venerdì 6 giugno 2014

io - random -

Pensavo a tutte le cose che accumuliamo nella vita; a tutti quegli armadi stra-pieni e stra-colmi di una forma di tutto/niente dalle sfumature che si toccano impercettibilmente.

Non so se ciò che abbiamo definisca ciò che siamo, faccio ancora un po' di fatica nel districarmi nel parapiglia della definizione del mio io, e, alle volte, cerco e trovo la chiave di volta per avere una risposta che sollevi la coscienza, dalla momentanea perdita di senno. 

Inevitabile, quindi, che una compratice compulsiva consumista, come me stessa medesima, un giorno o l'altro, ebbra dei fumi del latte e nesquik o resa tale, dalle scarsissime ore dormite, finisse per identificarsi con le cose.

Non so se ci avete mai badato, ma il mio nome rimanda ad una "certa" eroina della letteratura inglese, resa nota ai più grazie a mister Disney, la quale non riusciva a destreggiarsi nemmeno in un mondo costituito da lei, dal suo inconscio e dalla sua operatività onirica, e che, a più riprese, cerca la sua strada, asserendo di essere bravissima a dare consigli, agli altri però è mai a se stessa...

Mi piace cercare il pelo nell'uovo.
È più forte di me. 
Sviscerare faccende e questioni mi crea un stato di alterazione divineggiante... 

Mi piace polemizzare.
Su un fatto piccolissimo, riesco a montare un caso di stato, e sono innumerevoli le volte in cui mi sono trovata pentita di ciò che io stessa avevo fatto, rovinandomi momenti o intere giornate, solo ed esclusivamente per affermare un mio diritto al rompere le cosidette!

Mi piace il suono della mia voce.
E questo lo sapete, perché si evince dalla brevità concisa dei miei post, ma soprattutto lo sa chi mi vive attorno, che quando la conversazione "degenera" io sfodero "tono da maestrina" e la tanto temuta schiera di termini desueti e risolini irritanti.

Tutto questo perché nel mio intimo, non c'è Chily, ma c'è un piombino...

Un misto tra Lucy Van Pelt e Carrie Bradshow...

...che capisco che vi stiate chiedendo dove diamine vorrei andare a parare, ma amici miei, dirimpettai blogger, la realtà è che non sempre si va a parare da qualche parte nella vita, alle volte è giusto bello e sacrosanto, lasciare che le dita sguazzino sulla tastiera come pesciolini trascinati dalla corrente, che tu li guardi e pensi solo: "Che carini!"...  

Io non sono una di quei palati fine che occupano il mondo, io voglio sporcarmi le mani e godere e soffrire con identica intensità, senza lesinare orgasmiche soddisfazioni e cocenti bruciature all'anima.

E sto imparando a farlo.
Ed è bello, come un matrimonio, in salute e malattia - ricchezza e povertà; fino a quando non ci si stanca di aspettare il raggio di sole dietro le nubi più nere, possiamo ancora ritenerci più che soddisfatti!


24 commenti:

  1. Cara compare, è da un po' che non passo dalle tue parti...chiedo umilissimamente venia.
    Io invece sono in un momento di minimalismo ed essenzialità estrema: sto cercando di evitare tutto il superfluo e tutto l'evitabile. Non so perchè. So solo che le cose, fini a se stesse, mi hanno stufata.
    Però direi che le mani potremmo sporcarcele ben bene entrambe, se poi c'è la nutella di mezzo io di certo non mi fermo mica! ;P
    Olivia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh buon cielo la Compare mi ha cambiato avatar ed è divenuta LA MORA...
      Ciò detto... Nutella? Dove è quando?!

      Elimina
    2. ahahah...eh sì. non è cambiato solo quello, in realtà :)
      per il dove e quando, fammi un fischio perchè io, per la Nutella, ci sono SEMPRE!

      Elimina
  2. Sporcarsi le mani è la parte più divertente :)
    Come dire... se non ti sporchi le mani godi solo a metà ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che come sempre cogli e rivendi metafore come solo tu Socia adorata!

      Elimina
  3. "orgasmiche soddisfazioni" in lato sensu o stricto sensu..?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. JEANLOUPVERDIER non è una puntata di "Gomorra", non mi vanno i sottotitoli

      Elimina
    2. veramente, sono locuzioni latine, per altro di facile comprensione.

      Elimina
  4. Oh, non c'è nulla di male a vivere un momento da cagacazzi XD

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Anche io sono un frantuma maroni polemico e preciso, solamente a descrivermi mi odio da solo. Ma continua cosi e se rompi 100 palle avrai un Iphone 5s in regalo senza chiamare il 4227 :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho già praticamente raggiunto il quorum TRISPORTLIFE, che poi è vero che se lo fai durante le feste comandate hai bollino doppio?

      Elimina
  6. Dimmi la verità, stai studiando da avvocato....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...come mi giustifico io CHARLIE... Nessuna mai!
      Che poi ci vuole veramente talento oh!

      Elimina
  7. 1) ma ti piace il suono della tua voce che senti dal tuo interno o quando ti riascolti in un video, ad esempio? Eh, son due voci diverse eh? :-)
    2) anche io sono una che se potesse terrebbe qualsiasi cosa negli armadi. Il problem è che vivo in una specie di bunker e da tre anni, quindi, sono costretta a tenere solo e soltanto l'indispensabile.
    3) la vignetta è fichissima. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MYP in realtà è un modo di dire per chi si auto compiace abbastanza, e che suole parlare parecchio...

      Elimina
  8. Un po' di sani egocentrismo e vanità mica fanno male eh! Anzi, beviteli tutti che fanno bene a pelle e anima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male MAREVA, perché mi sentivo quasi in difetto

      Elimina
  9. Io niente peli nell'uovo. Io cerco ancora l'uovo. Accumulo post e spesa inutile, cose e pensieri deflagranti. cerco nuove case perché non c'ho pace. Ecco, forse non aver mai pace è buon viatico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so FRANCO, non so se l'incertezza del tutto e el niente sia un metodo col quale rimescolare vite e coscienze, ma si, ha un senso!

      Elimina
  10. Ero rimasta indietro di quattro post, accidenti!!! :) Lucy dei Peanuts è sempre stato uno dei miei personaggi preferiti..e anch'io da brava Sagittaria voglio sporcarmi le mani, vivere intensamente e prendermi belle emozioni e batoste!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...in quanto a batoste ELLIE ti sei fatta una cultura, ora viene il bello, vedrai...

      Elimina
  11. "Non sempre si va a parare da qualche parte."

    Grande verità che non ho ancora assimilato.Sono sempre quella del "Ma dove cazzo vuoi andare a parare?".
    Quanto vivrei più serena altrimenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo sia un merito da concedersi ogni tanto WANNABEFIGA, la personale pazienza e l'indulgenza nei confronti di un no sense che, alle volte, è più risolutivo di tante "menate"

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!