martedì 31 luglio 2012

tra ieri ed oggi meno male che ci son io...

scritto ieri... 

oggi ho imparato che l'illusione è una brutta forma di autoconvincimento crudele e mortificante...
ho imparato che quando la sofferenza tocca ha un nome, un'identità e una sua coscienza...
ho tratto insegnamento da chi dice che non c'è giustizia, ed ho anche fatto i conti con Chi sta "più su"...
sto soffrendo, sto ingoiando lacrime, ma non sono così brava da ricacciarle tutte indietro... sono  addolorata, e devo trovare la forza per mettere fine al male... quello che non si spiega si vive e corrode ogni attimo di più... me ne vorrei andare da me stessa, impreco fino alla bestemmia, per poi ritrovarmi a pensare che la preghiera sia l'unica via... ma anche la stessa messa in discussione di Dio mi provoca un vento freddo dentro i pensieri, che si fanno gelati e che sono difficili da scollare gli uni dagli altri...

stasera anche il respiro è dolore, è frastornato dall'impossibilità dell'espressione stessa... come se le dannazioni lanciate quest'oggi fossero convolate al dimostrarmi che Quello che stà lassù, è capace di dimostrarmi anche che senza di lui andrebbe parecchio peggio...
vorrei dirmi che sono attimi, e che gli attimi sono più veloci di quanto non possano parere... ma poi quegli stessi attimi mi sembrano non aver cura dell'orologio e sento male dentro... 

oggi non c'è speranza, la lacrima sembra avere l'ultima parola, ma non è lieve, è un grido addolorato!


scritto oggi...


no, non è passata la tempesta, le ginocchia si sono piegate e le bruciature ci sono.
appaiono sbucciate come quelle dei bimbi che scalzi rincorrono i carretti del gelato nei film, e ancora dolenti dalle batoste prese.
ma non si sono spezzate.
nonostante il dolore fortissimo, nonostante l'andatura claudicante, nonostante il buio che le circondava ed il sangue che grondava, non si sono spezzate... 

sarà difficile, perché quando metti in discussione futuro e felicità, tutto appare molto meno gradevole, sicuramente meno chiaro... e fa male da morire... però la speranza deve essere per forza l'ultima a morire! devo avere la forza della fede, e del progresso, e delle mie capacità e possibilità.

lo schermo vuoto al quale mi sono affacciata, sperando di vederci riflessa me stessa, oggi non è più lì... si è nascosto dietro uno specchio vero, e fnalmente respiro... 

signori miei, è una giostra, una sfida, un continuo provare e riprovare...potrebbe apparire tutto inutile, ebbene sia tutto così chiaro... non ho paura... ci voglio credere, ringrazio chi su facebook mi ha dato tanto conforto, il sosteno degli sconosciuti nei momenti peggiori, è il miglior lenitivo possibile ai mali che ci affliggono... e quei mali io li voglio allontanare... 

parola d'ordine CREDERE - SPERARE - NON ARRENDERSI - NON MOLLARE

perché se "apparentemente" c'è qualcosa di più forte, alla fine possiamo e dobbiamo volerla spuntare noi!


venerdì 27 luglio 2012

calzini ed estate... che mix!

mmmh... 
un dilemma affligge la mia mattinata correlata da fetta di torta che una mia gioiosa cliente mi ha donato... 

ma perché cazzo gli uomini si arrotolano i calzini e se li tolgono appallottolandoli gioiosamente?!

vacca gallina a piedi nudi...

ho dovuto lavare le divise dei ragazzi della palestra che giovedì scorso hanno fatto la partita di calcio, e che solo oggi mio marito ha avuto il decoro di consegnarmi... 10 paia di calzettoni di spugna pregni di umido/sassolini/fanghiglia tutti arrotolati, che ho DOVUTO raddrizzare... uno schifo pazzesco! 
....sarà che ho saturno in luna opposta?!

vacca gallina a piedi nudi alla seconda...

ma si può?!
sono una casalinga disperata/frustrata e stamattina ho sfogato le interperanze su Brivido che dormiva... gli ho mollato una sgridata da pazza isterica, che la metà basta!

ciò detto, l'estate volge al suo mese chiave AGOSTO, il mese per eccellenza, quello che è Estate con la "E" maiuscola, quello che tutti aspettano perché sinonimo di vacanze... 
personalmente per me vorrà dire NO LAVORO - RELAX - CAZZEGGIO anche se mi spiace un casino che già le giornate si fanno più corte, e i negozi piazzano i capi invernali nelle vetrine...

Brescia ad agosto è un vecchio addormentato... anche se chiunque dice di non avere i soldi per le ferie, non ci si trova un cane... il che è anche bello perché si respira rilassatezza... però uscire la sera mette un po' di malinconia, soprattutto se poi la prima di settembre son tutti stra abbronzati... ecccheccaccchio!

io sopperisco al Casper's effect andandomene bellamente 2 giorni in quel di Jesolo con Brivido e gli amicici del cuore Olly e Menny... io ho un unico desiderio per questi giorni di grazia... 

