venerdì 17 aprile 2015

perché a meno di un mese

Manca meno di un mese al mio compleanno.
Nemmeno un mese, e mi scorderò il 2 davanti per acquisire un 3, un 3 bel pesante...

La sto vivendo male [stranamente...] questa nuova fase, come se cambiasse qualcosa dal 13 al 17 maggio, eppure son così, mi lascio ottenebrare dai pensieri paturniosi, e non c'è un cacchio di gioielleria Tiffany per lenire questa sofferenza... 

In questi giorni, innumerevoli blogger si chiedono perché abbiano un blog, e girano ai lettori il medesimo quesito, ed io colgo e ci scrivo un post. 

[il fatto del compleanno e quello del blog, sono collegati, datemi due secondi e capirete...] 

Io scrivo per esorcizzare i miei demoni, perché mantengano il loro appalto sulle mie emozioni, senza intaccare le mie scelte, ma non è semplice e scrivo per ricordarmi di farlo.

Io scrivo per mantenere un contatto con la realtà, per impartire a me stessa il proemio di una vita non semplice, che però valga la pena, ché quando tolgo le briglie alla mia penna metaforica, riesco ad ingabbiare il sogno della vita leggera che vorrei.

Io scrivo per essere letta, per abituarmi al confronto, che non debba per forza essere un conforto delle mie insicurezze, ma anche l'occasione per misurarmi con le aspettative che tradisco e le delusioni che mi proponi.

Io scrivo per far finta che ho un dono, un talento, e per farlo fruttare, nonostante nessuno [...pochi...] mi abbiano legittimato a pensarlo. 

Io scrivo per esorcizzare questi 30 anni, che non sono i 30 che mi aspettavo di avere, perché il disegno nella mia testa aveva connotazioni differenti e contorni molto meno sbiaditi, e lo metto nero su bianco per averne meno paura, per non lasciarmi risucchiare malamente da questo circolo vizioso, al quale ho spalancato io la porta! 

Tra meno di un mese compirò 30 anni.
Da circa 10 ho un blog.
Nessuno potrà mai dirmi se, la mia scelta di scrivere, sia stata una manna o una croce, ma di certo è che è stato l'unico baluardo sempre fisso, mai spostatosi, la scrittura.

E a modo suo, questo è un fatto consolatorio...

...a modo tuo, andrai a modo tuo, camminerai e cadrai, ti alzerai sempre a modo tuo...

54 commenti:

  1. Raramente si è ciò che si sperava di essere da ragazzine. Ma è questo il bello perché forse siamo anche migliori. Nonostante manchino esperienze, studi, soldi, viaggi, soddisfazioni che avevamo immaginato. Ma quelle che sono accadute davvero, invece?
    Accoglili questi trent'anni. Per me (che ne ho 32) sono gli anni migliori che potessi mai sperare di vivere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Accogliere" MAREVA, è un verbo che utilizzo molto raramente, ma al quale sento di essere grata perché esiste... Nel senso che non fa parte di me, spigolosa come sono nel carattere e nel fisico, eppure pronta, ad una avvolgendo che accoglie... Strana che sono... Spero i 30 rivelino un potenziale che nemmeno immagino di trovare

      Elimina
  2. Mamma come sei giovane....

    Noi scriviamo per noi stessi in primo luogo. Ma è inutile essere ipocriti, ci piace pure l'apprezzamento che non significa necessariamente condivisione. E tra l'altro avendo blog generalisti non è neanche scontato.

    È impossibile essere ciò che si pensava di essere. Io volevo fare il giornalista. Faccio roba completamente diversa

    Ma pure per i luoghi è così. Per dire, ti sto scrivendo da dove mai avrei pensato di essere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cioè hai un tablet e scrivi mentre sei sul w.c.? potenza delle tecnologia...e pensare che fino a qualche anno fa giusto il dott. spok, pace all' anima sua, lo poteva fare ;D

      Elimina
    2. ...io scrivo dall'ellittico in palestra grazie allo smartphone, immaginatevi voi...
      Comunque FRANCESCO, il fatto che tu mi percepisca come "così giovane" avvalora la tesi che c'è una relatività pazzesca nella percezione di noi e dei nostri giorni...

