venerdì 20 marzo 2015

sono sempre i sogni a dare forma al mondo

volevo annunciare alle mie simpatiche canaglie blogghesche che HO TROVATO I BIGLIETTI [cosa che già sapreste se mi seguite su instagram o su facebook... cosa aspettate?! fatelo-fatelo-fatelo!!!] e che mercoledì sono stta al concerto!!!

Urla di gioia, saltelli imbarazzanti, balzi olimpionici
Tutto fatto?!
Bravi voi!

E come è stato? vi starete indubbiamente chiedendo...
M E R A V I G L I O S O! rispondo io con gli occhi ancora trasognati...

Innanzitutto è stato un concerto "vintage" alquanto, con un'iniezione extra di canzoni da repertorio [il gruppone di ventenni pronti a scatenarsi sulle nuove note, che sedeva accanto a me e a Menny, ne ha avuto un po' a male debbo dire...] tipo "Salviamoci la pelle" che, in 13 concerti visti, forse avrò sentuito 1/2 volte!

I posti erano favolosamente appiccicati al palco, il ché ha reso ancor meglio un già eccellente concerto; in più, debbo dire, che i palazzetti mi danno più soddisfazioni degli stadi!
Certo, l'atmosfera di San Siro è meravigliosamente coinvolgente, però il suono, la musica, le parole, il calore, beh ecco, nei palazzetti ha un surplus qualitativo...

Per il ritrovamento del bigliettame debbo ringraziare, un'amica di facebook Menta, che mi ha suggerito un percorso meditativo ripercorrendo il momento in cui li ho visti l'ultima volta, e Patricia una mia cara follower, la quale mi ha suggerito di invocare Sant'Antonio, il quale, oh è proprio vero, mi ha fatto la grazia!


Erano in un libro che ho ricevuto a natale, così come i biglietti stessi, e quando ho aperto la prima pagina e li ho visti... ESCLAMAZIONI ALTISONANTI DI GIOIA tali da far spaventare R-Dog!

Eh va beh, tutti felici e contenti abbiamo visto il concerto, abbiamo passato la Festa del papà, San Giuseppe, 19 marzo... avete presente? E avete fatto i bravi? Auguri? Pensierini? Mangiato le zeppole? [...che qui a Brescia non si usa ma altrove ho visto di quelle foto che mi si è alzata paurosamente la glicemia...] Spero di si... Che il papà spacca le balle, rompe i maroni, ma amare una donna come da tutta la vita è cosa da veri fighi, e, modestamente, Paparotto Gigiotto lo è!

Esaurito tutto il carico, di notizione pre weekend, aggiungo solo che: la mia collega BF si è ammalata e ieri ho fatto tour de force, meno male che oggi vengono a salvarmi; ho una montagna abominevole di roba da stirare ma sto meditando di farla crescere al punto che non ci sarà bisogno del ferro da stiro, ma si piegherà perfettamente schiacchiata dal peso vicendevole dei capi; cercando i famigerati biglietti ho trovato una serie innumerevole di post it sui quali mi segno tutti i libri che vorrei leggere... oh, maledetta me se quando ne acquisto uno seguo uno dei suggerimenti che mi sono data!

Qui Patalice la finisce, passo e chiudo.

54 commenti:

  1. Ti segui su Instagram, ma questo mi è sfuggito!!! Sono contentissima che sia riuscita ad andare al concerto!!
    Io il Liga l'ho visto una sola volta dal vivo, in uno stadio (tra l'altro 4 giorni prima di un esame un sacco tosto... ma l'ho passato poi!)... però è una figata assurda!! Concordo pure io sul far sì che i vestiti si stirino da soli sotto il loro stesso peso!!! ;) Comunque la mia amica che vive a Parigi, che ha una casa piccolissima, è vissuta tre anni senza ferro da stiro... basta stenderli bene e poi il gioco è fatto! E' anche vero che nè lei nè il marito lavorano in un ambiente in cui devono portare le camicie ben stirate... però penso che stirare i calzini sia superfluo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora KANACHAN, su sta diceria che se stendi bene puoi non usare il ferro da stiro, debbo scriverci un post ed invocare l'aiuto del pubblico, perché appare evidente che io stendo proprio in modo pessimo, dato che stiro pure le maglie della palestra e le salviette

      Elimina
  2. Grande Pata!! A me non sarebbe mai venuto in mente di cercare in un libro, sei stata geniale...
    Noi siamo stati alla tappa di Torino dell'anno scorso, stadio e ha diluviato tutta la sera... cio nonostante il Liga è il Liga e anche io ho adorato la scaletta.
    Buon weekend di riordino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel mio caso MICOL era altamente probabile fossero in un libro, sono di quelle che nemmeno va a far la pipì se non accompagnata da un tomo

      Elimina
  3. Oddio, avevi davvero perso i biglietti???

