venerdì 28 dicembre 2012

Il più bel natale



Vigilia di natale.
Ore 6,40.
Sveglia.
No, non quella che suona.
Io, sveglia.
Vacca gallina, devo andare a lavorare, vero, ma mi potevo permettere ancora una mezz'ora buona, quella migliore, dove i sogni si staccano, e tu sei pronta al via, ma niente.
Prima Colazione, poi al lavoro.
Palestra mai stata tanto piena, vengono in tanti per un saluto, in tantissimi per un ultimo allenamento pre bagordi.
Io alle 3.30 sono quota tre ginseng e due fettazze di pandoro.
La sera arriva alla veloce.
Si chiude alle 7.30.
Me ne vado a casa, doccia e vestizione.
Destinazione casa di nascita.
La SuperMamma ha cucinato cotechino, lingua salmistrata, salame, gallina lessa. La SuperNonna ha supervisionato la cottura pomeridiana, e aggiunto polenta e spinaci.
Paparotto Gigiotto e Brivido ci raggiungono, un aperitivo made in Jn ed il cenone è servito.

Ore 20.00
Si mangia (tanto e bene) si beve, e si chiacchiera con impressionante famigliarità. Se dovessi darvi una definizione di FAMIGLIA, vi girerei la foto (che, ahinoi, non abbiamo fatto...).
Il dolce è un favoloso bossolà (una specie di pandoro tipico bresciano) con budino al cioccolato fondente all'aroma di agrumi.
Vi ho detto tutto.
t-shirt e calze tatuata - capannella pessima Svampale - Teierona Micky
Ore 21.30
Si passa allo scartaggio regaloso.
Insomma alla parte goduriosa.
La SuperNonna è in brodo di giuggiole per la foto del matrimonio, e sembra bella contenta pure per il cinema in compagnia.
A me e a Jn 50eurastri che fan sempre comodo (ed in previsione saldi son manna!).

Al Paparotto piace assai l'idea del due giorni in montagna, e a me regala un bizzarro aggeggio che collega tutti gli apparecchi Apple... Francamente poco compreso come dono, spero d'essere in grado di usarlo!

La SuperMamma scarta più che compiaciuta i regali vestitosi, presentati a mo di puntata di "come ti vesti" con i mai più con, ed i mai più senza.
A me arrivano 3 libri, un maialino portafortuna, una teiera, un pigiamone di pile con babbuccine. Tutto bello!

Jn, senza smentirsi, presenta il regalo anticipandolo da una lavagnetta in sughero, dove sono incollate tutte parole che riconducono a me, ed appese 5 palle con messaggini gioiosi.
abito autoregalato coi soldi della Vetusta - pacco dono zio Brivido
biscotti cliente - portatisane Educattrice - porcellini portafortuna - ghirlanda Annina
palle + coperta - sveglia - cuffiette - ...c'è bisogno di dirlo?
libri - saltinmente - pigiama e calzettoni Supermammosi
regali migliori: la t.shirt con Melmam di Madagascar di Pinko, un paio di scarpe acrobatiche scamosciate marroni con borchie sulla zeppa inesistente, un vestitino verde di Zara (che era la cosa che sapevo di desiderare di più!), ed un paio di orecchini Tiffany a forma di cuore (che era la cosa che non sapevo di desiderare di più!)

t.shirt - orecchini Tiffanosy
lavagnetta - abitino - scarpa selvaggia
Vari i pensierini: due teiere, una dalla mia collegamica Micky e l'altra dalle zie acquisite; un paio di cuffie simpa dalle sorelle della palestra, un paio di calzettoni ed una maglia dalla Tatuata; un porta tisane ed un profumatore per auto dalla EducAttriceRitrovata; una ghirlanda campanellosa dalla Annina (brutta per tutti tranne che per me!); una casetta lanterna dalla SvampAle (brutta per tutti, anche per me!); un trittico libroso dallo staff della palestra...

Ore 23.00
Arriva Cognato!

Gradisce papillon e camicia, e porta in dono calzoni di Zara bianco/neri.

Si inizia una sferzante partita a briscolone, che vede divertite spettatrici me e la SuperNonna, felice come una Pasqua, nonostante sia natale, perché ci ha tutti riuniti...

pantaloni RocketMan - completino Menny
Ore 1.30
Ci trasferiamo da Olly, saltando a piè pari la messa, per lo scambio dei regali.
Ad attenderci frutta fresca ed un pandoro farcito alla nutella e crema chantilly (faccio il bis), brindisino ed apertura pacchetti.
L'Avvocato stupisce tutti con i regali, una sveglia che si spegne sparandole per me e Brivido.
Olly mi dona un maglione preciso a quello che abbiamo regalato noi alla SuperMamma, lo cambierò.
Menny, che da sempre è il regolatore più bravo, non si smentisce, e snocciola uno shorts di pailettes ed una casacchina nera tres chic.

Arriviamo a casa che sono le 3, nel frattempo Cognato e Jn mi hanno recapitato la bici, regalo di Brivido, a casetta. Ma quella è un'altra storia... A quel punto si va a dormire...

