lunedì 21 ottobre 2013

amore, sogni, desideri, prospettive, irrealistiche realtà!

I miei si sono sposati giovani ed innamorati.

In quattro e quattr'otto perché la sottoscritta è stata un gioioso tiro mancino, ben voluto, ma che ha sicuramente messo lo sprint all'abito bianco...

SuperMamma inizialmente non voleva maritarsi, non per altro, ma non c'era verso che lei venisse chiesta in moglie solo perché c'ero io...

Alla fine Paparotto Gigiotto l'ha convinta e le ha messo l'anello al dito, ebbbbravo lui! 
La SuperNonna aveva un po' paura del giudizio della gente che avrebbe additato la figlia gravida nel peccato, ma se era buona 28 anni fa la metà di ora, immagino che l'incazzatura sia durata da natale a San Stefano. 

Si sposarono a dicembre, con una cerimonia senza particolari sfarzi ma con un sacco di "love is in the air", e a maggio nacque la sottoscritta, un puro contcentrato di beltà e splendore, che i SuperNonni accolsero sotto il loro stesso tetto.

Furono gli unici due sposaticonfigli delle rispettive compagnie... e la cosa andò avanti per mooooooolto tempo!
Praticamente i primi nati, dopo me e Jn, vanno ora all'asilo!

Il mondo è cambiato, le cose si sono evolute [o involute] andando in direzioni differenti rispetto a quelle prese dai miei ex giovanissimi genitori, ed io mi trovo ad avere una cosa stupenda, che pochissimi oggi possono vantare: età adulta genitori ancora giovani! [io ho 28 anni, la Supermamma mi ha partoirito che ne aveva 26... fate i conti voi altri...]

A me non capiterà.

Io sono già "fuori tempo" pèer essere una mamma giovane.
 Diciamocelo, le veci della ragazza madre non mi appartengono, e bene/bene che mi andrà sarò una rampante trentenne con carrozzina da spingersi...

Un po' come il luogo comune vuole ora, anzi quasi presto rispetto ad una media che ci vuole genitori sempre più in là con gli anni.

Sono una che, per natura, giudica poco [sopratutto perché non accetto di essere giudicata] , ma ammetto che questo costume comune per cui i 40 sono l'età perfettaper figliare, mi vede in disaccorso.

Cioè, è comodo farsi la propria spensierata giovinezza, "liberi e felici come farfalle", prima di mettere in cantiere il pargolo che tutto cambia!

E se vi pare un discorso dittatoriale ed un po' stronzo, avete PERFETTAMENTE RAGIONE!!!


Ultimamente penso alla maternità in modi differenti...

Forse la vita mi ha temprata in modi tali da dover venire a patti con realtà che, per quanto mi piacciano veramente poco, sono le uniche accettabili...

La gravidanza è una sfida per qualsiasi donna, una sfida che mi dannerei perché potesse essere la mia, ma non fa per tutte... e forse non fa per un fisico a tratti debilitato come il mio...

Ci penso con una punta d'amaro grande tutto il cucchiaio, la quale sicuramente avvelena un po' la mia voglia di stare bene e di vivere di serenità assoluta, e sono sempre più rassegnata di poter stare davvero bene in questa gabbia di matti che è la mia testa, anhe senza un imperante pancione...


Decidere di vivere al dfi là dei sogni rispettando il proprio viaggio, e beandosi del panorama...

Una sfida.

La mia.

48 commenti:

  1. ciao anche io ho dei genitori giovanni ... ho 28 anni mia madre deve compiere 51 mia madre 50 ma erano altri tempi ... ora si preferisce fare dei figli non da giovani , io non giudico questi tipi di scelte anche perché a volte dietro a queste decisioni ci sono importanti impedimenti . quindi penso che uno debba diventare mamma quando si sente pronta ad esserlo .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, la prontezza mentale MARIA LUISA, è qualcosa di determinante. Ma non è cosa buona mettere davanti impedimenti presunti, comodità del vivere... Anche perché pensa ad un ventenne che ha genitori ultra sessantenni... Niente di veramente buono!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Non quanto canta la Mannoia JEANLOUPVERDIER

      Elimina
  3. Però hai ancora il tempo di cambiare tutte le carte in tavola, anche più di una volta, e lo sai.

    Siamo della stessa annata Pata, però a genitrice giovane ti batto, la mia ne ha 49 :-) - de corpo, ma de spirito.... vabbè! -

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco la mia MICOL come spirito batte me, altro che donnino di mezza età!!!