      Elimina
  3. a parte che 30 anni non sono mica da buttare? la vita è bella perché ci sorprende sempre e per fortuna, altrimenti sai che noia.?
    Domandarsi il perché si ha un blog è una sciocchezza semmai dovresti chiederti
    " ma perché no?" e stupirtene ogni volta di aver qualcosa da scrivere...
    vivi ora, qui, che del domani non c'è certezza
    ciao Bellezza :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono brava a predicare di carpire il diem, ma non altrettanto a farlo S... malata mentale, si lo so!

      Elimina
  4. Le tue stesse emozioni le ho vissute esattamente un anno fa ed ho sofferto molto. Mi sono sempre immaginata a 30 anni come una donna realizzata sia lavorativamente che come madre-moglie-femmina..la realtà è dura da accettare x una definita sterile e pure disoccupata..continua a scrivere se ti fa stare meglio e ti aiuta ad affrontare il presente, il domani ma anche accettare il passato. Avrò tempo x farti gli auguri..io tra poco aggiungo un 1 davanti al 3..aiutoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so perché tutta quest'ansia, mi sento più grande da una vita CONSU, ed il 3 è solo un numero, il mio preferito per altro... Mi sto dedicando a rovinarmi la vita, come sono solita e bravissima fare, senza davvero godere di tutto questo bello che potrei trovare! Il solito riuscito auto sabotaggio!

      Elimina
  5. Io non tornerei mai indietro con gli anni che passano!non ho nostalgia dei 30, pero'dopo i 40 corrono velocissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...non dirmi così SARA che io, dopo i 18 non li ho più visti e mi sono scivolati tra le dita come sabbia tra le mani...

      Elimina
  6. Credo che tutte le nostre aspettative sul futuro finiscono per essere deluse...ma meno male, dico io! E se, per fare ed essere quello che pensavamo, ci perdessimo qualcosa di ancora meglio? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei il meglio che deve ancora venire G, ed io ti stimo e trovo strepitoso questo modo di pensare alla vita, perché io sono così imbrancata nel viverla così...

      Elimina
  7. Eheh, cara la mia Pataliss... il blog rappresenta moltissimo per te, dunque. Un terzo della tua vita, una costante. Non è poco, per nulla.
    Preparati a entrare in un altro capitolo della tua vita, ma ricorda che i trent'anni di oggi sono i venti di una volta, quindi cosa cambia? :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi confondere MOZZINO a che poi mi ritrovo a far confusione e a non sapere più bene cosa festeggiare e se festeggiare... comunque ben trovato, sei mancato!

      Elimina
  8. Cara Patalice, io attendo il tuo compleanno per poi farti migliaia di auguri!!!
    Per ma che presto, cioè a settembre arriveranno se Dio vuole i miei 85 anni!!!
    Ma ti assicuro che non vorrei ritornare indietro, la mia vita è stata piena di emozioni.
    Ciao e buona notte cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello TOMASONI sentire di una vita vissuta con intensità e forza, è probabilmente la miglior medicina e la miglior vendetta: vivere col sorriso sulle labbra e gli occhi allegri di cose belle

      Elimina
  9. 30 anni che belli, io li ho passati da un po' e avvolte tornerei indietro per modificare qualche piccolo evento... peccato non si possa più farlo.. Goditeli appieno e complimenti mi piace come scrivi. Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita ROSALBA, ed anche del consiglio, semplice GODI, eppure per me così astruso è complicato...

      Elimina
  10. Cerca di non avere paura e goditi quello che piano piano stai costruendo. Se gli eventi hanno trovato un percorso diverso da quello che immaginavi è forse perché ci sono cose da capire anche da questo lato della prospettiva che magari dall'altro non avresti nemmeno pensato! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulla prospettiva AHV, sei indubbiamente più ferrata tu!