NATALE

scarpa e borsa Brividesche
Ore 9,30
La sveglia non suona (grazie al cielo).
Noi due.
È così che abbiamo deciso di scambiarci i regali, solo noi due.
Lo obbligo a chiudersi coi miei in camera, mentre io sotto l'albero porto la bici e metto il pacchettino con l'orologio da tasca. Gli piace tutto un sacco!
E questa volta ci azzecca pure lui!
Borsa grigia gigante della Fix Design e scarpa alta con cerniere e scamosciato verde bottiglia...

Avevo messo tutto nella wishlist consegnatagli, e ringrazio il cielo abbia deciso di non lavorare di fantasia!

Dopo un caffè veloce con Jn e la SuperMamma, ad ascoltare prettamente le lamentele di quest'ultima per il regalo ricevuto da Paparotto Gigiotto (un cesto di alimentari...), Santa (velocissima) messa, e pranzo dalla SuperZia.
Ore 12,30
Si mangia, si chiacchiera, ce la si ridazza, si riprendono le partitone a briscolone.

Debbo "obbligare" mio marito a lasciare l'improvvisato tavolo verde per andare dai suoi.
Ore 18,00
Siamo dai suoi parenti.
Accuse per il ritardo, battutine, cugine con infanti che mi accendono le lampadine della commozione, regali orribili (una coperta per la casa dai suoi, una zucca da una sua zia, un trittico di palline natalizie da sua sorella), stiamo su fin troppo per tutti e due!

Ore 22.00
Cinema con i miei, mia sorella e RocketMan; guardiamo "Colpi di fulmine" ci piace molto, e molto ci divertiamo.

Ore 24.45
Rientriamo a casa dopo una giornata infinita.
Ci abbracciamo.
Andiamo a dormire col sorriso ebbro di felicità.
È stato il più bel natale della mia vita!

giovedì 27 dicembre 2012

Desideri pregni

Nel perfetto mondo di Patalice vagava l'accecante desiderio di dare la notizia di una gravidanza a Natale.

Non è un annunziar tardivo questo, è per dire che la cosa è IMPOSSIBILE!

Avrei voluto annunciarlo alla blogosfera, ma anche (e soprattutto!) in famiglia!

Non è stato in alcun modo fattibile, a meno che il mio sistema nervoso non vada affanbagno ed io maturi una gravidanza isterica alla velocità della luce!

Lo scrivo appunto per questo, per esorcizzare il pensiero sciogliendolo dal peso dell'aspettativa.

Ultimamente comunque, non posso che complimentarmi con me stessa: sto sopportando gravidanze mediatiche e di fanciulle che conosco, con stoicismo granatico.
Manco la principessa Kate mi ha dato fastidio!

La premessa al post non è delle più irriverenti e divertenti, diciamo che nella mia carriera di blogger ho fatto molto meglio, ma volevo iniziare dalla verità... un "qualcosa" di parecchio/parecchio lontano dalla festività natalizia, dove ti devi voler bene per forza, e rimandi a domani le scomodità di oggi.

Io, che il natale lo amo di amore vero (e tra parentesi è andato D I V I N A M E N T E!!!!) non potevo che aprirmi al vero, e dirvi come stanno le cose... qual'era il vero regalo che avrei tanto desiderato ricevere sotto l'albero!
Ma la vita, si sa, ha i suoi scombussolamenti, non esiste che noi ci priviamo del bello perché essi non sono quello che volevamo (IMPARA PATALICE IMPARA!) 

Poi vi spaccherò il capello, anzi il pelo della renna in 4, ma per il momento volevo solo dirvi che è stato un 25 dicembre "particolare" dove sono risuonate alle mie orecchie, nelle più disparate sedi ed occasioni, due parole fondamentali: SPERANZA e FEDE...

Non ho seguito 367 Sante messe natalizie, solo una, in cui si parlava proprio del fatto che, il natale è la festa dell'amore e della speranza... nel pomeriggio cartoni animati della Disney a gogo, e non serve dire quanto "Sogna e spera attentamente, dimentica il presente e il sogno realtà diverrà...."! 
Poi un telefilm cazzuto ieri sera, inneggiava alla FAITH ed un sms amico, finiva con queste parole: "Patalice abbi fede!"

Io sono credente, ma lo ammetto, in questi giorni la forza della fede mi è venuta meno, e non si tratta del rapporto con Dio, ma nel credere fermamente... 

Beh, ora non sono più così convinta che non riceverò il raggiungimento dei miei sogni!

lunedì 24 dicembre 2012

24 dicembre... Countdown natalizioso

Caro Babbo Natale
Ormai è tardi, da qualche parte del globo hai già fatto tutte le consegne, e, a meno che tu non legga i blog, che fico (non Raffaella, tantomeno Pia) saresti!- non verrai mai a conoscenza di questa missiva...
Peccato...
Beh, i miracoli esistono, io ci credo - altrimenti come farebbe la D'Urso a non essere ancora stata uccisa?! - quindi magari saprai cosa sto scrivendo, in un modo o in un altro...