      Elimina
  4. Pata, ti abbraccio forte forte :-*
    Così, perchè oggi è lunedì. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...che già è il mio giorno preferito della settimana Compare OLIVIA, ma così diventa spettacolare...

      Elimina
  5. io ho 18 anni di differenza da mio padre e 20 da mia madre, grazie a questa differenza posso vantarmi di avere un bellissimo rapporto, come se fossimo amici.
    Per l'età giusta su quando concepire, direi che non ci sono regole, penso che il momento migliore sia quando stai vivendo una bella storia d'amore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e se bastasse pure solo quello CHARLIE...

      Elimina
  6. Senti non dirlo a me! Io il mio primo figlio l'ho avuto a 16 anni! ma questo è un discorso a parte....non sono certo un'esempio da seguire, a tante cose ho dovuto rinunciare, ma alla fine anche il mio "tiro mancino" è stato ben voluto, oggi mi sento una giovanissima donna con tante cose ancora da fare e imparare, ma al mio fianco ho i miei piccoli e mio marito. Io sono soddisfatta così!
    Almeno per ora....
    xoxo M
    www.fashionspiesmg.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una bella avventura MARTINA, al di la dell'età... Certo il tuo cammino è iniziato molto prima rispetto a quello che non sia auspicabile, ma chi può determinare il giusto?!

      Elimina
  7. Che bello questo ritratto dei tuoi genitori alle prese con il tuo arrivo inaspettato!
    Io ho avuto i figli "tardi" (32 anni), e mi sono subito resa conto che le notti insonni mi sarebbero pesate taaaanto di meno se avessi avuto anche solo 5 anni in meno. Ma che ci puoi fare, se non incontri la persona giusta prima?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh la "persona giusta" RACHELE, è conditio sine qua non, anche perché l'avere un figlio a tutti i costi, anche in una famiglia improvvisata o nemmeno esistente, è una crudeltà bella e buona!

      Elimina
  8. Negli ultimi anni diventare madre è diventata l'ultima cosa, l'ultimo traguardo di una donna o almeno per alcune tipologie di donne. Prima si era più come si vuol dire" tutta casa e famiglia" , per cui se non si aveva un pargoletto subito dopo sposati si era considerati anormali. Ora ci sono tanti altri piccoli e grandi traguardi da raggiungere: prima si studia, ci si fidanza, si cerca un lavoro che almeno possa mantenere due persone per poi arrivare all'altro stadio (matrimonio) e alla fine si cerca di aver un figlio. Nel mentre gli anni passano e ci ritroviamo trentenni con la paura di non veder consolidato il nostro sogno. Vi sono però anche quelle donne, come mia madre tanti anni fa, che si sono sposate giovanissime ed hanno tre figli, non lavorano e non sembrano felici( almeno quelle mamme che incontro io a scuola). Alcune non capiscono che diventare madre è una cosa stupenda, ricordo bene una mia "amica" che mi disse di invidiarmi per essermi laureata mentre lei aveva appena avuto un figlio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sarà mica MICHELA anche il fatto che non siamo mai davvero felici e soddisfatti di quello che abbiamo?! Non sarà anche che si gode di ciò che si ha solo
      In minimissimo parte?!?

      Elimina
  9. Beè a 26 anni non era proprio una mamma giovanissima...giusta, diciamo.
    E' solo che il trend attuale è "si è sempre giovani" e quindi una persona di quell'età speso viene ritenuta ancora a livello di un adolescente.
    nemmeno io sono a favore delle mamme 40enni, anche se purtroppo devo dire che bisogna anche essere fortunate, non è solo questione di "farsi la propria vita divertendosi"...io ne ho 34 e ormai mi sto rassegnando all'idea che non diventerò mai mamma, anche se mi sarebbe piaciuto diventarlo ancora giovane. e non faccio certo una vita divertente...solo che c'è un piccolo problema, devi pure trovarla la persona con cui fare il figlio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello è certo TIZIANA! Diciamo che io l'ho messa giù facile, senza tener conto di tante variazio che nella nostra società certamente sussistono...