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. FRANCESCO ti ho insultato in tutti i modi possibili e concepibili dalla nuova politica di blogger...

      Elimina
  5. Contento per te!
    Io sono uno di quelli che magia quelle zeppole! :-P
    Anche se quest'anno dovrò aspettare fino a domenica! ;_______;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensami mentre ne addenti una e lo zucchero ti arriva alla carotide ostruendola gioiosamente ma senza alcun effetto collaterale ORSOCHIACCHIERONE...

      Elimina
  6. Immagino che ti sarai divertita cara Patalice, era quello che volevi!!!
    Ciao e buona giornata con l'arrivo della primavera che è da me sul blog.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora vengo a prenderne un'ampia respiro TOMASO

      Elimina
  7. ...l'adrenalina che lasciano i concerti, resta addosso per giorni!
    Felice per te, cara! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo DIANA!
      E la passione per la parole che lui scrive? Che ti rimane dentro ancora per giorni e giorni e giorni!?

      Elimina
  8. Ora ti seguo su Instagram :)
    In ogni caso sono d'accordo con te, i concerti nei palazzetti sono tutta un'altra cosa... Il 20 Ottobre 2012 sono andata a vedere Biagio a Bari, al palasport. A Maggio sono tornata a Bari per rivederlo all'Arena, ma devo dire che, Lui è sempre Lui per carità, ma l'emozione della prima volta è irripetibile...

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non è tanto la prima volta MAIRA, e se ci dovessi andare una terza in palazzetto te ne renderesti conto: nello stadio si perde la musica, e rimane più l'atmosfera che altro...

      Elimina
  9. Io zeppole e niente Liga :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei un intenditore di piaceri della vita MOZZINO, ma anche io mi difendo splendidamente

      Elimina
  10. Capisco la giuoia, cara Pata.

    RispondiElimina
  11. son proprio contenta che li hai trovati!!

    tienilo a mente Sant'antonio, non sai quante volte mi ha salvato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è il mio nuovo migliore amico FEDERICA, stanne certa

      Elimina
  12. Ma come? Non ti avevo ancora messo un mi piace alla pagina! (Su fb sono Simona, non Ciccola eh! ^_^)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene a dirmelo CIACCOLA Simona, altrimenti non ti avrei riconosciuta!

      Elimina
  13. Li hai trovati? Grande!!!
    Immagino sia stato favoloso il concerto, ne ho visto uno pure io del Liga, ne sono rimasta estasiata, lacrime di gioia, tante urla e sudore ma ne è valsa veramente la pena.
    Io ho fatto una lettera a p mio babbo (in toscana papà è una parola troppo strana, babbo tutta la vita!!!), niente regali, i dolci li ho venduti a tutti gli altri (zeppole, frittelle, torte di suguri...) perchè lavoro in un bar pasticceria ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm mama ILARIA, non sapevo dove lavori... Certo che ti sei scelta un terreno difficile sul quale combattere la tua battaglia tesoro! Ciò detto, le lettere sono un patrimonio inestinguibile, io ne ho ancora di mie, vecchie come il cucco, che hanno mille volte più valore di un sms

      Elimina
    2. Amo farmi del male...!
      No davvero, non mi crea disagio, anzi, mi ha aiutato a vedere il cibo non come nemico, e poi mica devo mangiare io, tocca agli altri!!! (Sinceramente qualcosa mangio pure io, mi dimentico delle calorie e del resto mentre lavoro...!)
      Grazie della risposta.

