Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2012

Questo è Halloween

Immagine
A breve finirà il mese, e la notte di Ognisanti evocherà le reminiscenze anglosassoni, anzi oltre oceano, che ormai fanno ben parte di noi...

Halloween.

Che poi è la versione zoombesca ed oltretomba del nostro martedì grasso!
Noi ci dilettiamo nella rumba da eccesso, discinti nell'abbraccio della pausa pasquale; lo zio d'America predilige il lugubre passaggio ai mesi invernali per eccellenza, segnando il "via" nel cuore degli inferi.

La sostanza è similare: abbondanti cibarie grondanti di squisiti lipidi, facce pittate per giustificare una maschera, feste che inneggiano una sorta di libertinaggio!

Ad Halloween i bambini ci scassano le rotule reclamando ai campanelli "Dolcetto o Scherzetto", conviene allungare dolcetti (di qualità) per non imbattersi in un linciaggio di carta igienica. 
Io, che ho il desiderio di maternità sempre sull'orlo della crisi esistenziale, trovo incredibilmente commoventi quelle vocine imploranti... Così mercoledì penso che me ne …

colazione amarognola

Immagine
 Domenica scorsa. 
 Giornata sebina. 
 Colazione con la SuperMamma e Jn nel "solito" bar sul lago, tre brioches e altrettanti cappuccini. 

 Si chiacchiera del più e del meno, la capacità di teorizzare lo shopping, rendendolo materia di disquisizioni approfondite è la specialità della casa. 

 Finiamo ed io mi accingo a pagare, esco e canzono mia sorella, perché non paga mai una colazione. 

 La SuperMamma va immediatamente in suo soccorso, dicendo che fa ciò che prima di sposarmi facevo io pure, "sè sè" divertiti e di circostanza escono dalla sottoscritta, ma Jn mi basisce esclamando: "io non ho un marito che mi mette la benzina e mi paga tutto!". 

 Freddata. 

 Non era una battuta, sebbene sappia che non ci fosse la benché minima cattiveria, e so di essere permalosa, però mi è parso abbondantemente ingiusto. 

 So che mio cognato è in cassa integrazione, so che sperano di metter su casa insieme presto, e che spesse volte i loro piani son frenati, ma so anche…

...cosa c'è?!

Immagine
...c'è che sto leggendo un libro che non mi piace particolarmente, e mi spiace, prima di tutto perché me l'ha regalato un buon amico, e poi perché ero in uno stato di grazia da successione di buona lettura, e questo mi sta spezzando il ritmo...

...c'è che sto spendendo veramente troppo, non solo per me, ma sopratutto per me, mi sto comprando di tutto e di più, e lo so perché, è perché devo riempire i miei buchi, cercando di non ammattire, cercando di non stare sempre con la testa fissa su ciò che non ho... 

...c'è che la mia amica Annina mi ha dato il bicchierino e la ricetta per la torta di Padre Pio, non so se qualcuna di voi l'ha mai fatta, so che è una sorta di "catena di sant'antonio", che è una ricetta "lenta" da svilupparsi in giorni e giorni, e che porta alla meditazione e alla preghiera, e che si può chiedere "la grazia", e vediamo di fare pure sto tentativo...


...c'è che Brivido mi ha regalato la nuova fatica letteraria…

la professione che tutti vogliono...

Immagine
...ora tutti vogliono fare i WEDDING PLANNER...
la propensione ad essere Enzo Miccio vaga per le menti di uomini (?!) e donne di ogni età, estrazione sociale, aspetto fisico, inclinazione sessuale...

e pensare che quando feci "il grande passo" io non la/o volli, ma nemmeno dipinta... sebbene ormai le location matrimoniali le propinino come servizio aggiunto, manco fosse la proverbiale "manna dal cielo"...


però io proprio fui categorica!
non per snobbismo, quello proprio non mi manca, semplicissimamente mi divertivo troppo ad organizzare da sola il giorno più bello della mia vita!

cioè, il pensiero che uno si pippasse miriadi di catering e ristoranti, che magari assaggiasse menù/torte nuziali, che si accordasse con fotografi e musicisti, che accostasse i fiori all'abito, che fosse li nell'emozione dell'ingresso al ristorante con blocco appunti e ricetrasmittente, brrrrr... e che vuoi fare? pure spalpucciarti il miofuturo maritino?!


Io son stata ben contenta n…

Vulvetta Sposatamente Lamentosa

Immagine
Solo per voi!
Solo (?!?) per oggi.
In tutto il suo rinomato splendore...
...ecco la VULVETTA LAMENTOSA!

Oggi in versione MOGLIE CONTRARIATA.

Il matrimonio, spero non mi stancherò mai di ripetere (i pene muniti si toccaccino per me per cortesia) è una gran cosa!
Divertente, eccitante, un'esperienza vera che vissuta con la persona giusta è avventura.

