venerdì 18 ottobre 2013

Non mi manca da morire quel suo piccolo grande amore

Nella classifica dei ristoranti italiani segnalati dal Gambero Rosso appaiono ben 13 nomi bresciani, ed io ho mangiato in ben 5/6 di essi, compreso quello arrivato al primo posto.

Ora, è ovvio e scontato che il mio primissimo intento dell'incipit, fosse quello di tirarmela per aver frequentato un locale altolocato abbastanza da essere segnalato dal Gambero Rosso, ma giuro che c'è dell'altro, e non è l'evocazione ad un dolce menta e liquirizia del quale ho ancora il sapore nelle papille gustative...

Il fatto è che il primo posto è occupato dal "Miramonti L'Altro", che fu teatro di un romanticissimo compleanno ivi trascorso col mio ex moroso, il Patatino.

Leggi il nome rinomato e ti torna alla mente una piccola e preziosa storia d'amore fatta di innocente evasioni, di parole troppo grosse, di esperienze frenate e di progetti troppo grandi e belli sai...

Il piccolo grande amore per antonomasia.
Quello che non ci credi che possa finire, e che quando finisci non smetti di farti domande e di ricordare sempre e solo la stagione dell'amore, quella che ha i fiori in perfetta sintonia con i colori dei tuoi abiti, quella che non potrebbe discostarsi maggiormente dall'autunno, quella che non conosce freddo, se non quello che ti spinge a farti scaldare i piedi ghiacciolici sotto il deretano di lui...

Chissà come si vive senza godere di un quel piccolo grande amore...

Conosco persone che non conoscono questa fortuna.
Giochi di parole a parte mi fanno un po' tenerezza ed un po' pena...

Io so di averlo avuto, e so che faceva sforzi per me, come quello di portarmi in un ristorante talmente rinomato da non poterselo realmente permettere, ma mi ci portò comunque, e godette di e con me della cosa...

Ricordi dolcissimi, che sanno sopratutto di zucchero filato ed hanno il colore rosa come predominante, perché le storie passate spesse volte mantengono intatto solo il loro lato positivo, nonostante ci sia stata anche tanta fanghiglia, qualche smarrimento e una buona dose di pensieri negativi e di spiacevolezze...  

Oggi che vivo di e per un amore differente, che ha un po' meno poesia nel suo affaccendarsi, che alle volte non profuma di vaniglia ma puzza anche un po' di bruciacchiato e che conosce il grigio in mezzo all'arcobaleno pastello, posso proprio dirmi felice e contenta, perché lo apprezzo e lo difendo, alla luce di quello che è stato quel piccolo grande amore, niente più di quello, niente più...

Ma la domanda è:
Si può vivere tutta la vita di "QUEL" piccolo grande amore?!   

21 commenti:

  1. mmmm, Maman ci ha pensato un po' e la risposta è... no! bisogna crescere ed evolversi... :-)

    RispondiElimina
  2. Le esperienze, che poi diventano ricordi nel bene e nel male, sono fondamentali per la vita di una persona.
    Ti capisco perfettamente ed è bello fare un tuffo nel passato ogni tanto.
    Credo che, parlando di amore, ne esistano diversi, finchè non arriva l'Amore e senza esperienze probabilmente si faticherebbe a capire quand'è la 'volta buona'.

    RispondiElimina
  3. Secondo me no, non si può.. io sono contenta che sia finito il mio "piccolo grande amore", mi ha aiutato a crescere e proseguire per la mia strada più matura e adulta e i suoi ricordi mi fanno apprezzare ancora di più la mia vita di adesso :)

    RispondiElimina
  4. No. Il piccolo grande amore per essere definito tale deve, a parer mio, durare il tempo che basta perché non inizi a guastarsi tutto. Il piccolo grande amore, che dovrebbe essere un diritto di ogni vagina di questa terra, deve lasciare solo i ricordi di cui parli tu. Leggerezza, innocenza, felicità inconsapevole. Il vero grande amore, quello che ogni tanto puzza un po' di bruciacchiato (e nel mio caso pure della popò di Biagio, devo dirlo) è quello di cui si può e si deve vivere per sempre.

    Non sarò mica troppo grigia e triste vero? :)

    Bacio Socia

    RispondiElimina
  5. Quando lo avrò incontrato, ti farò sapere ;)

    RispondiElimina
  6. si arriva ad un punto che bisogna decidersi di indossare o il piccolo o il grande, la taglia media non c'è... :-)

    RispondiElimina
  7. Vorrei poterti dire che l'ho avuto, questo piccolo grande amore, o -come lo chiamo io- il sogno d'amore romantico... ma così non è. Forse ho avuto qualcosa che gli si avvicina, ma non proprio come l'hai descritto (ovviamente nei ruoli io sono quello che non può permettersi il ristorante da segnalazione sulla guida ma ti ci porta lo stesso)... e quindi ti dico che sei stata fortunata :)

    Moz-

    RispondiElimina
  8. Con il mio piccolo grande amore, dolce ma tormentato durato 8 anni, da quando ne avevo 13 ai 21 (idem x lui) ora è un mio grande amico tanto da essere stata la testimone di nozze di sua moglie (che non so però se conosca bene bene tutta la storia come l'ho raccontata x filo e x segno a mio marito) e colei appunto, guai a chi me la tocca!!!!!
    E' stata una storia che mi ha fatto tanto crescere e capire come approcciarsi meglio all'altro sesso, così con mio marito non ho avuto dubbi e nessun problema !!!!!!

