mercoledì 22 gennaio 2014

blableggiamento tra cinema e lettura...

Blablaeggiamo dirimpettai?
Che ne dite?

Sto meditando di cambiare telefono e di ampliare la mia collezione apple, con un ipad.

No, non ho vinto la lotteria, e nemmeno mi hanno ingaggiata come giornalista rampante che nonpuofareameno della tecnologia, è solo che mi piacciono e sono viziata.

...ma sono anche povera in canna, quindi la cosa più intelligente da fare sarebbe un micro finanziamento, che ce ne sono di fantasmagorici, però mi sono chiesta se sia DAVVERO una scelta intelligente...
...e se da qui a breve avessi qualche soldo "vero" da tirare fuori!?

Adepta della congregazione dell' "Ora e Adesso", mi dico convinta all'acquisto, però mi riservo qualche giorno e qualche brain storming con Jn per decidere... 

Sono andata al cinema di frequente, molto di frequente, nell'ultimo periodo ho visto "Capitale Umano", "The Counsellor", "I sogni segreti di Walter Mitty", "Still Life" ed "American Hustle"...

"Capitale Umano" è un film molto particolare, di quelli che non ti aspetti, girato a mo' di thriller, ha fatto grosso scalpore le intersecazioni con la vita piccolo borghese della brianza, e so che il nord ha storto il naso davanti a quell'esibita scia di luoghi comuni, tuttavia, una bresciana DOC come me, ha apprezzato il ritmo incalzante della narrazione, e visto delle verità ineluttabili.
Sebbene rimanga un certo buonismo di fondo, che avrei eliminato con la realtà più cruenta, e parlo della scelta della ragazza.
Ma qui mi fermo perché gli spoiler mi stanno sul gozzo.

"The Counsellor" vantava grandi premesse solamente leggendo i
partecipanti al cast, nomi altisonanti, con una spessa dose di cachet, tutti alla mercé di Ridley Scott, che dirige questo dramma collettivo a suon di sesso e violenza.
Personalmente ci sono alcune chicche che non mi sarei persa, Cameron Diaz ed il pesce palla in primis, ma ciò che veramente mi ha impressionato è quanto alcuni attori siano ormai diventati "caratteristi" di prima classe; parlo di Brad Pitt, la cui comicità ben si allea con la sua aurea da consumato è reuccio di bellezza, ma anche di Javier Barden, folle nelle acconciature e nella mimica facciale.
Farne un riassunto risulta difficile, alla base sta una verità: sebbene tutti ti consiglino di scappare da certe situazioni, soldi e potere hanno la meglio su di noi.

"I sogni segreti di Walter Mitty" dovevo per forza vederlo.
I miei più cari amici ci sono stati una sera, senza la sottoscritta, e non la finivano più di decantarne la bellezza.
Personalmente non ero convintissima: presentarmi ben Stiller come nuovo Forrest Gump creava aspettative di un certo spessore... Tuttavia io e Brivido, forti di un pomeriggio di pioggia battente, siamo andati a vederlo. 
Chiude la redazione di un giornale storico "Life", e rimane al quarantenne responsabile dell'uffcio fotografico, la missione di ritrovare il negativo della foto di copertina.
Una vita sciapa ed incolore si vede davanti panorami inesplorati, vette [non metaforiche] da oltrepassare, occhi da vedere per imparare a scegliere ciò che nel mondo conta... 
Perso tra fantasia e realtà Walter Mitty è un film galante, grazioso nel suo essere, con scenari meravigliosamente ispiranti, ed una morale di vita che non poteva che convincermi.
Certo, non sono stata così ispirata come i miei amici e mio marito!

"Still Life" un piccolo film dall'italica regia, un ritratto sottotono di dolore e forza, morte ma anche
resurrezione, a suo modo.
Un ometto anonimo, dal lavoro ingombrante, viene licenziato dall'oggi al domani: toccava a lui dare sepoltura alle persone sole e senza famiglia, ed ora si ritrova con l'ultimo caso, il più difficoltoso forse, perché, come mai prima, ci mette forza e sentimento.
La fine è basente, malinconica a tratti crudele.

"American Hustle" è con "The wool of wall street", la commedia che aspettavo con trepidazione. 
Un altro cast di stelle che si trasforma e, sullo sfondo di un'america corrotta degli anni 70, rivive lo scandalo, tra serio e faceto, di un imbroglio a carattere sociale e politico, dalle dimensioni enormi.
Nota allucinata Batman con la baga NO NO e ancora assolutissimamente NO!

"The Butler"...
Beh, qui fa tanto il contesto: immaginatevi la Pata un pomeriggio di festa che
prende su i suoi due e se ne va al cinema DA SOLA, alla ricerca di un po' di pace, perché non è mica abituata ad avere SEMPRE in giro Brivido...
Che faccio che non faccio, mi trovo seduta davanti al mega faccione di e ne rimango affascinata per le due ore del film. Non una parola, qualche lacrima, tanto coinvolgimento, ed una promessa fatta a me stessa, voglio approfondire le figure dei presidenti americani. Perché? Perché si! Fin'ora  comunque è stato il mio film 2014... ma l'anno è ancora luuuungo e c'è tempo spazio e modo per recuperare!