                          APERITIVO ALCOOLICOOOOOOOOOOOOOOO!!!!! 

mercoledì 25 luglio 2012

post riassuntivo tra menate e cag... sciocchezzuole

avevo la bocca a culo di gallina strinato.

scusate il francesismo, ma in un hepres labiale sul labbro inferiore, che dilagava maledettamente su tutta la superfice dello stesso, senza , tuttavia, andare oltre, di tenero non vi è stato nulla!

non è stato che sadomasochismo l'aver banchettato a tost, e un terribile scherzo del fato il raffreddore da aria condizionata, che implica il dover respirare con la bocca, che fa un male porco... comunque 3 giorni in montagna hanno risanato il mio status di femme fatale!

infatti ho preso il fresco (diciamo pure che mi son gelata...) in quel dell'Alto Adige, con un breve ma bellissimo weekend con la famiglia riunita! Io e Brivido, Jn e Rocket Man, SuperMamma e Paparotto Gigiotto abbiamo festeggiato il compleanno di quest'ultimo tra passeggiate, pioggia, dormite, scorpacciate, letture e briscoloni! debbo dire che mi son proprio rasserenata, ho goduto della mia famiglia al completo, e mi son ritrovata a pregare affinchè le cose possano essere sempre battezzate da questa armonia... vuoi vedere che alla fine sono una che si accontenta anche delle cose "semplici"?! non l'avrei mai detto!

la menata del relax, è tutto il tempo in cui puoi far scorrere la mente a destra e a manca, senza soluzione di continuità, solo facendola ampiamente sbarellare, nella spernza non ti parta troppo la trebisonda... mi sono dovuta arginare da sola facendo incetta di dolci... la cosa è stata alquanto diabetica, ma mi ha salvata... certo per una settimana intera ho paccato tutto/tutti, ma non riuscivo a trovare la vena ispiratrice....

cazzata! 
non ho avuto tempo!

tra pulizie di fino arretrate che incombevano peggio della nota spada di Damocle, e stiraggio matto e disperatissimo posso dire che la casa ha un aspetto abbastanza ordinato... ora sono io che necessito di ceretta/lampados/manicure/pedicure... ma queste son cose mie e le lasciamo relegate nella cartella "fattacci tuoi che al mondo civilizzato interessano come un calcio sui denti" 

ho recentemente appurato che sono rientrata nella fase: "Oddio ti prego dammi un figlio perché non ce la posso fare!" praticamente monoargomentativa, ma sopratutto con me stessa... tento di non stressare il prossimo, ma la SuperNonna mi ha detto che si vede che ho un'inquietudine dentro... come darle torto?! mi sento un furetto con le emorroidi... non ce la faccio a non schizzare di qua e di là, e conosco il numero di almeno 3 ginecologi a memoria... e dire che una cliente ha sentenziato: "Non c'è peggior contraccettivo che l'ansia di avere un figlio!" ...se ha ragione son fottuta!

per il resto che vi devo dire?
sto rivalutando i rapporti uomo/donna...
ma è una chicca che non vi lascio così... ve la sudate! SIMPAAAATICA!



mercoledì 18 luglio 2012

Vita! Con la "V" maiuscola ed il punto esclamativo.

La bizzarria è che io alla morte ci penso tanto.
Fanculo. Sei giovane.
Vero, ma con la fibrosi cistica stampata addosso, la data di scadenza è statisticamente più breve. Che poi io alle statistiche nn ami dar ragione è un altro paio di maniche, diciamo che DOVREBBE essere così.
Quando stetti veramente male mi resi conto della caducità della vita, che inesorabilmente ed insensatamente sabotai nel continuo pensare al mio NON domani, ne uscii nn del tutto, nell'incontrare quel bel maschietto di mio marito, ed oggi più che mai sono una combattente di prim'ordine, della serie: "Sailor Moon vestita o meno alla marinara a me fai una pippa!".

Tuttavia la M. è un pensiero di quelli che logorano chi è me (io) e mettono quel carico da 100 che la notte fa dormire poco ed aumentano il panico fino a farlo sfociare frequentemente in attacco... Pero la vita è un'insegnante che sceglie i suoi mezzi per dar lezioni, e così io domenica ne ho appresa una che mi fa ancora adesso adombrare lo sguardo, mentre la testa macina pensieri... Il figlio di un mio cliente, un ragazzone grande grosso, uno sportivo ventitreenne ha avuto un arresto cardiocircolatorio. Si è messo sul divano dopo pranzo e nn son più riusciti a risvegliarlo dopo un attacco di dispnea. Vuol dire tutto, ma anche nulla... Sicuramente ha significato per me che nn tutto ciò che parrebbe essere scontato è quello che hanno scritto per noi, e che vivere la vita senza farne spreco è intelligenza e rispetto...
Oggi vivo, limitarmi a esistere non è nei piani e non lo auguro!

