venerdì 18 luglio 2014

Tutte contro il pregiudizio

Ci sono cose che, indipendentemente dai luoghi/ estrazioni sociali/ credo politico-religioso/ età/ condizioni economiche, non cambiano mai. 

Una donna cornificata se la prenderà sempre con l'amante e non con il marito!

Non bastano tutte le Erica Jong e le suffragette dell'emisfero, per scardinare questa credenza aggrappata a noi e alla nostra testolina. 

Per quanto il genere femminile si sia emancipato, per quanti passi avanti abbiamo fatto per rivoluzionare il nostro status quo, e si colga sempre occasione per parlare di quote rosa e similari, noi donne siamo le solite cretine che, invece di prendere per le palle quei lestofanti con il cervello dietro la zip dei calzoni, ci accapigliamo con l'altra, nell'assoluta convinzione che lui non sarebbe MAI caduto, se quella diavolessa tentatrice non avesse sferrato il colpo. 

La tristezza cosmica si impadronisce di me, mentre scrivo queste righe, scontenta nel constatare una volta in più, che l'evoluzione al quale siamo assoggettate quando si parla di tradimento, è ferma alla nonna di mia nonna: l'uomo "poverino", la donna "troia".

Un battesimo automatico, che dalla testa passa alle azioni, e che fa diventare le tradite, vipere velenose o e geishe servizievole, a seconda di chi si abbia davanti...

È alla luce di questa analisi, che il film: "Tutte con Lui" prende un'accezione un po' più "alta" rispetto al prodotto commerciale biondo e sorridente che è.

Classica commedia americana, resa godibilissima dalla bravura [...e bellezza] del cast, spicca per l'onesta di fondo nel trattare un argomento che è, è stato e sempre sarà, tabù: 
il  T R A D I M E N T O

Una donna di successo, bella, forte, sicura di se, conosce l'uomo giusto, affabile, adorante, amante impetuoso.
Tutto va a gonfie vele, fin quando, la fanciulla, non scopre che il suo principe azzurro, ha già castello e regina al fianco!

In un rocambolesco susseguirsi di alcool lacrime insulti ed abbracci, moglie ed amante dapprima fanno amicizia, unite da quell'uomo "giusto" solo a parole, e poi diventano alleate, decise a farla pagare ad un fedifrago seriale che non rischia di spezzare solo i loro cuori, ma anche i portafogli... 

La pellicola mi ha portato alla memoria "Il club delle ex mogli", film cult degli anni 90, con donne di spessorissimo cinematografico, Bette Midler Diane Keaton Goldie Hawne ed una giovanissima Sarah Jessica Parker, il quale parlava di come non cadere in disgrazia, se tuo marito ti preferisce una più tornita e tonica, che potrebbe tranquillamente essere sua figlia, ma anzi di rivalersi su una società che etichetta le cinquantenni come "scadute"!

Amai quell'inno femminista ad una rivoluzione alla quale non ero ancora pronta per partecipare [...e questo mi fa pensare che nelle mie vene scorra il sangue del "girls-power", indotto dalle Spice Girls...] , ed oggi, che ho un'età più matura e più consapevole, nella quale le tematiche di rispetto, solidarietà e violenza sulle donne mi sono più care che mai, ho apprezzato molto un film con una chiara impronta femminista, disseminato di stereotipi evidenti nell'intento di rendere palese, quasi da teatro dell'assurdo, la nevrosi e la caratterizzazione dei personaggi: l'amante biondissima ed affascinante con tacco assassino e mai un capello fuori posto; la moglie nevrotica e titubante strizzata in abitini campagnoli, dalla lacrima facile e la drammaticità in comodato d'uso; la giovanissima tettona dalla chiappa perfetta, nel ruolo di altra-altra donna dall'intelligenza opinabile... 

È facile perdersi tra le risate e ritrovarsi in uno o più aspetti, in certe note che somigliano disgraziatamente ai nostri assoli... 