"The Frozen" il nuovo cartone disneyano non poteva mancare al carnet... 
Personalmente mi è piaciuto, e non avrebbe potuto essere altrimenti, vivo con la testa ed i ricordi tra belle e Cenerentola, Ariel ed Aurora... però forse sono un po' troppo grande per tutti i gorgheggi canterini alla "Violetta", che ci hanno propinato... Bellissima la storia, dolce e amara, come la vita, però ecco la pecca canterina l'ho notata, e non particolarmente apprezzata!

Dopo tanto cinema, voi direte, non avrai combinato altro, Patalice sfaccendata che non sei altro...
... E INVECE NO!!!

Ho anche trovato modo di finire alla velocità della luce ben due libri, distanti ma similari:
"Ragazze di campagna" di Edna O'Brian
"Donna di pietra" di Winifred Woolfe
 Due autrici, controverse ed ispiratrici per la letteratura femminile di ogni tempo, ritratti di donne, storie di borgata o di città, vicende famigliari o educazioni sentimentali, amori folli o adolescenze intemperanti, non posso dire di aver letto i due romanzi "della vita", eppure mi hanno dato una luce differente con la quale guardare all'evoluzione della donna.
La prima è una bella giovinetta della campagna irlandese, cresciuta tra solitudine, compagnie esagerate ed esasperate e collegi; la seconda è una casalinga votata alla famiglia e alla perfezione che sbanda per l'arte e per una fulva barba sconosciuta... 

Cinema e libri...
Si potesse campare di ste cosette qua, sarei milionaria, non ne ho dubbio alcuno!
Ah, sono indecisa se leggere "Il seggio vacante" o "Come fu che Babbo Natale sposò la Befana"... 
voi che ne pensate?!

44 commenti:

  1. Il seggio vacante non è male ma per qualche oscuro motivo l'ho abbandonato a metà. Però sul serio non è male. Non mi piaceva troppo il modo di gestire i pov però ecco... Cazz quanti film ti sei sparata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'ho proprio un cazzazzo da fare CERVELLO, questa è la verità...

      Elimina
  2. The butler vado a vederlo domani e non vedo l'ora. American Hustle vorrei vederlo e Capitale umano mi ispira solo per tutte le critiche brianzole che si è preso. :-)
    I libri non li ho letti ma se ti piacciono libri del genere ti consiglio qualche scrittrice che potrebbe fare al caso tuo: Federica Bosco (comincerei con "Mi piaci da morire", Jennifer Weiner (ti consiglio "E poi sei arrivato tu") e Lesley Lokko (leggi "povera ragazza ricca").
    :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci posso credere MYP!
      Ma sai che ho letto tutti quelli da te consigliati!? Sebbene, non per fare l'inyellettualoide che non me ne frega un finferlo, non siano tra le mie favorite

      Elimina
  3. The Counsellor per me è stata una grandissima delusione. Ho proprio sentito il mio cuoricino andare in pezzi.

    Riguardo i finanziamenti cellularosi: a me son sempre sembrati dispendiosissimi. Nel senso che io, normalmente, non spendo 30-40 euro di telefono al mese. Ho la mia bella tariffetta Vodafone e con 10 euro ho tutto. Dipende, quindi, da quello che è il tuo badget mensile, secondo me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente MAREVA anche io ho fatto lo stesso identico pensiero sul finanziamento, tanto varrebbe comprare subito il cel...

      Elimina
  4. Cara Patalice, credo proprio che sia un problema dei telefonini per molte famiglie!!!
    Comunque sono qui per dirti che i tuoi post se anche sembrano banali ma sono molto istruttivi.
    Ciao e buon pomeriggio cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Mi interessano Still Life e Il Capitale Umano :)
    Ah, dovresti smetterla con la Apple :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono l'ipata non posso MOZ, proprio non posso!

      Elimina
  6. un elenco di film invidiabile! Alcuni li ho visti, ma Still Life e Walter Mitty mi mancano e non mi do pace :(
    Ragazze di campagna mi piacerebbe leggerlo; non ho mai letto nulla di Edna O'Brian, ma di questo libro ne ho sentito parlare come di un manifesto femminista...Mi affascina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non siamo si livelli della Joung o della Aleramo MARGHERITA, ma danno parecchi spunti sui quali riflettere...

      Elimina
  7. Al cinema non ci vado da Natale, sicchè questi non li ho visti :(
    E per i libri non so cosa consigliarti, non avendoli letti. Io sto leggendo "It" ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no MISANTROPHIA non potrei approcciare quel libro li!
      A causa del film ho un tremendo terrore per i clown che ancor non mi abbandona...

      Elimina
  8. Volevo andare a vedere " Il capitale umano"...ora dopo la tua recensione sono ancora più incuriosita...senti, a parte questo non ho capito la domanda che mi hai fatto sul mio blog..sorry...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ELLIE intendevo se secondo me ci ho qualcosa a che fare con l'endometriosi ci ho...

