lunedì 30 giugno 2014

Il vento sui giorni andati

Dato che ormai le maturità stanno tirando gli ultimi, ho deciso che, sull'onda di questo decimo anniversario dalla mia, vi intratterrò con un post sul mio orale. 

Arrivavo con un voto decoroso degli scritti, forte di 5 anni fondamentalmente "andati" con la mia media del 7 risicato ed un debito o due disseminati nel percorso, la SuperMamma ricoverata a lottare, ed io, in tailleur gonna longuette, dolcevita smanicato bianco e giacca nera appesa alla sedia, ho fatto il mio ingresso nella sala d'esame con un cartello femminista in mano "uomini tremate, le streghe son tornate", ed una tesina sulle donne che si erano affermate in epoche che non concedevano loro alcuna affermazione: Marie Curie, le sorelle Bronte, Artemisia Gentileschi, una poetessa latina della quale non ricordo più il nome e Sibilla Aleramo. 

Data la proverbiale timidezza (?!?!!?) ho iniziato a parlare a macchinetta, recitando spudoratamente a memoria la parte in inglese, che se mi avessero fermata si sarebbe dipanato il dramma della scena muta, ho sciorinato in scioltezza Artemisia e la latina, e mi accingevo a rifilare un tris perfetto anche sulla Aleramo quando, quella zozzona della profe di lettere, mi interrompe per chiedermi delle figure femminili del Manzoni. 

Ma brutta vacca, ma lasciami dire no?
Cacchio c'entra Alessandro che le ha solo descritte ed inventate le vagine, ma mica ne aveva una!

Niente parto da Lucia e la Monaca di Monza, dalle differenze e dai tratti delle loro caratteristiche, ma no, lei non vuole le "donne famose" del Manzoni, ma le figure remote... Nell'Adelchi ad esempio, ricordavo chi ci fosse a portar le gonne? 

Brutta vipera maledetta!
Mi vuoi fottere eh?
Si da il caso che lo so!
Ermengarda, cacchio!

Mi invento un super racconto sulla poverina, e faccio tacere quella bocca a culo di gallina!

Ma i supplizi non sono finiti...
Il professore di scienze della terra [ma porca di quella trota, si può studiare quelle materie lì al liceo classico?! Dai caspiterina!] mi chiede dei monsoni.

Panico.

"Buono professore, i monsoni sono venti caldi."
"...e...?"
"...ed io passerei ad un'altra domanda..."

Cade un silenzio insostenibile per una frazione di secondi, poi il pover'uomo e le sue colleghe mi esplodono a ridere in faccia, ed il mal capitato mi dice: "Tu Patalice avevi già fatto il conto delle teste, e con quel cartello mi avevi già fatto capire, eh?!" 

Fine del mio esame di maturità.

Strette di mano e gente che ridacchia.

"Cosa vuoi fare Patalice ora?"
"Forse fisioterapia, ma ancora non ho deciso..."

Note post esame della nostra eroina:
Essa sceglierà giurisprudenza, abbandonerà dopo aver passato l'esame di diritto privato, e si iscriverà a lettere moderne.
Inizierà a lavorare il mattino dopo il suo esame, presso l'azienda di famiglia e, ad oggi, ancora non ha smesso.
La SuperMamma, ripresasi, spera ancora che finisca e si metta in tasca una benedetta laurea.
Non ci è dato di sapere se resterà un sogno, o diverrà realtà.
Se, oggi, le domandano cosa vuol fare ora, ella risponde che vuole essere schifosamente felice.
[...anche ricca, ma per pudore tace su quest'ultima volontà...] 

39 commenti:

  1. Ahahahahahahaha! Che faccia di merda la prof che cerca di metterti in difficoltà.
    Penso che ora, però, tu sui monsoni sappia tutto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente si MAREVA(?!?) comunque in italiano sono sempre andata benissimo, i tentativi della stronzona sono andati a farsi friggere!

      Elimina
  2. Posso comprendere l'abbandono dopo diritto privato :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono detta WANNABEFIGA: "come fai Patalice a sottostare a regole così rigide, proprio tu che con la testa ai bisogno di ampi spazi ed abbandoni!?"

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ed io chi sono PRINCESS per darti torto!?

      Elimina
  4. La cosa che mi fa più ridere degli esami di stato sono le tesine, sempre altisonanti... sembra che la gente voglia essere adulta per forza XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero MOZ? Però mi rendo conto che è uno stato di grazia che mi è appartenuto moltissimo, mentre la facevo e mentre la illustravo in sede di colloquio!

