mercoledì 15 ottobre 2014

la SuperNonna

La SuperNonna mi deve una cena.

...che poi a dirla così mi sento "merdaccia inside", perché pretendere un pasto da una donna di 86 anni, che ha sacrificato la vita per te, è effettivamente un atteggiamento da canaglia.

Ma ho una spiegazione plausibilissima: era il regalo di natale mio e di Jn per lei, e siamo ad ottobre, e lei ancora non ci ha degnate... M A N I G O L D A!

Oggi, mentre prendevamo il caffè al bar, vizio abitudinario che ci vede protagoniste almeno due volte a settimana, le ho ricordato questa promessa, e la furbastra è stata vaga e un po' sullo stralunato andante.

Poi mi ha detto: "la nona l'è propes furba" [la nonna è proprio furba], e mi ha avvicinato a sè per un bacio ridanciano.

La amo follemente per questo.
Il suo essere femmina, è esponenzialmente cresciuto negli ultimi 10 anni; prima era una donna pratica, buona all'inverosimile, ma rigettava senza troppi complimenti doni ed attenzioni, era schiva, vergognosa a tratti, e non amava essere al centro dell'attenzione.

Ora è tutta un'altra persona: non si fa più riguardo a dire alcunché, si prende libertà di chiedere dire e redarguire, è sempre di una generosità basente, ma è più sfacciata nel suo mostrarsi al mondo, ed io adoro avere a che fare con lei.

Dicono i nonni siano particolarmente innamorati dei nipoti, perché hanno la consapevolezza che, nel giusto disegno delle cose, vivranno meno di loro.

Ecco questa cosa un po' mi disturba, un po' mi fa sentire una vera e propria eletta, perché grazie al mio lavoro ed al mio RDog, io ho parecchio a che fare con lei.
Si, lavorando mezza giornata, riesco sempre a prendermi spazio per regalare tempo a lei, e la presenza del mio bambolottino peloso che non sa stare a casa da solo, costringe la SuperNonna a fargli da dog sitter, e me a ritirarlo e a dover assistere [tutte le santissime volte] al resoconto mimato dei loro pomeriggi insieme!

Insomma, io posso vantare tanto tempo in compagnia di quella donna spettacolare che è la SuperNonna, e saperla anziana alle volte mi stordisce un tantinello... 
Non accetto i suoi momenti buii, la sua malattia di donna con un bel po' di anni sulle spalle, la debolezza della vecchiaia, e la decadenza inevitabile del suo corpo.
Però ringrazio Dio per la sua prontezza di spirito, per i ricordi ancora intatti, per la mente vivida e fiera, per la forza di volontà che non transige, per il suo adorarmi, per la sprigionante luce che emana continuamente, e per il suo profumo e la cura di se stessa.

...ce la faccio a portarla a mangiare stà benedettissima pizza, altrochè!

64 commenti:

  1. Che fortuna haiiiiiiiii!!!! Io non ho più neanche una nonna, nè un nonno, e questa cosa mi manca molto!!!
    Goditi la tua Nonna Sprint e dalle un abbraccio da parte mia! :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me il nonno e la sua figura paterna è molto mancato, però ho sempre avuto lei LIBROPERAMICO che ha sopperito a qualunque mancanza!

      Elimina
    2. lo so, ma eravamo a 4 giorni dal matrimonio! io sono sicura che lei non sarebbe stata contenta di essere la causa dello spostamento del matrimonio, e tutti quanti mi hanno detto la stessa cosa... alla fine sono contenta della scelta che ho fatto. come ha detto mia cugina "se n'è andata in punta di piedi, così come ha sempre vissuto", ed è verissimo

      Elimina
  2. oddio!! che cara la tua nonna!!! mi ricorda tanto la nonna pupette del tempo delle mele! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco KATIA, non ha più lo stesso sprint fisico purtroppo, ma non si può non amare follemente

