lunedì 20 aprile 2015

Ragazza fortunata le hanno regalato un sogno

Sono stata una figlia fortunata.

Nel senso che non so esattamente come vada la situazione sorteggio ed abbinamento, ma io me la immagino un po' come alle estrazioni della Champions: un enorme pallottoliere a destra e uno a sinistra, una mano che estrae un foglietto da ciascun cilindro, la lettura ad alta voce dell'accoppiata, sdegno o esultanza da parte del pubblico. 
Il pubblico non so da chi sia formato, gli angeli, le molecole cellulari, fate vobis, io so che nel pallottoliere a destra ci sono i bambini che nascono, in quello a sinistra i nomi delle coppie [o dei single, che noi siamo un blog che tollera e sostiene la libera scelta] in cerca, volontaria o meno, di prole.
La mano che pesca penso sia quella di Dio, oppure di un Suo sottoposto angelico, ma con precisione non mi è dato di saperlo, mi informerò. 

Comunque, io quella manina lì debbo proprio ringraziarla, perché io son capitata bene. 

Innanzitutto i miei genitori sono belli.
Che lo so che da una coppia di ciospi può venir fuori la Tyra Banks, ma se sono frutto dei lombi di Beckam sto più tranquilla... 
Dicevamo che sono belli, ed è vero, lo sono, ed anche un po' fighetti.
Ma nel senso buono, non con la puzza sotto il naso, ma con gusti elegantemente raffinati.
Che per me è stata una fortuna, sia perché attingere dall'armadio della SuperMamma era un piacere, sia perché non avendo conosciuto periodi di ribellione adolescenziale, durante il quale ho fatto del grunge o dell'hardcore il mio dio d'amore, ho sempre potuto contare su un gusto senza tempo.

Procedendo, io sono fortunata, perché i miei genitori sono maniacali.
Nel vero senso della parola.
Faticano a pensarci fuori dal nido, e lottano contro loro stessi molto di frequente, pur di arginare ansie e protezioni, e lasciarci comunque libere di sbagliare... 
Di contro, fortunatamente per la sottoscritta, la sensazione di solitudine, è un concetto astruso dalla mia famiglia; puoi stare solo, ma è una tua scelta, mai un'imposizione del destino.

Altro motivo per il quale sento di aver avuto culo nell'avere i genitori che ho, è che sono intelligenti. 
Che non è proprio così scontata come cosa...
Non parliamo di geniacci tormentati con i quali misurarsi la domenica pomeriggio a Trivial, parlo di persone giovani [altro punto da quadrifoglio trovato] con le quali si può avere uno scambio attivo, senza paura, e dove sai di trovare un porto ricco di conoscenza ed esperienza, anche se ti rode il culo di aver chiesto una cosa, 8 secondi dopo averla chiesta. 

Mi sopravvalutano.
Non so se è fortuna, o reciproco lavorio sul rapporto, so che i miei genitori hanno fiducia in me, a volte immeritatamente, ma è assoluto e certo che, la SuperMamma sia, probabilmente, la mia più strenua ed entusiasta fan!
FERMI TUTTI, passo indietro, nessuno pensi a quelle mamme da concorso di bellezza, quelle che si leccano il pollice e te lo strofinano dove si sbava il rimmel, no no, mia mamma è autenticamente e barbariamente una mia sostenitrice, ma non ha nulla a che vedere con quelle mamme lì!
Ad esempio, trova che ricatti morali e sfottò indirizzati siano ottime frecce al suo arco, e non disdegna di dirmi che non riesco a fare una cosa, sapendo quale sarà la mia reazione inversa.
...è che ha la sfiga di vedermi più splendidosa di quello che sono, e di spronarmi in modo quasi bellicoso!

Infatti, fin dalla più remota infanzia, io me la ricordo bene: volere è potere nella vita, diceva, e me lo ripete ancora oggi, e quando lo scoramento o la mia testaccia granitica, cadono nel limbo dell'auto commiserazione, io la vedo o la sento [fisicamente, non è una cosa empirica, la SuperMamma è uno scricciolo ma la sua presenza non passa mai discretamente in secondo piano...] che mi dice che io posso fare quel gradino, o che se solo lo voglio posso impegnarmi, per questo o per quel motivo. 

Ecco, oltre a tutti gli altri verissimi motivi, che mi fanno amare follemente i miei, questo è sempre stato il tarlo che ha tenuto accesa la lampadina con lei e sul nostro rapportarci.