lunedì 16 luglio 2012

e-state con me... il post che vi da le rette vie sulla vostra stagione

e stamattina mi son svegliata (BELLA CIAO BELLA CIAO), ho azzannato fetta e nutella (alla faccia della prova costume che attanaglia tante care amiche, io e i miei 40 kg vi siamo vicini... BASTARD INSIDE)  ed ho pensato di fare un bel postino sull'estate...
mi son detta: "Cara la mia Patalice, perché non informi la tua gentile platea di quello che per te it's summer time?! secondo me tutti loro non vedono l'ora di saperlo... bramano del desio della canoscenza... suvvia, sii clemente, rendili partecipi del Patalice's pensiero... "

ma si dai...
lo faccio!
vi rendo contenti-contentini cari vicini...

ma l'incongruenza è dietro l'angolo... vuoi parlare degli elemente imprescindibili della bella stagione, e il cielo cosa fa?

mostra tutta la sua scherzosa vena umoristica diventando grigio grigio e pieno di nuvole...
vah che è bastardo la sua parte...
ma tant'è...
che ci volete fare se il cirro è uno zingaro è va...

tornando a monte... cosa fa dell'estate, l'ESTATE!

secondo il mio autoirevolissimo parere di lazzarona bighellonatrice del blog, questi sono i punti chiavica...

1-la nudità.
NON artistica, non scomodate Testino e Lagerfield, perché non vi è forma d'arte che possa giustificare un pantaloncino dalla cortezza azzardata in ufficio, e neppure l'infradito che si incolla all'asfalto mentre zuzzerellate in città... eppure non vi è luglio che tenga senza schiena/piede/coscia/petto nudo... e, a corollario della carne in vista,il segno del costume/calzino/braghino/manichetta che coatto fa bello sfoggio di sè in quel dei nostri fisicini... brrrrrrrivido...

2-il sudore.
ebbene si, che sia ascella pezzata o goccetta in bilico sul labbro, la sostanza salina emanata dai nostri fisici accaldati ricopre bellamente le parti più o meno esposte di noi, lasciando traccia indelebile delle nostre membra quando ci appoggiamo al bancone di bar e negozi, o inzuppandoci le appendici palmate degli avambracci, quando distrattamente facciamo scivolare le stesse dietro il collo... orrore puro negli occhi quando ci percepiamo zuppi come il pulcino impecille che con il temporale scorrazza per l'aia... ma la sudata è democratica. colpisce chiunque. anche chi dice che il caldo non gli fa effetto... cagata!

3-la fame.
tutti a ripetere che d'estate il caldo lenisce il senso d'appetito, e la fame sembra chimera... poi però tornano in palestra a settembre, con pancia prominente e addominale platinette's style... e che sia la ritenzione idrica da caldo, ditelo a vostra sorella, che se vi crede è perché ha pietà di voi... altroché... la verità è che l'estate chiama la schifezza... il gelato fa bene. è vero e indiscutibile. ma se ne mangi 15 al giorno non hai scuse... anche se dopo fai il digiuno della Posh Spice... crediamme...
in agguato ci sono i panini con la salamina trangugiati alle feste di paese, la fettazza di pizza unta e bisunta post discoteca sulla spiaggia, dove te la sei tirata con l'ape sushi, ma dopo aver dimenato il deretanbo per 4 ore ti è venuta la fame fisiologica... maledetto corpo umano! le cenone all'aperto con gli amici, che se anche hai fatto mezz'ora di camminata per viale Ceccarini, poi non ti puoi scofanare 6 piade crudo/rucola/squaqquerone, perché tanto hai fatto moto.
e, ragazzi, va bene così.... avete fatto tanto per la prova costume... il primo giorno avete fatto una gran figura col vostro copri pudenda appena accennato, e vi siete trombati l'animatore nell'anfiteatro? e allora che ve frega se sembrate le boa che raggiungete a nuoto sperando di smaltire le 8 birre serali? ci penserete a settembre!

4-l'amore.
la primavera ci lascia il suo pesante e fetido bagaglio ormonale, attaccandoci addosso un attizzo continuo ed incontrollato... compito della stagione seguente è quello della fatina buona, trasformare il desiderio in realtà! complici i vestiti strizzatissimi/la dieta pre prova costume/i litri di mojito le cose son fin troppo semplici, soddisfacenti azioni maialiche si spargono per il globo, sfidando caldo e umidiccio...  il cazzo di casino ha luogo quando si perde la brocca per la strombazzata di turno...
si perché l'estate ha l'innamoramente facile... siamo abbronzati, quindi più belli... le giornate si allungano, quindi usciamo di più, quindi incontriamo più gente... il caldo ci scalda ossa e ci mette il buonumore, quindi anche le fighe più legnose emanano radiazioni meno nocive, e la favella del maschio, seppur idiota, non pare così tanto idiora...  ci inebriamo di noi stessi, e del grande amore che nasce con l'amicizia scambiata su fb, regge con l'ausilio delle carte vacanze di vodafone/tim/wind/vattelapesca, esplode col fenomeno whatsup... fa nulla se abitiamo a 40 km di distanza, ci si vede tutti i giorni, sfidando gli arabi ed i loro monopoli petroliferi, e facendo comunella con il tizio dell'autogrill che ci riserva sempre il Camogli migliore... e se si ha la sfiga di dover mettere mezza Italia tra noi e il nostro amore, ben poca è la differenbza iniziale... amiamo il tizio dell'alitalia, e strizziamo l'occhio a grupon, sperando nell'offerta per un weekend romantico a 0 euri nei pressi di... fa nulla se a settembre uno dei due avrà il cuore maciullato, ed entrambi nella più dolce delle ipotesi) l'abbronzatura di Casper, perché ha passato più tempo a chattare che altro...