E, quello che sarebbe auspicabile, post visione, è imparare a fare del punto debole femminile per antonomasia, un punto di forza da resuscitare o, meglio, da partorire:
la SOLIDARIETÀ TRA DONNE

Utopia?

65 commenti:

  1. Non tutte sono così però ...dipende anche il modo distaccato in cui si guarda la situazione. Io ad esempio pensando al mio ex che mi ha lasciata per un'altra posso solo pensare : povera lei! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei una donzella dotata di non poco sense of humor PAOLA, ma non sono tutte così...

      Elimina
  2. io me la prendo con tutti e due..ma dato che ci sono passata preferisco non ricordare questo bruttissimo momento della mia vita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiriamo un velo, anzi un vestito nuovo sopra, e mettiamoci una pietra, anzi un bombolone alla crema, sopra MARIAFELICIA!

      Elimina
  3. E' vero, sembra che la donna sia sempre la stronza di turno, quando magari poteva anche non sapere che l'uomo con cui è andato a letto fosse impegnato!
    Il club delle prime mogli, resta un cult e lo adoro!

    RispondiElimina
  4. Cara Patalice,io non essendo donna, non mi sento di giudicare!!!
    Ma solo di lasciarti un buon fine settimana, e se è possibile con un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo sorriso TOMASO è sempre un gradito dono

      Elimina
  5. Grave errore quello di prendersela solo con l'altra. Le cose si fanno sempre in due. Concordo con quello che dici, manca ancora la solidarietà femminile, soprattutto quando accadono cose simili. Devo dire che la Sister, persona di gran coraggio, fece una cosa da film andando a parlare con la lei in questione. Ne nacque addirittura un'amicizia e adesso la lei in questione si sposa (con un'altro) e lei parteciperà al matrimonio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...il connubio tra intelligenza, freddezza e vendetta Socia... Debbo dire che il sangue freddo della tua sister merita

      Elimina
  6. Quando il tuo uomo ti tradisce, è normale che te la prendi con l'altra. Penso che sia un meccanismo che scatta perchè dobbiamo attribuire delle colpe a qualcuno, nell'immediato, e non siamo ancora emotivamente pronte ad accettare che chi ci stava a fianco non è chi abbiamo sempre pensato fosse.
    Le cose si fanno in due, come dice la cara Princess, ma a questo ci si arriva dopo.
    Ciò che invece reputo assolutamente inaccettabile è come si possa continuare a rimanere e desiderare qualcuno che ti ha tradita. Ecco, questo sì che è un gran mistero per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Compare sulla carta posso dirti che hai ragione: rimanere con una persona che ti ha ferita, ed ha malmenato la tua autostima non è facile... Però l'amore alle volte porta a perdonare...

      Elimina
  7. se noi donne riuscissimo a essere solidali e "fare squadra" sicuramente l'emancipazione di cui tanto ci parlano sarebbe realtà e non una leggenda metropolitana :)
    "il club delle prime mogli" mi mancava. mi hai dato un'ottima idea per una serata film da ridere + ciboschifezza scacciapensieri :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FRANCESCA devi assolutamente vederlo... Eh si, accompagnato da cibo spazzatura! Un must!

      Elimina
  8. Solidarietà tra donne? rara, rarissima, rasenta, appunto, l'utopia e questo ci rende vulnerabilissime agli attacchi del maschietto. Loro sì che sono solidali.
    Ma solidarietà Moglie-Amante, no! solo nei films.
    O no?
    Ciao, a presto!

    P.S.: Ho fatto una piccolissima citazione di te 2 post fa nel mio blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ed io non me ne sono accorta CARLA?! Rimediare rimediare!

      Elimina
  9. Posso dirti con assoluta certezza (da gelosa che sono), che sì, io sono una che a primo acchitto se la prende con la zoccola di turno, ma sono anche consapevole che se l'uomo non dà occasione, allora non c'è nemmeno il pretesto per prendersela con "l'altra".
    Insomma, le cose si fanno sempre in due.
    Ma capisco bene che la gelosia non fa vedere le cose come realmente stanno e spesso, è più facile prendersela con l'altra donna, anziché ammettere che l'uomo è un pezzo di emme ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LAYLA penso il problema stia in un eccesso di considerazione al nostro giudizio, oltre che al partner che ci sta accanto: pare inaccettabile l'idea di aver "scelto male"...