Di regali ne riceverò tantissimi dalla mia famiglia in particolar modo, ma ho anche amici eccezionali che non mi faranno mancare bastardissimi taglietti da carta da pacco, quindi mi do alle cose "alte".
Alte perché difficili - anche se io sono poco più di un metro e mezzo di impegno costante - o meglio lontane...

Ai miei genitori porti la passione?
L'hanno persa e non sanno più a cosa appartengano quelle lettere rosso fuoco - non parlo di strombazzar maialesco sia chiaro, che dopo la Nannini e la Russo sai sa mai - ma servono loro, assai assai!

Alla Jn porti la luce?
Si perché lei sa benissimo come esserlo per gli altri - la Enel dovrebbe assumerla a scatola chiusa- ma secondo me ha lasciato la sua vita in ombra, ed è un super peccato...


Ad Olly ed Andre porti Wendy?
Così impareranno che la calzamaglia diventa veramente ridicola ad una certa, e se il primo crescesse imparerebbe che una relazione non è privazione e rottura di coglioni (non solo almeno!) ed il secondo che decidere del domani senza lasciare che gli eventi lo facciano per lui, forse gli eviterà di prendere altre serrande in testa!

Alla Annina e alla Micky e anche alla EducAttrice Ritrovata porti la rassegnazione?
Si lo so che questa è stata additata a brutta parola, ed il concetto a brutta cosa, ma se la imparassero tutti secondo me vivrebbero con meno pare.
Ergo lui non è quello giusto, perché se tu vuoi il vero stupido e scriteriato amore, quello devi avere; quell'altro non è pronto e forse neppure meritevole dell'insicurezza che ti ha dato, quindi via... E quell'altro ancora l'hai messo al mondo, c'è ed è strepitoso, a lui devi rendere conto, ma gli altri possono andare a farsi fottere. Scusa il turpiloquio.

Al mio Brivido porti i si?
Tutti quelli che si è visto negare, tutti quelli che non lo hanno fatto primeggiare, tutti quelli che ha dovuto sudarsi per non vederli realizzati. Glieli porti tu? Perché io sarò anche sua moglie, nonché follemente innamorata, ma lui se li merita proprio...

E a me sai cosa potresti portare?
La gioia assurda. 
Quella che non te la da qualcosa ne qualcuno, quella che te la crei tu è non dovresti dir grazie a nessuno, ma lo fai comunque perché è cosa buona e giusta. 
I desideri realizzati sono più belli se sei tu ad avere in mano la bacchetta magica, ecco fa sii che la mia bacchetta magica sia la mia gioia... 

Poi, dato che ci sei e sei tanto buono, ed io sono stata tanto morigerata - che mi sfangherò senza pudore durante i saldi - porta a chi legge un desiderio, di quelli che contano, non di quelli che fanno rima con "capriccio", e fa sii che tutti conoscano la felicità... è una cosa, questa si veramente, che non ha prezzo... 

venerdì 21 dicembre 2012

Patalice = Grinch ...?!?

Riflettendo, anche ad un aiutante di Babbo Natale come la sottoscritta, ci sono cose che fanno vedere il Christmas Time con occhi da Grinch...

I babbetti che s'arrampicano alle finestre degli appartamenti, per emulare l'arrivo del vero Babbo, sono quelli che odio maggiormente! Non c'è pietà per loro, sono un assoluto di bruttezza insensata e di rifiuto alla decorazione. Se vuoi esporre un babbetto arrampicatore non meriti il natale. Punto.

Detta la prima annosa ragione di Grinchaggine tutto il resto si affievolisce...

Sebbene anche le foto di alberelli decorati esibiti su fb siano da albo dei ricercati...
Ce ne sono di belli e fatti bene, ce ne sono di originali e teneri, ma c'è chi ne fa di veramente brutti!
Poco gusto e limitato senso estetico!
Eccheccazzo non è che sei obbligato ad esporre pubblicamente gli impropri del tuo malfunzionamento estetico!
C'è gente che il buon gusto non lo vede manco col binocolo, ma ce l'avrà un amico, una sorella, un interior designe...
E se proprio fosse orfano e solo al mondo, perché deve sentire l'esigenza della condivisione?!
Ma non era a natale che siamo tutti più buoni!? E allora dai da bravi, teneteveli per voi gli orrori casalinghi!

Il motivo due fa Grinch abbastanza...
Ma il tre può eguagliarlo.
A natale (e dintorni) a parer mio è inqualificabile l'assenza di atmosfera.

C'è chi troppo e c'è chi niente, ma a me chi niente fa venir la mano pesante ed il temperamento Hulkico.
Se hai un negozio, sei una tivi, gestisci una città, non c'è tempo di crisi che concerni l'assenza di una palletta rossa, di un astro del ciel in sottofondo, di un cioccolatino invitante.

Detto da una che l'8 aveva la casa addobbata, e che gira con Bill Crosby canterino in auto!