5-lo sport.
all'urlo Trazanino di "VIVA L'ARIA APERTA" assistiamo a fenomeni paranormali del terzo/quarto/quinto tipo... la cumpa in piscina che si da alla partitona di pallavolo, deve tener in conto che, almeno uno, ne uscirà con dell'acido lattico da paura per tutto il mese successivo, le sbucciature multiple creeranno più di un problema di crosta, e, per i più fortunati, nulla sarà meglio di un tutore permanente messo bene! il calcetto del venerdì sera viene traslato ai massimi sistemi, e via ai torneoni estivi capeggiati saldamente da tutti i centri sportivi che si rispettino, con un gran andirivieni di contratture/gessi/stiramenti/occhi neri da pugni sui campi... perché l'agonismo è una cosa seria... e pure un gran tanto pericolosa!  l'andropausato con baga incorporata che decide che è il momento di diventare podista, e si fa la sua giubilante corsetta sotto il solleone del mezzodì... cervello da pennuto stitico a parte, e conseguente morte per disidratazione pressoché sicura, il baldo mezzetaiano solo se ne va per la città, privilegiando le strade provinciali, visto che gli hanno detto che correre sull'asfalto per i neofiti è meglio, e "Viver sani e belli" ha elogiato le potenzialità della sauna... perché non scegliere quindi di squagliarsi bellamente al sole? e poi vediamo fenomenali donzelle in piccoli gruppi da 3/4 che, vestite come se dovessero fare la maratona di NY, o scalare il Monte Bianco, affrontano il paesello ciacolando e sudando copiosamente... trattasi di menopausate per lo più, che dopo 18 minuti di camminata intensa, vanno a fare colazione al bar del paese, prima di una capatina al mercato... la rincorsa della forma fisica della Jane Fonda migliore, è pari per tutti e tutte... e tra una Marcuzzi e il suo bifidus, e le promesse del Kellogs Special Kay, tutti si convincono che uno stile di vita sano, porterà a risultati eccellenti... e cosa c'è di più sano dello sport? ...ah di quello guardato in tv con pop corn, coca cola e rutto libero non si fa menzione, anche se tra Europei/Wimbledon/Olimpiadi quest'anno, siamo stati e saremo ancora, circondati...

6-la televisione.
a piacimento, i diversi canali televisivi, mutano la loro essenza, in riciclaggio d'alto borgo...
c'è chi si trasforma nel perenne inserto di Novella Duemila (ma esiste ancora?!) con l'inseguimento stalkiniano a tutti i volti noti (?!) della tv... e così scopriamo che Belen fa Dirty dancing con Di Martino (ex di Emma... così si capisce chi è), che la Fico nonostante tutto il figlio di Balotelli se lo vuole tenere almeno per nove mesi, che Lapo se la fa con l'asiatica, che Tom Cruise è stato piantato, che Zingaretti si è maritato... eccetera eccetera... e chi se ne fotte è la cosa più tenera che dico quando mollo Studio Aperto! ma visto che tutti propinano, facendomi QUASI sentire la mancanza della D'urso e della De Filippi, i cazzi del vip, manco fossero flebo vitaminiche anti-caldo, se uno se le volesse evitare, la soluzione sta nella replica. Luogo comune universalmente riconosciuto, vuole che un bel giro di valzer, tutte le emittenti televisive lo facciano fare ai più disparati film/telefilm/soap opera/fiction, così se qualcuno si è perso la terza puntata di "Le 3 rose di Eva" può recuperare, e chi ancora non ricorda perfettissimamente i dialoghi di "Anche gli angeli mangiano fagioli", possono tirare un sospiro di sollievo: presto o tardi saranno ricompensati... consiglierei sky, ma anche lì si viaggia in low cost, perché non vi so dire quante volte ho visto le puntate di Project Runway e dei Simpson che ripropongono mezz'ora si e mezz'ora anche! la soluzione è spegnere la tv ed accendere il cervello... oppure facebook, che almeno se devo farmi i cazzi di qualcuno, scelgo qualcuno che conosco e magari mi sta anche sui maroni!