      Elimina
  10. L'argomento è spinoso. Lui mi mette le corna, ma la t***a è lei. Un classico.
    io sono per la parcondicio: mazzate e tutti per non fare torti a nessuno.
    ecco, ora, facendo le persone serie, siamo troppo lontane anche solo dalla speranza che possa esistere la solidarietà femminile, a parole forse, ma nei fatti è solo un lontano miraggio...
    e non è che non la vorrei, eh, sia chiaro...mi piacerebbe, ma concordo comunque con chi dice che la solidarietà moglie con corna ed amante, mai! la solidarietà femminile la conservo per le mie amiche...
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono svariate forme di solidarietà pink STRONZABROOKE e, decisamente, quella tra moglie cornuta ed amante del compagno, è probabilmente l'ultima da potersi mettere in pratica! Tuttavia la considero l'esempio massimo di coerenza all'incoerenza della vita, ed è plausibile solo se c'è l'inconsapevolezza dell'unione, altrimenti...

      Elimina
  11. So per certo che non è così.
    Ho visto donne cornificate fare comunella con l'amante e entrambe lasciar perdere lo stronzo che cornificava una e illudeva l'altra :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu eri lo stronzo MOZ?
      Alla zia Pata lo puoi dire...

      Elimina
    2. ..povero Mozzino.. mi dà l'idea di uno che se la prenda sempre in quel posto, a donne...

      Elimina
    3. Perché quest'idea FRANCO!?

      Elimina
  12. Che ridere "il club delle prime mogli"!!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Film cult MYP, di quelli da rivedere...

      Elimina
  13. Eh qui a noi maschietti conviene leggere solo... scherzi a parte mi sa che hai ragione per quello che ho potuto vedere in questi anni :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si ma non nel senso mega femminista che si possa trarre ERNEST; il "modo operativo" dell'uomo anche quando si tratta di tradimento è più risoluto, meno arpia style

      Elimina
  14. Posso confermare per esperienza che è così. Lei (l'amante) è la stronza che se vedessi ammazzerei, lui un povero imbecille, ma è sempre lui. Siamo cretine, è vero. A me è capitato in passato, e non sai quanto fantasticavo su un incontro con lei: le fantasie partivano da sfuriate e tirate di capelli, e finivano con l'alleanza nel rendersi conto che a essere prese in giro eravamo in due, 3 contando anche lui. Ma non impariamo, chissà perchè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non siamo esseri poi così pensanti ed intelligenti LULÙ, anche la più intelligente di noi, deve fare i conti con quella dannata parte animale che trascina e ci trascina a fondo... Non c'è redenzione che tenga!

      Elimina
  15. In generale sembra in effetti come dici tu. Però per fortuna non ho esperienza diretta (almeno, che io sappia!!!) e mi auguro proprio di non averla mai... :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente ho beccato solo una volta il mio primo moroso NILY, me la presi solo con lui... Lei non sapevo chi fosse, e non credo sapesse della mia esistenza...

      Elimina
  16. Lo vado ripetendo allo sfinimento: non c'è abbastanza solidarietà tra donne e questo non ci fa bene:-)

    RispondiElimina
  17. Il più delle volte è l'amante la prima a non voler essere "solidale" con la moglie tradita. Ho sentito troppe volte frasi come "eh, è colpa sua che non ha saputo tenerselo". Ne ho anche conosciuta una che ha mandato in rovina il matrimonio di un paio di donne per poi lasciare il "trofeo" dopo un mese scarso (e due famiglie, con figli, sfasciate). Non è capitato a me personalmente, per fortuna, ma a persone a cui voglio bene, e quindi ti dico SOLIDARIETA' un par de ciufoli! La solidarietà per me comporta innanzitutto lealtà, non mi piace chi gioca sporco, uomo o donna che sia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho un'idea CICCOLA, secondo la quale se la donna vuole un uomo, non c'è moglie/famiglia/felicità che tenga, la donna arriverà a far suo il malcapitato... Ma siamo così certe sia sempre così? Forse tu hai portato un estremo...

