mercoledì 28 maggio 2014

il terapeutico esistenzialismo post acquisto e pre caramella gommosa

"Mi fai un ginseng in tazza grande, e mi dai un'acqua naturale piccola, per favore"
"Due euro e cinquanta"
"Facciamo tre,e mi dai cinque goleador alla big babol. Grazie"

I resti centesimali non li apprezzo, quindi arrotondo per dolcezza.
Sempre.

Ci sono cose alle quali non si può dir di no:
una granita in una fervente giornata senz'aria;
la presenza di rete wirless ovunque io sia;
il letto rifatto prima di infilarmi sotto le coperte;
lo smalto non sbeccato su mani e piedi;
un libro perennemente presente in borsa;
il cinema del mercoledì sera;
la registrazione automatica delle serie complete sul mysky;
il resto in cent, trasformato in caramelle, al bar.

...e ho citato solo alcune, delle cose INDISPENSABILI per l'annuire automatico!

Tra l'indispensabilità delle "cose della vita", che, come diceva il buon Eros Ramazzotti presto sposo, "vanno prese un po' così", c'è che mi serve una bella botta di shopping.

Non per altro, ma debbo mandar giù delle cose ingestibili. 

Tipo il fatto che chi ha che fare con la scuola è praticamente giunto al termine delle "fatiche", ed io no, e Paparotto Gigiotto me l'ha sempre detto che avrei dovuto fare l'insegnante....ed io non gli ho mai dato retta...ed ora mi tocca pipparmi l'insistente insopportabilità di maestre/dirigenti scolastici/ personale addetta al bidellonaggio, eccetera eccetera... 

Tipo che ho sonno, ma non normalmente sonno, sono proprio demolita dal sonno, e mangio o vado in auto [grazie al cielo come passeggera e non come autista...], o son lì a non fare una beata vergine, e mi addormento alla grandissima.
Scabrosa.

Tipo l'abominevole abbondanza di roba da stirare, ed io non ho tempo (e voglia...) di darmi una mossa, ma oggi debbo, non ho scelta, debbo fortissimamente e non volentemente debbo!

Ci vuole shopping. 

Mi serve [...giuro, mi faccio schifo da sola ad usare quato termine, suona abominevole anche alla sottoscritta...]:
- una gonna di tulle che arrivi al ginocchio e sia abbastanza vaporosa, ma non troppo;
- un paio di sandali di plastica, tipo quelli che indossavamo da bambini sugli scogli, però con un po' di tacco;
- un paio di leggins o jeans, con motivi fantasiosi, siano essi stelle o fiori;
- un abitino con la gonna a ruota, rosso corallo; 
- un golfino super bon ton giallo paglia; 
- un giubbinetto smanicato di jeans con inserti in pizzo; 
- una gonna in tessuto felposamente new;
- una camicia jeans, meno tamarra di quelle che girano;
- sicuramente qualcosa d'altro che mi rapisca il cuore ma che ora come ora mi sfugge di mente.

Benedettissimo shopping.
Cosa saremmo noi donne senza?
Io non so quale valvola di sfogo abbiano gli uomini, giuro non ne ho idea, nonostante viva circondata da pene-muniti!
Probabilmente perché non mi sono mai posta il problema di sapere a cosa si diano per scongiurare gli effetti malefici dell'esistenza; sicuramente perché sono una ragazza egoista, fattostà che mi serve una bella botta di shopping.

E questo è quanto.

47 commenti:

  1. Leggendo mi è venuta in mente una frase della mia ex morosa sullo shopping, una cosa che mi ha detto dopo una giornata di giri per negozi in cui su mille cose che voleva ne ha trovata soltanto una... ''Ma lo shopping non è comprare, lo shopping è tutto il resto!''... Mi sono venuti i brividi lungo la schiena.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua ex era una fanciulla di rara saggezza pro shopping, meno pro storie d'amore CERVELLINO, dato che è la tua ex!

      Elimina
    2. Eccola lì, ben detto Pata;)

      Elimina
  2. Anche io ho voglia di shopping ma neanche un centesimo per farlo mi accontenterò di girare per negozi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. KISSFN anche io sono parecchio carente di liquidi in effetti!

      Elimina
  3. Ihih, è vero, lo shopping è un pò (un bel pò direi ^^) il vostro tallone d'Achille ^^ Diciamo che preso a piccole dosi, per noi maschietti va anche bene, continuativamente... ehhhh, diventa un problema :D
    Molto simpatico il tuo post :) e mi ha fatto ridere il "Pick Up", il biscotto nella foto, pensando a quella pubblicità col tizio scemo che fanno in tv ^^

    Ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MAURIZIO per mio marito lo shopping è un bel problema... Non ci si approcciata volentieri, e l'insofferenza nei suoi gesti mentre mi accompagna è allucinante!

      Elimina
  4. adesso voglio un caffè al ginseng...la gonna in tulle al ginocchio io ancora non l'ho trovata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manco io MARIAFELICIA e sono alla sua folle ricerca!

      Elimina
  5. Io ho voglia di shopping libresco...niente come quello mi scioglie il cuore!!! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai LIBROPERAMICO ho da poco compiuto gli anni, ed in totale ho ricevuto quasi una ventina di libri in regalo, tra buoni Mondadori e Feltrinelli, e volumi di vario genere e tipo!