7-il tormentone.
si inizia pressapoco a maggio, ma chi lo sbologna in quel periodo, sa che se lo brucia un po'... ce n'è larga affluenza in giugno ed il culmine lo si tocca in luglio, mentre quelli d'agosto sono reietti nella categoria autunnale anche se ci sono50 gradi all'ombra e ancora avete il colore della mozzarella di bufala perché non siete ancora andati al mare! trattasi della canzone dell'estate, quella melodia che vi acchiappa al primo ascolto, vi ritrova dimenanti nelle feste danzerine, prende posto nelle vostre playlist, segna indelebilmente il vostro viaggio di ritorno da chissadovelandia, e dopo vi sdruma a tal punto i maroni che, se il primo di settembre Rtl 102.5 ne propone il remix lanciate la radio talmente lontano da qualificarvi alle Olimpiadi, anche se siete a Milano.
negli ultimi anni la dance ha ceduto l'estivo passo a ritmi latineggianti, con balletto incorporato talmente cretino, che la Fracci ha un'ischemia ad intermittenza ogni volta che qualcuno la definisce "danza". dalle danze kuduro, passando per il waka waka, riconducendo antica memoria alla baciata degli Aventura e alle improponibili mise di Asereje, oggi ci si dinoccola sulla Balada e Ai se tu pego... canzoni dal fortissimo impatto artistico, ricche di significato come un riccio spappolato sulla A4, e gradevoli come una zanzara tigre nella mutanda... eppure, raccolgono sempre fiumane di pubblico adorante e di adepti dal bacino sgangherato!
io che sono bimbaminkia nell'anima, ho un debole per le crociate solitarie della musica pop, sono un fenomeno di massa e ascolto tutto... e anche se neppure sotto forca caudina lo ammetterò, anche la mia spalluccia s'alza e abbassa a ritmo...


direi che non ho dimenticato QUASI nulla...
o forse ho appena accennato... ma aprire questo vaso di pandora non è stato semplice... credetemi!
rimettere tante cazzate dentro è una cosa di una serietà tremibonda!

venerdì 13 luglio 2012

...fu Jane Austen che lo chiese...

 scegli senza pensare e fallo subito. 


 cuore o testa? 


 cosa pesa di più quando prendi una scelta? 


 una qualsiasi... mangio la pizza davanti alla partita o mi porto da casa un riso freddo? parto per  Berlino e spero di trovare la mia strada o rimango e mi dedico all'attività di famiglia? 


 ...quindi... 


 cosa pesa di più? 
 la ragione o il sentimento? 


 puoi cambiare il mondo da seduto o da in piedi, puoi decidere per chi votare ogni volta che sei nel segreto della cabina elettorale, puoi scegliere di non guardare l'ultima puntata di Grey's Anatomy (anche se saresti veramente un folle a farlo!) cambiando canale sul telecomando, sei libero di frequentare l'università e prepararti canonicamente al tuo futuro oppure fare la valigia e prenderti tempo spazio e luogo per trovarti, puoi scendere in lavanderia e fare la lavatrice stasera così da risparmiare in energia anche se sei stanca morta oppure aspettare domattina sarai riposata e serena ma spenderai di più e anche l'ecologia non ti sorriderà... prendi scelte tutti i giorni, dal momento in cui decidi di mettere piede fuori dal letto, a quello in cui bevi il lexotan pur di addormentarti! 


 ma come lo fai? 


 io sono della generazione che ha fatto il grest estivo all'oratorio, ho vestito Barbie tagliandole capelli e colorandoli con i pennarelloni, mi sono messa i fuseaux dai colori improponibili della Benetton ed ho fatto puzzare di sudore tutte le magliette della Onyx che agognavo disperatamente (ho realizzato solo molto tempo dopo quanto brutte e omologanti fossero!), ho mangiato il primo "Happy meal" quando già le mie papille gustative erano già parecchio sviluppate, ed ho saputo innamorarmi di Leo Di Caprio quand'era ancora uno sbarbatello che moriva in versi nelle vesti di Romeo. 


 ancora oggi se esce un film della Disney sono eccitata da morire, e non riesco a non amare gli abitini sfronzolanti, credo nel potere che hanno i sogni, e non posso dire di non avere un attaccamento bislacco alla magia... il cuore per me ha poteri strani, quel tipo di potere che non ti sai spiegare ma che è dannatamente efficace... ho saputo meritarmi il benessere perché ho accettato la felicità... e la felicità, ho sempre pensato fosse figlia del sentimento! 


 quello che però dice chi sono, è la mia razionalità, il mio sezionare tutto in modo certosino ogni cosa, la mia mente arguta e un po' tagliente ed il mio profondissimo senso del dovere (...fare in modo che le cose vadano come dico io) insomma tutto frutto della ragione. 


 io sono ragione o sono sentimento? 
 io ho la pancia che spinge il gesto col cuore che le fa da motore, o ho il pensiero che si fa padrone al comando della mente? 


