lunedì 28 ottobre 2013

autunnali discuisizioni tra leccornie mancate e scritti distribeggianti

Combattere una vera/presunta diagnosi di diabete con soli 15 giorni per potersi dimostrare "brava/brava in modo assurdo" è una gran rottura di rotule...

Autunno = castagne
Autunno = primi approcci con la cioccolata calda, panna montata inclusa
Autunno = fuori non vi è che un mondo ostile, io sto in casa e mangio schifezze a profusione

Il weekend, da questo punto di vista, ha potuto godere di un'alternanza ai limiti dell'improbabilità, tra castagne, brioches alle quali dover rinunciare, e cioccolate con panna che mi son state rimproverate alquanto... 

...è stato un weekend di cinema [finalmente!!!] rilevante, di mal di testa imperante [che io vorrei capire come ci si possa convivere in una gioiosa catalessi neuronica di primo livello!], di aperitivi che... meno male che la compagnia è buona!, e di letture ai limiti del distacco delle retine!

Il clima conserva quel suo tanto di primavera in anticipo, o in stra ritardissimo, dipende da che parte pensi di guardarlo per cavarci il famoso "ragno dal buco".

Per il resto mi sono trovata di fronte ad una bizzarra situazione: dover dare spiegazioni di qualcosa scritto nel blog ad una persona del mondo reale.

Non mi ha fatto per niente piacere.

Essere messa alla berlina per uno spazio limitato a me stessa mi ha dato l'antipatica impressione di una violenza bella e buona, eppure inevitabile.

Ho scelto di rendere un tantinello più "aperto" il blog, dandogli una sorta di pubblicità facebookica, e giocoforza qualcuno ha avuto il "buon tempo" di leggerlo, e di trovarsi anche offeso...

Io ho detto la mia, motivandomi senza giustificarmi; che io sarò ben libera di dire quel cavolo che mi pare e piace, e se ti da fastidio ignorami giuoiosamente, no?!

Eppure mi ha fatto un po' ricredere sul gesto, del tutto innocente, ed un po' mi ha spronata a capire che non a tutti potrà andare bene quel che viene partorito dalla mia tastiera, ma tant'è...
visto e considerato che ho mosso in direzione scrittricelandia, debbo anche avere a che fare con me stessa e le mie personalissimissime idiosincresie, no?!

57 commenti:

  1. Pata ma con tutti sti cibi ipercalorici di cui ti nutri rimani sempre così secca???? io con sta dieta sto a morì!
    Comunque questo è il tuo monolocale,se non ci scrivi quello che ti passa per la testa dove devi farlo?
    Pazienza, non a tutti garbano i nostri pensieri!
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti BETTY, dopo una iniziale forte delusione mi sono rifugiata nella stra nota scrollatina di spalle!

      Elimina
  2. Che onore, sono la prima a commentare. Anyway... è successo anche a me, tanto tanto tanto tempo fa, e la sensazione è proprio quella... sentirsi violato. Da quel momento non ho mai più dichiarato di avere un blog, ne è a conoscenza solo il mio compagno, al solo pensiero mi viene la pelle d'oca... E anche io ogni tanto penso: e se mai pubblicassi un libro - sogno nel cassetto - che ca... succederebbe?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MICOL io a tal proposito, parlando di libri, ho deciso che era ora di mettermi alla prova, pur sapendo che non sarebbe stato facile, e che non avrei sempre accolto le critiche con un sorriso!

      Elimina
  3. Io sono prevenuta, prima di vedere qualcuno che non voglio curiosare nel mio piccolo mondo, chiudo tutto. Su fb ho una pagina di FanFiction a cui sono legata e che sin quando la aggiornavo con frequenza riscuoteva molto successo da poco ho notato un nuovo mi piace proveniente da un contatto a me conosciuto. Ora mi chiedo come possa essere arrivata a me visto che ho fatto in modo di non risultare come titolare della pagina e sono molto tentata da buttare all'aria tutto. Detesto essere giudicata da persone che mi conoscono da anni ma che in realtà non mi conoscono affatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà MICHELA che io sento di aver talmente poco da nascondere e celare... Cioè per me se qualcuno vuol farsi gli affaracci miei, si accomodi! Certo si presenta il problema quando si parla a sproposito, ma quello le persone lo fanno comunque!

