Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2014

il lunedì che inizia la settimana e finisce il mese

Immagine
Se io ho l'insonnia, lui non ne ha colpa, quindi le pene corporali potrebbeero essere esagerate...
Però non esiste che io sono lì con gli occhioni spalancati, e tu mi russi come un trombone al fianco!

Eccheccaccchio!

Ebbene si, l'insonnia ha pesantissimamente colpita ancora...
Stanotte se ho dormito 3 ore è perchè mi son distratta, o si è distratta l'insonnia, lo debbo ancora stabilire, e nel frattempo, come in tutte le più belle storie, il mio principe azzurro Brivido, se la russava soddisfatto come pochi...

Io, prima mi sono incazzata, ho girato il cuscino ed alzato la rete alla ricerca della comodità perduta, poi ho cambiato pigiama pensando di averne addosso uno troppo pesante, all'or quando mi sono fatta un bicchiere di latte caldo [con un biscotto ai cereali] e sono sprofondata nella lettura di "Peter Pan" [che per la cronaca, ho quasi finito...], rinunziando definitivamente al mio riposo...

...che poi domenica mi hanno anche fregato un'ora, quindi ques…

...un tributo alla morale o un bel film? 12 anni schiavo

Immagine
È impopolare considerare l'oscar al miglior film, non del tutto giustificato?

Se si, sono profondamente impopolare.
Ho visto "12 anni schiavo" e mi sono passate le due ore e mezza, senza ch'io me ne rendessi conto; il che indubbiamente gioca a suo favore. 
Alla scena madre di una [delle tante] frustrate, ho scostato lo sguardo, troppo "forte" nel senso di realistica; ed anche questo è indubbiamente un punto a favore. 
Tuttavia non c'era quella forza recitativa della quale avrei voluto godere, sapendo per altro, di trovarmi di fronte al "vincitore in carica"!
La storia, tratta dalla reale esistenza di Solomon Norton, è di quelle che portano indignazione ed una viscerale impotenza d'animo... 
Nero libero, Solomon, vive con la sua famiglia a Washinton, dove è apprezzato come cittadino e musicista professionista. 
Proprio questo suo talento gli costerà il rapimento, da parte di malintenzionati venditori di schiavi, i quali lo trarranno in inganno, ve…

A random

Immagine
Una bella riflessione offertavi da me stessa medesima.

Le donne sono bizzarre. 
Possiamo spendere 200 euro per un paio di sandali che metteranno una volta, ma vanno all'outlet della Nike, a comprare la snakers col 30% di sconto sul prezzo dell'outlet, pagando 26,50 euro, una scarpa che indossano almeno un'ora e mezza al giorno.
Lo spunto proviene da fonte certa.
Io.
Ebbene si. Mentre vagavo gioiosa per uno dei miei negozi di scarpe preferiti in quel del bresciano, e sborsavo più di 150 euro per un paio di decolte oro, che mi faranno detestare da mia sorella tutte le volte che le indosserò, perché io si e lei no, mi sono resa conto che avevo più bisogno di scarpe da ginnastica, e decidevo di rifugiarmi nell'outlet e di pagare una cicca di tabacco. 
Una delle gioiose straordinarie contraddizioni della mia personale personalità. 
Ho acquistato i biglietti per il concerto di Emma, il 7 luglio, ci vado con Jn e la SuperMamma. Tra quello,e San Siro dal Liga a giugno, quest'anno m…

Amore che vieni da dove nemmeno ti sto cercando

Immagine
Passeggiavo sulla riva del fiume domenica, un'assolata e bucolica domenica che lascia il passo ad una primavera in orario perfetto.

Stare sola coi pensieri a mezz'asta, che frullano senza confondere, senza i disturbi tipicamente molesti della solitudine indotta, ma con la gioia che da quella che ti scegli. 
R-Dog è il compagno perfetto, mi impegna ad essere vigile nei confronti del mondo, perché debbo proteggerlo, così mi rendo conto di ciò che mi attraversa ed accompagna. 
C'è una ragazzina sulla bicicletta, 8/9 anni, vestitino lilla, fiocco tra i capelli lunghi color ebano, occhi a mandorla e carnagione d'oriente, "Amore, aspetta la mamma" le urla una signora appena dietro.  Non hanno gli stessi occhi, non vengono dalla stessa porzione di mondo, ma sono madre e figlia lo stesso. 
Sto tanto pensando a questo.  Al decidere di diventare madre oltre la gravidanza, accettando di partorire un individuo ben oltre i nove mesi, e scegliendo che le nostre pelli non abbiano…

La vita va avanti

Immagine
La SuperMamma, da praticamente sempre, dice che ognuno di noi, viene al mondo col suo cartellino d'entrata, ed ha già in tasca quello d'uscita. 