Io sono una razionale coi piedi per aria, scruto i perché di ogni situazione, emotiva e non, ed ho imparato l'arte dell'accettazione... 
Lei, sognatrice concreta, non si arrende al fatto che, se è vero che c'è un cartellino di entrata ed uno di uscita, è altrettanto vero che quel che capita in mezzo è farina del nostro sacco. 

Mi piace scontrarmi con lei.
In genere, ma su questa cosa in particolare; perché mi piace vedere quanto poco si sia arresa alle "cose della vita", quanto a cinquant'anni passati, sappia ancora immaginarsi "da grande".
Io, che col tempo ci ho questo rapportaccio bulimico, che lo ingurgito con voracità e poi mi crolla dentro, sorrido davanti alla sua incrollabile fede.

...e forse, a pensarci su, questo è il motivo numero unissimo dei perché sono grata al pallottoliere per l'assegnazione ottenuta: i miei mi hanno regalato fede. 
Speranza.
Quella fiamma che arde, anche sotto le braci estinte...

Diciamo quindi che SuperMamma è disneyana!

Lei, come Topolino, crede nei sogni, e nel lavoro duro ed instancabile, pur di ottenere i risultati...  e come si infervora quando le piazzo, in bacheca su facebook, l'ironico TML che dice che...

45 commenti:

  1. genitori di spessore. sì, è (anche) fortuna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assoluta fortuna FRANCESCO, il rapporto che si instaura è fatica, lavorio, impegno e dedizione, ma alla base c'è l'avete due persone più che intelligenti con le quali rapportarmi

      Elimina
  2. :) Che dichiarazione d'amore pazzesca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente lo è MORSODIFAME, ma è ben riposta... Se lo sono meritata

      Elimina
  3. Bellissimo questo post. E non mi stupisce che possano essere così. Basta guardare te <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti lovvo MAREVA, voglia di farmi una chiacchierata vis a vis con te? 11mila!

      Elimina
  4. Anche mia madre mi ha sempre incoraggiato e sostenuto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo mamme fiche FOLLE, altroché...

      Elimina
  5. Cara Patalice, sentire la propria figli che dice tutto questo rendo orgogliosi i genitori, complimenti!!!
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da nonno meraviglioso quale sei TOMASO, ti sarai sentito un sacco di amore bello e dolce intorno, tutto più che meritato...

      Elimina
  6. Risposte
    1. è una beatitudine vera S, non dico di no e non metto limiti e limite... Grazie

      Elimina
  7. Ti capisco bene, ed è una cosa per la quale, quando ci penso, ringrazio il cielo, Dio, il destino e chi per loro ha voluto che fosse così! E' una cosa che forse con troppa facilità si da per scontata, ma non è affatto così. Be grateful!
    Un abbraccio e buona settimana!

    Life, Laugh, Love and Lulu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alle volte e cosa buona e giusta starci a pensare un attimino LUISA, perché le fortune della vita ci sorridono senza che noi ce ne si renda davvero conto fino in fondo...

      Elimina
  8. Quanta dolcezza Pata.
    Anche io -a parte le litigate epiche con mio padre- non posso lamentarmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh beh MISANTROPHIA preferisco non stare a guardare troppo alle epiche litigate con Paparotto Gigiotto, che mi evito l'acidità di stomaco ed ho appena mangiato pane e Nutella

      Elimina
  9. Post bellissimo, anche io ne feci uno similare perché anche io sento di essere fortunato!
    Hai genitori stupendi :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo un destino che pare comunque minato da angeli che ci hanno dato la vita MOZ, siamo proprio fortunati!

      Elimina
  10. Patalice fortunata!!!!!
    Grandi insegnamenti di hanno dato i tuoi genitori. Grande rapporto devi avere con loro soprattutto con Supermamma!
    Da mamma però una domanda: glielo hai detto? Sai quanto sarebbero felici ed orgogliosi a sentirselo dire?
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...non è che poi mi si crogiola dentro sto pensiero stupendo PATRICIA? Che quella li è tremenda è... ;-)

      Elimina
  11. Sei nata te.. Per forza erano genitori fantastici!!! ;)

    mi è piaciuta moltissimo questa tua immaginazione sull' Assegnazione, l'estrazione...
    Io ho sempre pensato a qualcosa di più razionale, di un semplice corpo che si genera per spiegazione scientifica. Non ho mai creduto alla cicogna, anche se da piccola credevo fosse la mamma a farlo da sola, credevo che il papà non servisse a niente :'D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...no, quello è ciò che, solitamente, avviene dal giorno 0 fino ai 5/6 anni dopo ILARIA...
      scherzi a parte, secondo me c'è un disegno karmico anche nel l'assegnazione della prole

      Elimina
  12. L'erba del vicino è sempre più verde,non è così il detto? :)

    Fortunata la pata! <3

    RispondiElimina
  13. Bellissimo post! Una dichiarazione d'amore che tutti i bravi genitori sì meritano! Sei fortunata!