      Elimina
  18. La scelta più logica è tirare qualcosa in testa a partner e amante. Qualcosa di contundente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...è una scelta assai saggia WANNABEFIGA questa...

      Elimina
  19. Credo che prendersela con "l'altra" significhi non dover guardare in faccia al male che ti ha fatto, tradendoti, la persona che ami o amavi... perchè alla fine questa è la parte più dolorosa da accettare e quindi diventa leggermente più facile shiftare l'odio verso chi rappresenta la terza incomoda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo SABINA, non prendersela con l'uomo sta anche a significare che non c'è tuo errore, nemmeno nella scelta del partner

      Elimina
  20. Sarebbe bello mostrarsi superiori, fare spallucce e fingere indifferenza ( salvo struggersi non appena girato l angolo). Ma siccome tendo ad agire d impulso mi trovo d accordo con chi propende per la par condicio: legnate a entrambi!
    Quanto alla solidarietà fra donne si, per me è pura utopia.
    Purtroppo.
    Bello il tuo blog!! Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie PIZZAFICHI
      Effettivamente vivo nell'utopico ideale di una sorellanza sfrontata e forte

      Elimina
  21. Oh ecco, finalmente una che lo dice. Che la colpa è sempre di chi tradisce, e non della terza persona coinvolta. Cosa che vale tra l'altro per tutti i sessi, eh. Ché io ho visto uomini traditi voler andare a prendere a botte l'amante di lei, ma che diavolo di senso ha? Ok, io sono d'accordo che se una persona sa che una/o è impegnata/o e ci prova comunque, un po' stronza lo è. Ma sta a chi è impegnato tirarsi indietro.
    La solidarietà tra donne… sarebbe bello, se esistesse. E dico sarebbe perché purtroppo in ogni ambito, che sia l'amicizia, l'amore, o anche (e soprattutto) il lavoro, ho visto spesso e volentieri le donne prendersi per i capelli a vicenda invece di darsi una mano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MISANTROPHIA chissà se noi donne avremo mai la forza di ritenerci il sesso forte, quel tanto che basta per non scontrarti... Picchiare?! Ma dove siamo nei flinstones?

      Elimina
  22. Io ci sono passata da poco, e posso dirti in tutta sincerità che con lui ero inca**ata nera, a lei non pensavo minimamente. Anzi, il mio pensiero è stato: lei ci ha provato ok, è "normale", ma lo str***o è stato lui che ha ceduto. Ma poi, ripensandoci bene, se ha "ceduto" non vorrà dire per caso che il legame tra me e lui non era più così solido?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso il tuo status di donna palluta e cazzuta KATIU sia venuto fuori declinandosi all'infinito proprio attraverso questo tuo commento...
      Che il vostro legame fosse meno forte di quanto auspicabilmente dovrebbe essere, forse è vero

      Elimina
  23. Parlando di queste cose ci scappa sempre il morto, sempre. E' come mettersi a discutere di politica o peggio, di religione. E io mi ritengo fottutamente atea!

    Abbiamo tante alternative, dunque...

    "La verità sta nel mezzo" cit.

    Io, personalmente, mi sono sempre fatta un ragionamento tutto mio. Di fronte all'uomo che mi tradisce per un paio di tette più sode delle mie, mi sento stupida, ad aver scelto un maschio di homo sapiens con così poco cervello. Al contrario, di fronte all'uomo che mi tradisce perché innamorato, mi chiedo: valgo così poco come persona e come donna? Dove ho sbagliato?

