domenica 8 dicembre 2013

silenziosamente


Un fiore in bocca può servire sai. 

Più allegro tutto sembra.

Allora in autunno non si sta particolarmente sereni, ne allegri sopratutto, ma non è un dramma. 

Alle volte ci si sente che la felicità è sopravvalutata: la cerchi spasmodicamente, per poi renderti conto che non è che un attimo, e che converrebbe sostituirla con una costante ed onnipresente, sebbene meno elettrizzante, serenità. 

Un accontentarsi in piena regola, che però viene così ben giustificato da parer vero... 

Giocare con le parole mi riesce bene al punto da vantarmi da sola della favella che sfoggio, spesse volte senza che nessuno mi abbia chiesto o detto nulla.

Battisti smette di cantare ed il silenzio si rimpossessa della stanza. 

Non odio il silenzio.
Anche se appare sempre così supponente ed antipatico. 
Ha così ricche emozioni dentro.
È così volubile e demotivante... 
Niente spunti, nessuno sbocco, eppure una globalità viva di percorsi e vie ricchissime. 

Rido di me stessa ed alzo le tapparelle... 

27 commenti:

  1. il silenzio... è vero, a volte è supponente. ma finchè si ride di se stessi tutto va bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando si riesce a trovare una quadratura del cerchio nello spazio che ci contiene AUDREY, le diaspore che cresciamo dentro si appianano

      Elimina
  2. Come al solito mi incanti con le tue parole.. viva il silenzio e la serenità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come al solito EIIS sei un tesorissimo!!!

      Elimina
  3. Non vedo la serenità come un accontentarsi! E' comunque difficile arrivare ad essere sereni. E quanto al silenzio, io lo apprezzo molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma al contempo mi spaventa PIER, lo apprezzo ma lo allontano... Che la serenità è preziosa, ma perché a me pare poco?!

      Elimina
  4. Il silenzio è meraviglioso. A me fa bene al cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me crea aspettative da sfatare e smantellare MAREVA, ma solo perché non mi viene di non essere a caccia di attività che mi riempiano

      Elimina
  5. Io adoro l'autunno!!!! ;) e anche il silenzio....o il rumore basso.....che quindi non è silenzio ....ok..va beh!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No non è silenzio ROBERTA, ma è un inizio per staccare...

      Elimina
  6. il silenzio è una necessità primaria in un mondo così assordante! ;) un bacino

    RispondiElimina
  7. Sono i pensieri del risveglio, quando la mente vaga nelle spire dell'anima e formula pensieri, profondi in realtà, che danno il senso delle cose, la serenità raggiunta con il compromesso tra la realtà e il sogno. Ciao Patalice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me AMBRA, questi pensieri hanno colto nel pieno di un pomeriggio domenicale, sonnacchioso per definizione

      Elimina
  8. Sempre più difficile essere in silenzio, quello vero... ma bene o male c'è sempre un "rumore di fondo", anche dentro di noi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NIKO io il silenzio lo allontano da dentro per scovarmi angoli di sedata allegrezza. Che troppa immobilità silenziosa mi crea una sorta di stranissima agonia

      Elimina
  9. Io amo il rumore del silenzio.

    Moz-

    RispondiElimina
  10. A me piace il silenzio, rende la mente più chiara...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma l'anima ELLIE decisamente più tormentata!

      Elimina
  11. Adoro il silenzio. Sarà che sono una misantropa. La felicità è sopravvalutata... e c'hai proprio ragione Socia!

    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Socia tu misantropa non sei per niente, vogliamo dirla la verità che ci accomuna?! Un po' di sfiga di merda!

      Elimina
  12. coloro che sono dotati di vita interiore non s'annoiano mai-
    lo diceva il papà della ginzburg-

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!