Il Grinch moment si appropria di me...
Ma passa alla veloce; l'odio, dicono sia amore esponenziale, indi il Grinch alla fine è quell'esserino che detesta il natale, o che forse lo ama troppo!

In pieno tema festaiolo posso dirvi che non vedo l'ora di codesto weekend prenatalizio, vero è che lavoro tutto il giorno alla vigilia (e pure sabato mi toccano 3 orette...),  ma altresì vero è che mi godrò un intero fine settimana pre natalizio gioioso... 
Dolci natalizi, film, e vetrine ridondanti venite a meeeeeeeee!

Ps- non ho parlato di fine del mondo & company... non so se l'avete notato ma proprio il mood apocalittico non mi si addice affatto! 

giovedì 20 dicembre 2012

...e facciamole pure la morale...

Il 2012 è stato un anno funesto.
E per quanto questa possa rivelarsi in tutta la sua verità, profezia affine ai maya, io ancora mi do tempo post 21 per fare un bilancio, che siamo ancora in odore di carta da regalo, prima di approdare a quello delle lenticchie e dei botti.

Abbiamo fatto la cena con le Spaziali per il compleanno di una di loro, chiacchiere meno futili del solito, ma comunque una buona dose a sfondo osè (che mi rimanda al rosso, quindi ha piena attinenza col natale...), pop corn/pizza/dolcetti cioccocereali drogati (ne sono immensamente dipendente!), ci siamo fatte pendolinizzare dalla Ciocy, che ha predetto un maschietto (come già aveva detto la Annina facendomelo) ma pure una femminuccia... Netti nettenti per altro!
Bah... M'accontento di uno e già mi parte la seconda impregnata (che brutto modo, Pata sei così provincialotta!)!

Ho trascorso il pomeriggio con l'EducAttrice Ritrovata che ha tanto apprezzato i cadeaux, abbiamo giocato con il Nippo Figo, e mentre gli ubriacavamo di estathe mi ha detto che si sente fottutissimamente isolata ed incompresa; che nessuno le da una mano e che solo io ci arrivo a non avanzare proposte di trovarci chissà dove, andando serena da lei.
Ci si sta ritrovando veramente.
Prima da lei parole smozzicate, con commenti al più e al meno, argomenti esauriti in 40 minuti e la voglia di levare le tende; ora confidenze, discorsi sul futuro, lamentele motivate. Felicità.

Con Jn domenica si era affrontato un discorso serio, che all'interno dello shopping natalizio uno pensa che si, ma anche no.
...e invece si!
Così le ho detto cosa penso di lei è RocketMan, e lei non ha spergiurato il contrario non s'è incazzata funestamente, non è scesa dalla macchina in corsa; che sembra niente ma visto il temperamento fumantino della sorellina, vi assicuro... un passone avanti!

Penso lei gli voglia bene. 
Tanto bene. 
Bene immenso.
Ma cazzo l'amore è un'altra cosa: amore è progettare, è avere l'esigenza di stare insieme e di fare cose, è pensare che sia per sempre! 
Amore è che se la tua faccia sarà sempre (e solo!) quella che bacerò dal momento che scelgo te, non va semplicemente bene... È una figata!
Amore è che noi sappiamo che siamo noi, e che gli altri vadano all'inferno!
Amore è io che rendo felice te, per come sei tu... E va benissimo così! 
Amore non sono due cuori e una capanna, ma un martello e la legna per farla diventare un castello...

Io voglio parecchio bene a Rocketman, lui è la persona più buona e simpatica e disponibile della terra, e, se Jn dovesse darmi torto, sarei io la più contenta (no forse sarebbero loro, ma non improta granché...) ma non la vedo felicissimissimissima accanto a lui... Non vedo in lei la costante voglia di viverlo e vederlo... bah... Sbaglierò io, ma per me c'è qualquadra che non cosa, e non potevo non farglielo presente!

So che può risultare fastidiosa la lezioncina sui buoni comportamenti, e so anche che iniettare il laconico dubbio nell'altrui mente, è passabile per crudelio, ma le devo sincerità ed un punto di vista oggettivo... che è il mio...

Va beh... mancano pochissime ore dal 21/12/2012, secondo i Maya siamo tutti prossimi a vivere la fine del mondo... Spero voi abbiate vissuto, anzi stiate ancora vivendo la giornata come se fosse l'ultima, questo sarebbe l'unico buon motivo per pensare alla fine del mondo... che tanto non so se ci sarà davvero...

In quel caso, vi amo, vi adoro, tante care cose a tutti... però fanculo, NON HO RICEVUTO I REGALI DI NATALE!!!
 

martedì 18 dicembre 2012

Consigli per un MERRY CHRISTMAS

Voi non immaginate che cosa si possa fare in una giornata sola...
Con questo precetto in testa, domenica abbiamo saccheggiato negozi e giunture, e la caccia al regalo di natale perfetto, può dirsi conclusa.

Ho obbligato Jn, ad un tour de force per nulla riposato!