 e voi?  

mercoledì 11 luglio 2012

chi di saldi ferisce... dovrebbe avere buon gusto... dicono!

abbiamo di che parlare ragazzuoli e ragazzuole...

oggi sono particolarmente ospitale e ben disposta, indi ragion percui offro leccornie da colazione...




guardarle non aumenta il lipide deteranico, mangiarle ogni tanto evita l'acidità di status quo... poi fate vobis!
...vah che cultura vi ho donato stasera, con questo sfoggio latineggiante?!
stamane mi sono resa conto di aver già fatto due beate cazzate, e non sono ancora le 9,00 del mattino... prima ho comprato i biglietti per Disneyland da Letsbonus, dov'erano in strepitosa offerta, per poi rendermi conto che l'offerta è scaduta qualche giorno fa... bella mossa Patalice! ora che si fa? si aspettano le fatidiche 9,00 e ci si attacca al cellulare cercando di capirci dentro qualcosa con un baldo operatore da call center che, SPERO, mi risolverà il problema permettendomi di NON aver mandato a puttane 80 euro! poi mi sono resa conto che lunedì ho fatto la spesa pagandola con la carta di credito della ditta... non ne ho la certissima certezza, ma se così fosse, penso verrò uccisa dal Paparotto Gigiotto che si sta facendo un mazzo tanto per far si che i conti tornino, ed io, tra un hamburger di soia e del tonno da trasformare in tartara, mi son persa nei meandri!  

sono un disastro nell'ultimo periodo, ma purtroppo la natura di wonder woman ogni tanto ha qualche acciacco da anticiclone, o che dir si voglia, fattostà che so straca, come diciamo dalle mie parti...

la mia vita E' effettivamente e a tutti gli effetti frenetica a dir poco, però ragazzi il tour de force a luglio non me lo aspettavo! 

non so se qualcuno l'ha notato (?!?!?) ma sabato a Brescia (e non solo) sono iniziati i saldi ed io ero leonessa pronta a sbranare qualsiasi malcapitato mi si sarebbe posto innanzi... posso sembrare una pazza, ma qui mi appello a tutte le style blogger che in un solo coro si uniscono nel sacrificio del loro primogenito pur di arrivarci in tempo, e che quindi perfettamente mi comprendono! 
di buon'ora, dopo un'oretta e mezza di allenamento, la SuperMamma e Jn sono state prelevate da le di loro dimore per iniziare il massacro... è stata una bella mattinata, frenetica a dir poco, ma che, personalmente, ha regalato emozioni... e le mie compari di avventura non son state da meno! 
maglia con scritta esistenziale

zeppa rosa - smanicato multicolor - t.shirt orso - tracollina e busta fluo

zeppa beige - all star con borchia fucsia - fantasia military fluo - canotta giallo fluo
questi i frutti del mio portafogli spalancato... che ne pensate?

i saldi hanno poco di civile e tutto d'animale... Si sveglia l'istinto (sovra)umano della caccia e tanti nasi da promozione vibrano al solo metter piede nel centro commerciale...
Io sono una compratrice seriale, una di quelle che NON hanno particolar discernimento nella scelta, e che campano con l'armadio rigonfio di errori... Sono migliorata un po' da qualche anno a questa parte, ma la mia essenza di Arraffatutto batte ogni previsione, anche quella più rosea! 
tuttavia mi complimento con me stessa... son stata proprio brava! sebbene, lo ammetto, le uniche cose che davvero mi servivano non lo è comprate... ma tant'è... mica son finiti i saldi, no?!

il matrimonio del quale avevo voglia come di una nutria nelle lenzuola candide, è andato bene. mi sono divertita e non è stato per nulla pesante, sebbene facesse un gran caldo e la mia compare EducAttrice sia dovuta fuggire da suo figlio frignante. Essendomi sposata da 5 mesi (da oggi... è il mio mesiversario) i paragoni erano imprescindibili, debbo dire che, sarò di parte, ma credo la vittoria sia andata a mio appannaggio... a loro invidio solo la festa finale... un po' più musicalmente bella della mia... e poi ci sono le mille discuisizioni sui vari look proposti, ma queste farebbero troppo comari di paese, e non ch'io non lo sia, ma "sto indietro per eleganza"...

domenica festeggiosi festeggiamenti per il mio Brivido che il giorno successivo avrebbe compiuto gli anni: grigliatona con gli amici in un posto tranquillo, tante risa e regali! lunedì sera poi, gli ho preparato una romantica cenetta a base di pesce... sono anche riuscita a fare il pesto fatto in casa per la pasta fredda allo scoglio (mia gradita invenzione), la tartare di tonno, e una torta alla gelatina di fragole (cosa molto più semplice del previsto, ve lo assicuro!) e ci siamo riulassati con le registrazioni del Dottor House... 

questa settimana stiamo definendo dei progetti lavorativi, mi è anche stata fatta una proposta importante, e la sto vagliando... non dico nulla per scaramanzia, ma ci sto pensando... voglio sempre avere la mente occupata/occupatissima... sarà un errore, ma preferisco così... ho tutto il mese di luglio e quello di agosto per ritagliarmi le vacanze dopotutto...



giovedì 5 luglio 2012

...il buio oltre la fede...