      Elimina
  10. Anche io ho dei genitori giovanissimi. Pensa, Socia, che mia madre m'ha messo al mondo a 23 anni. Io a 23 anni ero una studentessa giramondo e vergognosamente felice. Ai figli non ci pensavo. Poi la laurea, la precarietà , il lavoro mio e suo, il matrimonio e mi ritrovo qui, alla soglia dei 29, senza pargolo. L'unica cosa che vorrei. Mi viene da ridere al pensiero di essere considerata giovane per far figli ma è proprio così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Socia PRINCESS forse si dovrebbe davvero tutti imparare a godere del mondo e del viaggio, facendo progetti sostenibili e non idealizzanti

      Elimina
  11. Cara Patalice, trovo sempre molto interessanti i tuoi post, che quando inizi leggere non vedi l'ora di fenire per vedere tutto chiaro.
    Brava davvero cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sempre molto molto gentile TOMASO

      Elimina
  12. Anche io ho la fortuna di avere genitori giovani... mia madre mi ha fatto a 22 anni e papà ne aveva 24... Oggi tutto questo è impossibile, ma io intanto mi godo la vita da figlio XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MOZ oggi tutto questo è bene o male, materia per pochi/pochissimi...

      Elimina
  13. Io dopo tante peripezie sono diventata mamma a 30 anni...e poi di nuovo a 35, ho visto la differenza di crescerli come quasi due figli unici e la differenza ti posso assicurare che c'è!
    Se fossimo vicine ti presterei le mie due belve.... ed avere due figli adolescenti che ti succhiano linfa vitale, tempo, pazienza ripenseresti un pò al discorso della maternità ad ogni costo...Anche se come tu sai ho un trascorso analogo al tuo! Ma al tempo mi ero fissata con quegli esserini morbidi e profumosi....che poi crescono e .....diventano mostri! Quindi ti sono vicina e ti comprendo meglio di chiunque altro, però cerca di non pensare solo a quello, cerca di distrarti e viaggiare poi quando meno te lo aspetterai, quando avrai messo veramente una pietra sopra all'argomento....allora forse sarai "graziata" e arriverà un bebè!
    Un abbraccio forte, una tiratina d'orecchie....ti sono vicina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le cose che dici sono dolci pugnalate che mi fanno bene GIOIA: non sono mai stata quella da spronare a suon di "brava", tutt'altro!
      Oggi mi sento quella che sta imparando quanta vita c'è che va oltre le pieghe delle ginocchiette neonate...
      O almeno ci sto provando strenuamente

      Elimina
  14. Hai scelto una bella sfida, che è poi la sfida di tutti. Andare avanti ed essere felici anche quando i sogni non si realizzano. Hai detto mica poco!
    Comunque hai ragione, è un po' egoistico fare i genitori a 40 anni quando magari la vita diventa più "piatta"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che non sono l'unica a pensarla così PIER... Ma si sache il nostro è un grande amore, sicchè...

      Elimina
  15. Guarda... io alla soglia dei 31, dopo laurea triennale+specialistica, mi ritrovo a fare la commessa part-time 18 ore... guadagno una miseria, mi sento ancora completamente in divenire e non è una questione d'età... La realizzazione personale è determinante nella scelta di avere un figlio. La mia gravidanza non è stata proprio cercata e devo dire che se il mio lui non guadagnasse un pelino in più della media italiana e non avesse avuto il bilocale dove viviamo in eredità... sarebbe stato molto difficile, ecco. Per fortuna abbiamo potuto accettare la cosa con relativa serenità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho già scritto a qualcun altro CLO ammetto di aver semplificato assai le cose, a discapito sicuro di un ventaglio ben più vasto di circostanze...

      Elimina
  16. Io e mia madre abbiamo quasi esattamente 30 anni di differenza. L'ho sempre vista "molto grande", tuttavia è stata una super madre perchè è riuscita a mettermi sul giusto percorso di vita, rendendomi una persona autonoma e razionale nelle mie scelte.
    Secondo me non dipende da che età uno scelga di diventare madre, l'importante è esserne convinti senza farsi influenzare dai condizionamenti sociali che spesso vogliono la donna come una madre, non considerando che al giorno d'oggi fare il genitore comporta parecchi sacrifici, oltre che l'impegno di un lavoro per portare a casa i soldi che sevono per andare avanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ENZA penso sia un mestiere difficilissimo, nel quale non sono non si nasce imparati, ma le cose diventano sempre più ardue, perché vero è il detto che recita: "Figli piccoli problemi piccoli, figli grandi problemi grandi."! Con ciò sono altresì convinta che a vent'anni le forze siano ben più acute rispetto a quelle dei 30! Con ciò magari diverto madre da qui a2 anni e buonanotte al secchio...