Ma ce l'ho fatta!
Con più di una settimana d'anticipo la Pata ha stupito anche se stessa, con effettazzi speciali! 

Dopo la mattinata iseana, all'insegna di tante belle cose viste (sono insaziabile... vorrei fare shopping, ma vi rendete conto!?), ho pranzato col mio maritino adoratissimo, per poi cacciarlo di casa per andarmene a far le spese con la mia sorellina... 
D'altra parte, il giorno prima avevavmo tentato di andare noi due, coppiettina innamorata, ma quel citrullo ritardava la dinamica, preferendo gli aperitivi ed il ristoro del vin brulé, ai 4 passi in cerca di idee... 
Così ho rapito Jn, che non poteva dirmi di no, e poi aveva (ed HA ancora perché si è rifiutata di seguire tutte le mie gioiose ideuzze...) di che comprare lei pure.
Indi prima tappa, l'Ikea, alla quale io non penso mai per i regali, ma che è una miniera d'oro di idee low cost... e dato che i soldi non è che trabocchino dalle tasche, la cosa fa comodo! 
Ho acquistato una lampada per il mio amico Menny, per integrarla al plaid rosso/bianco che gli avevo già preso... E rallegriamogli un po' quella dimoruccia da single! 
(sempre all'ikea mi sono presa 2 lanterne natalizie -che ho scoperto non stare troppo bene in casa...- un guanto da forno mollicioso, e 3 marmellate. Ma NON i biscotti all'avena - che sono la mia droga- perché chissà quante cose arriveranno... deprecabile, riesco a spendere anche in assenza di potere monetizzato!)

A seguire via in quel negozio di abitucci moooolto carini, dove ci trattano sempre benissimo e le cose son belline per davvero veramente! Trovato il regalo che io e Brivido faremo al Paparotto Gigiotto, un maglioncione giaccoso grigio di lana, very trendy e very caldo (che sia trendy credo a mio padre freghi meno di 0), ed anche la camicia perfetta per il mio amico Olly... in più anche qui Jn ha raccattato inconsapevolmente... ma su questo celiamo un velo di silenzio... 
A quel punto ci muoveva un bisogno primario... SETE, indi dritte verso il super centro commerciale della città.Post lattina di estathé finita in un nanosecondo, abbiamo trovato il regalo perfetto per la Supermamma, un anellozzo di Just cavalli con mega pietrona viuola veramente giuoioso! e poi ho incrementato il papillon già preso a Rocketman, con una camicia Zaresca coordinta.
STOP!

Nel tornare a casa, anzi nell'accompagnare Jn dal di lei moroso è scattato il momento confidenze, ma di quello parleremo in un post apposito... perché ci sono in ballo questioni menatesche che vanno affrontate con la giusta partecipazione.

Siamo al momento Resocontisssssssimo...

A Jn... Non lo dico perché la subdola lontra gravita nell'appartamento bloggoso...

Alla SuperMamma abbiamo fatto degli abbinamenti da Zara vestendola da capo a piedi...

A Paparotto Gigiotto regaliamo un weekend fuori porta solo con me e Jn...

Alle mie amicolleghe Annina e Micky ho fatto un trittico di cagatine made in Accessorize, cose perfettamente inutili, ma che a me piacerebbero assai!

Alle mie amiche Tatuata, SvampAle e EducAttrice Ritrovata, la foto del matrimonio con loro, e anche qui un paio di cagatine Accessorize.

A mio cognato RocketMan, a Bolzano, ho preso uno strepitoso papillon dai colori shock!
...ed ho aggiunto il camicino slim blu notte che dicevo prima...

Agli amici del corason Olly e Menny foto matrimoniale (pacchia assoluta per la mancanza di fantasia codesto fatto delle nozze...) e poi, rispettivamente, una camicia quadrettinosa al primo, e la lampada ikeizzata e la copertina natalizia al secondo!

Alla SuperNonna una foto del matrimonio (gliela dovevo...) e un'idea brillantissimissima: un buono per un film al cinema con me e Jn... lei che la prima e l'unica volta fu Ben Hur... 

Al mio maritino la bicicletta vintage che non si aspetta... 
L'estate passata la fregarono nel corso della nostra biciclettata alcoolica... e da lì non l'ha più avuta... Speriamo la gradisca quel disperato, mi è costata un sacco!

Stop!

Sono stata brava.
Ho speso un pochino più del falso budget iniziale che sapevo non avrei rispettato, ma ne varrà la pena.

So che la prima vera festa natalizia, Santa Lucia, è stata accidentata, ma sicuramente non si può dirne male per quanto concerne il bottino...

Indi, ragazzuoli prepariamoci all'ultima settimana intera pre 25 dicembre.

Consigli per l'uso:


Sono stucchevoli e ripetitive, ma necessarie. 
Parlo delle CANZONI DI NATALE. Ascoltatele. 
Il 26 sarete già ridicoli se intonerete un "is cooooming tu tauuuuun!" 
Approfittatene ora!