Spiega così gli incidenti improbabili, e le risurrezioni quando sembrava che... e invece! 
Quello che sta nel mezzo è opera nostra, insomma! 
Quando nasci e cresci con questa convinzione sottopelle, diventa difficile scamparvici, e alla fin delle finite io sto qui a scrivervi pensandola allo stesso identico modo. 
Ci sono studi e, addirittura app per smartphone, volte a dirci a che età stimabile, tireremo le cuoia, basandosi sullo stile di vita e su una frammentaria anamnesi nostra e dei nostri famigliari.
L'uomo non si accontenta di curare il proprio "ora", non gli basta guidare i gesti dei propri simili, influenzandone gusti e scelte; un sottile ed esasperato delirio di onnipotenza ci conduce alla spasmodica ricerca del futuro, una mappatura perfetta ed esaustiva di ciò che sarà. 
Sembriamo alla ricerca di una cartomante dot…

Mettete dei fiori nelle vostre opinioni

Immagine
Venerdì ho fatto un breve accenno alla questione del fioretto. 

Ecco, io sono anni che per 40 giorni non faccio shopping, risano le mie finanze e mi tolgo uno dei più irrinunciabili piaceri dell'esistenza. 
Non avendo avuto qualche giorno di sfogo pre, avevo pensato di far slittare alla settimana dopo l'inizio, così da godermi a tasche e portafogli spalancato, un po' di sano shopping selvaggio. 
Poi, ad un caffè con la SuperMamma, lei mi ha detto che il suo proposito sarà di svegliarsi cantando.  Ristabilire l'equilibrio del karma, partendo col + davanti. 
Io, che ho fatto del 2014, l'anno dei NON propositi, e delle NON aspettative, mi sono auto chiesta se, la mia scelta di privarmi dell'acquisto pazzo, non fosse ormai diventato una comodità scomoda, difficile arrivare integra ai 40 giorni, ma privata dello sbatti dell'impegno di cercare un motivo di rinuncia come offerta.
E così, pensa pensa pensa, ho deciso una cosa: il mio fioretto 2014 sarà volto al possibili…

il libro delle risposte vivente

Immagine
facciamo che sono il vostro libro delle risposte, ne avete mai aperto uno? casuale e criptico, eppure alle volte, così come fa il destino, capace di raggiungere il fulcro del discorso... ecco, facciamo che IO sono questo libro interrogatevi, vi risponderò ad una domanda ed una soltanto, secca e gnecca, del tipo che accetta risposte a senso unico, niente grigi di sorta, solo un chiarissimo bianco o uno scurissimo nero. iniziamo

il principio del nulla elevato al praticamente tutto

Immagine
Io sfido chiunque di voi a darmi torto.
[il discorso esonera i Piccolo Buddha e le novelle Madre Teresa] 
Non mi piacciono tutte le persone che popolano la mia vita. 
È più forte di me. Non riesco ad amare il prossimo incondizionatamente e senza scopo. 
Sono del partito "do ut des", anche quando si tratta di rapporto umano. 
Fatta male, lo ammetto. 
La realtà è che il rapporto monodirezionale mi schifa.
Ma qui non si tratta solo di quello. Qui la faccenda è amplia e prende anche tutte quelle situazioni in cui, per fortuna o purtroppo, siamo a vedercela con personaggi che proprio non ci stanno a genio. 
Famigliari, clienti, pseudo conoscenti, metto tutti nel calderone, ed estraggo. 
E poto.
Sono una giardiniera delle affinità elettive.

Ho scoperto però di non essere l'unica, e questa cosa ha avuto il sommo potere di farmi sentire un tantinello più forte, della serie "l'unione fa la forza", ma per davvero, mica per ridere!

Ieri sera, GiovaniMarmotte all'attacco, l'…

All Mad Here

Immagine
Sarà la primavera. 

Che ormai ci siamo, è evidente. 
So che è generalmente conosciuta e riconosciuta come momento di rinascita, di stanchezza psicofisica da lazzaronite, di caldo misto a freddo e chiaro intersecato allo scuro; ma per me è costruzione. 
Non è la mia stagione preferita, nonostante ci sia nata, ma è quella che da più corda alla volontà di fare. 
Il clima cordiale, le giornate che si allungano, il freddo dipanato, il caldo appena percepito, i fiori che esplodono, il richiamo del fuori. 
Ci pensavo giusto ieri: i viali alberati di Brescia ci stanno restituendo i petali che vestono quei rami rinsecchiti, ed il tempo per una passeggiata vien da se. 
Io ho uno Strizza anticonvenzionale, vasto direi...  del quale son sempre stata curiosa, perché ha la capacità di sbalordire... Anche solo passeggiando come se nulla fosse, tra una coppia in tenuta ginnica ed un gruppo di indiani che gioca a quel misto tra il baseball ed il cricket. 
"Tu cosa sogni?" chiede lui, ed io sciorino…

Sex&thecity I miss you, ostrega!

Immagine
A febbraio si sono compianti i 10 anni dalla fine di "Sex & the city", il telefilm manifesto di un nuovo millennio, che prendeva il largo con quel suo numero pari davanti. 