      Elimina
  6. Ahah! Anche io odio i centesimi, e per assurdo li raccolgo sempre da terra se li vedo. Quest'anno avrò raccolto decine di centesimi... che forse come noi, nessuno vuole, e finisce per seminarli! :)
    La tua wishlist e' simile alla mia, bisognerebbe partire insieme alla conquista dei negozi. :)

    Baci!
    A.

    Partecipa al GiVEAWAY su MorsodiFame

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ANTONELLAMORSODIFAME tu dimmi dove e quando e non mi farò trovare impreparata!

      Elimina
  7. Non saremmo niente senza shopping. Anche io prima ancora di acquistare qualcosa ho le idee chiarissime tanto da farmi una lista :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro le liste di cose, come questa del "vorrei" Socia... Anche se spessissimo non le rispetto, farle è un vero spasso!

      Elimina
  8. non potrei vivere senza...
    lo shopping non è solo comprare ma desiderare, assaporare sognare.....siamo donne!
    Gli uomini sono animali semplici e non troppo complicati ..non si preoccupano di avere una valvola di sfogo....essendo già rilassati :)
    marzia B.
    www.quellocheunadonnadice.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo MARZIA!
      Non c'è solo lo spendere in se stesso, ma anche tutto il rito di osservazione delle grucce, la prova dei modelli, il tempo preso per noi stesse nel rito di un pomeriggio tutto per noi...

      Elimina
  9. Shopping, che sia libresco, modaiolo o di qualsiasi altro tipo, significa avere dei desideri realizzabili.
    E' per questo che lo amiamo tanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente vero SFOGLIANDOLAVITA, ed io personalmente amo il fatto che, in questa vita marchiata dall'improbabilità, ci siano punti fissi, anche se superficiali

      Elimina
  10. una bella botta di shopping? mi manca il tempo e la voglia, in compenso ho tanti di quei kg in più che quel poco di voglia mi passa subito e finisce che mi compro o un paio di scarpe o una borsa..... ma ci sono cose nella vita a cui non puoi rinunciare. lo shopping è una di quelle, e anche un libro in borsa, e un pennarellino punta fine ti venisse voglia di disegnare quello che vedi, e il telefono per le foto, e........
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo di aver capito SANDRA, che la tua borsa, come la mia, è messa peggio di quella di Mary Poppins

      Elimina
  11. E ma loro hanno il calcio, finiscono sempre a parlare di quello, quindi un po' di sano shopping a spese loro se lo meritano proprio!!!! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti ARBANELLA, quando iniziano a ciarlare di 4-4-2 o di fuorigioco, hanno più argomenti di Dante sul purgatorio

      Elimina
  12. Risposte
    1. Fede nell'effettivo effetto benefico dello shopping WANNABEFIGA

      Elimina
  13. Io di solito quando sono stressata piango. Piango facilissimamente io. E niente shopping, purtroppo o per fortuna non mi appaga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco io invece MAREVA fatico non poco a piangere, ho un'intrunseca e perpetua secchezza dei dotti lacrimali evidentemente

      Elimina
  14. Risposte
    1. Fisicamente intendi GIARDIGNO!? ;-)

      Elimina
  15. Niente come lo shopping è indispensabile alle nostre sinapsi!!! :D

    RispondiElimina
  16. ... i sandali in plastica nooooo!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Reazione comune a tanti MRLOTO, tanto che ho deciso che li acquisterò solo se e quando saranno pesantissimamente in saldo

      Elimina
  17. Super sostenitrice del letto fatto a puntino prima di dormire.... E sì, anche a me lo shopping come valvola di sfogo aiuta molto... infatti sabato parto per qualche giorno.. e mi aspetta un po' di shopping milanese... però concordo con MrLoto qui sopra... i sandali in plastica anche no... !!! (non mi fraintendere, non è una critica... solo gusto personale... ;-) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti THE PRINCESS, capisco abbiano un gusto un po sull'azzardato andante che non piace a tutti!
      Ah invidia pesantissima per le giornate di shopping medeghino!

      Elimina
  18. Le cose che hai elencato a cui non si può dire di no
    fanno dire dei severi no al mio bugget.

    Gli uomini hanno il calcio come valvola di sfogo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono irrecuperabilmente spendacciona JUSTVICKY, ho cercato anche gruppi di sostegno, ma sono ad uno stadio decisamente troppo avanzato!

      Elimina
  19. Lo shopping è in assoluto il miglio rimedio a tutti i mali del mondo. Ah, benedetti saldi, arrivate presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto ieri PERSONNE, un amico mi ha chiesto se erano già alla fine di maggio... Il saldo è una trasversale necessità!

      Elimina
  20. Ma ti basteranno gli ottanta euro di Renzi per tutta quella roba là?!? eheh.. io shopping compulsivo solo da Ikea: potrei comprare bendato, lì dentro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FRANCO non beccherò un euro da FonziRenzi io... Sob sob

      Elimina
  21. Lo shopping è terapia, SEMPRE!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho suggerito più e più volte di raccogliere le firme, portarle in parlamento, e suggerire di avere una copertura mensile dello shopping a mo' di mutua TRISPORTLIFE

      Elimina
  22. Concordo! Nonostante i sensi di colpa che ancora mi assalgono dopo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TINA ormai io il senso di colpa non lo sento più... Sono troppo avvezza alla bellezza dell'errore

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!