Vi costeranno fatica e disperazione, forse vi causeranno diabete e carie ai denti, ma non importa! Mangiate mille e mille e mille DOLCI DI NATALE. 
Inghiottite e gustate fino al tracollo glicemico. 
Il 7 gennaio è dietro l'angolo, e lì, non ce n'è di banane! 
Lì è dieta. 
Approfittatene ora!

Conseguente, ma affatto spiacevole, il totale relax che vi dovete assolutissimamente regalare... 
Un cazzeggio di cattiveria, che vada ben al di là dell'iperattivit conscia e congrua, niente impegni, niente orari, niente scadenze, niente avventure o imprese... SOLO SOLO SOLO RELAX! 
Siamo sempre lì, il 7 è dietro l'angolo, ve l'ho già detto, non pensate che sia fattibile poi NON iscriversi in palestra, NON ricominciare il tram tram, NON dover disfare l'albero... che son fatiche
Approfittatene ora!


Li odierete, pronuncerete almeno 86 volte al giorno le parole "mai più" consci di essere smentiti, ma è da fare. 
Andate a trovare parenti e amici durante le FESTE DI NATALE. 
Abbozzate sorrisi, accettate aspri commenti, sorbitevi chiacchiere delle quali fareste volentieri a meno, ma fatelo! Innanzitutto certi parenti non sono eterni, e poi magari ci scappa un rincontro interessante... e poi dai che da gennaio la scusa del lavoro tornerà utile.
Approfittatene ora! 

Penso di aver scritto tutto ciò che andava scritto. 
Buona ultima settimana pre NATALE...
...che sia meravigliosa...

lunedì 17 dicembre 2012

Un tribulante 13 dicembre

Ok allora, SANTA LUCIA.

Col dramma della sorella gambizzata in corso, ho dato importanza minima a quella che è LA GIORNATA per eccellenza.

Che io sia maritata, ha poch'importanza: Brivido si è accodato al mood festaiolo, richiedendo una wishlist per dipanare dubbi ed incertezze.
Poi ha fatto di testa sua, perché è un crapone, ma quella è un'altra avventura...

Che la giornata NON fosse stata baciata dalla buona sorte lo si snasava: il Paparotto Gigiotto, solitamente in seconda fila al 13 dicembre, ha chiesto un festeggiamento di famiglia, destabilizzando gli equilibri e facendo roteare gli zebedei...
(Tutto ciò non perché siamo arpie che releghiamo il papà a ruolo marginale, ma perché la Santa Lucia è l'indiscusso trono della SuperMamma, sempre mega abbondante, anche in tempo di crisi, cosa che il Paparotto non gradisce troppo...)

Niente, io finisco di lavorare alle 7, la Zia Anto non è mai in pacca, ma sempre con qualche minuto di anticipo, quindi, massimo 7,10 siam tutti a casa con la SuperNonna, prelevata da casa sua.

Si torna alla magione della family verso le 9 con Brivido, fingendo sorpresa o no, non lo si è discusso, e non ne si discuterà poi...

Peccato che Jn ed io dobbiamo aspettare 20 minuti la Zia Anto, persa nei meandri del chissà... Con esimia incazzatura della sottoscritta, la quale, per poco, non ha un raptus rabbioso ai suoi danni. Contenuto.

Si va a prendere la SuperNonna, e li inizia la pacchia...
La carrellata di doni prevede: tazza per la neo collezione, adesivi vari e variopinti (non sfottetemi ma ho una seria dipendenza da cagata!), un collo lanoso grigio e fucsia, una camicia blu con profilo a quadretti, un golfino in stile Heidi natalizia bianco e rosso con rennine, un paio di leggins di ghepardo vellutato neri, due camicie in voile una mimetica l'altra nera con collo Swarosky, un tubino bianco con applicazione di frange e luccichini, due completi abito+cardigan uno nero dolcevita l'altro bordeaux stile impero, e due paia di scarpe fenomenali uno glitterato d'argento folle e l'altro in velluto blu e verde!

La Jn mi ha regalato una t.shirt strepitosa, scritta NON TI STO DICENDO CHE SARÀ FACILE, MA CHE NE VARRÀ LA PENA".
Senza parole.
Brivido pigiamone di Ohyso con ciabattina e calzettone coordinato...

Il tutto rimpinzato di caramelle e cioccolatini che a casa mia e di Brivido durerà fino a natale forse... 






Potete sciorinare tutti gli improbi che vi vengono in mente, per quanto la Pata sia fottutamente amata/fortunata/viziata, ma io me ne stracafotto!

...anche perché dopo si è consumato l'incidente del piede sotto la ruota del Bmw, che non è stato il miglior regalo natalizio possibile ed immaginabile... Anche perché a Jn son arrivate due paia di scarpe... 
Meno male che è stato accertato che non è rotto povera stella...

Comunque dopo aver pianto come una fontana rotta a casina con Brivido, che cercava di consolarmi, siamo andati dai miei, una mezz'oretta fatta bene, e tutti a casa, con la neve che iniziava assai copiosamente a scendere su di noi.