Io, che son ritardataria per inclinazione e vocazione, oltre che per ereditarietà, solo oggi ve ne parlo. 
Patalice è oltremodo grata a Candace per aver dato i natali alle cittadine più rappresentative de "la città che non dorme mai". 
Si, sono stata adepta coerente ed innamorata:
ho visto TUTTE le puntate, più di tre volte, in italiano ed in lingua originale, ho i cofanetti dei dvd, e quando foxlife ripropina gli episodi, non mi stanco di rigettarmi nella Grande mela con le mie "ragazze".  Ero in prima fila alla proiezione dei due film, che se anche sono una cagata, non si ama sempre l'ingegnere che va a messa la domenica e che è allergico al calcio, ma anche quello che ti prende e ti porta via, non si sa bene come e dove, ma si va. 
E ci si diverte anche a buttarsi senza reti, ogni…

donna da parte delle donne

Immagine
C'era una volta una ragazza che vedeva un osso sporgente e si esaltava, manco fosse un cane.
C'era volta una ragazza che l'asse da stiro non era uno strumento ma uno stile di vita.
C'era una volta una ragazza che agognava vitino da vespa e coscia dal perimetro polpaccioso.

C'era una volta una me stessa appassionata/ossessionata di donne magre.
Per la sottoscritta "magro = bello" era un principio imprescindibile, dal quale non si scappava.

Androgino.
Piatta.
Tavola da surf.
Con le ossa del bacino in bella mostra.
La 38 e non di più.

Kate Moss.
Victoria Beckam
Audrey Hepburn.
Keira Knightly.

Tutte icone di una bellezza magrissima, ed irrinunciabilmente meravigliosa, secondo la passata me stessa medesima.


Poi, qualche mese fa, è arrivata l'illuminazione estetica,  una nuova idea ha preso forma, nel mio crapino malmesso, ed io mi sono accorta di una bellissima realtà...

C I C C I A 

Curve.
Sensualità.
Morbidezza.
Seno.
Se anche è una 44 non crolla il mondo.

Marylin Monroe.
Bey…

8 marzo... girlpower

Immagine
8 marzo, festa della donna.
"Ma noi siamo importanti tutti i giorni"; "Questa è solo una festa pressapochista e maschilista."; "Per cortesia - la festa della donna - è solo un pretesto per quelle che non escono mai, di uscire senza moroso/marito... sfigate!"
Tutto verissimo, per carità, ma... FANCULO!
Auguri a quelle creature paranoiche, stronze, profumiere, zoccole, mamme, amanti, amate, amare, mestruate, contraddittorie, acide, fighe, nerd, con la cellu e le doppie punte, tamarre, snob, fissate, superficiali, che lo sanno... E tanto altro!
Quando sai di essere una donna? Quando ciò che vuoi non è ciò che hai, e ciò che sai è ciò che non vuoi... La contraddizione non è un termine, ma uno stato dell'essere...
Auguri a noi che non si dica che non abbiamo lottato per essere diverse dagli uomini,  e guai a chi parla di parità.... ...che noi siamo superiori! 

Auguri da una di voi, che in noi, ci crede di bestia!

Niente lattughe per il martedì grasso... Mai una gioia!

Immagine
...che tristissimo martedì grasso è stato il mio...

Mi è venuta la febbre, naso otturato, respiro da ornitorinco, testa più in palla di una mongolfiera, ed occhio lucido da beona.

...e poi un cliente ha ben pensato di dirmi che, cito testualmente, avevo un aspetto di merda [imbecille, io appena sto meglio, a differenza tua, sono bella!] e, alla faccia del carnevale, NESSUNO dico NESSUNO ripeto NESSUNO e  ribadisco NESSUNO mi ha portato lo straccio di una lattuga...

Ma dico io, son cose?

Manco la vicina di casa della SuperNonna, che è tanto brava e cara e ne fa sempre un po' solo per me, ci ha pensato...

Delusione somma delusione.

Comunque, martedi sono stata impegnata a star male sul divano davanti a programmi sbocconcellati, perché mi addormentavo a ripetizione continua, svegliandomi di quando in quando giusto per soffiarmi rumorosissimamente il naso, ed ho fatto un pensiero...

Diventare moglie, e non essere più solo figlia, è un cacchio di casino!

Ho dovuto farmi il the caldo DA SOLA, v…

il resoconto di febbraio, per un marzo da applausi

Immagine
Ed eccoci qui bel belli...
Febbraio ci ha mollati dopo soli 28 giorni, ma non so in quanti ne si sentirà la mancanza...
Climaticamente, diciamocelo, stà stagione è una mmmerda, piove spesso, ma non fa freddo, se non fosse per quell'arietta bastarda che ncrementa le influenze in ogni dove... Insomma non se ne può più... Ma che ci volete fare, se fosse solo il clima a condizionarci la vita ancora saremmo fortunati, no?

Trastulla trastulla, andiamo a vedere cosa è rimasto di questo febbraio ormai morto e sepolto...  

Il tanto agognato Patapremio se lo aggiudicano:
GREY'S ANATOMY come serie tivù feticcio.
- c'è che avere "sky" è sempre più una gr figata, la nuova serie è avvincente quanto basta per farmi attendere con poca dignità il lunedì sera -
OSANGE COUNTY come filmissssimo.
- se la son giocata questa meravigliosa commedia che versa al dramma con Meryl Streep e Julia Roberts, "Dallas Buyers Club" e "Saving Mr. Banks", ma il primato è andato a quello…