      Elimina
  4. Questo è il motivo per cui io cerco anche se malamente di mantenere un velo seppur sottile di mistero riguardo la mia persona. Non mi va che mi si giudichi per quello che scrivo. Soprattutto non voglio che a farlo siano le persone a me più care o che mi conoscono da tempo. Paradossalmente sono più aperta ai giudizi virtuali, forse perché feriscono di meno... vai a capire Socia. In ogni caso... scelta coraggiosa la tua!

    Bacio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so quanto alta sia la percentuale di incoscienza Socia PRINCESS, su quella del coraggio! So che nel bene e nel male dovevo a me stessa una prova attraverso il mondo...

      Elimina
  5. Io nelle mie precedenti esperienze forum, collaborazioni blog e quant'altro finivo sempre per trovare qualcuno che mi provocava e ci litigavo sempre...diamine che pazienza la gente!!! soprattutto quelli che ti vogliono convincere del LORO parere oppure trattano a pesci in faccia il tuo...un grande BAH!!!
    Non parliamo del mal di testa...argh >___<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jn ci vive a stressimo contatto col mal di testa LIZ, e non ho mai capito come faccia, dato che quando io ne ho un pochetto mi ci trovo perennemente sovrastata!

      Elimina
  6. Io non mi sono mai posto il problema. Se qualcuno ha qualcosa da ridire, venisse da me che ce la vediamo a pugni (o davanti ad una buona birra :p)

    W l'autunno

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah MOZ, con le buone maniere si ottiene sempre qualcosa

      Elimina
  7. ahhh l'autunno.. fonte di mille gioie per la mia personcina :)
    Capisco e condivido il tuo disappunto.. ed è per questo che nessuno sa del mio blog. Qualcuno nella cerchia più stretta sa che scrivo ma non ha l'indirizzo e mai l'avrà. Perchè inevitabilmente comincerei a censurarmi e il blog perderebbe la sua ragione d'esistere.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei cercare di essere tanto "elevata" STREGABIANCA da sbattermene da chi parla e legge, e proseguire con i miei modi, tempi e scritti... Spero di farcela!

      Elimina
  8. Quando le persone vicine a noi ci leggono hanno da dire, è ovvio, così il blog perde spontaneità, a me è successo così.
    Disquisizioni....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece a me MOKY non importa.
      Cioè se qualcuno ci tiene tanto a cercare il pelo nell'uovo che si accomodi, la spontaneità è un fatto personale, che non sento poi così minacciata da chi ha la coda di paglia!
      [e nemmeno da chi mi fa le pulci con la grammatica da t9 sell'iphone]

      Elimina
  9. Io non mi faccio pubblicità su Fb proprio per non sentir chiacchiere idiote! Cerco di rimanere nell'anonimato. Se poi capiscono che son io, me ne farò una ragione!
    Ps: mi sono messa ufficialmente a dieta e appena entro qua mi trovo una torre di panckes con lo sciroppo d'acero. Che pugnalata! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MISANTROPHIA giuro che quelli virtuali non fanno ingrassare manco le ciglia!

      Elimina
  10. È per questo che ormai parlo solo di me, nel blog, non ho voglia di persone che mi chiedano "Ma parlavi di me?" :D

    Tra l'altro ho aperto il tuo blog dopo mesi che non mi collegavo al mondo Wordpress e mi sono trovata quei pancakes con lo sciroppo e non è stato bello. È ingiusto per una povera donna incinta che non deve più prendere peso altrimenti la ginecologa s'arrabbia. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. QUASIMUTTER che tremenda ingiustizia, ormai nemmeno più la gravidanza è considerabile una buona scusa per mangiare ed ingrassare...

      Elimina
  11. Eh, bel rischio aprire il blog a chi ti conosce.. Però in quel caso bisogna davvero stare attenti a quel che si scrive, poco da fare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure ce ne so sbatte gioiosamente le balle CERVELLO, che poi una così brutta idea non è...

      Elimina
  12. Cara Patalice, purtroppo il mondo è pieno di quelli che cercano argomenti per litigare!!! io cerco di stare sempre alla larga da questi. Parlando del problema del diabete. noi notostante molto avanti con l'età ci riguardiamo molto e fino adesso non abbiamo problemi di queste genere!!! direi che siamo fortunati.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io purtroppo TOMASO, col diabete ci potrei fare giocoforza i conto... Causa della mia patologia che costringe dosi alle volte elevate di cortisone!

