mercoledì 17 ottobre 2012

Riflettendo di mele avvelenate e verde

Quando sei piccolo ti insegnano che c'è buono e cattivo.
Poi sta a te dipanare la matassa delle situazioni, delle incursioni, dei concetti, e se sei bravo te la cavi, se no è un casino al quale, presto o tardi, dovrai far fronte...

La rabbia è brutta.
E una cosa brutta è cattiva.
Quindi, il bambino arrabbiato è un bambino cattivo.
E se quel bambino non butta fuori la rabbia, se non la ridimensiona, se non la sviscera, sarà un adulto brutto e cattivo. 

...perché è così che ha imparato.
...perché così gli  hanno insegnato.

Lo imparo imbattendomi in una discuisizione, e ci scopro una parte di me, o forse il mio stesso succo.

Per definizione auto inflitta (ma anche terzi non si son mostrati in disaccordo) sono una STRONZA! 

Relegando quelli buoni da un'altra parte, mi son spesso comportata come se così dovessi essere, come se all'assegnare delle parti a me avessero dato il mantello nero della strega cattiva, ed io avessi imparato ad indossarlo benissimo sempre. 

Mi è parsa una cosa scontata e semplice, perché io ero cattiva.
Poco sorridente, poco incline alle coccole, viziatella che sbatte i piedini per far sentire la sua voce, innegabile egoista ed egocentrica fatta e finita, questa era la Patalice bimba.

Nel correre degli anni, l'aderenza al mio personaggio, ha preso il sopravvento, così Patalice fa di tutto per essere "cattiva", ed è raro si smentisca! 

Mi ci sono anche crogiolata in questa autodefinizione del mio sè... mi autorizzava a tante cose, a tanti atteggiamenti differenti, a tante  giustificazioni... 

In realtà, non è che mi ci ritrovi tantissimo nei panni della vipera malvagia e malefica, li so indossare bene, e mi stanno altrettanto, ma penso di essere più una personcina tanto arrabbiata che altro, credo che nel mio metro e mezzo e nei miei 43 chili ci sia tanta di quell'inespressa rabbia sgomenta ed indomita, da far paura! 

Penso di aver imparato, a furia di un maniacale controllo, a tenerla nei confini, a darle un aspetto migliore, perché la perfidia può avere un ché di affascinante, ma la collera proprio no... Mettiamola così: meglio Grimilde, o l'incredibile Hulk? 












Sono arrabbiata.
Sono incazzata da far paura.
Non sono davvero cattiva, mi sono dipinta così...

44 commenti:

  1. Io la stessa cosa Pata... cattiva, cattiva, cattiva per tutti ma in me c'è solo tanta tanta rabbia!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e non ne vuol sapere di uscire EVA, di darmi l'accesso alla mia vera io... Uffa...

      Elimina
  2. Io dico sempre che il mio posticino all'inferno non me lo leva nessuno,per i pesnieri cattivi che ho,per certi miei comportamneti e giudizi intransigenti...con qualcuno,con altri ho dato anche l'anima e se la sono presa senza troppi complimenti e senza ringraziare...E per loro sono una pasta...poi sfogo la rabbia e la frustrazione per quello che non ho detto o fatto con gli altri!!Siamo contorte,ma un po' stronze ci fanno diventare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh EMY una certezza ce l'ho: all'inferno troverò posto... Ed incontrerò tanti volti famigliari intorno!

      Elimina
  3. Ciao Patalice grazie della visita sei la benvenuta nella mia cucina, spero di rivederti presto ! Riguardo al tuo post c è un altro proverbio che dice " per i bischeri non c è paradiso" ...a mie spese ho capito che è tdpm... Non è che se sei tanto buono qualcuno te ne fa un merito...anzi se devono scegliere sei il primo a cui metterlo in tasca ...io sono dell' idea che bisogna sempre tutelare i propri interessi, sempre nel rispetto degli altri si capisce...ma se ti vedono un pò più tosta di sicuro ti rispettano di più...un bacio a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ripasserò volentieri a fregarti le ricette ILENIA, ciò detto, che vuoi?! Alla fine il mantello della strega, mi darà anche una connotazione negativa, ma sa anche come proteggermi!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Cielo NON SI DICE PER PIACERE, divise senza saperlo, alla nascita?

      Elimina
  5. non ti conviene essere Hulk.... è sempre al verde.
    non ti conviene essere Grimilde... fin troppo snob.
    ho anagrammato il tuo nome aggiungendo una A alla fine:
    CELATA PIA. che te ne pare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. DAMIANO di pio in Patalice c'è ben poco... Essere al verde?! Oh cielo no! Come me li permetterei poi i panni snob?!

