mercoledì 6 marzo 2013

Bel (?!) paese

Le elezioni.

Mi sono astenuta dal parlarne fin d'ora, perché il mio blog è notoriamente dedito al cazzeggio ed alla leggerezza, ma ora e giunta l'ora di approcciare il discorso.

Non ha vinto nessuno.

Ma a sentire Gargamella lui non ha perso, il Nano nemmeno... Ergo siamo molto fortunati: un carico di vincenti all'attivo.

Ridicoli.

L'unico che può rivendicare qualcosa è Bruno l'Orso (Grillo... È uguale!) che col suo movimento di lusso ha spodestato celebri deretani dalle loro scagnelline parlamentari, ed ha fatto vedere la rabbia di gente che, scusate il francesismo, ne ha pieni i coglioni.

È un arruffa popoli, un mobilitatore di masse, la cassa di risonanza di una società che si mette nelle mani del grido di difesa. A giusta ragione.

Il suo voto è pura protesta.
Ed e giusto che sia così.

Mi fa sorridere Gargamella lo sputtanatore, che prima l'ha investito di parole e che poi l'ha elogiato.
E mi stupisco degli elettori sinistroidi: avevano in mano le carte per la culata definitiva al vecchio trombone, e con le primarie non ne hanno approfittato.
Anzi, hanno cercato di accorpare Rosy Bindi a Nicola Vendola... Connubio a dir poco improponibile, tipo piscio in chiesa!

Bruno l'Orso ha il notevole vantaggio di poter (FINALMENTE!!!) prendere strade impopolari, facendo scelte controcorrente, mettendo i puntini sulle i di quelle questioni improrogabili delle quali gli altri partiti non si curano davvero.
Gli stipendi ai parlamentari, la legge elettorale, gli sgravi fiscali... Tanto per citarne 3.

Certo, trovo impervio l'impegno volto ad un ecologismo tanto sfrenato: si fa presto a urlare NO TAV o NO INCENERITORI ma la questione dei rifiuti come la si smaltisce? Ed i posti di lavoro di quelli che lavorano lì come li preserviamo?

È un urlatore, giusto e giustificato, per vedere se alle grida seguiranno le soluzioni, c'è da aspettare.

E non sarà semplice come un conclave, questo è poco ma certo!

Siamo la terza potenza economica europea e non abbiamo un tracciato da seguire, e non solo non sappiamo cosa vogliamo ma neppure ciò che non vogliamo. E questo è grave.

Mio marito ha appena aperto una società sua, ha meno di trent'anni e l'entusiasmo di un'età che non ammette tregua, ma il suo Paese non solo non lo supporta, ma gli mette pure tanto di bastoni tra le ruote.
Non scappiamo dall'Italia (nonostante il commercialista stesso ci abbia consigliato di considerare la Germania ed altri stati a nord) e ci mettiamo i risparmi, oltre alle aspettative che ogni giovane coppia ha, e ci vediamo chiudere la porta in faccia da una burocrazia impunita, rigida e ficcante, che toglierebbe energie al coniglietto della Duracel!
Meritiamo un Paese che si meriti quelli come noi, un Paese che non abbia paura di darci una possibilità, ma che non ci mandi allo sbaraglio, che possa permettersi quel supporto che è la legittima radice del nostro domani.

Un Paese che se la guadagni la "p" maiuscola!

43 commenti:

  1. Peccato che a molti "sinistroidi" come me i cari vecchi conservatori non abbiano permesso di votare alle primarie. Io ho chiesto di votare fuori regione et voilà, via mail (tra l'altro nemmeno certificata) mi si risponde che per la richiesta fuori regione i termini erano altri (tipo che scadeva alcuni giorni prima)... stronzata, perchè se ti mando i documenti e tu devi solo rispondere alla mail non cambia nulla. Rifaccio domanda per il ballottaggio e mi rispondono in due persone diverse dalla stessa mail. prima si, ma manda il documento, la patente va bene, poi no, non va bene, poi no non puoi votare perchè non hai votato al primo turno per colpa tua... ci hanno ben preso per il culo, dubito anche nella veridicità dei risultati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ALICE e si che i sinistrodi sono i democratici per eccellenza... Mumble mumble

      Elimina
  2. Bruno, l'orso sta mietendo vittime.... Speriamo davvero che cambi qualcosa nel sistema Paese!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah NINA, speriamo la direzione sia quella per davvero...