...non è giusto avere la visione invidiosa delle cose che ancora non sono state.... Sebbene nella mente fanno male come se fossero "cose vere" ciò non mi giustifica, mi colpevolizza per la mia cattiva insoddisfazione.
Perché nn sono quel genere di persona che nn s'accontenta del (tanto) bello?! Perché delle volte, in fondo allo stomaco, ad un passo dalla pancia, sento quella sensazione di desertica moria di forza, un buco di niente e tutto, talmente colmo da essere vuoto... Mi sento con l'anima in trappola ad ogni preghiera, le mie, tante sentite ma nn bastevoli, come se fossero fiotti disordinati di un unico dolcissimo volere... Ed è amaro per chi crede scoraggiarsi così, perché il senso di colpa da invidia si mescola a quello più tagliente da poca fede... E giù un Padre Nostro, che almeno mi sento vicino qualcuno, e voglio credere mi ascolti...
Vedi un futuro per te che ha i contorni sfumati dell'ipotetico, e ti senti dolere dal desiderio... Respiri lungo lungo dal naso, trattieni quell'aria, per spingerla fuori con un soffio impalpabile... Lo sguardo non più velato da lacrime scoraggiate ed arrabbiate, si solleva e torna limpido di speranza, nonostante paia che... Buon primo weekend di luglio... Vado... Saldi - Nozze - pensieri da allontanare che fanno e danno dolore... Ci siamo tutti e affoghiamo gli ultimi coi primi... Spero!

drogatamente soddisfatta

...e dopo il "postone" scritto qualche giorno fa, via mail sono stata gioiosamente insultata dal clan del dito in gola... non che non me l'aspettassi, ma la minaccia di brutte cose nuda e cruda è stata una bella (?!) novità anche per me... ovviamente la cosa mi ha, stoicamente, lasciata abbastanza indifferente... sarò una martire filosofica... che chic! 

ciò detto, e tornando a ben più futili mondi, molto più concilianti con il mio essere, vi devo confessare una cosa... sono DROGATA!

ebbene si, nonostante io lo dica così, a cuor leggero, per non far spaventare parenti e amici, la mia condizione di dipendenza vira verso sempre più plumbei nidi, e non pare placarsi... anzi, se possibile peggiora di giorno in giorno lasciandomi sempre più insoddisfatta e smaniosa... non ci posso fare alcunché... sono condannata! 

la mia DROGA ha un nome... anzi ne ha due... perché son due le sostanze che mi hanno creato dipendenza tale da non poter vivere senza di loro... GLEE - GRANITA - ESTATHE

e non ridete, perché è una cosa parecchio seria, livelli patologici ormai stra-raggiunti... 

per quanto riguarda il telefilm più talentuoso d'America, quello che fa sembrare i "nostri ragazzi di Amici" delle pippe mal celate, grazie a mysky (benedetto sia colui il quale ha partorito quest'idea tanto geniale ed utile per l'umanità!) ho programmato tutta la terza stagione, che ora mi sto divorando in sessioni da 3/4 episodi giornalieri, e non paga di queste full immertion, delle volte nella mia insonnia mattutina me ne sono sorbiti dei pezzi galvanizzanti per tutta la giornata... pezzi già visti... ma sempre incredibilmente soddisfacenti... sono pazzamente innamorata di questi ragazzi... e al tempo stesso, agogno e mi spaventa l'idea della fine, un po' come quando leggi un libro che ti piace tanto.... vorresti divorarlo e sapere come procede, ma ti spiace finisca... 

parlando di quella succulenta miscela di ghiaccio e frutta, non mi limito a quelle slavate da dispenser, che non sono altro che topping annacquato. No, io risorgo dalle ceneri della canicola estiva abbeverandomi, anzi sfamandomi di gelate bontà... la sicilianità che in me non ha radici, ne ragion d'essere, si impersonifica potentemente in tutte le leccornie fredde che mi spaparanzo nello stomaco... limone/fragola si ma anche caffè e yogurt... senza parlare della mora di gelso, Dio che buona la mora di gelso... sono così adorabilmente buone... che meravigliose godurie!

e quel nettare degli dei? quella soluzione zuccherina di nirvana liquido? un'orgasmo al limone... una libidine gialla e profumatissima... puoi metterlo in bottiglia da un litro e mezzo, da mezzo litro, in una lattina e nel meraviglioso/amato/adorato/agognato bricchetto... sempre poesia resta e rimane... sempre favola regala, ogni qual volta la papilla gustativa se lo sente scivolare sopra, e ne gode come una balda giovine alle prese col Siffredi di turno... 

