lunedì 28 aprile 2014

Coca cola con la cannuccia

Fuga romantica di gruppo per la sottoscritta.

Che detto così potrebbe sembrare che io sia stata impegnata in chissà quale rito orgiastico, quando in realtà ero semplicemente a Siena con Brivido e la Coigar Cumpa. 

Sono stati due giorni piacevoli, abbiamo goduto di un sole da maglietta senza maniche, mangiando come solo i carnivori in Toscana, ci siamo riempiti gli occhi di paesaggi incantevoli e che fanno dell'Italia quello scrigno meraviglioso, che facciamo di tutto per rovinare, con le nostre dissestate azioni, la politica funesta e la burocrazia ingabbiante. 

Piazza del campo, cuore senese che ospita il Palio, era percorsa da militari e alte cariche, per i festeggiamenti del 25 aprile; noi ci siamo bevuti uno Spritz [che da bresciana quale sono, non posso esimermi dal chiamare "Pirlo"] scandaloso, ed abbiamo finito un fugace pranzo, con Ricciarelli e Pan Forte, stravaccati nello spazio a forma di conchiglia, respirando la primavera nella storia.

Il giorno successivo, ebri di una cena deliziosa, scandita da Chianti e Fiorentine, abbiamo ripreso l'auto, facendo tappa al Castello di Monteriggioni, un paese arroccato nei pressi di Siena, dove la vita sembra essersi fermata, con botteghe artigianali di prodotti enogastronomici, ceramiche e carta [quest'ultime, le mie favorite]. 

Siamo riusciti anche a vedere San Gimignano, personalmente la città che ho prediletto, con il suo intersecarsi di vie, la presenza di turisti a naso in sù, provenienti da tutto il globo, e quel delizioso senso di pulizia totale,  quello che ti disincentiva dal buttare cartacce a terra, ad esempio... [che si, lo so che dovrebbe essere la norma, ma non sempre lo è...]

Risate, buona compagnia, costruzione di rapporti, relax, camminate, clima generoso, stomaco in festa, R-Dog ad accompagnarci, la colazione in totale solitudine, i selfie.
Gli up.

Assenza di Jn e Menny, scoprire che l'immobilità delle persone non è eterna, la creme brûlé terminata, l'impossibilità di spendere perché manca poco al compleanno, le batterie degli iphone che si scaricano troppo in fretta. 
I down.

Ed oggi inizia una nuova settimana.
Corta pure questa. 
Ditemi voi se non è questo il sapore della felicità. 

24 commenti:

  1. Effettivamente a leggere ho pensato ti fossi data alle gang bang...
    Mi piace la Toscana, purtroppo non l'ho visitata quanto avrei voluto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovvià WANNABEFIGA e che ti pare?!

      Elimina
  2. sono anni che non bevo la coca-cola con la cannuccia
    quanti ricordi....

    RispondiElimina
  3. Effettivamente son secoli che non bevo la Coca con la cannuccia! Anche qualsiasi altra bibita, tranne l'Estathè.
    Ti è piaciuta la mia Toscana? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so MISANTROPHIA che questa benedetta bevanda ci divide, e pensa che uno dei motivi di contentezza è stato il trovarlo in ogni bar! Comunque si, assolutamente bene!

      Elimina
  4. Pata,
    ci siamo fatte un week end nella meravigliosa Toscana e abbiamo entrambe messo "quasi" lo stesso titolo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto BETTY!
      Ma il tuo è molto più ricco... Meraviglioso!

      Elimina
  5. A San Gimignano voglio andarci da secoli!
    In ogni caso... sì, la felicità è tutta qui, in queste cose. Cose che quando hai 18 anni non comprendi, che rifuggi a 20, e che inizi a comprendere quando passi i 25.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Notavo MOZ, che con l'età determinate cose prendono un significato ed una valenza nuova, più significativa, meno abbandonabile...

      Elimina
  6. Quanti bei post positivi, brava!!!! Complimenti per i grandi passi nel mondo della scrittura e per le belle vacanzette. Ma soprattutto complimenti per la Felicità, che sprizza da ogni parola e è frutto del tuo periodo di rinascita!!!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sta volendo tutta me stessa, con l'impegno e la dedizione che si deve ad un impiego a senso unico ELLIE, ma è rinfrancante vedere quanto so veleggiare!

      Elimina
  7. Zone stupende!
    Evviva questi attimi di felicità pura!

    RispondiElimina
  8. Senza dubbio è questo Socia mia <3

    RispondiElimina
  9. à suivre...

    l'accezione del mio post era "everything but" limitativa.

    chissà quante cose non so (o non conosco) ma non ci si può interessare a tutto.

    è un po' come per i libri.

    uno può anche essere un lettore "seriale" (e io lo sono), ma ci sarà sempre un infinito numero di libri che, per svariati motivi, non saranno letti e (magari) meriterebbero pure.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. JEANLOUPVERDIER un tale ben più saggio della sottoscritta soleva dire che, l'unica cosa che sapeva imparando, era quante cose ci fossero ancora da sapere...

      Elimina
  10. Io mi vergogno come una ladra di non essere mai stata a Siena.
    Giro per il mondo e poi non vedo le meraviglie che ho in casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MYP è un atteggiamento tipicamente italico...
      Non siamo troppo bravi nel gestire le nostre bellezze valorizzando le come meriterebbero

      Elimina
  11. San Gimignano è un gioiellino.
    La carne in Toscana immancabile.
    E questi week-end semplici e caldi l'ingrediente perfetto per occhi felici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che i miei occhi brillano MAREVA

      Elimina
  12. lo dico sempre: la felicità è nelle piccole cose.
    solo loro sono in grado di darti gioia :)

    www.nonsidicepiacere.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NON SI DICE PIACERE concordo, le piccole gioie condivise, rendono più bello da abituarsi il mondo

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!