      Elimina
  3. Io non voglio credere che il nostro paese sia al capolinea ma ogni giorno di più questo pensiero mi tormenta.
    Perché ho 30 anni e continuo a barcamenarmi con lavoretti e mi faccio mille domande che mi angosciano e non mi fanno dormire e vorrei le cose più semplici: l'indipendenza economica che mi permetta di vivere con lui. Non mi sembra di chiedere molto auspicando alla vita, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente credo tu chieda "ovvietà" più che legittime MAREVA, ed invece trattasi di chimere... Anche io non voglio credere al capolinea, certo il dubbio attanaglia...

      Elimina
  4. Io ho riposto un po' di fiducia nel M5S, in altri non ne avevo più. SOno lassù da sempre e siamo in questa situazione. Quindi non mi resta che aspettare e vedere. Certo è che il Movimento sarà una bella spina nel sedere a qualunque governo ci sarà nel prossimo futuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ben vengano le spine nel culo CERVELLO, soprattutto se rompono i coglioni come si deve!

      Elimina
  5. si dessero una mossa tra tutti che qui come al solito chi ci rimette sono le persone come te,tuo marito,io e tanti altri che lavorano da anni tra sacrifici e notti insonni e gratificazioni poche tra tasse e leggi strampalate...Che io amo il mio paese,ma sta diventando ogni giorno piu' difficile viverci e restarci per costruirsi un futuro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. É vero MANU, ci stanno portando ad affacciarci ad un poco roseo domani, un domani dove la cosa auspicabile sarebbe restare, ma il prezzo è troppo alto!

      Elimina
  6. io avrei preferito vedere una maggioranza solida in parlamento, anche dello schieramento politico opposto a quello votato da me, ma non questa frammentarietà dell'Italia che dimostra che il Paese non riesce ad essere unito in un periodo così difficile e mi ricorda tanto le elezioni dello scorso anno in Grecia e non é un bel paragone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo AMARYLLIS, questa caducità partitica non fa bene a nessuno... Ed è più che legittimo il confronto fatto con la Grecia

      Elimina
  7. Personalmente temo ogni forma di populismo. Grillo in primis. E temo l'immobilismo di Bersani responsabile, a mio modesto parere, di 18 anni di supremazia del Nano. Un comico, un delinquente e un idiota. Stiamo proprio messi bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Like a shit PRINCESS... Che dire "come la merda" sembra poco fine!

      Elimina
  8. ci arriveremo? ci credo poco!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non oggi VALERIE... Questo è sicuro

      Elimina
  9. pura protesta, ecologismo sfrenato...
    Mhh
    Ecco, ma nelle masse c'è la protesta e il qualunquismo, e il vendersi per un piatto di lenticchie, il fideismo, il masochismo, l'antipolitica delle decisioni assurde (per dirla alla Ugo Bardi).
    E la perpetuazione proprio di scelte assurde che ci stanno portando al collasso.
    Sì, molto spesso (troppo) la_gente, il bobbolo vuole la botte piena e la moglie ubriaca.
    Vuole il consumismo, l'usa e getta e poi piange e si strappa i capelli quando l'azienda zootecnica di zio fausto deve chiudere perché il liquido bianco delle frisone è diossina con latte dentro, quando la figlia Ines viene ricoverata per linfoma al Fatebenefratelli allora poi si dispera.
    Oh, povera.
    Ma dove eri quando te lo si diceva che questo sistema non è sostenibile?

    Ecco,, poi qualcuno urla (perché se gli scienziati lo dicono con garbo non li caga nessuno) che queste pessime pseudosoluzioni sono parte del problema e che bisogna cambiare politica (e i M5S sono pure troppo all'acqua di rosina, sono fin troppo moderati) coloro che hanno con la complicita de la_gente che li ha votati e che hanno creato problemi sostanzialmente irrisolvibili dicono all'orso urlatore che sta cercando di informarli del rogo
    Ohhh per favore non ulri così, non sta bene.
    Cos'è questa sua rozza antipoltica!?!?


