sabato 2 novembre 2013

...se non fai le cose al tempo giusto... ?!?

Vagando su facebook nei giorni successivi ad Halloween l'autostima personale ha un gravissimo e dolorosisssssimo contraccolpo, tale da farmi decidere di eliminare l'amicizia ai locali storici che frequentavo prima di diventare una gioiosa zia peppina senza macchia e senza paura, una di quelle che preferiscono l'estathe alla vodka redbull, e le serate sul blog con i pop corn fatti in casa, al trucco e parrucco pro dolcetti e scherzetti vari e variegati!

Cioè ma avete presente che nelle foto che circolano ci sono i bambini ai quali facevo da animatrice al grest quando andavo alle superiori?

Ecco... non solo non sono più bambinetti che strillano per il ghiacciolo azzurro, e che si accapigliano per la pallabollata, sono maliarde con lunghe ciglia pittate e ragazzetti brufolosi dalle mani lunghissime!

Il weekend lungo prende il via sul divano della maison Brivido-Patalice, elegantemente vestita di un pigiamone di pile e di calzettoni gigantescamente, abbiamo visto "X-factor" e ci siamo goduti una sana nulla-facenza di coppia, post cenetta Halloweeniana, zucca lessa+funghi in pastella+ricotta per me, ossobuchi+patate al burro per la mia dolce metà...


Brivido dice che è importante tutti facciano le giuste esperienze prima di "mettere la testa a posto" e "sistemarsi", altrimenti prima o poi ci si troverà a farle comunque, cadendo nel ridicolo, e buttando al vento relazioni e rapporti.


Io non ho fatto queste famigerate "esperienze", non ho avuto alcun periodo di dissolutezza e non me ne sono andata a zonzo sbevazzando tanto da barcollare fino alla porta di casa alle prime luci dell'alba!


Mi sono sposata presto, adoro il modus vivendi che mi sono scelta, e non mi spiacerebbe manco troppo portare all'ennesima potenza il piano di vita più tradizionale nella storia dell'uomo [o della donna in questo caso...] 


Mi avvisterete in un qualche locale di bimbiminkia a festeggiare i miei primi 40 anni con minigonna di lustrini e toppettini su una tartarugata pancina ossessionata di fitness, intenta a limonare il primo ciuffomunito che mi passa sotto mano, col segno della fede ancora fresco sull'abbronzatura della mano sinistra?


Naaaaaaaaaaa!


27 commenti:

  1. Mille volte meglio stare bene nella propria età e godersi la vita nel modo più adatto a te che rendersi conto a 35 anni che non sei mai stata giovane e voler a tutti i costi recuperare il tempo perduto rendendoti ridicola appunto e facendo disastri in giro. Io non è che ho mai fatto grandi pazzie da gggiovane, però oggi sono contenta di vivere la mia età e non sento di essermi persa niente. Sono sicura che anche per te è così, non ti ci vedo lampadata e minigonnata over 40! Bacio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se però ci dovessi approdare ELLIE, pretendo che qualche blog friend che abita di dirimpetto al mio monolocale bloggoso, abbia il buon cuore di dirmelo

      Elimina
  2. Credo che le esperienze siano importanti per conoscersi, per migliorarsi e per capirci meglio. Tuttavia, ognuno sceglie per se quelle che più ritiene giuste ed in linea con la propria vita. Non credo che necessariamente si debba passare da serate barcollanti perché, altrimenti, prima o poi ne sentiremo l'esigenza.

    RispondiElimina
  3. Ahaha!
    Beh, io non mi sposerò proprio perché voglio continuare a fare il cretino alle feste! XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi MOZ non è che da scapolone incallito te la puoi menare e fare proprio proprio ciò che ti pare e piace neeee

      Elimina
  4. Ah Socia del mio cuore come ti capisco! Anche io ho avuto un rigurgito acido girovagando su Fb. Che poi, voglio dire, mica son troppo vecchia per le feste ma a me la discoteca vestita da strega non attirava pegnente. Così io e l'USI ce ne siamo andati a mangiare in una creperia buonissima a Testaccio. Senza manco una maschera :D

    RispondiElimina
  5. Cara Patalice come sempre sei simpaticissima!!!
    Per quello io dico sempreche la vita é sempre bella!
    Ciao e buon fine settimana con un bacione.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Mia cara, devo ammettere che mi fa impressione leggere le tue parole..mi sembra la storia della mia vita! E io che credevo di essere l'ultimo esemplare O_O
    Non rimpiango niente e vivo con serenità la mia vita da desperate housewife :-D
    Buona serata <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  7. ma che ne sai, cosa farai (dove sarai, etc...) a 40 anni..?

    ipotizzarlo sulla base di come sei, dove sei, cosa pensi e quello che adori in questo momento, mi sembra (quanto meno) azzardato.