      Elimina
  3. che bellooo! la mia nonnina, quella che aveva 91 anni e stava meglio di tutti quanti noi messi insieme, ci ha lasciati d'improvviso qualche giorno prima del mio matrimonio... che colpo, proprio lei che era iperfelice di festeggiare con noi! per me saranno sempre due avvenimenti legati indissolubilmente, il dolce e l'amaro della vita, in fondo...
    anche il mio pelosetto non sa stare a casa da solo, allora mi consolo di non essere l'unica ad avere questo problema, forse non sono proprio io a non essere brava col canetto :D :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci credo MIKY!
      Dramma... Io credo avrei mandato al diavolo tutto... E pensa che c'è stato il rischio, perché la mattina prima che ci sposassimo, la SuperNonna ha fatto un volo ed ha, come si dice a Brescia, misurato il pavimento! Ma spavento a parte, è andato tutto benissimo

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  4. Ti capisco, anche io ho un rapporto costante con mia nonna dato che siamo vicine di casa, e a volte mi prende la tristezza quando mi rendo conto della sua età e dei suoi mille acciacchi.. però oserei dire che siamo fortunate a poter vivere quotidianamente le nostre nonne, molti nipoti non hanno questo lusso!
    Ti abbraccio :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È verissimo E, non conosco troppe persone che hanno questa fortuna immensa... Chi fa tardi i figli a questo aspetto non pensa mai...

      Elimina
  5. Certo che ce la fai!!
    A me è rimasta l'ultima nonna che ha sempre vissuto con noi...Altra tempra queste donne!!Siamo fortunate a poter goderne ogni giorno!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione MANU! Poter godere della loro presenza e del loro esserci ha del meraviglioso!

      Elimina
  6. Cara Patalice, pure io ti capisco veramente, noi nonni vogliamo fare tanto e spesso poi ci dimentichiamo ma rimane sempre quel affetto profondo che nulla potrà mai cancellare.
    Spesso i tuoi post fanno un po sorridere, ma questo lo ritengo molto serio, e viene da una che ama molto la propria nonna. Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vostro amore è una ventosa silenziosissima TOMASO, si attacca ma non è mai ingombrante o fastidiosa

      Elimina
  7. Non sai come ti capisco :D
    Anch'io ho una SupernNonna e fortunatamente viviamo nello stesso paesino! E' una donna che è stata ed è tutt'ora molto presente nella mia vita e in quella di tutta la mia famiglia. La definirei quasi una matriarca! Ha tantissimi nipoti "biologici" e altrettanti acquisiti col tempo, ci saranno almeno 200 persone che la chiamano zia ed hanno potuto godere dei suoi pasti luculliani almeno una volta nella vita. Dico matriarca perché tutte queste persone ruotano attorno a lei, in un girotondo d'affetto e di rispetto. E' un po' il collante che ci tiene tutti uniti (lei e la sua cucina d'altri tempi!).
    Attualmente ha 83-84 anni (perdo sempre il conto, perché per me è ferma ai 70, sia perché è la mia nonnina sia perché non li dimostra per niente), ma la mia modesta opinione è che sia più attiva di me che ne ho 20!
    Visto che i miei genitori hanno lavori che li tengono impegnati per la maggior parte della giornata, prima io e poi mio fratello (che ha 10 anni meno di me) siamo stati praticamente cresciuti da lei. Per noi è come una seconda mamma, non la persona da cui andiamo per "guadagnare" qualche spicciolo per il compleanno e per Natale. Noi due e i miei genitori pranziamo e ceniamo molto spesso da lei, quasi quotidianamente, e lei, lungi dall'essere scocciata o dal chiedere un po' di riposo, è sempre dispiaciuta quando le diciamo che un giorno ce ne stiamo a casa nostra a mangiare. E' una donna che, nonostante abbia superato gli 80 anni, fino all'anno scorso ha aiutato a cucinare per la sagra del paese (che dura effettivamente 10 giorni, ma è ovvio che il lavoro dei volontari inizia molto prima e finisce molto più tardi, per preparare e per ripulire tutto) e quest'anno ha rinunciato a malincuore perché sua sorella non sta bene e deve occuparsi di lei.
    E' la donna che mi ha insegnato ad essere gentile e generosa con tutti, anche se il prossimo non sempre ricambia, ad amare gli animali e a non ucciderli per divertimento, mi ha trasmesso la passione per la cucina, mi ha insegnato a lavorare ai ferri e a fare la pasta fresca, a non fidarmi degli sconosciuti ("neanche se ti danno le caramelle!!!") e che davanti ai bambini e agli anziani non si mangia niente se non lo si può condividere. Finché ha potuto mi ha aiutata anche a fare i compiti di matematica (è arrivata fino in quinta elementare e poi ha smesso, perché non aveva le risorse economiche per continuare a studiare)!
    E non meno importante...è la donna che faceva i dolci e mi faceva "ripulire" le ciotole e i mestoli dall'impasto avanzato! Chi non ha mai provato, non può capire ù_ù
    Penso di aver scritto un poema, ma giuro che ho riassunto il discorso meglio che potevo xD ci sarebbe da scrivere un romanzo su mia nonna e tutte le cose belle che mi ha trasmesso! Il tuo post, Patalice, mi ha ispirata alla grande ed era un mio preciso dovere rendere pubblico quanto sia speciale mia nonna!
    Tutti coloro che hanno ancora delle nonne e dei nonni in vita se li devono godere, non lasciarli a fare la muffa nelle loro abitazioni, soli e malinconici :( I nonni hanno tantissimo da dare, anche se sono anziani e sembrano "poco fighi"! Soprattutto, hanno tantissime storie da raccontare ed esperienza da trasmettere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I commenti, troppo spesso NHIVIEN sono sterili pubblicità dei propri blog, questo tuo ha dello splendido... È onesto accorato e partecipe, è un altro livello! Ringrazio io te per aver condiviso una donna tanto eccelsa e che tutti noi dobbiamo invidiarti a tratti! È la ciotola delle torte?! Che ricordi indelebilmente squisiti!