Però...

Si, c'è un "però" e questo "però" possiamo definirlo velocemente: INCIABATTAMENTO!

Mio marito è un bradipo!

TRANNE e lo dico e lo sottolineo, TRANNE quando deve far lo scemo coi suoi amici.

No, no, non fate quelli che storcono il naso davanti all'ennesima donzella insoddisfatta, qui non c'è donzella e non c'è insoddisfazione, non gli chiederò di scegliere tra me e i suoi amici, non vorrò seguirla ai tornei di FIFA, ne all'Oktoberfest. No.
Io sarò immensamente più subdola!

Ieri pomeriggio mi promette che mi avrebbe portata al cinema, dice che si rende conto che mi sta trascurando, e che sa qua…

Riflettendo di mele avvelenate e verde

Immagine
Quando sei piccolo ti insegnano che c'è buono e cattivo.
Poi sta a te dipanare la matassa delle situazioni, delle incursioni, dei concetti, e se sei bravo te la cavi, se no è un casino al quale, presto o tardi, dovrai far fronte...

La rabbia è brutta.
E una cosa brutta è cattiva.
Quindi, il bambino arrabbiato è un bambino cattivo.
E se quel bambino non butta fuori la rabbia, se non la ridimensiona, se non la sviscera, sarà un adulto brutto e cattivo. 

...perché è così che ha imparato.
...perché così gli  hanno insegnato.

Lo imparo imbattendomi in una discuisizione, e ci scopro una parte di me, o forse il mio stesso succo.

Per definizione auto inflitta (ma anche terzi non si son mostrati in disaccordo) sono una STRONZA! 

Relegando quelli buoni da un'altra parte, mi son spesso comportata come se così dovessi essere, come se all'assegnare delle parti a me avessero dato il mantello nero della strega cattiva, ed io avessi imparato ad indossarlo benissimo sempre. 

Mi è parsa una cosa…

...l'uccello...

Immagine
Era una notte buia e tempestosa.

Non é vero!

Era un pomeriggio soleggiato e senza macchia, uno di quei pomeriggi in cui le nuvole giocano a far le ritrose, ed il cielo in cui abiti sembra pittato da mano sicura e monocromatica.

Sarebbe poetico e fiabesco ricondurre un tetto così ad una musica di violoncelli lontani, un incarnato di melodia che carezza... ma non c'era altro che il truzzo di turno, con l'auto radio rubata ad una discoteca, e lo stesso identico cd stupratore, che penetra l'orecchio e la testa, violando con l'impazzare dei watt.

Ai piedi un agglomerato appiccicoso e rassicurante, fango e foglie secche, autunno e pioggia che raffrontandosi danno vita ai cliché delle strade sterrate impantanate. Sporcano ma un sorriso buono muore sulle labbra increspandosi in un pensiero dolce, la stagione è arrivata.

Calzare scarpe costose è stato un azzardo, non una cattiva idea, solo un contrattempo che fa apprezzare il tempo perso, si cammina più cautamente, ci si prende…

con la "k"

Immagine
E.L. James mi sta in culo.

si, proprio lei, l'autrice di 50 sfumature di arcobaleno sadomaso... ma che cacchio... proprio così doveva intitolare la sua avvincente saga per donne represse che nascondono il bisogno di pene dietro una lettura "colta"?

sono offesissima!

perché io la parola "sfumatura" la usavo come la marmellata a colazione, senza ritegno ed abbondantemente! 
ma ora un ghigno metistofelico si disegna sulle labbra di chi la sente nominare, quasi avessi detto riempimi con il tuo wuster... non si può!

è un attacco che l'accademia della crusca dovrebbe segnalare come attentato! 

sono particolarmente astiosa nei confronti del maltrattamento alla lingua italiana, sono una sailor moon non tanto della grammatica, quanto del lessico stesso... lo amo al punto tale che mi disturba ogni suo incivile uso improprio... 

faccio parte di un "gruppo segreto" su facebook, dove siamo tutti affetti da fc, e c'è una gentil donzella che ha lottato, sofferto, …

blogger di professione?!

Immagine
mi manda una mail un tizio della Zalando, dicendomi che il mio blog è l'ideale per ospitare la loro reclame...

inizialmente son tutta ringalluzzita dalla preferenza accordatami, me la tiracchio mica male per di più, faccio la ruota come un pavone e son già pronta a mettere "Blogger" come professione sulla carta d'identità...

poi il blocco ci coglie...
guardo a destra...
guardo a sinistra...

ohibò, ma la pubblicità dello Zalando ce l'hanno quasi tutti!
non sono io quella che avrebbe fatto brillare l'azienda rendendola un e.bay nel campo femmineo... delusione... eh va beh, ragazze, che vi devo dire?
ora l'indecisione sull'accettare o meno la proposta c'è, non ho mai fatto del mio blog uno scopo di lucro, e forse disturberebbe il gentil lettore quella pubblicità abusiva... ma d'altra parte, il mio scopo ambizioso è quello di diventare una scrittrice, la commercializzazione è giocoforza parte del tutto... sto dicendo una cagata!?

va beh, cambiando discors…

Che ora è? Che ora è? Chissà che ora è?

