mercoledì 15 maggio 2013

coerentemente inabile alla coerenza

La coerenza nell'amore non trova posto.
Tu puoi dire tutto quello che ti pare, verrai prontamente smentita un istante dopo che avrai incontrato il cheese-boy o la cheese-girl di turno.

Si, "Quello/a del formaggio".
Quello/a che prenderà le tue certezze, i tuoi assolutismi, le tue convinzioni, e ne farà polpette.

Perché prima di aver incontrato lui o lei è tanto facile pontificare e dire che tu mai, che a te non potrebbe accadere campassi altri cent'anni..
Ed è assurdo ma è così, è inutile discutere o incaponirsi, è così.
E, fidati, è bello che sia così.

Passeggi da solo in mezzo alla neve e pensi che quello sarà l'inverno che ti aspetta da qui a quando sarà.
Poi conosci il camino e la cioccolata calda consumata tra i baci, ed allora l'inverno ha un altro sapore che ti piace di più.

Non c'è risposta se la domanda non si pone, così come non c'è problema senza soluzione.

Se siamo o meno nati con la fortuna di conoscere l'amore non ci è dato di saperlo; c'è chi si imbatte nell'innamoramento più spesso di altri, ma è solo con l'incoerenza che capirai quanto possa essere forte il tuo amare.

E non potrai accontentarti di nulla di meno.


Lo dice a cavallo di un pensiero che non ha da fermarsi.
Rigira la bustina di the nell'acqua e consuma pensieri che fumano.
Ha abbastanza tempo addosso perché le sue parole abbiano un peso, e le dita abbastanza ingiallite da troppo fumo.


Riconosco che l'amore ha le sue cause, e sono abbastanza conscia anche delle conseguenze che imprime addosso con la sua proverbiale natura ciclonica, ma è dell'incoerenza più cocente che si nutre, e questo è al contempo un dono ed una dannazione.


Sposta la bustina di the sopra un piattino a portata di mano, e ci aggiunge un sorso abbondante di latte.
Ha una vera semplice e con un suo luccichio all'anulare sinistro, ed un topazio a forma di goccia appena sotto.


Sa quelle mattine in cui vestita così stai bene, ma ti sentì un poco a disagio?
Troppo elegante, troppo colorata, troppo giovanile, speri di non incontrare nessuno ed invece, immancabilmente trovi al bar dall'altro capo della città l'ultima persona che avresti voluto incrociare?
Il fato, il karma, il destino, la sfiga, tanti nomi per trovare il capro espiatorio ad un'identica sensazione di puro fastidio.

Io inizio da questo tipo di empasse, entro dal buco della serratura di una porticina angusta e scomoda, e non trovo altro tipo di agio intorno, una volta entrata.




...non è niente...
non parla di me, ma parlava con me stanotte e allora gli ho dato corpo.
Inizio a vedere la voglia di 28 anni (quasi) di vita spalmarmisi addosso in una strana dissonanza di suoni, colori, cose e sensazioni, miste a profumi, sapori e tangibili asperità.
28 anni non sono molti, ma sono abbastanza per prendere coscienza della strada da percorrere.
Anche se essa ha impresse lettere nere su uno sfondo immacolato.
Voglio il calore sulla mia pelle, voglio la luna, e voglio anche le stelle... 

27 commenti:

  1. Eh Pata! anch'io lo desidero.. hai ragione.. mi piace il tuo ultimo pezzo.. l'ho riletto con piacere un paio di volte.
    Un abbracciooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo si sente e non manca un'avvolgente bellezza dentro, vero CASALE?!

      Elimina
  2. a questo punto, ci starebbero bene le parole di Ivano Fossati:

    ... dal mio piccolo aereo di stelle io ne vedo
    seguo i loro segnali e mostro le mie insegne
    la voglio fare tutta questa strada
    fino al punto esatto in cui si spegne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché si spegne JEANLOUPVERDIER ma la scia che lascia dietro se merita decisamente d'essere vista...

      Elimina
  3. ....quella di sentirsi a disagio nonostante uno sia dentro i "propri vestiti" non l'ho mai capita....succede che stai li e ti chiedi "sono io oggi?"
    senza sapere bene il perchè. Forse (forse) quel giorno non volevamo essere "viste" e solo la nostra titanica e rigorosa "giacca blu" ci avrebbe fattto sentire a nostro agio....forse :)

    RispondiElimina
  4. Condivido le tangibili asperità e la voglia di luna e stelle, con tutta la paura, la determinazione e la superbia che si portano dietro. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VALERIA fa tutto parte del gioco, sta a noi scegliere il ruolo col quale scendere in campo...

      Elimina
  5. Volere è il primo passo per avere. E io spero tu ottenga tutto quello che vuoi :)

    Bacio Pata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crederci SEMPRE, arrendersi MAI!
      Socia PRINCESS io e te abbiamo i numeri, fidati

      Elimina
  6. Beh Alice, io ne ho anche qualcuno in più, di anno, e ti assicuro che quello che descrivi non è una cosa di 28, 30, 15, 25 anni... sono pensieri che ogni tanto affiorano, in qualsiasi età.
    L'essenziale è andare.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...anche conoscere la direzione MOZ aiuta non poco però...

      Elimina
  7. Pata cara tu mi lasci a bocca aperta con questo post...molto bello e mi fa riflettere...un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie BERRY, sei sempre carina nei medie confronti.
      Che devo dirti?
      Credo che le cose stiano proprio come ho scritto... Chiacchiere a zero!

      Elimina
  8. Sono nuova e devo ammettere che il tuo blog e le tue parole mi hanno davvero colpito! Complimenti!
    PS. Qualsiasi età è buona per pensieri di questo tipo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per prima cosa VALENTINA ti do il benvenuto, spero ti troverai bene!
      Come te anche io penso non sia un fatto anagrafico...

      Elimina
  9. Siamo della stessa leva... Buon compleanno :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una leva di ottimi individui MICOL, non c'è dubbio!

      Elimina
  10. Buon compleanno patalice, spero che coi 28 tu possa fare er botto!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi è un compleanno bagnato LA BETTY quindi promette d'essere fortunato direi...

      Elimina
  11. Auguriiii!!! Che va be', io proprio non ce la faccio e arrivo sempre in ritardo! mannaggia ammeeee!! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Macché OLIVIA è proprio oggi l'happy birthday altroché ritardo...

      Elimina
  12. Una cosa è certa.
    Dell'amore non ho capito assolutamente 'na mazza.
    E tutto sommato sono molto contento che sia così! :)

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!