venerdì 19 giugno 2015

Weekend e libri, consigli [da ottenere] per l'uso

A breve salirò su un'auto.
Direzione Milano Marittima.

Pioverà, dicono.
Pazienza, dico io.

Non ho ancora fatto la valigia, 
non so bene cosa portare...

Memore di un weekend ignorante di qualche anno fa, a Jesolo, dovrei mettere in borsa un paio di all star, due abitini versatili e due costumi.

Ma chissà se sarà come quella volta la...

Innanzitutto, c'è già una differenza:
ho perso i costumi da bagno! 

Ieri pomeriggio, mentre tornavo a casa dal lavoro, mi sono resa conto che non mi ricordavo di averli più visti dal trasloco, una volta rientrata e visto che, nei due posti dove avevo una mezza idea di trovarli, non c'erano, mi sono arenata.

Così la lista delle cose desaparecitos nel cambio casa, si allunga, includendo, oltre ad una scatola con alcune paia di scarpe, anche quella dei costumi, che era nel medesimo posto. 

Fortunatamente, oggi mi sono presa il giorno di ferie, quindi stamattina mi toccherà cercare un paio di costumi che sopperiscano alla mancanza, con la buona probabilità, una volta che li avrò comprati, di ritrovare la scatola incriminata.

Tant'è.

È la prima volta che lasciamo R-Dog da solo, senza di noi, per ben due notti... 
Starà dalla SuperMamma, quindi prevedo verrà messo all'ingrasso, con la possibilità di giocare con la Nutria, la cane dei miei, ergo non soffrirà particolarmente della nostra mancanza, credo starò peggio io.

Sono ancora incerta sul da farsi, ovvero io sono ancora tentata di portarlo, tanto più se dovesse davvero esserci brutto tempo, ma non so se ci siano strutture idonee sul mare, e se nei locali sarebbe un ospite gradito, tanto più che non ho manco chiesto in hotel se lo si potesse portare...

Ma come fanno i genitori, alla prima notte fuori senza prole!?

Ciò posto, dimenticandoci della questione per un nano secondo, io e la Lenù e la Lila della Ferrante, ci siamo dette addio... 

Non so bene come descrivere questa cosa, non mi era capitato che con Twilight, di finire una quadrilogia in 2 mesi, e senza vampiri che mi facessero battere il cuore, nel fulgore di 20 splendidi anni, e sono disorientata.

Dedicherò, senza spoilerare, un attimo di riflessione a quel piccolo mondo moderno, che mi ha accompagnata in questo bimestre, e che con difficoltà mi lascia ancorata ad una domanda estrema: mo' che cacchio leggo!?

Quale libro potrebbe rischiare di essere all'altezza, senza farmi demordere nell'immediato, privo di quella pazzesca attrattiva, della quale, l'amica geniale , abbondava?!

Strade percorribili tre:
* leggere un romanzo rosa, leggero e disimpegnato; di quelli che non possono non piacere, perché distraggono amabilmente, ma che non cambiano la vita.
* buttarmi in un grande classico, che per quanto io possa essere rapita dalla Ferrante, non può essere paragonato; e goderne per ciò che è, senza la pressione psicologica del confronto, e senza che il mio punto di vista abbia davvero peso.
* provare con quel libretto zen, sui consigli per mettere in ordine, che mi sa più di mantra vitale, che non di letteratura vera e propria, e che, alla peggio, non potrà che lasciarmi inebetita di fronte alla sfacciata nobiltà elettiva orientale.

Voi cosa consigliereste?!

32 commenti:

  1. Io andrei sul grande classico, con quello difficilmente sbagli e avrai anche fatto "cosa buona e saggia per la tua cultura"...per la mia, invece, ho comprato il primo libro della Ferrante perché dopo le tue recensioni non potevo non farlo.
    Ah, comunque, dopo aver fatto un week end a Jesolo nello stesso periodo, a Milano marittima c'è il mio futuro marito con tutti gli amici e i compagni di squadra a festeggiare l'addio al celibato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ho incrociato un numero considerevole, ed ho contribuito a tutti con una firma, 20 centesimi, un bacio, un insulto STRONZABROOKE, senza far mancare appoggio a nessuno...

      Elimina
  2. Secondo me, occorre stacco totale con lettura disimpegnata ;) E poi, a seguire, il classico!
    Visto il tuo entusiasmo per la Ferrante, ancora una volta confermato, be'... vedrò di leggere la "saga" il prima possibile *__*
    Buon week end, divertiti! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi darai il tuo giudizio GIO, io ne sono stata rapita ai massimi comuni denominatori!