Immagine
Pensa e ripensa.
E fai male!

Dormì, no?!
Che l'occhiaia è in agguato ed i trent'anni e le loro rughe anche!

Periodo confuso, in cui l'abbandono ai sogni è quanto di più effimero e pindarico si possa immaginare!

Ho tantissimi pensieri che mi volteggiano nella testa, l'insonnia é a livelli paurosamente elevati, ed io sto cercando il modo per nn ammattire...

Riprendere gli studi ha portato tutta una serie di decisioni da prendere, decisioni che inevitabilmente mettono radici e nn mi mollano... Sai che stai facendo Patalice? Sei convinta/sicura che nn sia solo l'ennesima botta di entusiasmo?!

Qui tra botte ed ipotesi ho la mascella dolente per i colpi e la contrattura di qualsiasi cm di muscolo... Son messa come la merda!

Infattibile giovani, ve lo dico io... Uno dovrebbe elegiacamente decidere che si prende cura di se stesso, e ciò comprende la disinfezione continua della mente... Ma la mia é occupata.

Se guardo attentamente allo specchio, attraverso i miei occhietti p…

oggi

OGGI:

* devo lavorare fino alle 14.
* devo fare la spesa per stasera perché mio marito e mio padre cenano a casa nostra, devono parlare di lavoro... ed io non ho niente di niente da metter loro sotto i denti!
* devo andare a vedere una casa (e che casa)
* devo andare dallo Strizza, appuntamento fisso... non posponibile...
* devo tornare a casa e fare il letto, pulire il bagno, ritirare la biancheria stesa, inizare a bollire patate/zucchine/broccolo... viva le massaie!
* devo andare in palestra/fare il corso di step/gli addominali/cross training... alla ricerca del gluteo perfetto
* devo farmi la doccia e mettere in forno la frittata, lavarmi i capelli asciugarmeli e profumarmeli, possibilmente non eau de ovvv strapazzè!
* devo preparare la tavola e lessare i petti di pollo/fare la composta per i petti di pollo/impiattare perché dimostrare che sono una brava casalinga è l'aspirazione del giorno!
* devo andare a mangiare la super piada con Jn, perché settimana scorsa non siamo andate ed ab…

Regali inattesi

Immagine
per chi ne fosse all'oscuro ho una palestra.

l'amo.

l'amo talmente tanto che, visto che ci sono cresciuta, visto che ci passo mille giorni, visto che ho impostato la mia carriera su di essa, penso di esserci stata pure concepita...

...ma siccome il mio Strizza ha già il suo bel da fare, penso non indagherò... almeno fino alla scoperta della domanda che tutti attanaglia... i Maya ci avevano visto lungo, o erano degli errabondi cazzeggiosi come me?!

con questo assillante, per tutti voi inclusi, monito nella testa torno a monte, parlando della mia adoratissima palestra...

ho scelto di frequentarla, anche in modo vagamente ossessivo, ma solo perché è il mio svago/sfogo number 1... Nessuna dietrologia (credo/spero!) ma lavorarci è stato il primo temutissimo RICATTO PSICOLOGICO SUBDOLAMENTE INDOTTO!

...in realtà il secondo, ma questa è un'altra faccenda!

Dicevamo quindi che, lavorare in palestra è stato il SECONDO, ricatto psicologico subdolamente indotto!

Volendo indipendenza, …

Casa (stretta) dolce (piccola) casa!

Immagine
...nuovo acquisto a casa Brivido/Patalice...
É arrivato un secondo armadio!

Necessario.

Iniziavamo ad appallottolare roba nei pressi del forno...

Per quanto all'inizio biasimassi le considerazioni della SuperMamma, che criticava la nostra magione dicendola troppo piccola, debbo ammettere che aveva ragione...

È piccola. MOLTO piccola. ASSAI piccola. TROPPO piccola.

Non pensai alla quotidiana, mi innamorai del suo essere una dolce bomboniera adattissima ad una coppietta di innamoratini come noi.
Ma un conto è volersi tanto bene da amarsi, tutt'altra questione è decidere di vivere "vicini-vicini", il diabete viene dopo 9 secondi, lo sdrumamento di balle per l'appiccicaticcio in 3 e mezzo!

Vederla non è come viverci insomma, e poi c'è la non trascurabile questione del mio accumulare roba in modo compulsiva, con difficoltà evidentissime nel gettare...è una patologia praticamente, non ci scherziamo please!

Eppure non tuttti sono sensibili alla questione, neppure i miei…