      Elimina
  8. Mi ha molto intenerito leggere del caffè che prendete insieme, non so perché. Sarà che io non ho praticamente un rapporto con i miei nonni. Certo li ho frequentata da piccola e ho provato anche dell'affetto ma non sono mai stati bravi a farsi amare e quindi, ora, anche se vivono a 200m da me li vedo di rado. (questi sono i genitori di mamma, quelli di babbo li ho persi tantissimi anni fa).
    Me la immagino, comunque, col cane: devono essere uno spettacolo!
    Per la pizza incastratela: passate da lei, la caricate in macchina e via!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti credo che l'agguato sia l'unico espediente che possa fingere MAREVA, anche se Jn si dovrà arrendere ad una cena alle 19 massimo...

      Elimina
  9. Io vivo dai nonni, e fino a due anni fa avevo ancora tutti e 4 i nonni (poi, è venuto a mancare proprio il mio omonimo). Sono una risorsa e una fortuna.
    Vai con la pizza, su!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cacchio per forza!
      Sono anni che non mangio una pizza con lei MOZ, eravamo in vacanza a sirmione e portavo ancora anfibi e scaldamuscolo non se mi spiego

      Elimina
  10. Pata se tu sapessi quanta invidia buona ho provato a leggere questo post.
    io ho una nonna di 88 anni, che non è mai stata nonna, non è stata mamma, suocera, nulla.
    E' una donna che vive per se stessa e di se stessa ed anche adesso, che sa che i giorni a sua disposizione sono "contati", vive ciò che le rimane da vivere nella scia di se stessa, senza interesse per ciò che la circonda, che siano figli, nipoti o semplici vicini di casa...
    poi c'era LEI, che è andata via a 77 anni e troppe cose ancora da fare e da dire e la tua SuperNonna me la ricorda tanto e sono invidiosa di ogni momento che passi con lei. Darei qualunque cosa per un pranzo dalla nonna Raffa, qualunque cosa.
    un bacio e grazie per questo post e per l'emozione che mi hai fatto provare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 77 anni sono troppo pochi per lasciare noi nipoti a pensare a noi stessi! Mi spiace per la tua mancanza STRONZABROOKE, anche io ho avuto una nonna come la tua, quella che c'è ancora, e non le ho perdonato molto, sebbene oggi non ci sia piu

      Elimina
  11. Mi hai veramente commosso.
    Sarà che non ho conosciuto nessuno dei miei nonni, visto che sono morti tutti prima che nascessi, ma avendo un padre anziano con cui passo gran parte del mio tempo, mi rende empaticamente molto vicino alle emozioni che traspaiono dal tuo post. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece ho avuto genitori parecchio giovani PIRKAF, e nonostante il destino non mi abbia concesso di conoscere davvero i miei nonni, ho goduto di quell'amore puro incondizionato e a 360 gradi che solo una nonna può dare...

