lunedì 11 novembre 2013

Tarta di Panda dixit

Una tazza di the alla cannella.
Una poltrona ed un noir ad avvolgerti.
Fuori scoppia un vento forte, dentro si sta bene.
Il momento perfetto. 

...eppure... 

Cari i miei affezionati amici bloggosi non fatevi trarre in inganno da quel faccino celestiale ed angelico che, solo il momento perfetto, ha.

Diciamocelo: se inizi la mattina scalza sul balcone e pesti una cacchina (?!) del tuo cane, sappi che l'universo ti sta avvisando che questa sarà una giornata poco-poco de mmmerda...

In ogni senso!

No, non mi è accaduto nulla del genere, [cazzo ci fa una scalza sul balcone che è la toilette del cane?!] ma volevo sottolineare l'illusoria materia della quale son fatti i nostri ideali momenti perfetti. 

Nella retorica dell'immaginazione ci diamo un gran da fare per rendere pressocheperfetti i nostri più reconditi bisogni, trasformando il relax in un qualcosa di immensamente piacevole ed indisturbato.

Ma ora io vi chiedo e vi domando: quando cavolo vi capita di dire a voi stessi: "Sai che c'è?! Oggi non ho voglia di fare una pipa de Pooh, ragion per la quale fanculo lavoro/studio/mestieri, e mi metto in panciolle a cazzeggiare con l'ultimo della Bridget Jones! E mi faccio pure una pinta con quei tacos che fanno la muffa dalla finale dei mondiali!" 

Ma de cheeee?!?

Al massimo ti fai una doccia più lunga, o scegli di svegliarti ad ore improbe del mattino per farti un po' di sani cazzi tuoi, o ti fai sposare da uno che ti mantiene e ti adora....
Se l'ultima condizione non dovesse essere quella in vigore, scordatevi una doccia che non conosca trillio di cellulare/Facebook/whatsup/citofono/mail, e chiudete bene le serrande dopo aver staccato citofono e distrutto telefoni, se volete dormire...
 Era moderna ragazzi!

La vita non è bastarda, semplicemente trova estremamente spassosa l'idea di renderci le cose difficili. 
Che poi manco questo è del tutto vero, perché mettendo in conto tutti i bastoni che posso stare tra le ruote, io sono pienamente consapevole che mi troverei le menate anche con TUTTO quello che desidero a disposizione. 
La vita non è complicata, le persone si.

E va bene che ho tirato fuori una retorica not bad, ma la frase è talmente vera che quasi quasi me la tatuo in fronte, così la mia non sarà più una faccia da culo ma da saggia. 

Credo comunque di avere individuato uno degli aspetti più negativi del genere umano...
L'aspettativa.

Voi fatevi un giro mentale tra i cacchi vostri e datemi torto.

Se noi non ci incaponissimo in ciò che non abbiamo, vivremmo tutti con una marcia in più! 
Ma non basta non martellarsi i maroni per ciò che non c'è, anche per come lo si vuole... 

E qui casca l'asino!

Esempio: vi incapricciate su QUEL vestito in vetrina perché già ve lo vedete spalmato addosso, e vi sta benissimo... 
Nella testa!
Perché nella realtà ci state come un pugno bello stomaco! 

Idealizziamo idealizziamo idealizziamo idealizziamo idealizziamo idealizziamo idealizziamo
idealizziamo idealizziamo idealizziamo idealizziamo idealizziamo idealizziamo idealizziamo

Cose, persone, rapporti, futuro... 

Tutti bene o male con le proprie aspettative che sfregano contro le sensibilità più o meno turbate. 

Violentiamo noi stessi e gli altri con l'idea che ci facciamo di cose, persone e rapporti, un'idea che  viene smentita per antonomasia, ma anche perché è logico, quasi giusto che così sia! 

Ma se aveva ragione la tartaruga di Kungfu Panda, nel dire che "Yesterday is history, tomorrow is a mystery, but today is a gift. That is why it is called the present."ovvero "Ieri è storia, domani è mistero, ma oggi è un dono ed è per questo che si chiama presente!"

allora... 
...di che stiamo parlando?!

Godiamocela no?!?


