giovedì 21 agosto 2014

È comunque l'estate della rincorsa. Comunque.

...che bello!
Già una settimana di vacanza andata!
Sono quasi TRE che hai già fatto Pata.
Merda!

Risveglio doloroso, di un doloroso colloquio tra me e me stessa medesima.

Eh già, è il mercoledì della terza settimana di chiusura attività... 

Me la sto cavando egregiamente nel non perdere di vista le cose ASSOLUTAMENTE da fare, con buona pace di quelle che, se anche non faccio, non crolla il mondo! 

La ricostruzione di me è in atto.

Il cartello di "lavori in corso" è appeso alla mia schiena, ed ho testa e bocca stracolme di "vorrei" "potrei" "farei"...

So che, a rigor di logica, aggrappata al tentativo strenuo di non belligeranza con le aspettative, sto agendo in modo azzardato, ma, credetemi, mi sto scegliendo battaglie che, per essere vinte, necessitano "solo" che il capitano scenda in battaglia.

...ed il capitano sono io...

Ho avuto la sfacciata fortuna di affrontare questa battaglia in una stagione che può essere riassunta in un'espressione ficcante e perfetta del mio amico Olly, estate di merda. 

23 commenti:

  1. voglio, posso, faccio..... cambiare il tempo dei verbi a volte è l'unica maniera di combinare qualcosa!!

    buona estate (di M...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. KERMIT dopo aver visto il tuo deretano tutto intorno a me è cambiato...

      Elimina
  2. Passerà pure st'estate di merda Socia e i "vorrei" saranno "posso".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi viene da supicarti di dirmi quando, Socia, ma so che il tempo è un qualcosa di talmente relativo...

      Elimina
  3. Una volta qualcuno mi ha detto che volere è potere, altrimenti non è volere.
    O giu di li insomma :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo diceva sempre a me la SuperMamma ELE781, poi la "uccidevo" di raziocinio e forse un po' ha smesso...

      Elimina
  4. Compare, anche per me non è stata una bellissima estate, nonostante le mie ferie siano andate bene.
    Mi ritrovo alla scrivania con il magone e non so nemmeno perchè.
    Quindi....forza e coraggio che quei vorrei diventeranno fatti reali...e lo dico un po' anche a me! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Compare ti ho letta, e non ci ho trovato quella vena di bionda leggerezza che mi aspetto sempre da te... Che dire? Non è stata l'estate della serenità, piuttosto quella del magone

      Elimina
  5. Cara Patalice, coraggio, anche le cose brutte hanno un termine, e forse si potranno dimenticare.
    Tutto alla fine si realizza basta solo saper aspettare cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'attesa TOMASO...
      Che agonia per uno spiritello come me!

      Elimina
  6. Ero rimasta un pò indietro, mi sono rimessa in pari. Secondo me quando finisce l'estate è sempre un sollievo: finalmente si può ricominciare a FARE, che almeno a me fa sentire meglio dell'inattività e del troppo tempo libero in cui penso penso penso. Quindi tra poco i tuoi progetti si metteranno in moto, qualsiasi essi siano, e già solo per questo ti sentirai meglio!!!Bacio!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Settembre in effetti ELLIE, è nella mia top 3 dei mesi preferiti!

      Elimina
  7. Non è la stagione ideale per trovare la forza di lottare, ma se la pensassimo così, non sarebbe mai il momento! Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si aspetta il momento giusto per agire, ci si rifiuterà sempre di farlo PIER, questo è certo

      Elimina
  8. Va beh, pare che sarà un autunno caldo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ieri ho letto che verrà l'inverno più freddo del secolo SARA, staremo a vedere!

      Elimina
  9. Anche io faccio sempre buoni propositi prima delle ferie e poi faccio una fatica boia a rispettarli, che quasi il tempo delle ferie passasse più veloce di quello di quando si lavora! Dai dai, pensiamo positivo e cerchiamo di fare il possibile ;-) Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quasi, ZONZOLANDO?! Per me il tempo dee ferie va al doppio della velocità, altroché...

      Elimina
  10. Allora, capitano, ricaricati e scendi in campo. Qui si aspetta solo te! :)
    Nel frattempo, se proprio non sai come ammazzare la noia estiva, sappi che ti ho nominato per un premio sul mio blog. Così, se ti va, ritiralo pure :D http://conniesisland.blogspot.it/2014/08/the-very-inspiring-blog-award.html

    Connie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passerò a ritirare il "pacco" CONNIE, grazie

      Elimina
  11. A volte, per ottenere certe cose, bisogna scendere in campo, mentre per altre basta attendere... Cantava uno strano orso "E quando sai che puoi farne a meno e non ci stai pensando nemmeno, sai cos'accadrà? Quel che ti occorre lì per lì ti arriverà..."
    A volte è vero: ciò che serve arriva solo quando ormai dimentichi di averne bisogno, mentre altre volte, purtroppo, ci si deve rimboccare le maniche e costruire la strada che porta al successo (o alla meta, o al supermarket, dipende).

    Personalmente credo nelle correnti.. Alcune le seguo, altre le risalgo, in base al sapore che hanno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai citato Baloo APPRENDISTA NOCCHERO, come non amarti?! Ciò detto è verissimo, la vita sa da se cosa fare, e non ha certo bisogno di noi per seguitare a comportarsi come da secoli si comporta... A noi spetta il ruolo chiave di farci trovare più pronti che mai ad accogliere doni e frutti!

      Elimina
    2. Ci sono molti modi di vivere la vita, io trovo che un o dei più "adatti" sia quello illustrato dalle avventure di Dirk Gently, noto (o anche no) investigatore privato...

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!