    Se vuoi potremmo parlare del PCB della Caffaro oppure de IL Problema di Brescia che è la più grossa e nefasta discarica area (alias inceneritore) che fa parte de IL Problema senza soluzione.

    P.S
    Può essere che nell'intonaco di casa tua che si sfarina e respirate tutti i giorni ci siano ceneri che non ci stanno più a Montichiari e che non sanno più dove mettere e che vi mettono a vs insaputa negli intonaci e negli asfalti delle strade per consumo poi vi respirate tutti i giorni.
    Insomma, state già respirandovi il mix di rifiuti e non lo volete neppure sapere, come osserrva Stefano Montanari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. UOMOINCAMMINO la tua verve, mio malgrado, non trova campo fertile nella mia anima poco votata alla causa ecologista.
      Ti chiedo, a bruciapelo, chiudiamo gli inceneritori, sbattiamocene pure degli operai e dei tecnici che vi lavorano, e dimmi l'immondizia dove cavolo la mettiamo?

      Elimina
    2. E' molto semplice: il finisce il consumismo o esso finirà noi.
      Sono le 5R.
      C'è una storia semplice, la Storia delle Cose.
      Forse potrà darti qualche spunto di riflessione.
      Però, ecco, ora lo sai.
      Poi quando la zia o tuo padre dovessero avere esiti di esami istologici "non belli" forse inizierai a farti qualche domanda. Però non potrai dire "oh io non lo sapevo".

      Elimina
    3. UOMOINCAMMINO con supremo rispetto, vai un po' a cagare tu ed il tuo esito istologico, che se ti azzardi ancora a gufare mio padre altro che antrace amianto e compagnia rampante

      Elimina
    4. Oh.
      Già noto una positiva reazione.
      Felici anni alla tua radice paterna che ai nostri papà ci vogliamo un gran bene.
      Però, vedi, serenamente: se gli esiti di medio termine di questo modello iniziano a colpirci negli affetti vicini, passiamo immediatamente dall'indifferenza a reazioni emotive molto forti.
      Ancora una volta di più: prevenire meglio che curare!

      Elimina
  10. Quoto Alice; i vecchi sinistroidi ci han fottuto le primarie perchè avevano troppa paura di perderle e di andarsene tutti a casa, così invece stanno dove sono ed hanno consegnato il paese a due pagliacci. Vi capisco (anche mio marito ha una società propria) ed anche io ho spesso pensato all'espatrio. Ma si resta, perché se la nostra generazione molla, ha già perso..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa lunghezza d'onda BEATRIX!
      Stiamo qui e non molliamo, però qualcosa deve cambiare, o son cazzi!

      Elimina
  11. Bella Pata, questo post carico di speranza e di entusiasmo nonostante il panorama drammatico mi mette un certo buonumore.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non riesco a lasciarmi pervadere da quel legittimo pessimismo che prospera BERRY. Vorrei una rivoluzione "gentile" quella si

      Elimina
  12. Pata condivido ciò che dici... Grillo sta ancora a far campagna elettorale, e non ha capito che potrebbe far qualcosa di decente.. chiacchiere su chiacchiere! e intanto affondiamo in una burocrazia lenta e farraginosa, che alla fine non risolve nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo preda di uomini che al posto dell'anima hanno un porcello da ingrassare con le nostre vite PIER, altroché!

      Elimina
  13. fossi in te comincerei a imparare il tedesco (se già non lo conoscessi) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si KERMITILROSPO, ho un paio di buone conoscenti trasferitesi in quel di cruccolandia, e so che non se la cavano male, sebbene nn sia sempre così vero che l'erba del vicino e sempre la più verde... Ma io non vorrei la resa come risposta!

      Elimina
  14. Con le urla non si fa un cacchio e, alla fine, pare che la cosa che interessi di più è modificare l'articolo 69 della Costituzione per cacciare chi non la pensa alla sua stessa maniera. Mi sono rotto di dire "meditate" ché tanto non medita nessuno, tutti incazzati e da incazzati non si fa un cazzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai termine fallico fu più eloquente BAOL!

