venerdì 22 novembre 2013

Dal vangelo secondo lo Strizza

"Ora ti faccio un esempio Patalice. 
Tu vai a fare una gita fuori porta e vuoi mangiare in quel rinomato ristorante, che però, una volta arrivati sul posto si rivela chiuso per fallimento. Hai fame e sei arrabbiata, perché tu ci volevi andare davvero, hai progettato tutta la gita per mangiarci. Hai tutto il diritto di essere arrabbiata e dispiaciuta; tuttavia io ti dico che al di là di quella montagna tibetana hanno preparato per noi il più fantastico dei picnic. Ora, non posso dirti che sarà come al ristorante, ma posso assicurarti che ne varrà la pena. Però tu devi piangere tutte le tue lacrime per il dispiacere di non essere andata al ristorante, perché altrimenti non supererai mai la montagna!" 

È con questo esempio che tanto è piaciuto a Brivido e Jn, che lo Strizza, per la prima volta in anni ed anni di analisi, mi ha indicato la via. 
Dolorosissima ed irta di pericoli e sudore, ma almeno una via c'è... 

Devo lasciarmi piangere e soffrire, perché io sto sopra a quel bagno di lacrime che, secondo lui, non mi affogherà... 

Ce la farà la nostra eroina?

41 commenti:

  1. Eh LA via c'è sempre. Basta solo riconoscerla...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa WANNABEFIGA si è scelta un panorama poco poco de merda!

      Elimina
  2. ma telefonare prima per prenotare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...non prendeva la linea CHARLIE, con una montagna in fianco non c'è campo...

      Elimina
  3. Zaino in spalla e via che a volte si scoprono posti migliori di quello che si pensava ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo LILA sia la prospettiva del mio strizza la tua...

      Elimina
  4. Certo che si può. Sperimentati e vedrai che passo dopo passo la via non sarà così irta come sembra, o anche si... ma troverai i giusti spazi per una sosta, un appiglio per rendere la strada più agevole... e qualche negozio per un po' di shopping rilassante ;) mettiamola così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai sempre quali parole usare per trarre la massima attenzione dalle cellulite grigie della sottoscritta GDN

      Elimina
  5. Ma certo che c'è!!!Se te l'ha detto solo ora....mandacelo....non è uno Strizza adatto per te!!!! E poi quando le terapie sono troppo lunghe....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No GIOIA ti assicuro che se me lo ha detto ora è perché forse solo ora non ci annegherò...

      Elimina
  6. Te le dico gratis, ste cose... giuro! :)
    E ti invito proprio a cena e pago io XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MOZ tu sei il mio cavaliere errante... Mc Donald's?!

      Elimina
  7. Ce la farà sicuramente...dobbiamo concederci il tempo necessario. Tutto il tempo che ci serve..dobbiamo piangere e disperarci, mai reprimere. Le mie consapevolezze più grandi sono arrivate dopo aver toccato il fondo convinta di non risollevarmi più. E invece..ecco la sorpresa. Quando arrivi sul fondo, riesci a darti la spinta per risalire. Il segreto sta nell'imparare ad accettare che tante cose non dipendono da noi, e che sfuggono al nostro controllo. Dovremmo accettare che siamo umani, e come tali limitati, fallibili. Fondamentalmente dovremmo accettarci. La vita non è facile e a volte ci mette davanti a situazioni mai chieste..a cose non volute...ma capita, e quando capita, bisogna imparare a cambiare strada, o magari continuare a rimanere sulla stessa, ma con lo spirito giusto. Vai..non ti fermare..vivi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse la sfida con la vita mi spaventa più di ogni dolore M4RY! Come se la connessione col dolore fosse troppo per chi ha scansato l'esistenza sovrapponendosi ad essa...

      Elimina
  8. Mi piace il tuo Strizza.
    Devi passarmi il numero un giorno.

    RispondiElimina
  9. Oh Socia però non ho capito una cosa. Lo capisci da sola quando smettere di piangere? Perché io rischierei di restare a tempo indeterminato con i piedi a mollo nella mia pozza di lacrime!

    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Socia ti dirò che questa responsabilità messa sulle mie spallucce mi fa un attimo paura, nel senso che secondo lo Strizza saprò fermarmi e non lasciarmi del tutto travolgere...

      Elimina
    2. Le tue spallucce son fortissime cara mia ;)

      Elimina
  10. Infatti mi collego a Princess, la cosa difficile è proprio capire quando dire: Ok, basta piangere, adesso devo mettermi in marcia per scalare la montagna!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo lo Strizza ce la si fa ELLIE, poi, quando ci proverò ti saprò dire...

      Elimina
  11. per sicurezza mi terrei vicino un canotto comunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello male non fa KERMIT, che all'annegare ci si mette un attimo!

      Elimina
  12. Risposte
    1. Dallo Strizza, dal dolore o dal picnic ANTONY?!

      Elimina
  13. Risposte
    1. ...pure il mare di lacrime SECONDO BINARIO, lo so...

      Elimina
  14. Risposte
    1. O la sottovaluto io MISANTROPHIA o tu la sovrastimi!

      Elimina
  15. Che saggio lo Strizza. Del resto piangere tutte le lacrime che si hanno è sempre il mio mantra. Finito di piangere siamo così vuoti che possiamo ricominciare a riempire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e perché io non ci riesco maremma maiala?!
      perché non sono capace di piangere SIBONEY?!

      Elimina
  16. Certo che ce la fai. Basta non nasconderti dietro un'immagine di te che non ti appartiene. Perché sei più bella della perfezione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi piace MAREVA...
      mi piace un sacco l'idea di essere più bella della perfezione, è poetica ma ha un ché di estremamente concreto...

      Elimina
  17. Moz c'ha ragione, molla 'sto strizza portafoglio, punta un roofgarden con satellite (de quelli che je poi telefonà pure dal centro della terra), fatte una magnata pantagrueliche e coi soldi che t'avanzano (perché t'avanzano fidate..) prenota una settimana bianca sulla montagna tibetana alla faccia dello strizzaportafoglio... (quassicosa.. gratis anche da lampur.. eh eh.. )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figaro sono riuscita nel mio diabolicissimo intento LAMPOUR, ora ho due strizza aggratis!

      Elimina
  18. Sai il modo di dire "o bere o affogare"? Secondo me è una cosa del genere. E aggiungiamoci anche "quello che non t'ammazza, ti fortifica". Che a volte serve anche la saggezza popolare delle frasi fatte, per semplificare la vita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche perché NILY se qualcuno le ha fatte è perché più che qualcosa sapeva...

      Elimina
  19. Vale la pena percorrere quella strada, anche se irta e pericolosa... Forza! Vai avanti, ce la farai!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie MAFALDA, avere persone che credono in me sulla fiducia mi fa stare estremamente bene!

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!