lunedì 27 ottobre 2014

Il gatto [e la di lui coda] sul cornicione

Venerdì mi è stata fatta una lezione di fisica.

Premetto, io ho fatto il liceo classico, e successivamente lettere moderne, proprio per evitare come la peste la scienza, la matematica, la trigonometria, la geometria, la fisica, l'astronomia e tutte quelle cose fatte di numeri e di logica...

Però oggi la lezione di fisica era applicata in un modo tale, da farmi apprezzare il contesto e le leggi.

L'universo è retto da equilibri che non sono immobili, sono equilibri che si muovono.

Ricercare una sorta di realizzazione personale, presuppone il fatto di essere perennemente in movimento, se vogliamo arrivare ad essere sereni e soddisfatti, in pace con noi stessi, sentendoci a casa ovunque scegliamo di metterci un tetto sulla testa, dobbiamo continuare a stare in bilico, ricercando un equilibrio, che non si ottiene stando immobili, ma solo essendo in movimento.

È una scoperta straordinaria sul realismo dell'esistenza, verte sul fatto che le persone migliori, quelle che maggiormente sanno stare bene nel proprio mondo, ed in quello comunemente detto, e che appaiono appagate e realizzate, sono in verità gentaglia alla perenne ricerca di quel senso, semplicemente accettando che, sebbene le cose non siano come loro si aspettano debbano essere, possono accettare le condizioni, e coniugarsi con esse in un balletto etereo.

Un casino, eh?

Si, beh, in effetti rileggiandolo mi rendo conto che la chiarezza è ben altra cosa, ma ora vi faccio l'esempio che hanno fatto a me, quando la mia faccia doveva essere, bene o male, questa...

Il gatto sale su uno stretto cornicione, ha visto un piccione, ha fame, e vuole raggiungerlo.
Non è un gatto particolarmente snello ed agile, eppure percorre l'angusto cornicione con grazie ed una sorta di sicurezza sfrontata. 

Questo grazie alla sua coda...
...e non perché è fuggito da una famiglia di funamboli!

Sebbene la forza di gravità e lo spazio esiguo, sfidino il suo equilibrio, ogni qual volta traballa, pronto alla caduta, la sua coda, lo rimette in linea con lo spazio e gli concede un passo in più...

Praticamente grazie alla capacità di stare sempre in movimento, raggiunge l'equilibrio necessario al raggiungimento dei suoi obiettivi!

Un corpo per avere un equilibrio che possa fruttare a se stesso, deve essere protagonista di un dinamismo.

Deve essere gatto.

Sapete miagolare voi?

54 commenti:

  1. Mi hai subito fatto venire in mente questa citazione di einstein che avevo visto a venezia: La vita è come andare in bicicletta: se vuoi stare in equilibrio devi muoverti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. STRANA vuoi vedere che Einstein era un genio per davvero?!

      Elimina
  2. miagolare no, ma essere sempre in movimento sì!!
    Bella questa spiegazione, non lo sapevo


    buona giornata
    passa a trovarmi, nuovo outfit, vorrei sapere cosa ne pensi
    Style shouts

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me ALESSIACANNELLA è stata una rivoluzionaria interpretazione!

      Elimina
  3. ora proprio miagolare direi di no... ma non mi fermo un attimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...hai già imparato il trucco ERNEST...

      Elimina
  4. Se fossi un gatto sarei probabilmente un persiano panzone spalmato su un divano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se tu fossi panzone ALESSANDRO, starebbe a significare che ne hai acchiappati di pennuti sui cornicioni...

      Elimina
    2. dipende, i miei gatti panzoni non vanno a caccia sui cornicioni ma hanno due ottimi apriscatole umani.

      Elimina
    3. Fai a cercare il pelo tu però....

      Elimina
  5. A me piacciono quando miagolano e si strofinano su di te,è segno che cercano una carezza.
    Ciao e buona settimana cara Patalice.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno anche loro un umano bisogno di essere amati TOMASO... Poi dicono che gli animali sono inferiori...

      Elimina
  6. Mmm miagolare no però posso provare a farmi crescere una coda! Che ne dici Socia? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io dico che tu di una saggia coda Socia, potresti pure avvalorarti, tanto più che ti donerebbe un sacco!

      Elimina
  7. Miagolare no, ma devi vedere che fusa che faccio!!! :-)))
    Anche le fusa vengono considerata dinamismo??? :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...dipende MYP, tiri fuori le unghie?

      Elimina
  8. La coda noi l'abbiam persa da quando ci siamo evoluti da animali in bestie.

    Moz-

    RispondiElimina
  9. Ciò che conta è non rimanere immobili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quello MAREVA non c'è proprio pericolo...

      Elimina
  10. Il gatto è forse è l'unico animale (a 2 "zampe" compresi) che non ha bisogno di una maschera per apparire misterioso, dato che lo è già per sua nartura...

    ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SALICHIELLA io non sono una grande appassionata di felini, ma ammetto che c'è un aspetto di loro che me li fa risultare parecchio simpatici: il fatto che alla fine se ne fregano!

      Elimina
  11. Oh si.....certo che si....e magari da oggi mi farò più spesso la coda....che sia sulla testa e non attaccata al sedere, secondo te cambia le cose ??
    Sei fantastica, lo sai, vero ? :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non cambia M4RY, destabilizzarti ti destabilizza quindi... Voglia di conoscerti dal vivo!