      Elimina
  3. Cara Patalice, credo sia uno dei postulati della legge di Murphy che la scatola verrà fuori allorquando avrai comprato dei nuovi costumi da bagno XD
    Per quanto riguarda la lettura, anche io da qualche giorno sono presa dal dilemma. Io sono più per il romanzo (non spudoratamente) rosa, per le storie d'amore da leggere con gli occhi a cuoricino ^_^; ecco i miei finalisti:
    http://indiecirighe.blogspot.it/2015/06/da-qualche-giorno-ho-la-fortissima.html
    A mio avviso fa troppo caldo per un grande classico.
    Per quanto riguarda il libretto zen su come mettere in ordine, ho ben capito qual è. Bisogna però essere disposti a liberarsi di mooooolte cose. E tu, povera Pata, sei già stata messa duramente alla prova perdendone alcune contro la tua volontà :)
    Buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente COFFEGIRL, sebbene con l'estate si abbia più tempo, che quel tempo venga devoluto a un mattone, non è che sia poi così consequenziale...
      Il libretto zen l'ho approcciato, piena di buone intenzioni, ma non mi pare faccia troppo per me...sono esageratamente futile per non necessitare di nulla

      Elimina
  4. Classici a vita!!!
    E punta qualcosa di francese perché sono il meglio del meglio, a mio modesto parere.
    Ma dovrei sapere meglio cosa hai già letto e cosa ti piace in generale.

    Ps: I costumi li si perde continuamente. Ho scoperto di averne comprati ben due lo scorso anno di cui, completamente intonso, totalmente rosa e a vita bassa. Sono ancora scandalizzata, come è successo?? Appena li avrai comprati ne troverai cinque a casa, è una delle poche certezze della nostra vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo KORE!
      Non mi sono ancora approcciata, ma non dubito di un pronto ritrovamento a breve!
      I classici francesi li conosco poco, a parte il teatro e Claudette, con che cosa mi inizieresti?

      Elimina
  5. Personalmente quando termino la lettura di un libro che mi ha colpita ho bisogno di un po' di tempo prima di immergermi in un'altra storia profonda quindi ti consiglierei un romanzo rosa poco impegnativo giusto per passare il tempo. Sai mi hai incuriosita riguardo la Ferrante, non so perchè ma non conosco i suoi libri, ovviamente rimedierò al più presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io alterno i gradi di lettura ANELLOAPOIS, perché alle volte il cervello necessita di un break tra tipologie... La Ferrante mi ha stregata, ma non era particolarmente impegnativa, anzi sono stata io a tirarla per le lingue purché non finisse!

      Elimina
  6. Sei la seconda che mi cita la Ferrante negli ultimi 2 giorni....mi sa che sarà il mio prossimo acquisto! Ti consiglierei qualcosa di disimpegnato che non puoi mettere a confronto!
    Io ho adorato Bianchini io che amo solo te.
    La prima notte senza prole e' strana e probabilmente passerai il we a parlare di R-dog a cosa farà a come sarebbe stato se lo avreste portato e guarderete tutti gli altri cani muniti con un po' di invidia e poi vi godrete il we sapendo che vi aspetta scodinzolante e in buone mani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok MANU, avevo una cimice tua appiccicata addosso?! Ho fatto esattamente quello che hai detto tu, guardando con invidia ogni guinzaglio, e facendomi mandare N foto dalla SuperMamma, con una nostalgia canaglia pazzesca!

      Elimina
  7. Io andrei sul classico.....letto ad anni di distanza rivelano sempre cose nuove , senza grandi pretese però , con leggerezza !
    Dany

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce ne sono talmente tanti NEPITELLA, che non rischio nemmeno di incappare nella rilettura, sebbene quando l'ho fatto con "piccole donne", è stata una meravigliosa riscoperta

      Elimina
  8. neanche a farlo apposta, ho appena scritto un post che potrebbe esserti utile per la categoria 1. per la 2 consiglio un classico classico (Il maestro e margherita) e un classico moderno (zia mame). buona lettura!!
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zia Mame già letto ed amato molto AMRITA, mentre ho in casa "il maestro e margherita", che mi sono regalata recentemente

      Elimina
  9. Se non hai già letto tutto Oscar Wilde , io te lo consiglio . Classico e divertente . Se poi lo leggi
    in Inglese , è il massimo. Buone vacanze !!!!!!!! Laura A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho adorato LAURA!
      Ha una verve ed una modernità pari a ben pochi altri autori, eppure la sua eclettica maniera non l'ho letta tutta, quindi potrebbe essere un'opzione percorribile!

      Elimina
  10. Anche io in estate alterno romanzetti rosa a grandi classici. L'anno scorso ho letto Via col vento e quest'anno vado di Notre dame de Paris di Hugo. Per il rosa rimango fedele alla mia Sophie Kinsella, me li leggo e me li rileggo senza problemi i suoi libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Notre Dame de Paris lo lessi in un pessimo periodo della mia esistenza, infatti lo lego a non bei ricordi. Estivi. "Via col vento" ce l'ho, ed è in lizza, assolutamente!

      Elimina
  11. La strada numero uno no eh.... NO.

    RispondiElimina
  12. Io andrei sulla seconda scelta, per il periodo che sto' passando. Avrei bisogno di qualcosa che non deluda le mie aspettative.