Dopo questa candida immagine di peace&love, vi impianto una salutata.

Giusto per, Vi lascio alle foto grazie alle quali poter essere in pace.
L'economia l'ha salvata la SuperMamma!

venerdì 14 dicembre 2012

di poche parole spezzettate

Sono passata con l'auto sul piede di mia sorella. 
Ho messo a repentaglio la Santa lucia, la mia l'ho ammaccata a dir poco, dato che poi ho avuto i pensieri sincronizzati su di lei e sul mio senso di colpa protocristiano, che non mi molla mai!

Comunque la raccolta è stata fruttuosa e soddisfacente, ridimensionata solo di poco/pochissimissimo dalla crisaccia bastarda! 

Seguirà carrellata di foto con eloquenti didascalie volte all'invidia dell'essere umano più empio. 

Il mio amico Menny è stato licenziato, anzi no.
Non gli hanno rinnovato il contratto.
Che è la stessa cosa, ma così è politically correct...

Penso sia stato il peggior anno della sua vita.
Ha incontrato l'amore,ma l'amore ha preferito stare ancorato al passato piuttosto che guardare con lui al futuro.
Ed ora questo.
Che è la somma di decisioni sbagliati e di fuochi accesi dimostratisi di paglia.

Brivido si mette in proprio.
Apre una società sua.
Ha scelto soci che finanziano e credono in lui, ed ora sta mettendo a frutto il suo ingegno e le sue fatiche.Uno dei soci è Paparotto Gigiotto, che ha decisamente bisogno di stimoli per non cadere in un'andropausale depressione...

La famosa casa, quella teoricamente perfetta non fosse per le scale, è piaciuta a tutti, marito e sorella compresi.
Abbiamo incontrato i proprietari della casa.
Forse l'accordo si fa.
Ma a febbraio, il ché è meglio, dato che concede ampio respiro a Brivido.

Fiocca la neve fiocca, in modo importante.
Quelli bravi dicono che "attacca", io so che sono dovuta venire al lavoro appiedata, e che dovrò fare la postina per lavoro (odio gli auguri natalizi ai clienti!!!!) sotto 2 spanne gioiose di morbido manto...

Spirito natalizio vieni a me.

Contrita per il dispiacere per Jn, che mi auguro non si sia rotta il piede, dato che le vacanze son vicine e farle allettata, non è la cosa più strepitosa del mondo, e confortata dalla massa di dolci che tra ieri ed oggi hanno già transitato in me, vi auguro un buon penultimo weekend preNatale... 
Fatelo fruttare, spendete, mangiate e comportatevi male, secondo i Maya sarà l'ultimo...

martedì 11 dicembre 2012

Proibito


I sogni proibiti non sempre son senza mutande col pelo pubico che fa bello sfoggio di se.
Delle volte sono caldi e bagnati, ma poco vaginali.

Il sogno proibito è un 25 dicembre solitudinario.
Un pandoro Bauli sul tavolino della sala col coltello ficcato dentro, due confezioni di Ciobar, bianco e fondente, pronte a scaldare, ed un susseguirsi di film nataliziosamente diabetici ed urticanti ai più...

Il sogno proibito ha il pigiama di pile antistupro, la copertina di lana della nonna, ed il calzettone a cuoricioni con la braga del pigiama incucunata dentro.
Non ha la piega fatta, anzi ha il capello sul terzo giorno di coda andante, ed il cellulare spento, in qualche remoto angolo casalingo.

Il sogno proibito si gode le lucine ad intermittenza dell'albero addobbato a dovere, e non ha le orecchie piene di chiacchiere inutili della zia Peppina, e nemmeno lo stomaco intasato da "ancora un pezzettino" di cotechino con polenta, ed intingolo, e gorgonzola, e spinacio al burro fuso...

Il sogno proibito si è regalato una borsa griffata costosissima, che ha sostituito qualdirsivoglia altro christmas gift, e che se ne sta, bella come il sole, a far presenza sul comò!

Il sogno proibito non vorrei si realizzasse mai, perché un po' vorrebbe dire menefreghismo ed un po' solitudine forzata, ma io lo esprimo ad alta voce, senza preghiere, candeline o pozzi ad incentivare la sua riuscita, perché non vorrei mai che fosse il desiderio che diventa realtà.

E così lo lascio a voi.
Fate buon uso di questa fantasia.

lunedì 10 dicembre 2012

sempre più CHRISTMAS TIME (soprattutto nel pancino....)

Alle orecchie la versione swing di "Jingle Bells" by Michael Bublè... A D O R O!!!

Habemus albero di natale e decorazioni a destra e a manca, habemus divorato il primo pandoro Bauli (accantonata la versione xs che era tristissima!), habemus comprato i regali per quasi tutti, habemus tanta allegria addosso!

La cena di venerdì della palestra voto 10+ nonostante la non voglia, nonostante la neve sia scesa ben più copiosamente di quanto non ci si auspicasse, nonostante sia da tre giorni afona o quasi....

Amo i miei clienti. 

