sabato 11 maggio 2013

Un dito intriso

Sono in un frangente così disparato che se ricoprite un temperino di cioccolato, mangio pure quello è chiedo pure il bis.

La cioccolata.
L'oro degli aztechi.
Il godimento puro senza orgasmo (...forse).

La mia parentesi di paranoia alimentare al l'ennesima potenza mi portò a privarmene per così tanto tempo che, dalla riscoperta, non passa giorno in cui io non ne faccia largo impiego.

Ora sono le 8,00.
Ho fatto colazione con un grisbì fondente e due fette biscottate nutellose, oltre al resto.
Ma ieri non mi sono fatta mancare una barretta gelato ciocco/menta, due fette di torta, qualche pocket coffee per reggere il ritmo, e la sera post ape pizzoso (nel senso di copioso di pizza) mi sono fatta un latte e nesquik!

Ed oggi la giornata ancora non è iniziata.

Dopo il gelato, è la mia dipendenza alimentare più efferata.
Vivo nella speranza si scopra essere un antidoto contro tutte le malattie.

Ed è vero che il senso del gusto ha connessioni fortissime con la memoria, perché ricordo frangenti ai quali il cioccolato mi riporta inesorabilmente:
* L'Ovetto Kinder che la SuperNonna ci comprava dalla Fornerina ogni mattina estiva, quando si andava a prendere il pane
* La Crêpes alla nutella con mia sorella Jn, servita in una gelateria dove sono ancora solita andare, e che mi saziò con una coppa di gelato after eight in una storica cena
* I Biscotti homemade che facemmo e l'EducAttriceRitrovata un pomeriggio a casa mia, eravamo adolescenti brufolose e ne mangiammo una quantità esorbitante annaffiandoli di latte
* Il Gelato al cioccolato di una storica gelateria di Firenze dove feci la prima vacanza da fidanzata
* La Crema di cioccolata bianca che comprai in un negozio di S.Martino di Castrozza durante la prima vacanza di famiglia
* Il Bignè cioccolatoso regalatomi dalla prima blogamica conosciuta ed adorata un annetto fa

Sono tutti frangenti dolcemente profumati e squisitamente golosi che non possono non trascinarmi sull'onda del ricordo ogni qual volta incontro il loro capostipite.

E questa tenera nostalgia, sarà anche un po' canaglia, ma ha anche una sua identità fatta di bellezza, che mi dice che il meglio deve ancora venire, ma di bello ce n'è stato tantissimo.


Non volevo dire che non sarei tornata. 
Non sono brava nel melodramma, sono inabile all'autocommiserazione, non ero intenzionata a mollare, perché io non sono una che molla. 

Il sostegno l'ho sentito forte e chiaro, mi serviva e l'ho trattenuto dove ne sentivo il bisogno. 
È stato di vitale importanza nel decidere che non mi sarei lasciata abbattere, sebbene sapessi che non sarebbe stato semplice accettare una sconfitta in più. 

E, come dice Vasco, che non amo ma qualche volta c'ha ragione pure il vecchio di Zocca, 
IO SONO ANCORA QUA!

44 commenti:

  1. Ciao lottatrice. Anche noi siamo sempre qua e ti aspettavamo..buon fine settimana<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi sono sentita sola MG64 perché ci sono frangenti in cui il pensiero rompe il tempo per giungere a noi

      Elimina
  2. Ti ha appena letto una cioccolato dipendente!!
    Mi piace come scrivi....
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai letta bene PAOLA, forte e chiara!

      Elimina
  3. Grande, brava...un bell'esempio su come non mollare, MAI. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendere come esempio la sottoscritta PERSONNE non è mai cosa buona e giusta... Però grazie

      Elimina
  4. La cioccolata un giorno salverà il mondo! Un bacione ;) Stay Strong!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forever & ever PIER...
      E noi, quando il mondo verrà salvato festeggeremo!

      Elimina
  5. Ah, bene! Eccoti qui :-)
    Io per la cioccolata farei pazzie, è uno dei miei pochissimi peccati di gola :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io al dolce MARIS son debole. La cioccolata ha in se quella purezza elegantona che mi fa pure sentire un po' chic quando mi ci strafogo!