      Elimina
  11. Bene...domani sarà il mio compleanno e ti assicuro che sono molto felice per quello che ho avuto fino ad ora, anche se a volte le cose sono andate come volevano loro e non come avrei voluto io, ma non importa.
    A 30 anni avevo mio figlio di pochi mesi....che bel compleanno :)
    Goditi i tuoi 30 anni.
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A 30 anni si dovrebbe poter festeggiare con una manina tra le proprie DANIELA, si dovrebbe poter scegliere di farlo... Ma va beh, non voglio diventare amara... Auguri per domani, che poi è oggi!

      Elimina
  12. Bella Pata, abbiamo due cose in comune! Compleanno e compliblog a maggio, con la differenza che il mio blog compie solo 5 anni e io cof cof abbandono il 3. . .
    Auguri bellezza ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse arrivata al 4 CICCOLA , la penserò diversamente, tuttavia oggi, proprio quel 4, mi rimanda un'idea di autonomia e forza e indipendenza... Che questo benedetto 3 non ricorda...

      Elimina
  13. Trenta è solo un cambio di cifra, dai.
    Cosa cambio con 28 - 29?
    Poco o nulla.
    Tanto mi pare che il tuo posto nel tuo angolino di mondo l'hai trovato,no?
    Vivi il passaggio con serenità che da ciò che traspare dal blog, vai già bene così. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho un angolino in un mondo tondo PIRKAF... Una sofferenza!

      Elimina
  14. Ciao cara,
    come ti capisco!! Anch'io mi sono sentita allo stesso modo...è stato orrendo! Però, alla fine, è solo una cosa psicologica perchè di fatto, tranne l'arrivo del 3, non cambia nulla. Siamo noi che cambiamo interiormente perchè quel 3 ci mette ansia.
    p.s. ho cambiato casetta al blog, se ti fa piacere viene a sbirciare la mia nuova dimora ;)
    http://www.atelierdufantastique.ifood.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verrò prestissimo BORDERLINE!
      Per la faccenda 3 davanti sono convinta tu abbia ragione, eppure sono ancora tra i pensieri arrovellata!

      Elimina
  15. Cara Pata,fino al fatidico 3 ,non sapevo ancora cosa avrei fatto della mia vita,poi sono arrivati,inosarabili, gli altri numeri,adesso che sono arrivato al 6,1/2 so cosa ho fatto,ma non so cosa farò più avanti e se avrò la fortuna di vedere questa numerazione crescere ancora tanto,ma l'incerto è sempre meraviglioso.
    Godi il tuo 3 e non persare perché scrivi,ma continua a scrivere.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vi libererete di me FULVIO... Grazie!

      Elimina
  16. Bellissima la canzone finale... L ' adoro....

    Dieci anni sono veramente tanti, sei una bravissima rettrice per quel che ti ho letto ed una bravissima persona. Hai successo, guarda quanti commentatori e quanti hanno la tua stima!
    Per cui continua così, che non stai sbagliando...

    Il trenta è un numero che fa paura, me lo immagino, ebbi una sensazione simile con i venti. Ogni anno che passa lo vivo in maniera angosciata, rassegnata al tempo che passa e pensando ai miei fallimenti..
    Ma in fondo è una vittoria essere qui, esserci sani, abbastanza contenti. Dovrebbero spronarci a raggiungere le nostre mete tanti ardite, a sognare ancora e a volerci più bene... Perché il tempo passa, ma non è infinito...
    Tutti però, guardandoci nel presente, ci sorprendiamo di ciò che siamo, pensando che non c'è lo saremmo mai aspettati di arrivare fin qui, in tal modo... È la vita, una sorpresa continua, nel bene e nel male!!!

    (Gli auguri te li faccio a tempo debito)
    Un bacione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai scritto cose che, fino a 4/5 anni fa, avrei potuto scrivere io ILARIA... Poi la vita fa giri pindarici, e quando ti trovi col culo per terra, ti accorgi di una buca che non avevo visto, ed il fallimento ti pare insuperabile. Invece lo supero.
      Così, con le tue sole forze a farti compagnia, e ti accorgi che, la gratitudine, è il primo dei tuoi antidoti... Se riesci ad essere grata per ciò che hai, anche se non è ciò che speravi di avere, sei un vincente!