Sono irriverenti, simpatici, gioiosi, si mettono in gioco e si lasciano prendere in giro, ti sono grati e te lo dimostrano, anche se quasi non ti sembra vero!
In situazioni come questa l'idea di "perdere" quest'improvvisata famiglia mi fa maluccio...
Ma è normale che, quando ripensi ad un trascorso in cui hai messo anima e cuore, e che vuoi lasciare, saltino all'occhio solo gli aspetti positivi, e ci si scordi delle magagne che ci hanno portato fin lì!

Comunque, sabato sonnacchioso: la Jn stoica e pazza, ha deciso di fare la bancarella della profumeria, così dopo colazione ed un pranzo a base di rosso e spiedo Brivido è sparito dai nostri schermi fino alle 6... Bella vita, eh?!
Io nel frattempo, ho avuto tempo e modo di rompere uno specchio (porcaccia la miseriaccia che c'ho pure Saturno contro!!!) e di stirare 3 ore... 
Il titolo di "Casalinga dell'anno" me lo sto sudando con tutte le camcie del caso! 
Dopo una cenetta in famiglia (forzata, Brivido non aveva intenzione di muovere passo!), siamo andati al cinema a vedere "Moonrise Kingdom" e, per chi non l'avesse neppure preso in considerazione dico: ANDATE A VEDERLO! 

Domenica sveglia all'alba, solitamente il mio normale meccanismo biologico, si rende conto di quando è festa, quindi mi concede ore extra di riposo ALMENO LA DOMENICA, ma avendo fatto bagordi venerdì, con conseguente polleggio mattutino, la doppietta era improponibile/impensabile! 
indi, sono andata in palestra a fare la mia gioiosa oretta di allenamento, sono andata a casa, mi son fatta la mia bella doccina, e poi via con la SuperMamma in una rondata di shopping natalizio di tutto prestigio.
In quel del bresciano la notte tra mercoledì e giovedì, arriva Santa Lucia, che per me è la festa migliore dell'anno, perché la genitrice trova ancora spassosissimo ricoprirci di regali, ed io e Jn non è che ci si tiri indietro... ANZI! 
Pensate che io ancora le faccio trovare la letterina dei desideri.... 

Comunque, proprio perché la SuperMamma elargisce in modo tanto generoso, c'è il veto assoluto di comprare qualsiasi cosa non sia un regalo a terzi, ed è proprio in momenti come questo che mi vien una pazza voglia di spendere!
Si!
Non ce n'è, le cose sono più belle quando non le puoi avere.
Bisogna accettarlo!

Il giretto shoppingaro è stato divertente, poi a casa mi sono toccati i mestieri al freddo e al gelo, visto che la mia caldaia si rifiutava di fungere, alle 6 avevamo in programma un ape-merendero compagnoso, ma prima c'è stato modo di farsi corrompere da un paio di clienti, in visita al mercatino dove la pazza stoica sorella, stava ancora spendendo la sua bravura di commerciante, che hanno richiesto una merendina con me e la SuperMamma. 
Mi son detta: "Pata, alle 6 sei invitata ad un altro compleanno, vai di the caldo e chiacchiere..."... ceeeeeeerto...
Ci siamo scofanate 4 cioccolate bollenti con tanto di panna montata sopra, e si, abbiamo anche chiacchierato parecchio!
Poi sono passati a prendermi e siamo andati al compleanno della mia amica la Tatuata.  La torta alle carote con glassa di cioccolato bianco scorreva a fiumi, unitamente all'Estathè al limone, ergo è stata una sublime domenica, divertente ed insulinica! 

Questa settimana si apre con entusiasmo, sebbene pervada un freddo porco che si attacca infido e bastardo alle ossa, ci son parecchie cose da fare... e qualche pacco ben assestato da tirare (trattasi della cena comitiva delle Spaziali alla quale ho deciso di non presenziare, preferendo loro un "solito" mercoledì con Jn).

Note generali: 
* domattina ho un importante controllino medicamentoso... cross the fingers per me stessa medesima!
* domani sera avrei un incontro politichese con la cliente che vede in me un futuro per il partito... mah... 
* bisogna stabilire quando ricevere Santa Lucia, cioè in quale giorno della settimana essere libere da padri e mariti...
* sabato vorrei fare trasferta milanese... sperando il freddo sia meno freddo, e qualcuno voglia accompagnarmi!
* non ho ancora fatto un giro in centro, e nemmeno all'Ikea, indi questa settimana non me li toglie NESSUNO!
* mi manca il regalo di natale a Brivido, ero così convinta di fargli trovare la sua bella biciclettina.... ma ora?! mah... indecisione pressante e pesante, brain storming con Jn, regina indiscussa del regalo.


ah, dovrebbero uscire le date degli esami...
vuoi vedere che riesco ADDIRITTURA a darne due!?

un lunedì che ha, particolarmente, del lunedì

Il lunedì è più una condizione mentale che un giorno della settimana vero e proprio... Diciamo che, volenti o nolenti, ci troviamo un po...