      Elimina
  12. Meraviglia di nonna...goditela tutta! Tienile le mani. Quando chiudo gli occhi sento ancora la sensazione delle sue mani tra le mie, la sua pelle morbida. Amavo le sue mani...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che la sensazione del nostro toccó CASAALE è una delle cose più potenti che la vita mi da?!

      Elimina
  13. Che nonna sprint, meravigliosa!!
    L'unica che mi è rimasta è indipendente, testona e viziata (in senso buono, ovvero quando sente nell'aria profumo di torta o qualche manicaretto strano scende a dare consigli e, ovviamente, a prenderne un pezzetto!) e per fortuna posso vederla tutti i giorni visto che abita proprio sopra di me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello BABOL!
      Anche io vivrei volentieri sopra o sotto la SuperNonna... E Brivido sarebbe quasi più felice di me!

      Elimina
  14. Ah le nonne! Che meraviglia che sono. Io Socia non sono stata molto fortunata. Ho perso la mia adorata nonna materna quando avevo sei anni e con l'altra non ho mai avuto un gran rapporto. Goditi la tua fantastica super nonna finché puoi, tutti i giorni. Sono una meravigliosa risorsa 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente come te Pri. Ho due nonni su quattro, ma sono lontani... Quelli vicini purtroppo non ci sono più e mi mancano...

      Elimina
  15. Goditi la supernonna.. io nonni e nonne li ho goduti in una fase di acerbo apprezzamento... ma recupero adesso, con la SuperMamma.. eheh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo quando siamo troppo giovani per capire che il mondo non gira solo intorno a noi, e che le nostre esigenze ed esistenze non sono la cosa che smuove il sole e le altre stelle FRANCO,è troppo tardi...

      Elimina
  16. Che invidia. L'unica nonna che ho avuto era lontana da me, io a milano e lei a Salerno, ma ci adoravamo. Io ero pazza di lei. Quando se ne è andata sono tornata bambina, pensavo: "non può andare via adesso, siamo state insieme troppo poco!".
    Goditela, stringitela, vivitela più che puoi questa bellissima SuperNonna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una distanza notevole MYP, anche se la forza dell'amore si adopera proprio in queste occasioni a cavallo del paradosso...

      Elimina
  17. sei fortunata, le super nonne sono rare, non perderti nemmeno un minuto con lei ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerco di spupazzarmela il più possibile BORDERLINE

      Elimina
  18. Con i nonni ( io ho avuto fortuna solo di conoscere i materni) nasce sempre (o quasi) un rapporto strano perché per noi è un po' triste vederli invecchiare, con gli acciacchi e tutto ciò che comporta, loro invece sono felici di invecchiare pur di vederci crescere. E' soprannaturale! Godiamoceli fin quando possibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti PIER io ho più il problema di rigettare l'idea che la SuperNonna possa invecchiare davvero... La vedo ovviamente ma per me 85 anni non sono poi molti... Non so se mi spiego!

      Elimina
  19. Anche io ho una super nonna e provo i tuoi stessi sentimenti! A lei devo molte delle mie passioni e delle cose che so fare. Lei mi ha insegnato a fare il pane, il lievito, la pasta e, soprattutto, a lavorare tanto. A 95 anni suonati ancora lavora, fa l'orto e impasta: una tempra incredibile, che vorrei tanto avere anch'io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non abbiamo il loro vigore NATALIA me ne sono resa conti

      Elimina
  20. che bello avere ancora i nonni, forse più si cresce più si apprezza la loro presenza. e poi trovarne di nonne così in gamba!! anto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio verissimo ANTONELLA! La presenza dei nonni si fa più importante quando percepisci che non saranno accanto a te per sempre!