      Elimina
    2. Oddio, non saprei..dunque: hai cicli dolorosi? Sangue scuro e denso? Se hai il dubbio potresti chiedere di prescriverti gli esami del sangue CA125, è il marcatore dell'endometriosi, se è alto vuol dire che c'è..attenzione però, perchè se è basso però non è sicuro che NON ci sia (facile vero?). però già potrebbe essere un modo per vederci chiaro. Però non avendo fatto molti esami forse ti converrebbe partire dall'inizio: dosaggi ormonali e spermiogramma li avete fatti?

      Elimina
    3. Spermi gramma fatto, per le analisi dobbiamo aspettare 5 mesi di ciclo ininterrotto, cosa che negli ultimi due anni non è capitata. Comunque il mio ciclo decisamente non è paragonabile ad un flusso denso...

      Elimina
  9. Io da Frozen onestamente mi aspettavo qualcosina in più. Per esempio al confronto Rapunzel è un capolavoro. Però è carino, molto. I sogni segreti di Walter Mitty devo assolutamente vederlo, me l'hanno consigliato in tantissimi. E poi Ben Stiller mi piace assai :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Socia vai al cinema, che ti distrai e ti fa tanto bene...

      Elimina
  10. voglio assolutamente andare a vedere "capitale umano"

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio da vedere NONSIDICEPIACERE...

      Elimina
  11. I libri non li conosco...Per i film ho visto solo "il capitale umano e mi è piaciuto tanto!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa volta MANU possiamo proprio andare orgogliose di un prodotto della nostra Italia!

      Elimina
  12. American hustle è fenomenale, voglio assolutamente vedere il capitale umano, adoro Virzì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io Virzì lo seguo da sempre ANTIPATICA, e questo film, sebbene si discosti parecchio dagli altri suoi lavori, non fosse per il filo rosso sociale che li contraddistingue.

      Elimina
  13. "Il capitale umano" ho l'impressione che al cinema parrocchiale qua vicino (si', ne esistono ancora!) sara' in programmazione a breve, e mi interessa :)
    Se "Still Life" e' quello che penso, per me rimarra' solo un album degli Opeth ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io usufruisco del cinema parrocchiale e dei suoi prezzi friendly MARCO... A tal proposito stanno giusto dando "Still life" che non rivedrei poi così volentieri

      Elimina
  14. porcazzzozzzza io sto a quota film 2014: ZERO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh va beh AMYLOU ma son robe da fare?!?

      Elimina
  15. niente film e pochi libri in questo 2014 per me... al momento impegnata su altri fronti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recupererai il necessario a tempo debito ROSENUOVOMONDO, dopo tutto non sono certo cose che salveranno il mondo, ci salvaguarderanno dalla noia al massimo

      Elimina
  16. Il seggio vacante no PERLAMORDELCIELO. Soprattutto se sei una fan della Rowling versione Harry Potter. Io non riesco a finirlo, non ci riesco. Ho la repulsione ogni volta che ritento di prenderlo in mano :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho una sorella Potteriana doc BIMBASOGNO che ha tentato con qualunque mezzo di immergermi nelle avventure di Harry, ma forse lo farò solo ora che il tam tam si è affievolito... Sono una tela Rowlingamente bianca!

      Elimina
  17. american hustle per me prima delusion dell'anno.
    the butler è stato criticato ovunque, ma a me non è dispiaciuto. anche se mi pare che a te sia piaciuto mooolto di più :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai MARCO che io sono una "critica" poco critica e molto di pancia, so che non hai reputato American Hustle all'altezza delle aspettative, io mi ci sono immersa con immenso piacere

      Elimina
  18. Ho capito: devo andare al cinema e mettermi in pare. Non ne ho visto neanche uno. Sigh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recuperare recuperare recuperare EMME!

      Elimina
  19. De Il Capitale umano ne parlano tutti troppo bene... ma pure de La grande bellezza... che fare? Lo scarico aggratis...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono similari sotto certi versi, hanno la medesima note amara nella dolce apparenza che ritraggono LAMPUR... Per me meritano una scaricata aggratis

      Elimina
  20. Io al cinema non ci vado spesso, ma a Natale ho visto I Sogni segreti di Walter Mitty e hai usato l'aggettivo giusto per descriverlo: grazioso. Ben Stiller alla regia, inoltre, è stata una piacevole rivelazione. Per il resto vorrei vedere American Hustle che sta ricevendo critiche positive da chiunque. A quanto pare proprio non posso perdermelo, soprattutto per un'amante dei seventies come me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...io l'ho consigliato in lungo e in largo ROSSOPEPERINO perché mi ha rivelato un cast coi controcazzi ed una storia tutt'altro che scontata!

      Elimina
  21. Io divoro film, ma tu Pata... sei ineguagliabile :D
    Dunque, Walter Mitty mi ha deluso. Troppe aspettative!
    Invece ho adorato American Hustle e molto anche il Capitale Umano.
    The Butler mi manca, ma devo rimediare :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo sul risvolto un tantino deludente del film di Ben Stiller MANUELA, il semplice delinearlo come degno erede di Forrest Gump è stato eccessivo!

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!