      Elimina
  13. in effetti.... da quando so che qualcuno che mi conosce (tra cui mia figlia) legge il mio blog mi sto trattenendo un po' su quello che vorrei scrivere...... e in questo periodo non ho nemmeno niente da nascondere !!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto KERMIT è che per quel che mi riguarda, che mi leggessero!
      Il problema non è mio!
      È loro!

      Elimina
  14. Io penso faccia parte del gioco.
    Non a tutto può piacere ciò che si scrive, giustamente, e noi che scriviamo dobbiamo prenderci la responsabilità del rendere pubblici i nostri pensieri.

    A me le castagne non piacciono :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MAREVA come fai a non andare pazza per le castagne non lo so!
      Di certo c'è che hai ragione sulla faccenda delle responsabilità, nel senso che scrivere da tanta libertà quanto condanna...

      Elimina
  15. Autunno: tanto mica devo mettere il costume da bagno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quello c'è sempre tempo SECONDO BINARIO, altroché!

      Elimina
  16. Se l'hai messo pubblico anche su Facebook, ovvero se i tuoi post scritti qui sono, in qualche modo, collegati a predetto social network, devi considerare l'ipotesi che "qualche" amico curiosone, abbia il tempo di leggerli. E se, per caso, uno dei tuoi post riguarda uno di essi, devi considerare l'ulteriore ipotesi che a questo "parta l'embolo", si offenda (se il post non riporta certamente lusinghe) e voglia spiegazioni...

    E' per questo che io, invece, voglio che il mio blog sia una cosa molto personale, tant'è che non ho fatto collegamenti di tal genere con i vari social network. E quei pochi amici che sanno dell'esistenza di esso, sono, infatti, avvisati di non spifferarlo in giro...

    Per il resto, per me, l'avvicinarsi dell'autunno sia, come dire, l'inizio delle dolcezze culinarie :P a cui non si può assolutamente rinunciare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho agito in piena innocenza MAFALDA, convinta niente e nessuno potesse offendersi, ho trovato chi è andato parecchio in la coi post, ed ha trovato da ridire.
      Per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa.
      Ho fatto ammenda ed ho dato la mia versione dei fatti.
      Chiuso Milano!

      Elimina
  17. Pure a me, capita, nel mio blog di parlare di altre persone, fortunatamente queste non hanno mai letto nulla, o almeno credo, sennò ora non starei qui a scrivere a te! hahahaahah adoro pure io l'autunno per tutto quello che hai elencato sopra!! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai CANDYLIFE, speravo di non dover mai auto censurare le parole, eppure per pochi istanti mi è parso naturale doverlo fare...

      Elimina
  18. autunno
    in due -minimo- sotto il piumone
    :-D

    RispondiElimina
  19. Questo è uno dei motivi per cui ci tengo molto all'anonimato assoluto. Ho avuto problemi in passato, soprattutto lavorativi, con un altro blog per così dire "aperto" e non ho voglia di ripetere l'esperienza.

    Autunno, autunno... per me vuol dire soprattutto voglia di caldarroste! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le caldarroste TRADUTTRICE sono proprio una droga...
      Per me il blog non rappresenta che uno sfogo ed una vetrina, se qualcuno ha qualcosa da dire su come o cosa scrivo, che si facesse un esamino di coscienza, che alle volte ci si sente sporchi nel trattare con se stessi

      Elimina
  20. Mi sono ritrovata nel tuo stesso stato d'animo, e mi succede ogni volta che scopro di avere seguaci fra persone da me ben conosciute, che scovano il mio blog per caso o attraverso il passaparola. Sento come un pugno nello stomaco. Eppure dovremmo metterlo in conto: nel momento in cui ci affidiamo al World Wide Web diventiamo di dominio del mondo intero. Ma non si può piacere a tutti, e allora si fanno spallucce e si va avanti! Buona serata ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti MARIAGRAZIA, dopo un iniziale smarrimento ho scelto di non mettermi in croce, che tanto nemmeno Bukowsky è venerato in tutti i luoghi...

