
  13. Auguri alla tua mamma! <3 e dai, quando torni all'ombra dell'Arena fammi un fischio che ci beviamo qualcosa ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma vengo anche appositamente per, che scherzi LIZ?!

      Elimina
  14. Tanti auguri di buon compleanno e anche di buon appetito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mio non ha bisogno di auguri per essere ringalluzzito SQUILIBRATO, ma li accolgo comunque con gioia

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!