34 commenti:

  1. Hai scritto della grandi verità Pata. Il bello è che appunto, chi più chi meno, ma lo sappiamo che è così...eppure rimaniamo intrappolati nella ragnatela ogni volta, forse per sempre. Personalmente però ho capito una cosa, a forza di ritrovarmi nella merdaccia più nera desiderando ardentemente tornare a pochi istanti prima, poprio a quei momenti che tanto disprezzavo e passavo a desiderare di meglio non capendo che già quello lo era... una volta, due, tre, poi qualcosa si accende e forse forse la ragnatela crescendo si fa meno fitta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco io credo MICOL che maturare significa evolversi, che è una delle azioni migliori che noi si possa compiere...

      Elimina
  2. Hai ragione cara, hai dannatamente ragione. Vivere il presente, godere di ogni istante non guardarsi alle spalle e non sognare ad occhi spalancati quello che ancora non è.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo farlo MIKY, voglio farlo! Il pensiero è così strenuamente proiettato a domani che il qui ed ora fa acqua

      Elimina
  3. E che c'hai ragione. Ragione a pacchi. Pancali di ragione. Ragione da vendere al kg. E io vorrei tanto imparare a non vivere di aspettative, ma come si fa?
    Forse l'essere umano è fatto così. Non può fare a meno di aspettare, desiderare, idealizzare. Quei pochi che ci riescono hanno la mia stima imperitura.
    Io resto terra terra..ahimè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo profondamente nel cambiamento volto ad un metto miglioramento STREGABIANCA quindi voglio sperare di riuscire... Cross the fingers

      Elimina
  4. E' un po' la mia filosofia di vita. Spesso non ci rendiamo nemmeno conto di quante piccole belle cose ci sono ogni giorno, perché abituati a lamentarci della merda grande.
    E ci perdiamo molte magie... Ma purtroppo è un errore che commettiamo tutti :)

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Grandissima saggezza in questo post Socia. Ti ammiro. Sottoscrivo ogni parola anche perché sono una di quelle che ha sempre sostenuto che il vero problema dell'uomo è l'aspettativa.

    Beso!

    RispondiElimina
  6. Brutta bestia l'aspettativa, assieme a tutte le mille proiezioni mentali che ci facciamo...e rovinano tutto. Immancabilmente.

    RispondiElimina
  7. La vera saggezza LIZ, a parer mio, è vivere il presente...

    RispondiElimina
  8. Perché poi il presente rappresenta i mattoni con cui costruiamo il nostro futuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parola d'ordine MAREVA?! Investire per bene!

      Elimina
  9. Risposte
    1. WANNABEFIGA sei la mia preferita ;-)

      Elimina
  10. vero, l'aspettativa è un gran problema...
    bellissima quella "non avrò più la faccia da culo, ma da saggia"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ANTIPATICA che debbo dirti?! Così è... Dobbiamo "godere" della nostra inesperienza...

      Elimina
  11. Tutto verissimo (arduo da fare però!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono una che predica bene SECONDO BINARIO, razzolare però...

      Elimina
  12. Ahimè come non darti ragione?! Le aspettative e le idee che cuciamo addosso agli altri uccidono il presente e tutto quello che ci potrà essere di bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono perfettamente d'accordo PERSONNE, abbiamo traguardi a volte talmente inarrivabili...

      Elimina
  13. Assolutamente sì.
    E nei rari momenti in cui ci riesco, il (mio) mondo è splendido ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti credo NILY e sto proprio lavorando per...

      Elimina
  14. Quanto hai ragione su questa cosa dell'aspettativa!!!! Io ci sto combattendo da mesi e mesi...sono tendente a vivere nel futuo invece che nel presente, e così non me lo godo. Quindi sto facendo molto molto esercizio di "apprezzamento del presente"...è faticoso, ma mi sa che la chiave di tutto è questa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo ELLIE sia proprio la chiave per la più estrema della felicità, quella che banalmente viene dal cuore!

      Elimina
  15. Dì la verità... l'hai schiacciata quella cacchina sul terrazzo a piedini scalzi mentre cercavi di capire dove la tramontana t'aveva fatto volare la begonia... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbene si LAMOUR ma io non ho un cane... Ho un cavallo!

      Elimina
  16. Come darti torto Pata??? Ma come si fa a non vivere di aspettative??? Non ce la posso fare :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...dai che ce la sui fa APPRENDISTA...
      dai!

      Elimina
  17. Risposte
    1. gentilissima ANTHEA, grazie davvero!

      Elimina
  18. Certo che i biscotti "Misura" col Tè non centrano proprio nulla...

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!