      Elimina
  17. Io ho abbandonato il 2 l'anno scorso... però devo dire che avevo patito di brutto il mio ventiquattresimo compleanno... tutti mi dicono che sono strana, io invece credo di aver sofferto di più il passaggio dai 23 ai 24 piuttosto che il classico dai 29 ai 30 perchè al trentesimo ero già rassegnata al fatto che la mia vita fosse questa...
    La vita che sognavo da ragazzina non era questa, però tutto sommato mi poteva andare molto peggio... comunque in bocca al lupo per tutti gli anni che ancora ti aspettano e poi c'era quella frase di quel film che diceva:
    "non sentirti in colpa se non sai cosa vuoi fare della tua vita. Le persone più interessanti che conosco a ventidue anni non sapevano che fare della loro vita. I quarantenni più interessanti che conosco ancora non lo sanno."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo questa frase [che ricordo, ma non riesco a posizionare, quindi NATASCIA, aspetto tu me lo faccia tornare in mente...] posso dirmi in una botte di ferro!

      Elimina
  18. Sai Pata, io fin da bimba ho sempre pensato che nella fascia sopra i 26 e fino ai 29 sarei stata felice: con un fidanzato/neomarito, con un lavoro che non paga molto ma di cui sono entusiasta perchè l' ho appena iniziato, una casa in affitto piccola ma accogliente, e magari anche un gatto. Ho sempre voluto un gatto nero (ma mia madre mi ha regalato una cane...).
    Poi ho trovato il tuo blog e quello della Pippa e ho visto che in effetti è così, voi state vivendo il mio sogno.
    I 30 ahimè non me li sono mai immaginata, troppo in là, ai 30 si pensa ai bambini, al mutuo... niente che mi attiri per ora. Tuttavia...mai dire mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piaci tanto LUDO, hai quella freschezza che spero ti appartenga, ma che ora è rinvigorita dall'età... Quando pensavo alla me trentenne la vedevo "matura" con una posizione di prestigio, sopratutto, nella mia esistenza... Credo di esserci vicina, ma non smetterò mai di lavorare per averla

      Elimina
  19. Purtroppo non si possono avere né di più, né di meno di quelli che si hanno, di anni! Così per lo scrivere: significa che sei tu, pensa fossi un'altra. Che confusione! Maggio, un bel mese per il compleanno (sono di parte) :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le maggioline hanno lo sprint di chi sa quello che vuole SANTA, io lo troverò per strada...

      Elimina
  20. Purtroppo a volte i nostri progetti e sogni non si realizzano come è quando pensiamo noi, o non si realizzano proprio. A volte misurarsi con questo significa dover trovare un senso diverso alla propria vita, inventarsi un percorso alternativo a quello che pensavamo di fare, e non è per niente semplice. Però credo che lo stai facendo bene...quindi arrivaci orgogliosa a questi trenta....un abbraccio forte!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sempre bisogno delle tue parole ELLIE, tu che sai di me più di quanto io non sia disposta a dire...

      Elimina
  21. Ansia pre-compleanno, a me arriva sempre, perennemente ogni anno. In più in questi anni, che iniziano a darmi della signora a neanche 25 anni! Fuck!
    Cerco sempre anch'io un contatto con gli altri e cerco di scrivere i miei pensieri o sogni, ma ultimamente mi riesce difficile, perchè non riesco a dar parole (soprattutto scritte) a quello che ho nella mente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I 25 sono un giretto dal giro di boa, si ha un quarto di secolo, non male davvero MARZIA, anche perché lì poi si trovano le incertezze che non ci si aspetta e le debolezze che si vorrebbe evitare, come il nervoso per chi ci dà della "signora" mentre siamo ragazzine!

      Elimina
    2. mi sento già vecchia! forse sono direttamente nata vecchia. Se cerco la fanciulla in me... mi guardo un disney e piango!