      Elimina
  12. L'ho sempre detto che i gatti sono animali affascinanti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono tipa da cane FOLLE, ma questo loro lato singolarmente aggrappato alle cose rette dell'esistenza mi ha positivamente colpita

      Elimina
  13. Di gatti funamboli ne ho uno, e credo che oltre all'equilibrio ci voglia anche una bella dose di follia a fare certe cose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella serve per non far diventare "le cose" doveri CICCOLA... Ed è una grande invenzione umana

      Elimina
  14. Vorrei tanto essere un gatto ma mi sento tanto elefante in questo periodo... come mi muovo combino un casino.. dico troppo nei momenti in cui dovrei stare zitta e troppo poco nei momenti in cui dovrei difendermi a parole non ci riesco e me ne sto zitta. Non sono dotata per nulla di equilibrio..
    Comunque Bel post molto interessante! A presto.. Dream Teller ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che l'equilibrio non sia uno standard di cui siamo, bene o male, tutti dotati DREAMTELLER, credo invece sia un talento, acquisibile con molta pratica, ragionata per altro... Ergo non disperate, che ciò che non è oggi, non è detto non possa essere domani!

      Elimina
  15. Beh, con esempi come questo la fisica è sicuramente molto più simpatica :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simpatica, oltre che, a me, finalmente comprensibile MISANTROPHIA

      Elimina
  16. So miagolare, so saltare, allungarmi, graffiare. Ma, come i felini, ora sono in fase-panciolle. Ricaricare le forze ci accomuna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo i felini fossero ancora così selvaggi da cercare il letargo NONSENSE, sono canina nei gusti...

      Elimina
  17. No scusa, io allora che faccio proprio Gatto di cognome dovrei essere padrona dell'essere sempre in movimento. E forse è così dal comodo del divano, con portatile alla mano, prenoto visite e invio mail ai medici che mi seguono. Eh si allora si che sono in "movimento" di sola mente e intenzioni però.
    non ho mai scritto qui da te, ma ti leggo di tanto in tanto. Leggevo altri blog finché un test positivo non ha impedito di usare ancora la tastiera. Ora scrivo qui da te chissà che non sia proprio il mio carma mobile che distribuisce beta positive....vediamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono lusingata che tra tanti blog ANONIMAGATTO, tu sia catapicollata proprio nel mio... Forse felino chiama felino, non lo so, non conosco la tua storia, però sono convinta che anche nella malattia ci sia un equilibrio. Difficile da ascoltare, vero? Forse perché senti quanto possa essere vero... Almeno per me, e per la mia è così... Battersi contro qualcosa di inevitabile ha il solo vantaggio di crearci malumore...Torna, se vioi

      Elimina
  18. Un bell'esempio davvero, com'è bello il confronto tra fisica e vita quotidiana. Io al momento provo una sorta di mal di stomaco perché mi fa tutto schifo. So che passerà magari in qualche ora, ma ogni tanto ho questa sensazione di vomito verso il mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A te non serve un gatto CERVELLO, ti serve un canarino per il Mal di stomaco! Scherzi a parte il malumore cosmico non ha niente di biasimabile, anzi, io credo ripari da certe lezioni impenitenti dell'esistenza

      Elimina
  19. Miagolo solo se mi acciaccano la coda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un miagolio stridulo alquanto il tuo GUS...

      Elimina
  20. Io ho studiato storia dell'arte apposta, come te, per vitare come la peste certi argomenti. Mi rifiuto anche di fare i conti di casa O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...non parliamo di conti casalinghi SPETTINATA! Ogni settembre, parto col piede giusto, segnando tutto, organizzando tutto, poi capita che non lo faccio nell'immediato, posticipo, e posticipo, e posticipo, fino a quando non mi trovo a dimenticare. E a sentirle su da Brivido!

      Elimina
  21. So miagolare molto bene, ma in questo periodo ho bisogno di fermarmi, la direzione che ha preso la mia vita non mi piace per niente e non riesco a cambiare direzione in corsa....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E qui ti sbagli MOKY!
      Per cambiare direzione, non smettere di muoverti... Girati! Ma perché noi esseri umani amiamo le cose complesse, quelle capaci di farci sentire in colpa, e di farci grattare il capo senza misura?

      Elimina
  22. Io miagolo benissimo, devi sentire che discorsi faccio con la mia gatta :-)
    Dovremmo imparare dai felini, quando serve si muovono con grazia perfetta, ma si prendono anche tanti momenti di relax in cui si godono un delizioso riposo...sempre un po' vigili comunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno un equilibrio perfetto, inducendo spesso e volentieri nel godimento della vita, che è cosa buona e giusta ELENUCCI, tristemente condannata

      Elimina
  23. Hai ragione. Infatti, le cosiddette gatte morte, credi che conquisteranno il mondo, maledizione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...perché REGINAFALANGE, non lo stanno già facendo?!

      Elimina
  24. Io so fare le fusa..
    FRRRRRRRRRRRR

    In ogni caso, funziona anche in bicicletta (solo senza coda).

    Nella vita beh... bisogna saper prendere l'onda, quando l'acqua scorre sotto la tavola e saltare di onda in onda, sempre più in alto, rialzandosi ogni volta che si cade e riprovando a seguire la corrente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è come la bicicletta APPRENDISTANOCCHERO, lo diceva anche Einstein mi hanno suggerito. E dopotutto che c'è di male nello stare sempre su quelle onde?

      Elimina
  25. Matematica e fisica sono filosofia.

    RispondiElimina
  26. > Un corpo per avere un equilibrio che possa fruttare a se stesso, deve essere protagonista di un dinamismo.

    Infatti, non pochi studi dimostrano una forte correlazione tra buon mantenimento e qualità delle reti neuronali e il movimento fisico (in particolare il camminare).
    Siamo in una società obesogena che cerca di abolire ogni movimento fisico.
    I risultati si vedono e la stupidità aumenta quoditianamente.

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!