    RispondiElimina
  8. Però, ammettiamolo, sarebbe una scena divertente da vedere! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltremodo spassosa EMME, non lo nego!

      Elimina
  9. sei troppo forte...e ironicamente hai descritto una vera, a volte triste, realtà!!!!

    TheCreativity4you

    RispondiElimina
  10. neanche io l'ho mai fatto (e ne vado fiera)

    RispondiElimina
  11. Beh, basta mantenere gli equilibri e poi si può far tutto!
    Sposati e non!

    RispondiElimina
  12. Va bene fare certe esperienze (io non le ho fatte), ma quelle che vedo fare adesso dai ragazzi di oggi (diciamo pure bambini) mi sembrano un tantino esagerate.
    Comunque l'importante è avere un po' di sale in zucca ;)
    Un bacio.

    RispondiElimina
  13. Sai che pure io non sono tanto per le " esperienze" o quanto meno sono più per le esperienze morigerate. Ho avuto periodi in cui uscivo e andavo a bere ma senza mai disfarmi sul marciapiedi, così come ho fatto i miei tiri di canna senza distruggermi. Se dovessi avvistarti in un locale di bimbiminchia mi autopicchierei perchè ci sarei pure io in quel locale bimbominchioso :P

    RispondiElimina
  14. Io credo che uno debba viversi la vita come meglio crede... e soprattutto non tradendo mai se stessi... non tutto sono per fare le 5 del mattino fisso né lo concepiscono come forma di divertimento... io non nego di averne fatte di seratone, ma sono anche una tipa che ha sempre amato il tè e la coperta insieme a un libro... insomma ogni esperienza vale la pena... ma anche io resto un po' stranita quando vedo qualcuna delle ragazzine a cui ho fatto da leader girarsene come super vamp tra locali e festicciole e mettere 800 foto su fb con in mano un cocktail... ma crescono, cavolo se crescono...

    RispondiElimina
  15. Premetto che le feste in maschera non mi sono mai piaciute, mi trattengo anche per la festa di carnevale con i miei alunni che però, con occhi dolcissimi lo scorso anno hanno chiesto se provavo le loro maschere ricevendo pure i complimenti: ruffiani.
    Comunque dicevo, le feste in maschera non mi piacciono Halloween la trovo una forzatura assurda. l'ennesima occasione per mettersi in mostra. Sarò antica io ma quando ero piccola non si usava quindi non mi frega. In sardegna i bambini passavano a chiedere i dolci per i s'animeddasa , i defunti, ma nessuno si mascherava e tanto meno andava in discoteca a fare la scema per farsi notare. :)

    RispondiElimina
  16. Sempre e decisamente naaaa...io il mio halloween lo festeggio proprio come te, pigiama, poltrona, film a tema e tanto junk food con la mia metà :)

    RispondiElimina
  17. Io avevo le caramelle pronte... Ma i bambini che suonavano al campanello avevano deciso che il quarto piano della casa nel giardino interno era troppo. Quindi me le sono pappate io... Ops.

    RispondiElimina
  18. Concordo con quanto dice il tuo Brivido, ma capisco le tue scelte (e un po'ti invidio). Io un po'di episodi non proprio edificanti li ho avuti, parecchie sbronze epiche, qualche risveglio imbarazzante, sporadiche prove al limite dell'illegalità. Non rinnego niente e sono contenta di avere provato tutto, ma mi sono resa conto che non era e non è quello di cui ho bisogno...anzi. Magari avessi qualcuno con cui passare la serata di Halloween in pigiamone davanti alla tv! :-/

    RispondiElimina
  19. a me ogni tanto prende male quando vedo uno dei miei bimbi alla guida di una macchina... mi sento vecchia!

    anche io son senza "esperienze" ma non per questo mi sento menomata: ne son orgogliosa e mi sento anche abbastanza fortunata!

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. Mi faccio continuamente certe domande perché pur avendo rigurgiti di infantilismo pazzeschi (me ne vado pur sempre in giro vestita in maschera più volte l'anno XD) ormai lo faccio a modo mio in un'altra otttica, non per forza triste ma anzi molto molto serena, di moglie, adulta, lavoratrice etc con idea di famiglia. Io certe cose che facevo a 20 anni, anche solo restare alzati fino alle 4 a ridere e bere come deficienti sul nulla, non le riesco più a fare. E mi sento vecchia inside ma forse non è così:-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mamma della SuperNonna, LIZ, soleva dire che ogni età ha la sua preziosità... Aveva ragione e forse in modo approssimativo ma onesto, riassume il tuo stadio odierno

      Elimina
  22. A chi la racconti la quedtione del grest amica mia!!
    By Br1

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!