      Elimina
  22. Ad agosto ne farò 50, ma credo che non conti il numero ma come si vivono, nel bene e nel male, cerco sempre di vedere dietro e mai avanti, nella vita non sempre si riesce ad avere quello che si vuole allora vediamo quello che abbiamo e non quello che vorremmo, sicuramente ci renderemo conto di avere tanto senza saperlo, sìì felice dei tuoi 30 sono mete che aprono nuove prospettive di vita un grande abbraccio e se mi ricordo vengo a trovarti sul blog per gli auguri, baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vieni a trovarmi per il compleanno, mi renderai felice NANNINA, ma già così hai fatto molto, col tuo modo schietto di augurare il vero...

      Elimina
  23. Finalmente ti rispondo...
    Concordo con quello che hai scritto, io ho compiuto 30 anni a febbraio .
    Pensa che mi danno 18anni ih-ih-ih-ih è un bel complimento, ma non lo sopporto.
    Allora manca poco al tuo compleanno -
    :)
    E comunque è bello condividere i pensieri con gli altri!
    A presto,

    Un bacione, Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. F bentrovata...
      Io penso di dimostrarne qualcuno di meno, ma se dicessi di averne 18 non mi crederebbe nessuno...

      Elimina
  24. io li farò a ottobre... e fino a quel momento dirò che ne ho 29 :)
    hai accumulato tanto materiale e tanti pensieri su questo decennio da ventenne... spero che tu (e pure io) riesca a mantenere questa bella abitudine anche nel prossimo decennio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tantissimi materiale FEDERICA...
      Fertile? Sara il tempo a stabilirlo!

      Elimina
  25. come ti capisco… io il 3 l'ho messo l'anno scorso quando la vita mi ha riservato una brutta sorpresa. ora dopo un anno mi guardo indietro e penso due cose: 1 la mia vita mi ha riservato un'esperienza che non mi aspettavo di dover affrontare o per lo meno non a 29 anni e questo mi ha cambiata per sempre. 2. ho saputo stringere i denti e andare avanti. forse ho finito tutta la forza che avevo però ce l'ho fatta. ce l'abbiamo fatta io e mio marito. Guardo le mie amiche e le altre ragazze della mia età con una punta di invidia perché la maggior parte di loro vivono la vita in modo spensierato e io invece ancora non riesco a dormire ma è andata così. quella che sono oggi è frutto di quello che ho vissuto ieri. quindi sì, forse i nostri 30 non sono come ce li immaginavamo, ma dentro di noi abbiamo tante risorse per esorcizzare queste aspettative deluse. La scrittura è uno di queste. Fai bene ad usarla. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcuno spesso dice che se Dio non avesse ritenuto ne fossimo capaci, non avremmo avuto delle prove da superare RANSIE... Io non so se questo sia un palliativo alla difficoltà che ci viene data da superare, ma ti assicuro che ho imparato tantissimo di me dal problema col quale ho avuto a che fare dall'inizio, ed è, chissà poi perché, proprio da esso che ho deciso di iniziare a diventare grande davvero, perché col 3 davanti sei grande. Non ce ne sono di banane! E noi, tu di già, io a breve, abbiamo grandezza

      Elimina
  26. Cara Pata,
    come stai?
    Mi sto aggiornando un pò...ho latitato e mi sono chiesta anche io se continuare o no a vivere questo mondo virtuale che, seppur a tratti, almeno a me, fa sognare e pensare a quelle cose frivole che tanto fanno bene alle rughe e al sorriso.
    I 30?
    Beh...io una settimana esatta fa ne ho compiuti trentatre'.
    Sono passaggi della vita che fanno bene, fanno crescere e...anche se pesanti da accettare, lo ammetto...basta non sentirli! :)
    Che poi...i 30 anni, sono i nuovi 20...un pò come il giallo che "is the new black"...
    Ti abbraccio! <3

    RispondiElimina
  27. Io 30 anni li ho compiuti 5 anni fa, e sul vecchio blog pubblicai un post simile a questo nel contenuto, ma molto più...triste, dicismo così. anche per me i 30 anni furono molti diversi da quanto avevo sempre immaginato....e così è cotninuato per i 5 anni successivi. Non lo dico per fare la vittima ma scriverne mi aiuta a prenderne atto.

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!