      Elimina
  15. Pata, hai fatto una buona anlisi della situazione. Il punto è proprio che con le elezioni non c'è stato un punto e basta nè un punto e a capo...bensì un punto interrogativo (scusa la reiterazione della parola "punto"!!!). Grillo farà qualcosa di buono? Lo spero, ma non ne sono troppo convinta. Vedremo...
    Intanto tutto il mio sostegno (per quel che vale...lo so) a chi come te e tuo marito cerca di restare in Italia e di progredire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me noi "valiamo" MARIS, perché l'entusiasmo accanito di chi non demorde e non cede alle lusinghe della via d'uscita avrà i suoi ritorni!

      Elimina
  16. Condivido. E aggiungo alla luce dei recenti eventi all'Orso Bruno non glie ne frega una minchia del nostro bene, l'unica cosa che gli frega è vincere (e parlare male di tutti.).. Secondo me è impensabile non scendere a patti con nessuno, le cose si fanno insieme, sempre, a maggior ragione ora.
    A presto cara Pata:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (A parte col nano.. con lui meglio non averci nulla a che fare)

      Elimina
    2. Ah TANTOCARUCCIA, tu pensi che "il bene per tutti" sarebbe andare a nozze con Gargamella?!? Mah...

      Elimina
  17. ciao cara anche io condivido con te il pensiero che ci meritiamo un paese migliore...una vita migliore...e dei politici migliori...la cosa negativa è che chi ha mandato l'italia paese di enormi primati allo sbaraglio...è ancora lì seduto...il detto che chi sbaglia paga non è di certo sempre applicabile...purtroppo a pagare gli sbagli del malgoverno siamo noi giovani e saranno i nostri figli e probabilmente anche i loro...perchè da questa crisi non si vede uscita...e non mi sembra che lassù tra gli stipendiati d'oro ci sia nessuna volontà di risolvere la situazione...

    kiss e buona giornata cara
    vendy

    NEW OUTFIT POST!
    follow me on:
    the simple life of rich people blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e soprattutto VENDY... Positività!
      Beh scherzi a parte, non credo che i figli dei miei figli verseranno in questo mare di merda in cui a malapena galleggiamo, anche perché altrimenti penso proprio che se stessimo ancora a questo punto non dovremmo incolpare altri che noi stessi!

      Elimina
  18. Io personalmente sono delusissima dalla classe politica, e li manderei tutti tanto volentieri a spaccare pietre in cava (mandarli a casa sarebbe troppo poco!!). Però non credo nemmeno che l'Orso Bruno sia la soluzione, anzi. Certo, ha portato in primo piano problemi importanti (legge elettorale, privilegi della casta, numero dei parlamentari), che se non c'era lui col cavolo che gli altri signori si davano una mossa. Ma la totale chiusura e irremovibilità degli orsacchiotti bruni secondo me fa più male che bene. Non possono pretendere che tutti la pensino come loro, e che finchè non si farà come dicono loro si blocca tutto. Pluralità e dialogo sono più importanti. Come non possono pretendere di smantellare partiti, Stato e Europa. Se usciamo dall'euro, come vogliono loro, ah beh allora sì che siamo a cavallo...per rientrare a pieno diritto nel Terzo Mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai scritto cose assolutamente inappuntabili PERSONNE, e spero sinceramente che il buon senso prevalga su tutte le questioni. Per un bene comune che attualmente sembra essere un punto neppure troppo importante!

      Elimina
  19. Purtroppo non sono riuscita a votare e me ne rammarico ancora. Il nostro Paese all'estero viene equamente invidiato e sbeffeggiato. Penso che sia importante andare all'estero per poi tornare, arricchiti di nuove esperienze e incoraggiati dal fatto che fuori si sta bene ma l'Italia è l'Italia (se magna mejo e se ride de più, come direbbe mio nonno).
    Finalmente un post che non è una sterile invettiva, nè il classico pessimismo cosmico leopardiano. Brava!

    PS: grazie per il commento, super apprezzato. La parte makeuppara pure a me non convinceva molto, ma volevo condividere le mie sventure brufolare e magari aiutare qualche studente ormai assuefatto a vodka e orari indecenti come me!

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!