martedì 21 gennaio 2014

Il primo dei dodici capitoli del nuovo anno, uno nel mare della vita

...e così ti metti ad idealizzare le cose, ad inventarti un futuro sulla base di sogni che la tua mente riesce a spalmare sopra un instabile substrato di realtà...

...e vedi che non c'è imperfezione, che ogni cosa ha il suo posto; un posto assolato, accogliente, conosciuto. 
Un posto che concepisci e non ti stupisce, ti lascia vagare ignara e salva, e sembra proprio essere pazzesco e meraviglioso. 

Hai desiderato un paradossale etereo angolo di illibata felicità, e l'hai fatto aderire con le uniche cose che vuoi ed auspichi per te stessa. 

Ed hai preso una cantonata pazzesca! 

La regola non esiste, se non ci sono basi fondate per costruirla!

Vivi la tua vita seguendo il tuo schema, e la spiegazione appare semplice, affabile, ma non c'è nulla di tale nella realtà! 

Desiderare una cosa fortemente, con una preghiera urlata ad un cielo pieno di stelle che cadono dovrebbe dare più credito alla tua richiesta? 

La verità è che ce la si lotta per il proprio domani, partendo da oggi, e ci si impegna affinché il sole possa illuminare quanto più possibile il nostro cielo.

...ma non possiamo pretendere che sia SEMPRE così, dobbiamo essere pronti e predisposti per una giornata di pioggia, e accettarla. 

Accettare e ricevere
Insegnamenti facili, di una banalità disarmante che passa per erronea, ma che ha la virtù di costruirci una corazza, molto più spessa di quanto non si possa pensare! 

Si, perché se è vero che, immaginandoci implacabili e concentratissimi, abbiamo più chance sull'obbiettivo, ci meraviglierà accorgerci di quanto saremo più forti mentre calpestiamo prati sconosciuti senza avere paura della rugiada che ci bagna i pantaloni nuovi. 

...cacchio vuoi vedere che le sedute dallo Strizza stanno davvero dando buoni frutti?!

32 commenti:

  1. naaaa, calpestare l'erba e bagnarsi di rugiada è troppo semplice.

    come diceva Lucio (buonanima), bisogna "sdraiarsi felice sopra l'erba ad ascoltare un sottile dispiacere".

    ecco, sono certo che il tuo Strizza gongolerebbe al riguardo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gongolerebbe assai JEANLOUPVERDIER

      Elimina
  2. Un ottimo post per cominciare al meglio la giornata.
    GRAZIE! :-)

    RispondiElimina
  3. Veramente bello0 cara Patalice, così si inizia bene una giornata.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In modo carico TOMASO, questo è certo

      Elimina
  4. A me pare che urlare i proprio desideri sia controproducente. Per esempio io ottenevo di più quando mi limitavo solo a pensarli... Forse dovrei ridimensionarmi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non concordo Socia.
      Il fatto è che i desideri dovrebbero essere tutti alla portata, perché realizzarli è meraviglioso...
      Tu hai, come me, aspettative che volano troppo alte PRINCESS, e quelle vanno deturpate

      Elimina
  5. Accettare la giornata di pioggia è quel che dovrei imparare a fare. Ho ancora molto su cui lavorare....
    Bel post Pata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo tutti ancora parecchio da fare MANUELA, a meno che non siamo il Dalai Lama temo...

      Elimina
  6. anche perchè magari la pioggia fa bene... poi quando arriva il sole, si riempie tutto di fiori...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi NILY che bello che vien fuori?!

      Elimina
  7. O come mi ripete mamma da quando ho tre anni: "Le cose non sempre vanno come si vorrebbe" e la capacità di vivere ed essere felice risiede nella nostra capacità di accettare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che fenomeno sono MAREVA: io ho dovuto pagare qualcuno affinché me lo ricordasse...

      Elimina
  8. senza giornate di pioggia forse non apprezzeremmo il bel tempo e il sole, ci vuole un po' di tutto nella vita...e una buona volta per tutte impareremmo a non dare tutto per scontato e dovuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ci viene facile CONCETTA!
      Siamo esseri ingrati, superficiali e gretti quando si tratta di dire semplicemente "grazie"

      Elimina
  9. Magari solo la pioggia!! Quiesto inizio anno è devastante... spero di riuscire a raccontarlo, in seguito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io ti auguro la tempesta si attenui LAMPOUR

      Elimina
  10. E poi sarei io il guru?? :)
    Tu dispensi insegnamenti di vita... e sono insegnamenti giusti.
    Gli schemi alla fine saltano sempre, io cerco di non dare più peso a certi richiami, segnali, rimandi... perché alla fine si tramutano sempre e solo in una mazzata sui denti, dritta dritta XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MOZ e Patalice, una bella coppia dalla saggezza immacolata!

      Elimina
  11. La vita è un susseguirsi di fasi che, se accettate per quello che sono, consentono di vivere meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una visione un tantinello caustica anche se onesta AMBRA, indiscutibilmente

      Elimina
  12. ' Se la smettessimo di credere di essere i protagonisti della pièce della nostra vita ed iniziassimo a capire che ne siamo i registi, tutto cambierebbe', un giorno mi dissero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi te lo disse è il mio nuovo idolo GLORIAS

      Elimina
  13. Parole sante, ragazza, parole sante.
    Impe

    RispondiElimina
  14. Uau quanta filosofia in un solo post!!! :) manco da un pò da queste parti, e ti ritrovo immersa in profonde riflessioni! Tanta saggezza!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ELLIE lo sai che non mi si può lasciare troppo da sola...

      Elimina
  15. E aggiungo che per apprezzare il sole, ogni tanto ci vogliono anche le giornate di pioggia...Sai che palle sennò se fila tutto liscio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ROSSOPEPERINO questo è un ottimo punto di partenza

      Elimina
  16. Le terapie sono grandissima fonte di riflessioni filosofiche...

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!