      Elimina
  21. Anche io adoro i miei nonni, sono legatissima a loro! Sono la cosa più bella che esiste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno un potenziale che dobbiamo sfruttare alla grandissima FOLLE

      Elimina
  22. Bellissimo questo post, sei molto fortunata ad avere i nonni... Purtroppo io non so cosa significhi avere dei nonni e leggendo il tuo articolo mi sono emozionata; comunque mi piace molto il tuo blog :)
    Ilenia's wardrobe
    http://ileniaswardrobe.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà ILENIA ho solo una nonna, ma mi ha dato e mi da ogni giorno più di qualunque reggimento parentale

      Elimina
  23. fortunata te ad averla ancora.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si mi sento profondamente privilegiata FRANCESCO

      Elimina
  24. Io non ho più i nonni. Ricordo con molto affetto e stima la mamma di mia mamma che però, negli ultimi 15 anni non sapeva nemmeno chi fossi, poverina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vecchiaia è una tiranna sgarbata e invalidante, alle volte MOKY... Togliere la mente ed il libero arbitrio su di essa, è quanto di più crudele possa esserci

      Elimina
  25. Una presenza bellissima, appagante e importantissima quando caratterialmente è come la tua, quindi sì sei fortunata e sei stra intelligente a saperlo (mica è scontato.. c'è gente che non se ne rende conto), la mia ormai non c'è da tanto tempo ma era piuttosto dura, purtroppo.
    Quindi viva la tua supernonna :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta le persone vivevano realtà molto complesse BATUSIMO, la durezza della tua nonna, purtroppo l'aveva anche la madre di Paparotto Gigiotto, donna anaffettiva e difficilissima, che fino alla fine ha reso i sentimenti verso di lei, uno scorrere di contrastante dicotomia

      Elimina
  26. "La amo follemente per questo.
    Il suo essere femmina, è esponenzialmente cresciuto negli ultimi 10 anni; prima era una donna pratica, buona all'inverosimile, ma rigettava senza troppi complimenti doni ed attenzioni, era schiva, vergognosa a tratti, e non amava essere al centro dell'attenzione.
    Ora è tutta un'altra persona: non si fa più riguardo a dire alcunché, si prende libertà di chiedere dire e redarguire, è sempre di una generosità basente, ma è più sfacciata nel suo mostrarsi al mondo, ed io adoro avere a che fare con lei".
    Ecco, questo è il momento di spiegare il significato della frase "essere femmina"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...la SuperNonna GUS, è decisamente una super femmina!

      Elimina
  27. Le nonne sono fatte così: dopo un certo punto si accorgono che non è importante cosa gli altri pensino di loro perché è più importante cosa siano. Tante persone dovrebbero impararlo prima e vivrebbero meglio, senza tutte le cose che tutti si portano dentro. E' sempre bello vedere (o sapere di) una nonna (o nonno) ancora con la mente lucida e lo spirito "giovane" :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io e Jn sosteniamo dia un giro a mezzo mondo. Probabilmente, essendo noi le nipoti, siamo di parte, ma credo che possa definirsi uno spirito lucido ed emozionante come pochi APPRENDISTANOCCHERO

      Elimina
  28. Fortunata che ti puoi godere ancora l'amore di una super nonna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È verissimo TRISPORTLIFE, godo di un privilegio per nulla scontato...

      Elimina
  29. Il mio nonno preferito l'ho perso a5 anni senza che l'abbia veramente conosciuto, ma ho dei particolari scolpiti nella memoria. I nonni sardi erano austeri, ai miei tempi. Niente coccole né smancerie. Pero' quanto mi mancano!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai TINA, non so se l'essere austeri fosse prorogative sarda, perché la mamma di mio papà non era granché affettuosa... Pur essendo bresciana DOC

      Elimina
  30. Ciao Patalice,
    i miei figli sono stati nipotini senza nonni da sempre e non mi dilungo.
    Erano attratti dalle persone anziane del vicinato.
    Immagino la scena tra te e tua nonna, tra il serio e il faceto, con tenerezza non sdolcinata e complicità sorridente...e mi sai che hai tanto preso di nonna:-)
    Fata C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe un onore sconfinato FATACONFETTO, perché la SuperNonna è la donna più meravigliosamente altruista e disinteressata del mondo... La realtà è che io cerco di godere della sua presenza per egoismo, perché fa bene e piace a me!

      Elimina
  31. Mmmh, non sono sicura chde la pubblicazione del mio commento sia andata a buon fine, perciò lo riscrivo..per sicurezza :P

    Che bello questo post :)
    Leggerlo mi ha fatto tornare alla mente tanti ricordi su mia nonna, donna sempre allegra nonostante i vari acciacchi e sempre pronta a rifilarmi qualcosa da mangiare, ogni volta e a qualsiasi ora... :')

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!