      Elimina
  21. Quando ho iniziato a scrivere questo blog ho deciso che sarebbe stato rigorosamente tenuto lontano dalla mia vita reale. Nessuno tranne Carl sa della sua esistenza, voglio sentirmi libera di scrivere quello che voglio, senza paura di dover dare spiegazioni..però capisco che quando la scrittura diventa qualcosa di più di uno sfogo bisogna cominciare a fare i conti anche con "il lettore"..quindi prendi le critiche e considerale quello che valgono, poi continua per la tua strada...bacio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben detto ELLIE!
      Certo che pensare a "lettori", fa stranissimo!

      Elimina
  22. Anche io cerco di mantenere un leggerissimo e sottilissimo anonimato, ma in realtà se uno ci si mettesse mi si svelerebbe subito. Non so, anche io concordo con la Princess, i commenti e le discussioni virtuali mi vanno benissimo e sono bene accetti tutti i punti di vista, ma non so se vorrei fossero associati al mio me del 'mondo reale'. Vabbè, che casino, non si capisce nulla.

    P.S.: proprio oggi, andando in bici al lavoro, ho pensato per la prima volta in 29 anni 'che bello l'autunno!'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...spero PERSONNE che tu non abbia pensato "che bello l'autunno" perché questa stagione, per il momento, all'autunno così come lo intendo ed apprezzo io, ci somiglia poco!

      Elimina
  23. Oioi non dev'essere stato troppo piacevole, immagino.. Ma, tutto sommato, chissenefrega se a qualcuno non piace quello che scrivi, questo è il TUO spazio e tale deve rimanere :) ciao Pata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente il percorso mentale che ho fatto ELENASOFIA: inizialmente un po' mi è spiaciuto, e poi anche un bel "chissene"...

      Elimina
  24. motivo per cui cerco di tenere nascosto il blog agli amici della vita vera... per non dovermi giustificare e continuare a scirvere come mi pare e piace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se io non sento di voler trattenere nella bloggosfera le cose mie BRI?! Se non sento di avere segreti tanto impenetrabili? Perché debbo lo stesso stra farmi di menate?!?

      Elimina
  25. E' davvero spiacevole doversi giustificare per quello che provi, perchè alla fine, un blog parla anche di questo: delle proprie emozioni.
    Io ti capisco, e anche benissimo direi, mi sono ritrovata a dover spiegare il perchè avessi scritto certe cose... E non è bello per niente. Ti senti privata di quel minimo di libertà a cui tutti dovrebbero aspirare e invece...

    La cosa che mi pare strana è che attraverso il tuo nick siano risaliti a te nella realtà... E' mai possibile questa cosa?

    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mea culpa LYLA in verità... Perché sono stata io ad aprire i battenti rendendomi più semplicemente rintracciabile!
      Però ho agito senza grossa riflessione, spinta dalla voglia di affermarmi, in piccolissimo, come vera ed autentica blogger...

      Elimina
  26. ciao cara stava perdendo questo post .. infatti lo trovo irritante dover dare spiegazioni ma questo lo dico in generale alle persone non va mai bene niente si deve sempre discutere di tutto e tutti .. che pizza .. quindi ignora continua per la tua strada senza tener conto a nessuno .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo proprio impararlo MARIALUISA, perché troppo spesso mi lascio coinvolgere in discussioni di vario genere alla volta di chissà cosa, poi ci rimango male da sola, e che palle!

      Elimina
  27. Come ti capisco!!!!
    E non sai quanto mi trattengo, a volte. E mi dico "ora creo un blog nuovo anonimo, dove scrivo quello che mi pare"!! Prima o poi lo farò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho riflettuto sulla possibilità di renderlo privato FRANCESCA, ma poi mi sono chiesta perché mai avrei dovuto cedere al ricatto emotivo di qualcuno che non ha una beata fava a cui pensare!

      Elimina
  28. Cara Pata...nel blog io parlo di mia sorella e la sputtano a livello mondiale....chiaramente quello che scrivo è ispirato a ciò che mi succede intorno....e se qualcuno si offende peggio per lui!!Per quanto riguarda fb se vuoi visibilità DEVI avere una pagina e non un profilo....però ti assicuro che diventerà un lavoro a tempo pieno!!! Se necessiti di consigli sono qui....ormai sono un'esperta! guarda la mia pagina fb "
    Oddio!Mia sorella si è messa a dieta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà GIOIA non ho un profilo, se non il mio personale, su fb ma una pagina espressamente dedicata al blog!
      Comunque hai assolutamente ragione, se qualcuno storcesse il naso per ciò che scrivo, che cacciasse il naso da qualche altra parte!

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!