lunedì 25 febbraio 2013

Chi?

C'è che c'è chi va controvento.
Così, per il gusto di andar contro a qualcosa di prestabilito.
Ma alla fine "quelli lì" sono sempre più banalmente riconoscibili...
Li puoi ricondurre alla basilarità di situazioni classiche e canoniche, che somigliano molto ad una sorta di ribellione adolescenziale o giù di lì...

Tipo, questo SanRemo è stato più bello del solito...
...perché era meno "commerciale"...

STICAZZI!
ah beh, se ti sei approcciato a SanRemo aspettandoti banalità ritrite da intellettualoidi sinistroidi sei stato accontentatissimo, caro il mio fruitore di tubo catodico...
Certo, il fatto che abbia vinto Marco Mengoni, frutto di reality, fa digrignare i denti, eh?!

Io sono la perfetta incarnazione del futile e superficiale, e se potessi ergere movimento a tal senso, lo farei eccome!
Sono quel tipo di persona che va dal parrucchiere, esce e si sente figa.
Sono quella smaniosa della cosa nuova che riempie armadi pieni di niente.
Quella che si entusiasma per niente e vive per tutto. 

Lasciamo perdere, ho i coglioni veramente girati perché la BF (mia collega) è malata, ed oggi mi tocca un tour de force... 
Ed il lunedì, (o meglio gli ALTRI LUNEDì) èil mio giorno settimanale preferito ed ora debbo ricredermi... che eliche buon cielo che eliche!!!

Ma me lo sentivo eh...
C'era nell'aria il virus bastardo, e tra tanti ha anche colpito quella malsagomata della BF! 
Me la sono anche menata tutto il weekend, tenendo le fingers crossate, e keepando la feith ma sticazzi...

'nosmma niente, ho le balle girate, non so se si era capito...
Oggi niente palestra, niente stiraggio, niente visione in suprema solitudine delle mie registrazioni myskyzzanti, e niente programmi già fissati, Miss abitudinaria si auto infligge poderoso calcio nelle terga e si rassegna... si sta qui, muti come pesci... mentalmente sacrimentando, ma esteriormente sempre fighe come se non ci fosse un domani!

(il fatto che io abbia la febbre, ma debba stare qui perché "sono la figlia del capo", fa sempre più propendere verso il posto impiegatizzo... dipendente che chiude la cloche all'orario prestabilito e se ne sbatte gli zebedei... Dio che libidine sarebbe!)

19 commenti:

  1. Oddio. La figlia del capo? Come ti capisco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche essere figli di ADE è uno sporco lavoro che ci tocca!

      Elimina
  2. Cara Patalice, come ti capisco:) ci vuole tanta pazienza e nervi d'acciaio per non esplodere... Buona settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Io non sono mai stata la figlia del capo. Ma ti capisco uguale.
    Al lavoro anche con la febbre alta. Le ferie da chiedere su carta bollata e con mesi di anticipo. Idem per permessi che siano visite mediche o necessità impreviste come funerali. Mai vacanze in un periodo dell'anno che non sia agosto o Natale, quando si chiude. Week-end lunghi da dimenticare. Se ci sono visite specialistiche da fare sempre e soltanto presso l'ospedale vicino, così posso correre come una matta avanti e indietro. Non parliamo del timbrare il cartellino. Mai successo che mi sia alzata dalla scrivania alle 18 in punto data del termine ufficiale della giornata lavorativa. Ho fatto un quadro abbastanza esplicativo della vita impiegatizia? Lavoro nel privato naturalmente e in sostanza o è così o quella è la porta.
    Che dire è sufficiente?
    Oggi mordo pure io, scusa l'arringa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente amo le donne lamentose, essendo io un fulgido esempio che popola la categoria MARIELLA, quindi sentiti pure a casa!

      Elimina
  4. Dai che siamo a mezza giornata! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa che ha potere lenitivo su di me LA CRI, è che le belle giornate durano esattamente come quelle brutte!

      Elimina
  5. Pata il mio lunedì è iniziato con la sveglia alle 05:30, la neve, i mezzi di fortuna per arrivare a lavoro, il ciclo in arrivo (e tu sai questo quali ripercussioni ha sulla mia psiche) e me mi sono appena pestata un dito nel tornello della mensa.

    A I U T O

    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La SuperNonna asserisce che certe giornate vadano dormite... La SuperNonna PRINCESS ha stra ragione!

      Elimina
  6. Vogliamo metterci anche gli exit poll? Non sono "la figlia di" ma non ti dico nemmeno che "c'è di peggio", perchè è una frase che odio.
    Ma sappi che hai tutta la mia comprensione! Un abbraccio da chi invece odia il lunedì, che sarei io :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh BERRY c'hai ragione, c'è sempre chi sta peggio, ma quando pensi alle tue nefandezze personali il tutto viene posposto... Exit pool!? Lasciamo perdere che è meglio.

      Elimina
  7. poteva andarti peggio.... tipo essere la figlia disoccupata di un disoccupato. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bicchiere mezzo pieno KERMITILROSPO, apprezzo!

      Elimina
  8. Domani è un altro giorno ;) .... <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma Rossella ha poi fatto una bella fine TERESA?!

      Elimina
  9. Concordo con Teresa....Domani e' un altro giorno!!!
    Anche io mi sento diga appena esco dal parrucchiere!!Buona serata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me il parrucchiere dovrebbe passarcelo la mutua GIN, è una cura a tutti gli effetti!

      Elimina
  10. Anche io figlia del capo...quindi non mi posso inventare malattie,malanni,impegni etc...anzi sempre prima per dare il buon esempio...ma che fatica!!Poi di Lunedì...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da un lato paraculate MANU179, ma gli svantaggi sono presenti ed innegabili!

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!