    È un piacere leggerti! Complimenti :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se tutti la meritino DIGAMMA, i miei si, e molto... Grazie per il piacere, ricambiato

      Elimina
  14. Che bella questa descrizione dei tuoi! Mi piacciono proprio, sono sicura che hai ragione a sentirti fortunata!!! Che non deve essere per niente semplice fare il genitore nel modo giusto, e non è per niente scontato!!!

    RispondiElimina
  15. Bello il post e bello il tuo modo di scrivere, come sempre. ;)

    RispondiElimina
  16. Questo è bellissimo condivido la tua gioia,questa bella gioia che percepisco.
    Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È felicità di essere amata CAROLINA, che è una banalità che non bisogna comunque dar per scontata

      Elimina
  17. I miei genitori (ultraottantenni) sono identici ai tuoi, siamo fortunatissime Pata, per questo possiamo permetterci il lusso di svalvolare, tanto poi non arrivano mai i giudizi, ma solo un'inestimabile "gancio in mezzo al cielo". Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanta ragione il Claudio ANARCHICOLF... Anche per me è di estremo sollievo l'essere sempre e comunque protetta dalla loro approvazione

      Elimina
  18. Posso dire che la più grande botta di cu....fortuna sia stata quella di aver trovato dei genitori che avevano voglia, desiderio e coscienza di essere tali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e pensa che erano ragazzi, senza nemmeno un soldo in tasca, che al matrimonio manco ci pensavano PIER, questi addendi rendono soave l'espressione...

      Elimina
  19. quando i genitori non sono come te, hanno idee diverse dalle tue, non capiscono fino in fondo quello che fai e perché ma ti continuano a sostenere... l'essenza dell'essere genitori, credo. anch'io sono grata ai miei per essere stati ed essere così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. essere genitore MIKY è una sfida quotidiana, credo sia un caso del non nascere imparati per antonomasia...

      Elimina
  20. Sono contenta per te Pata, io di contro non credo al pallottoliere e alla scelta combinata tra pupo e famiglia, e sarebbe un pippone informe sbobinarti qui la mia versione del 'come nasciamo', ma di una cosa sono sicura, 'non sempre volere è potere', e te lo dice una che di cose ne ha fatte per arrivare dove voleva arrivare, o prendere ciò che voleva prendere, ma credo che ci sia qualcosa che blocchi questo giochino del 'lo vuoi prenditelo', ecco! Ovviamente è solo una mia concezione, nata da ciò che la vita ha riserbato per me, tutto può cambiare o essere modificato, questo sì, ma fino ad un certo "punto"!....è che sto cercando ancora di fare pace con questo "punto" ... ma ce la farò!Intanto buone cose ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche con me la vita, dal punto di vista del "volere è potere", non è stata blandissima FETTADIPARADISO, anzi... però mi sono accorta di quanto una predisposizione generosa nei miei confronti, e determinata sul mio volere, potesse cambiare il modo di vedere e volere, e fare così, il lavoro sporco...

      Elimina
  21. Stupendo post. Attestato di stima e di amore verso i tuoi genitori.
    È per l'appunto la fortuna.
    E l'intelligenza e la testa degli attori protagonisti di questa bellissima famiglia! (ti seguo su istagram e sembra che anche tua sorella non sia da meno)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. KTML che parole stupende hai usato nei nostri confronti!
      Io e la mia famiglia, abbiamo imparato ad essere appassionati di noi, ed è stato molto forte l'impatto ottenuto... Jn è splendida, la mia migliore amica, e crescerle accanto è stato un onore

      Elimina
  22. Mi riconosco in tante cose che dici, soprattutto nel grande appoggio :-) però il papà che assomiglia a Bruce Willis (magari il suo fascino è opinabile) ce l'ho solo io! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...va beh G, il mio è la copia di Biagio Antonacci, sicchè...

      Elimina
  23. Fortunella tu!
    Quando è arrivato il mio turno invece, mi sa' che era un po' scazzato.

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!