    Il tradimento fa sentire giudicati, ed è fin troppo facile cadere nella trappola e prendersela con la troia di turno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La SuperMamma REGINAFALANGE, mi ha insegnato che, quando un uomo tradisce una donna, non è che il 100% della colpa sia del maschio... Se si escludono traditori seriali o mentecatti ovvio, anzi no. Se stai con un traditore seriale o un mentecatto poco poco sei in torto tu pure

      Elimina
  24. Sembrano entrambi molto interessanti, soprattutto dopo la tua fantastica recensione! Li guarderò sicuramente :)

    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti fai una serata di pinkpower di quella che fanno bene bene E

      Elimina
  25. Io me la prenderei con lui e con lei se sapesse della mia esistenza, non sopporto le donne che vanno con gli uomini pur sapendo che sono impegnati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente non fanno un bel gesto MOKY...

      Elimina
  26. Ai tempi, prima ho menato lui... poi ho urlato contro di lei.

    (utopia forse, ehm, mi sa di si)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse BLONDEGIRL sono proprio un'inguaribile romantica...

      Elimina
  27. Pur avendo avuto tante donne sono un fedelissimo,solamente una alla volta.
    L'uomo come la donna non sono una proprietà e se sei cornificato/a la colpa e sempre del tuo patner e mai della controparte perché non esiste una riserva di caccia.
    Le donne generalmente sfogano il loro risentimento e le loro ire sull'altra,perche così cornute e contente sperano di continuare una relazione o un matrimonio oramai finito.Se ci si ama non si desidare altre evasioni,altrimenti ognuno senza rimpianti per la sua strada.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai scritto esattamente ciò che penso anche io COLORATISSIMO... A parte il fatto che non ho avuto molti uomini, e non sono così coincisa

      Elimina
  28. Effettivamente le donne sono meno solidali tra loro rispetto agli uomini ma, per come la vedo io, basterebbe maggior rispetto reciproco, a prescindere dal sesso di appartenenza, per elevare tutto il genere umano e non soltanto una parte. Evitare di frequentare persone sposate/fidanzate, dire sempre la verità, evitare i sotterfugi di qualunque genere sarebbero già grandi passi avanti....
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MR.LOTO tu hai dato la medicina, cura definitiva, ma ci sono in ballo le persone, quindi appare tutto decisamente più complicato, essendo noi nati per complicare le cose.

      Elimina
  29. io me la sono presa con entrambi, con lui di più per lo schifo che mi faceva...comunque sono per le pari opportunità ( schiaffeggiare entrambi) ahuahuahuahua scherzo!!! se un uomo è cosi giro i tacchi e lo mando a cagare "il lupo perde il pelo ma non il vizio"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno che l'ha fatto una volta BORDERLINE, potrebbe rifarlo, assolutamente

      Elimina
  30. Non ci sono troie, ma solo uomini deboli (e stronzi..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e detto da un uomo FRANCO, mi fa veramente piacere...

      Elimina
  31. fino a quando ci sono ragazze come te, non mi passerà la fiducia nella solidarietà femminile!
    forza e coraggio, contagiamo anche le altre!
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sempre stata femminista dentro SARA, convinta che, se solo davvero lo volessimo, avremmo il mondo ai nostri piedi... Ma siamo troppo deboli quando si tratta di prenderci ciò che ci spetta di diritto, e fortissime sulle cavolate

      Elimina
  32. ...mmh, è che la vedo male...dovremmo cominciare prima a scardinare un concetto che abbiamo incamerato insieme al latte. "Sei donna, sei nata per servire un mondo d'uomini". La donna che ti frega il marito è zoccol@ perché è 'migliore' di te...e capire che non c'è un migliore assoluto, che l'uomo cui sei biblicamente 'sottomessa' ha sbagliato, che hai tutto il diritto di NON SENTIRTI IN COLPA se qualcun'altra s'è trombata tuo marito...beh, presuppone un lavoro d'innamoramento per se stesse che è anche più arduo del solidarizzare con l'amante...:(

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!