    Per i costumi oddio, non li ho mai persi, la cosa che perdo continuamente sono i calzini, quelli ormai ne ho a bizzeffe, tutti scompagnati. E il cellulare, che puntualmente mi ritrovano perchè troppo brutto per essere rubato! Tu però sei giustificata dal trasloco, non ne ho mai fatto uno in vita mia. Se lo facessi probabilmente perderei persino mia mamma lì dentro!
    ...Jesolo hai detto? Quanti ricordi. Ci ho passato varie estati e un amore a distanza ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...essere vergini di trasloco è bellissimo...
      Non consiglierei di traslocare al mio peggior nemico ILARIA!
      Ciò posto anche io perdo continuamente il telefono, che è pure bello e caro, ma solitamente lo smarrisco nelle borse abnormi che mi ostino a portare stra colme

      Elimina
  13. Con un grande classico non ti sbagli, buona vacanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai sottovalutare il potere del caro e vecchio classico PAOLA, hai proprio ragione!

      Elimina
  14. Un bel romanzo rosa!
    Magari perdessi io i miei costumi, così è la volta buona che li cambio. Non riesco mai a buttare via quelli degli anni passati, li conservo e non li uso. Mi ci vuole un bel trasloco.
    Baci.

    RispondiElimina
  15. grande classico, assolutamente: non so cosa, dipende da cos'hai letto tu, ma non direi un mattone alla Anna Karenina. Piuttosto, il buio oltre la siepe e il giovane Holden li hai letti? Sono americani e sono fantastici, ma li avrai letti di sicuro ;)
    ma tu, il seggio vacante della Rowling, l'hai letto? Io sono un'appassionata di Harry Potter, ma quando ho aperto "il seggio vacante" sono stata catapultata in un microcosmo moderno e fantastico, non dissimile da quello che hai descritto tu parlando dei libri della Ferrante, la quale, ahimè, non mi ha mica conquistata, quando ho letto il primo, e non so bene cosa fare al riguardo, è probabile che non fosse periodo e, ricominciandolo fra un po', lo troverò incantevole, chissà.
    Un abbraccio
    mMinerva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è detto che quello che una persona trova incantevole, lo sia anche per gli altri MINERVA... È il miracolo della lettura, e trovo che sia fascinoso anche questo aspetto del leggere... Per quanto riguarda "il giovane Holden" ed "il buio oltre la siepe", sono due libri che ho letto ed amato tantissimo! Mentre la Rowling non l'ho che approcciata con il primo degli Harry Potter, per arenarmi subito dopo...

      Elimina
  16. Io opterei per i classici. Sthendal, Bronte, Conrad (cuore di tenebra), Steinberg (furore) , Pirandello o il mitico William S .oppure Il profumo di Suskind (film?)
    OPPURE la trilogia di Millenium, dipende da quanto vuoi impegnarti.

    scusa ma vai in spiaggia nudisti, risparmi sui costumi.

    RispondiElimina
  17. Ho iniziato un grande classico 1 mese fa.. nel frattempo ne ho letti altri due più impegnativi!
    Lalu
    Www.ilquadernodilalu.it

    RispondiElimina
  18. Dunque, cara Pata, ti capisco per la casa che risucchia e nasconde gli oggetti, tu un trasloco intero, io una sola camera e ho perso i miei sandali dorati adorati, sigh! Ho cercato ovunque, ma nulla, alla fine con rammarico li ho soppiantati con un altro paio nuovo, nella speranza che come arrivi il nuovo armadio li ritrovi in qualche angolo, abbandonate ma vive!
    Per quanto riguarda l'amico Bau, devo dire che la prima volta che l'ho lasciato a casa dei miei, cioè un mese e mezzo fa, chiamavo tutti i giorni un paio di volte al dì, con mia madre che a un certo punto, scema come me, me lo passava al telefono.....da qui l'interrogativo che mi è nato spontaneo, ma come diamine fa la gente ad abbandonare gli amici 4 zampe????? Io per 5 giorni a momenti morivo.
    Comunque siamo sopravvissuti. Ora il brutto è lasciarlo alla pensione, perché dove andremo, senti qua, era possibile portare gli amici Bau, ma non avrebbero potuto soggiornare nelle aree comuni e nel ristorante, ok, vada per il ristorante per l'igiene, ma nelle aree comuni? E allora che me lo fai portare a fare? Ergo, abbiamo prenotato la pensione anche per lui, ma qui in città....speriamo sia trattato bene, è comunque un centro veterinario e di addestratori/allevatori, perciò mi sento tranquilla (dentro sto un vulcano in eruzione, però).
    Chiusa parentesi Bau, il libro delle vacanze?Ma lo sai che anche io dopo la spirale-vortice di Twilight non riesco più a trovare un libro che mi acchiappi mentalmente? Mi sento orfana....bah....opterei per un libro frivolo comunque....

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!