diciamolo sono ormai nella zona di non ritorno.
lo accetto e lo subisco.
e me ne vanto pure.
orgogliosa di me stessa e dei miei sballi.

pride to be me! 

martedì 3 luglio 2012

senza parole

...chiamatemi "vecchia" avete ragione...
ma quando mi imbatto in blog come questi di tizio, caio o sempronio io mi annichilisco...
qui c'è un problema e queste dementi non possono e non devono essere tanto vicendevolmente solidali l'un con l'altra...  inneggiano al vomito e si invidiano l'amonorrea... si spalleggiano l'un l'altra ambendo a pesare 35 chili!
la reazione immediata è di rabbia funesta, mi sento una signorina Rottermaier pronta a colpire... ma poi mi dico di no, forse è meglio di no... perché queste creature mica si rendono conto della vita che si stanno perdendo... perché non c'è discernimento nel loro pensiero ostinato e sprezzante... sono sole, sole con le loro idee bacate nelle testoline che funzionano lente perché il cibo che occorre loro non da sufficiente foraggio ai pensieri per essere trasformati da insensati a belli... mi verrebbe voglia di scuoterle e di mostrar loro la vita, ma mi aggrapperei a ossa sporgenti che mi guarderebbero adoranti, perché io sono vermanete magra... ma NON sono una di loro! sono una che subisce questa situazione, che si impegna e che ce la mette tutta, che sa cosa sia vivere senza mestruazioni, e festeggiarle gioiosamente quando si riaffacciano, sa cosa dia la malnutrizione... non certo un bel fisico! 

quello che più mi pare strano è che nessuno le fermi; non il loro riflesso indecoroso allo specchio... non lo sguardo impaurito dei loro famigliari... non quello schifato di uomini che non le reputano neppure donne e che vorrebbero mettere una coscia di pollo tra le labbra esamini... 

sono rimasta scioccata e mi chiedo cosa si potrebbe fare per loro, mentre le orecchie fischiano per i loro insulti rivolti a "quella fottuta ficcanaso"! 

oh ma sono davvero vecchia o questa cosa ha lasciato attoniti anche voi? 
io sapevo che i blog "pro ana" erano una realtà vera, ma che fossero così oscenamente frequentati e vaneggianti, no, questo proprio non lo immaginavo possibile!

lunedì 2 luglio 2012

progetti parafrasati...

gli europei finendo non ci hanno portato bagni nelle fontane delle piazze d'italia, sfottò ai cugini spagnoli, corone d'alloro da issarci in testa vittoriosamente... 
ci hanno lasciato un briciolino di amaro in bocca, ma appena appena un sopportabile retrogusto, tant'è che non è stato difficile plaudire ai nostri ragazzi, che ne sono usciti tutti (quasi) a testa alta...

personalmente ho avuto delle riconferme, delle delusioni e delle scoperte...
riconfermo che Daniele De Rossi è un figo! (per altro somiglia a mio marito)
sono stata delusa da Chiellini! chiamatemi folle ma ci fu un tempo in cui lo trovavo fascinoso... tempo perso!

ho scoperto Barzagli/Balzaretti/Bonucci tridente di "B" che hanno infuocato le già calde "notti magiche"...



insomma, il mio europeo è stato soddisfacente...

ed ora che è finito si può tornare allegramente a ciarlar di quanto caldo c'è, e di quanto le mie ascelle gridino vendetta ai 4 (inesistenti) venti... 

ma accantonando il buon (!?) Caronte io debbo concentrarmi su queste giornate, che a parte essere afose sono pure le ultime lavorative... il mese di luglio in palestra è terribilmente lento... le ore non passano perché la gente scarseggia, è un po' troppo presto per pensare alle iniziative settembrine nel concreto, e a conti fatti, io non vedo l'ora che arrivi il 27 che sarà ufficialmente l'ultimo giorno di lavoro! pe - pe - pe - pe!!!

sarà la mia prima estate da donna sposata, indi non me ne potrò andare a zonzo con la SuperMamma tutte le mattine, trascinando i nostri deretani da una parte all'altra della provincia, tronfie degli acquisti in saldo o invernali che effettuiamo... o almeno dovrò contenermi quel tantino che basta per essere in casa... ogni tanto!

non amando prendere il sole, ma subendolo parecchio, lui mi ama e mi vuol baciare, io cerco di resistergli ma vince sempre lui, lo dimostra la mia faccia rossa rossenta, non mi crogiuolerò su una qualdirsivoglia spiaggia, ma penso farò tante belle gite biciclettose e leggerò un sacco... magari potrei anche studiare, ma nn mettiamo troppo le mani avanti che poi le cose nn accadono e ci rimango male... 

voi per l'estate "casalinga" che programmi avete?
quali accadranno?
quali saranno immancabilmente smentiti al primo turno?

...sappiate la mia...

Una ragazza che segue il blog mi ha mandato una mail. Non succede spesso, ma quando succede mi sento fica. Cioè, non so se sarà capita...