      Elimina
  17. io con mamma ho 25 anni di differenza.. ancora per poco ne avrò 32 e i miei due pargoletti hanno 27 e 2 mesi ;)
    mi sento "giusta" come età..

    RispondiElimina
  18. Io e mamma abbiamo solo 24 anni di differenza. E' ancora giovane e mi pare normale sia così.
    Solo che ad avere un figlio l'anno prossimo, che avrei 24 anni, non ci penso nemmeno ed è l'ultimo dei miei desideri.
    Sarà che non abbiamo più stabilità, sarà che non ci sono più certezze oppure non lo so.
    Certo un figlio entro i 35 penso che lo vorrò ma mi dico sempre che c'è tempo. E anche tu ne hai un po'.

    RispondiElimina
  19. Ciao Patalice! Io ho 35 anni compiuti, sono in dolce attesa da cinque mesi e ringrazio il Signore di non essere diventata mamma prima perchè probabilmente avrei avuto un figlio dalla persona sbagliata! Ora, dopo 7 anni di "fidanzamento" sono sicura che il padre di mia figlia sia l'uomo perfetto per me e per garantire la serenità che so sempre desiderato dare ad un figlio, cosa che invece non è successa ai miei genitori che hanno avuto mia sorella in tenera età! Non credo si possa generalizzare, ognuno, per i propri rispettabili motivi, fa le sue scelte, visto che almeno in questo tipo di decisioni siamo libere di decidere!

    RispondiElimina
  20. anche mia figlia (anche lei era con noi all'altare) è nata a maggio :D ma io e mia moglie eravamo un po' più giovane dei tuoi supergenitori!

    proprio sabato mia mamma chiedeva com'era avere un figlio già così grande, paragonandoci più a due amici che a padre e figlio... e credo che ci invidiasse un po'! Fare figli troppo in tarda età per me è una vaccata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per una volta sposo totalmente la tua ultima affermazione, sebbene invidii follemente il tuo status KERMIT

      Elimina
  21. Pata, la vita purtroppo non è gentile e generosa con tutti. In certi casi le cose che vuoi con tutta l'anima te le fa sudare di troppo. Basta non abbattersi mai. E so che non lo farai! :*

    RispondiElimina
  22. Penso che un figlio non bisogna farlo ne troppo giovani, ne "troppo avanti con l'età" diciamo. Giovani non si ha la testa (non importa quanto matura può essere una persona, hai sempre l'età che hai), troppi sacrifici. Si finisce spesso per cercare di riprendersi la propria "gioventù bruciata".
    Troppoi avanti con l'età non si hanno le forze per stare dietro a dei bambini (immaginate due maschi). Per me i 30 sono già l'ultima spiaggia: loro ne hanno 10, tu ne hai 40.. ma ci può stare.
    Io e i miei abbiamo 30 anni di differenza, non li ho mai sentiti particolarmente. Certo, un genitore non sarà mai tuo amico, proprio perchè è genitore. Una via di mezzo.
    Personalmente ho 26 anni (tra 2 giorni! :D).. c'è il desiderio, si. Ma visto le mie non credenze (matrimonio, chiesa, amore) direi che non ho possibilità di successo.mia nonna però ha già provveduto a farmi sapere "la mia data di scadenza" per sposarmi e avere figli: ho ancora 1 anno di tempo!
    Che dire, sarà una cosa di famiglia! ;P

    RispondiElimina
  23. Soprattutto in queste cose, mi viene da pensare: ad ognuno il suo. Certamente il corpo invecchia eccetera, ma non è solo l'età anagrafica a determinare quando è più giusto avere figli. Sempre che si possa parlare di "più o meno giusto", cosa che già di per sè trovo insensata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No NILY, non sono d'accordo con te.
      Sono pro scienza e progresso ma in troppe oggi si abusa della stessa forzando una natura a suo modo tremendamente osille.
      Se esiste la menopausa perché corrodere il fisico coinvolgendo lo in una gravidanza ad esempio?!