      Elimina
  14. Grande Pata che si diverte!! Già me la immagino a saltellare a suon di Liga! ;-D

    Io le zeppole ieri le ho fatte, le ho mangiate... e oggi mi son sentita male per aver esagerato, ma chissene, erano deliziose! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il senso di colpa post dolci lo dichiaro totalmente ed inderogabilmente abolito QUELLADELLALOLA

      Elimina
  15. Noi abbiamo comprato i biscotti preferiti di mio padre ma nulla esagerato :)
    Mi fa piacere tu ti sia goduta il Liga in concerto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moderazione e compostezza PIER, ci piace ci...

      Elimina
  16. Onestamente non pensavo li avresti trovati.

    Per la festa del papà ho fatto il bravo, l'ho chiamato per fargli gli auguri e gli ho portato un regalo.
    Dolcetti? Cioccolatini?
    Niente di tutto questo.
    Per far felice il mio vecchio, ci vuole una bella bottiglia di scotch.

    Io conosco il mio pollo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo pensavo nemmeno io APPRENDISTANOCCHERO ma ultimamente ho modo di stupirmi davvero davvero molto di me stessa...

      Elimina
  17. Anch'io pensavo che li avresti trovati... il giorno dopo però! ahah.. comunque Liga lo preferisco alla macchina da presa.. e San Siro resta un posto da.. Van Basten, non da cantanti.. "ammenoche" non arrivino i Depeche... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei un gufaccio FRANCO, ma in barba alle previsioni che mi volevano sconfitta tutto è bene quel che finisce bene. Van Basten... Se ci fosse lui oggi buon cielo

      Elimina
  18. Ciao! Bellissimo post! Guarda che, se passi dalle mie parti, ci sarebbe qualcosa per te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pota [che bresciana doc che sono!] NONCEPARAGONE, mi catapicollo

      Elimina
    2. Mi sa che hai visto il post sbagliato eheh

      Elimina
  19. Io ho fatto gli auguri al mio papone e a mio nonno!
    I secondi non erano previsti e sono capitati per caso, ma che bello che è stato sentire mio nonno! *_*
    Felicissima che tu abbia ritrovato i biglietti, dentro un libro poi! :D
    Conosco bene l'emozione dei concerti e quindi comprendo tutto il tuo entusiasmo, ti sento freschissima e rinnovata!!

    Buon fine settimana Pata! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione AHV, mi sento rinnovata anche io!

      Elimina
  20. Grandissima, li hai trovati alla fine :D sarei curiosa di conoscere questo percorso meditativo per ricordare dove sono finite le cose perse, potrebbe servirmi XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci crederai FOLLE, ma di un banale che fa paura: ti rilassi e ripensi ad un contesto che possa assimilarli. Il gioco è fatto

      Elimina
  21. Risposte
    1. No ne MISSDAFNE... Che poi la vita le sorprese, alla fine, le riserva a tutti!

      Elimina
  22. Nel suo tour internazionale Ligabue è passato anche da San Francisco E IO ME LO SONO PERSOOOOOOO!!!
    Invidia pura per questo concerto: mi sembra quasi di sentire le urla alla sua uscita sul palco... wow!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io e Menny ci siamo detti che il prossimo concerto suo al quale vorremmo andare SABRINA, è all'estero... San Francisco che ho visto ed adorato, sarebbe un gran bel posto... Ma questa volta tu non mancare!

      Elimina
  23. Che bello il Liga... l'ultima volta l'ho visto nel 2010... dato che trovo il tuo blog molto ispirante ti ho nominata nel Very Inspiring Blogger Award... spero non ti dispiaccia ;) Buona domenica! -nati-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non disdegno mai un apprezzamento NATALIA, quindi mi fa molto piacere!

      Elimina
  24. Sei riuscita ad andare la concerto, grandissima *.* Liga è sempre una garanzia, pensa che il primo concerto che ho fatto da sola con una mia amica (senza genitori e balie) è stato poprio un concerto di Liga *.* ah queste mie coetanee che non apprezzano il vecchio e sempre fantastico repertorio di Liga non le capisco proprio! Le zeppole non son riuscita a mangiarle, sebbene un mio collega le avesse portate a lavoro ma quei panzoni se le sono mangiate tutte prima di me! :( Sei su instagram quindi!?! Devo assolutamente seguirti :)
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che mi devi seguire FEDERICA! Pubblico cose assolutitamente inutili, scopiazzate da altrove o tratte dalla mia incredibilmente normale vita quotidiana!

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!