      Elimina
    2. Ahaha, non parlavo di te nello specifico: l'altro giorno sono andato in cartoleria e c'era gente tutta in fissa per le tesine... una aveva un nome altisonante, di quelli che vogliono stupire per forza e prendere cento :p
      Ma un bel "pessimismo e decadentismo" no?? :p

      Moz-

      Elimina
    3. Più ridondante è il titolo, meno spessore ha ciò che ci sta scritto... Tipo il GGG libro per ragazzi meraviglioso, ma dal titolo stringatissimo

      Elimina
  5. Per quanto riguarda Scienze della Terra, anche io feci una scena simile :P
    Un bacione cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi consola il fatto di essere farabutta insieme a qualcun altro E

      Elimina
  6. Cara Patalice, non so il perché tante cose non me le immagino siano così.
    Ma già io sono di un'altra epoca dove i problemi erano altri.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione TOMASO, e non è questione d'epoca... Forse le priorità hanno tutto un altro ordine

      Elimina
  7. Applausi e inchini.
    Molto bello l'argomento della tesina, e ottima la risposta sui monsoni :)

    Vale A

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una risposta da faccia di bronzo VALE... Minimo sindacale questo epiteto!

      Elimina
  8. Pata la donna che spacca i culi,sempre :)
    diritto privato mi attende al 3 anno aiuto t.t

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diritto privato è una gatta da pelare con un pelo incollato alla schiena PHIIIBI... Io spacco i culi, merito di un carattere docile docile e dell'inclinazione al rompimento di balle intrinseca!

      Elimina
  9. hahahahahaha grande Socia. Io la mia prof d'inglese la odiavo. Mi tenne sotto botta per un tempo lunghissimo fin quando il mio grande prof. di filosofia disse una cosa tipo "eh mo' basta, passiamo ad un'altra materia". A 11 anni di distanza ancora lo ringrazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Socia, nonostante avessi fatto il liceo classico, non ebbi troppa fortuna con i profe di filosofia, ringrazio il cielo della mancata partecipazione del mio in sede di esami, mi odiava! Diceva che gli ricordavo la sua ex dei tempi del liceo...

      Elimina
  10. Risposte
    1. Dici GIARDIGNO!? Beh non voglio darti torto...

      Elimina
  11. Maddài, veramente sei andata a fare la maturità col cartello femminista in mano? E con la tesina nell'altra (ma le tesine le leggeranno quelli della commissione?). Io comunque, per il mio carattere, preferirei studiare i monsoni piuttosto che diritto privato!!! Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuro sulla testa del mio cane ANDREA! Ero armata di slogan femministi e sguardo fiero... Ma i monsoni no, proprio non potevo farcela!

      Elimina
  12. Mi sono rivista come in un film sul tuo esame, con le richieste delle donne moderne del Manzoni( ma si può, dico io?) e tutto il resto..
    Sarai ricca e felice, perchè bella lo sei già!!!+++++

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io chi sono per non darti ragione sulla mia beltà CROSIGLIA?! Ora attendo di fare il bagno nei cent come Paperone, e di godermi la vita con la "v" maiuscola

      Elimina
  13. Mi sono divertita tanto a leggere del tuo esame di stato anche se.....anche se.....io sono una " zozzona prof di lettere.
    Ahahahahah.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MARIABIANCA no ma mica siete tutte zozzone, tutt'altro!

      Elimina
  14. AHAHAHAHAHAH!!! Semplicemente meravigliosa!!! Complimenti per il sangue freddo, cmq! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello in effetti, RICCIAINCUCINA, non mi è mai mancato...

      Elimina
  15. Che originalità i prof...dal mio sono passati 9 anni (mi sembra ieri ahimè) e indovina cosa mi hanno chiesto? Le donne del Manzoni, la differenza tra Lucia e la Monaca di Monza...quel no che Lucia aveva saputo dire e Gertrude no...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...deduco che ci sia un premio in monete d'oro per il citatore più frequente dell'Alessandro ENRICA, non saprei altrimenti spiegarmelo!

      Elimina
  16. siamo quasi coetanee tra tutte :-) dal mio ne sono passati 8 ! e quello che mi ricordo è il prof. di scienze che chiedeva tutti i tipi inimmaginabili e possibili di pietre :) ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrei fatto scena mutissima DANY, probabilmente me ne sarei uscita con qualche spiritosaggine non richiesta...

      Elimina
  17. Io ho completamente eliminato dalla mia testa gli esami di maturità....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse hai agito saggiamente TRISPORTLIFE

      Elimina
  18. Condivido appieno l'ultima tua volontà (compresa quella fra parentesi...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VALERIA le volontà condivise si realizzano prima, mi hanno detto così...

      Elimina
  19. aspetta aspetta.. non puoi lasciarmi con l'amaro in bocca :)
    Ora la mia do,anda è " Ma con qualche punteggio sei uscita dal Liceo?" Spero il massimo perchè, insomma, far ridere la commissione non è cosa da poco!!
    :)

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!