      Elimina
  24. L'ultima frase che hai scritto mi è piaciuta veramente tanto, è la stessa cosa che sto cercando di fare anch'io, è difficile, ma possiamo fare altro? Ho sempre desiderato essere una mamma giovane, a 28 anni mi vedevo già con un bambino e magari incinta di un altro...tra poco che ne compio 31 e le cose sono andate diversamente. Non sarò una mamma giovane come volevo. Mi sono rassegnata a quest'idea, ma mi andrà bene anche essere una mamma trentenne o una mamma "matura"...proverò a farmi andare bene anche se non dovessi esserlo mai...come dici tu, rispettiamo il nostro percorso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deve esserci un limite ELLIE, un'immaginaria linea di demarcazione che una volta superata non porta a niente di buono. Una mamma matura?! Io già mi ci sento una donna matura... Dopo si è mamme vetuste, con troppi anni di differenza nei confronti della propria progenie, e li si annida un errore

      Elimina
  25. Io sono una mamma giovane , ho avuto il mio primo figlio all'età di 23 anni e non per "incidente " , per SCELTA !
    Così come per scelta ci siamo sposati molto giovani.... Che ci possiamo fare ? Crediamo nella famiglia ! E non ci sentiamo come quelli che hanno perso la loro giovinezza di divertimento ! Anzi ....nelle difficoltà ( 3 figli in 3 anni !!!!! ) pieni di energia abbiamo cresciuto i nostri figli, noi stessi e ci siamo anche divertiti ! Come diceva la canzone....Dipende , da che punto guardi il mondo tutto dipende......
    Bacioni
    Dany

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NEPITELLA hai ragione, da che punto guardi il mondo tutto dipende!

      Elimina
  26. I miei genitori mi hanno avuto a 25 e 26 anni. Erano sposati da 3 anni, quindi credo di essere stata programmata.
    Mio fratello è arrivato 2 anni dopo.
    Tutte le mie amiche mi dicono che sono stata fortunata ad avere dei genitori giovani, ma con i miei, soprattutto con mia madre non ho un buon rapporto. Siamo delle estranee che vivono insieme. E' brutto dirlo, ma è cosi, non parliamo di cose serie, stiamo li a parlare del più e del meno. Che cosa deprimente. Ma non riesco a lasciarmi andare, ho qualche problema di fiducia. Come posso avere un rapporto se non ci sono mai stati abbracci, carezze o parole di conforto quando stavo male??
    Non dipende da che età si ha un figlio per essere una super mamma, ma credo che faccia di una donna una super mamma l'amore che ci mette per crescerlo. Poi ovviamente l'età ha un limite secondo me, proprio ieri ho visto in tv la bambina di Carmen Russo e Enzo Paolo Turchi, si vedeva che era una bambina amata e felice, ma io mi chiedo fra 15 anni quando la mamma avrà quasi 70 anni e il papà quasi 80 riusciranno a crescere una bambina di quell'età? e se dovesse succedere qualcosa a loro due questa bambina cosa farà?
    Io capisco queste persone che non riescono ad avere figli e li vogliono tanto. Per come li voglio io i figli (e ho 20 anni) io ci proverei con tutti i metodi se non arriva neanche a 40 anni, però non posso essere egoista, perchè alla fine quella che ci rimetterà non sarò io, ma i miei figli se fatti troppo tardi. Con tardi intendo 40 - 45 anni. Credo che 35 anni si è ancora giovani per un bambino!
    Poi purtroppo ora come ora prima di fare figli a qualsiasi età bisogna prima guardare una serie di cose, tipo il lavoro. Forse è anche per questo che le coppie fanno i figli dopo i 30 anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MARY cara, tu parli della tua esperienza, un'esperienza a tratti dolorosa, senza dubbio poco invidiabile da una che ha avuto un concentrato tale d'amore genitoriale attorno a se da poterne donare in beneficenza! Non so se è quando arriverò ad essere mamma a mia volta, ma posso assicurarti che saprò rendere grazie alla mia esperienza di figlia di "gente giovane" non abusando delle scusanti che ora ci si da

      Elimina
  27. sai che mi hai fatto sorridere? si, perchè tu hai ventotto anni e tua madre ti ha avuto..mi aspettavo a 20, ma hai scritto a 26. Io ho avuito Anais a 28 e mi sentivo vecchia ma...in fondo in fondo non sarà molto diverso da come la vivi tu. Io quando penso a una mamma giovane...penso alla mia che ne aveva 15...un pò troppo, decisamente. ora ne avrebbe 50. ma purtroppo non c'è più, quindi è stato bene che mi abbia avuto presto, almeno siamo state insieme 11 anni. Comunque sono d'accordo, i figli non vanno fatti a 40 anni se possono arrivar prima...ma quante energie ci vogliono per stare svegli di notte e carichi di giorno??? io tornassi indietro li farei anche prima!

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!