      Elimina
  6. Risposte
    1. Volentierissimo JEANLOUPVERDIER, passi tu!? Grazie

      Elimina
  7. E certo che sei ancora qua! Ti abbraccio Pata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Socia PRINCESS vale per me, vale per te, noi non si molla un cazzo!

      Elimina
  8. I love Patacioccolatosa!
    non ho dubitato neppure un nanosecondo che tu mollassi la presa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono riuscita a non dubitarne troppo neppure io NONSENSESPOT, e per me ha voluto dire qualcosa di bello strong

      Elimina
  9. E arriverai alla tua meta. Ti aspetta, solo hai preso la strada più lunga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma la strada più lunga MAREVA ha il paesaggio più affascinante, si fanno gli incontri migliori, ci si ritrova in anfratti insperato... No!?

      Elimina
  10. Cioccccolataaaa :P Sono goloso come te! :P Sempre avanti Patalice, forza così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CERVELLO facciamo un raduno spettacolare tra bianco, fondente, nocciolato, al latte...

      Elimina
  11. Anch'io non amo Vasco....vedi un pò un'altra cosa in comune (la cioccolata è scontata come cosa in comune!!)!!
    Sono felice che tu sia ancora qui, come credo tutti quelli che ti leggono.....se molli che facciamo noi?!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti LETIZIA l'ho fatto perché sono una generosona... ;-)

      Elimina
  12. "Dopo il gelato, è la mia dipendenza alimentare più efferata". No, veramente, a te e al mio consorte vi hanno separati alla nascita.. -.-'
    Comunque sia, t'ho appena scoperta, non se ne parla che scompari! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla VALERIA, ho la natura della zecca: se mi attacco, prima che mi si Levi ce ne viola di perseveranza...
      Così anche il consorte?

      Elimina
  13. Non amo il dolce, ma la cioccolata sììììì!!!!
    Soprattutto il Kinder, aspetta ora vado a mangiarmene uno..gnaaammm che bontà!

    Un bacio col baffo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ARTEDIPIA il Kinder, come la Nutella, sono istituzioni che non possono essere discusse

      Elimina
  14. E menomale che sei ancora qua!

    RispondiElimina
  15. Il gelato al cioccolato mi ricorda Pupo, anche... :p

    E, comunque, è giusto che tu sia ancora qua! Viva e scalciante!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce un po' salato MOZ, un must praticamente

      Elimina
  16. Sono anche io una ciocccolato-dipendente (soprattutto di quello fondente, che più amaro meglio è), ti capisco perfettamente!
    E sono contenta che tu sia ancora qua! :)
    Un bacio!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo S il fondente dev'essere amaro e penetrante...

      Elimina
  17. Brava, lotta così!
    Cioccolato? A me prendono dei periodi dove, se non ne mangio almeno un pezzettino al giorno, soffro come un cane!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e dato che già inconsapevolmente MISANTROPHIA, la vita lo è, perché castrarci volontariamente?!?

      Elimina
  18. Quando ci vuole ci vuole. E diamo al vecchio rattrappito di Vasco quel che gli spetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chapeau WANNABEFIGA assolutamente

      Elimina
  19. così ti vogliamo!!! bella combattiva! se non è andata per stavolta sarà per la prossima... e adesso immergi pure il tuo dito in una delizia al cioccolato tra quelle descritte... ogni tanto ci vuole proprio! (te lo dice una che c'aveva un lindor sulla scrivania che ha aspettato 5 mesi prima di mangiare.... però poi quando è arrivato il momento... è stato godutissimo!!!;) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. KANACHAN scusa ma... Come resiste un Lindor 5 fottuti mesi!? Sei una pioniera del sadismo cioccolatoso baby!

      Elimina
  20. Risposte
    1. Sbav è un'azzeccatissima espressione ALESSANDRA quando si parla di cioccolato!

      Elimina
  21. E anche noi non ci muoviamo...cara la mia cioccolato-dipendente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male perché BEREY, restare sola soletta ne avrebbe richiesto veramente troppi per un sol donnino

      Elimina
  22. Cioccolato e menta e l'abbinamento più godurioso ed elegante al mondo. Altro che fragole e champagne. Quando morirò, voglio una bara fatta di After Eight.

    RispondiElimina
  23. La Patalice che lotta mi piace un sacco.. ;D

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!