    RispondiElimina
  9. Questo piccolo grande amore, dolce, molto tormentato mi ha dato il tormento ma anche fatto crescere cadendo. No, non sono stata portata al ristorante in, chi se lo poteva permettere in quegli anni, però sono contenta che ci sia stato perché prima di lui pensavo di essere invincibile ed è servito perché scoprissi che dopo di lui poteva esserci qualcosa di buono, molto buono in effetti.

    RispondiElimina
  10. No, la vita è un'altra cosa e l'amore ha la bellissima capacità di mutare ed evolversi, perdere qualcosa e guadagnarne altra, moltiplicarsi o, a volte, sembrare di essere sparito.

    Però sono bellissimi i ricordi che lascia.

    RispondiElimina
  11. Il mio era un ragazzo che non è mai stato mio. Non siamo mai stati fidanzati. Si è trattato di poche sere. Ed io ero piccola ed ingenua, e non capivo che mi prendeva in giro, che per lui ero solo una da aggiungere alla sua lista. Fu il primo per il quale persi la testa senza ritegno. Pendevo dalle sue labbra. Anche se mi fa schifo da morire, penso a volte al "come sarebbe andata se"...
    Ma mai tornerei indietro. Mai. In Emme ho trovato il posto in cui ho sempre voluto abitare. E lui, quell'altro, era solo la fermata di un autobus. Non la mia casa.

    RispondiElimina
  12. No...Non basta...Ci vuole un Grande Amore...

    RispondiElimina
  13. Anche io ho avuto un amore così, prima di Carl..sinceramente non lo rimpiango, nonostante siamo cresciuti insieme eravamo due opposti e la nostra storia non sarebbe sopravvissuta alla "vita vera", alle lavatrici, alle bollette, alle cose tristi e grosse che succedono. Quindi è stato importante, ma per fortuna è finito, e io sono cresciuta, ed è arrivato L'AMORE VERO.

    RispondiElimina
  14. Non sono mai stata con un ragazzo che m'ha portato a cena. Non che io vanti nel mio bagagliaio tanti uomini, ma con quello che diciamo ho vissuto più intensamente una "relazione" al massimo m'ha fatto una paella. Mi piacerebbe conoscere un amore a prescindere dal fatto che sia grande o piccolo. Di questi tempi scarseggia.

    RispondiElimina
  15. uhm ... leggendo questo post ho la vaga impressione che forse non lo hai dimenticato come si doveva . anche io ho avuto un ex ma sono riuscita a chiudere il portone e a dimenticarlo del tutto considerandolo solo un ex .. ora vivo per l amore (attuale) ... quindi se ci pensi forse forse non sei riuscita a svoltare pagina del tutto

    RispondiElimina
  16. Del mio piccolo grande amore, una storia durata sette anni, ho bellissimi ricordi che sempre tali resteranno. Quindi ringrazio infinitamente per quello che ho avuto, ma la vita si vive nel presente e nel futuro.

    RispondiElimina
  17. Bel dilemma....io l'ho vissuto quel piccolo grande amore e concordo con te, era un sogno che si vive ti fa amare, ridere gioire ma fa un male cane, infine arriva l'amore quello vero, con la A maiuscola che tu ha descritto perfettamente, ed è proprio quello che ti porti dietro per la vita!
    xoxo M
    www.fashionspiesmg.blogspot.it

    RispondiElimina
  18. Non saprei... io vivo da sempre un amore grande e luuuungo... :-)

    RispondiElimina
  19. Il mio piccolo grande amore si è concluso qualcosa come 10 anni fa, ma uscirne è stata dura. Era sempre tutto così perfetto che quando è arrivata la famosa fanghiglia stentavo a crederci! Però non so, non saprei proprio rispondere alla tua domanda finale...la cosa certa è che sono felice di essere andata avanti e aver scoperto nuovi tipi di amori!

    RispondiElimina
  20. Il mio piccolo grande amore non è mai finito, si è trasformato nell'unico vero e immenso amore della mia vita. Quindi non posso proprio rispondere...
    (E, detto tra noi, spero di non poter mai mai mai rispondere sulla fine di questo amore... ;P )

    RispondiElimina
  21. io sono una di quelle persone. si vive malissimo, credimi, una tristezza e una malinconia troppo pesanti da sopportare.
    per quanto mi disgusti perfino ammetterlo, hai ragione a provsre pena per quelli come me. E' una delle cose che non augurerei a nessuno.

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!