      Elimina
  6. Ciao, ho letto il tuo commento e (non sono assolutamente polemica) sono rimasta un po' perplessa.
    Cosa ti ha disturbato di preciso? Mi sembra di essere sempre sufficientemente chiara su quanto sia utile essere seguiti da specialisti competenti, ma se così non fosse lo ribadisco nuovamente. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai cosa mi ha, non disturbata, ma lasciata attonita BLUEBERRY? Il tuo trattare un argomento così delicato e pericoloso, come una consapevole ed argomentata informazione scientifica. Io sono uscita da un mondo che tu conosci fin tropo bene, e dal quale uscire è difficilissimo e doloroso, e so che la freddezza dei dati è un alibi. Non vi è polemica o fastidio, vi è la voglia di dire che il mondo che conosci nn è l'unico, ma è espressione di orrore sotto certi punti di vista.

      Elimina
  7. Non so... fingere di essere quello che non sei non porta a niente, secondo me.
    Accanirsi ad essere quella che eri, ma che ora ti va stretto anche.
    Se senti il bisogno di mostrarti per quella che sei, fallo!
    Magari a piccoli passi, giorno dopo giorno.
    Se sei arrabbiata, sfogati, ma con chi se lo merita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non penso di fingere ATA, la finzione presuppone intenzionalità, che io ed il mio essere come sono, non abbiamo proprio!

      Elimina
  8. meglio hulk.
    è più spontaneo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma portarlo a cena MAGNETICO può essere molto poco piacevole...

      Elimina
  9. Ciao,per primo volevo ringraziarti della visita,molto gradita!!;)
    Per il tuo post,non è mia abitudine giudicare,io rispetto tutti e se sei arrabbiata sicuramente ci sarà un buon motivo!!
    E poi bisogna essere sempre se stessi!!;D
    Ti abbraccio!!
    Sabry!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non giudicare SABRY è indiscutibilmente una cosa non da tutti e non per tutti... Sono davvero tanti quelli che dicono che vivono e lasciano vivere non permettendo neppure al pensiero di farla da padrona!

      Elimina
  10. Ciao Patalice, viaggio di lavoro finalmente concluso. Anche secondo me fingere di essere chi non sei ti fa solo del male e poi perchè dovresti essere stronza e cattiva?
    Tu sei tu, con pregi e difetti, e quelli a cui non vai a genio se ne vadano!
    Un abbraccio, Antares

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatto buon viaggio ANTARES?! Detto questo io concordo con te in linea di massima, non mi è mai importato granché di ciò che gli altri vedevano, ma questa cosa, ripetutami mille e mille volte, alla fine nn era affatto vera... Mi importa, ma mi sono mascherata dietro ai miei difetti x non far fiorire i miei pregi!

      Elimina
  11. mmm, mi piace quest'analisi. che poi chi ha deciso cosa è da persone buone e cosa no? cioè, è relativo anche quello...chi "si dipinge" buono e fa pensieri cattivi è la peggior specie di cattivo! se siamo noi stessi non possiamo sbagliare.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece pensa ALL ARIA, che io sono dell'opinione che quando si tratta di noi stessi le incertezze e la confusione è ancor più pregnante, decisamente peggio autodefinirsi, piuttosto che definire qualcun altro!

      Elimina
  12. Bel blog, bei post... me li sto leggendo tutti!! Grazie per essere passata da me, e grazie per il bellissimo augurio... incrociamo le dita :)
    A presto!! C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CINZIA la forza che inconsapevole sgorga da noi quando non ce l'aspettiamo travolge gli argini! Coraggio!

      Elimina
  13. una volta che si è consapevoli del problema ci vuole poco a risolverlo... fino a un po' di tempo fa mi tenevo la rabbia dentro, ora cerco di contare fino a 100, cerco di capire se ho davvero motivo di arrabbiarmi, e se la risposta è si lo faccio presente immediatamente! Risultato? sono una persona molto più serena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ALICE penso di aver assunto un aspetto interiore torbido... Dentro marcisco di dolore per una rabbia che io per prima nn so decifrare, fuori mi maschero di durezza stronza per nn far passare...

      Elimina
  14. Ho avuto il mio periodo super-stronzo pure io, ed è vero che ti dà i superpoteri, ma poi come ogni supercattivo rimani un po' solo soletto.
    Sono finita all'estremo opposto e mi hanno messo i piedi in testa... oddio me li son fin messi da sola (metaforicamente parlando, s'intende)... Trovare un equilibrio è veramente dura, ma ti dirò... avere il "vestito da stronza" da mettere ogni tanto non è affatto male!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le fasi che viviamo EUROFILLA son alternanze di ciò che dentro ci muovono... Personalmente sono alla ricerca del cocktail perfetto, della ricetta giusta per essere io, in tutti i miei sbagli, nelle cose belle come in quelle brutte...

      Elimina
  15. Beh se la rabbia si trasforma in perfidia, di base ci deve essere qualcos'altro...insoddisfazione, mancata serenità, chi lo sa...
    io al contrario sono sempre stata una bimba felice e sognatrice e per questo quando i sogni mi si infrangono adesso la vivo malissimo...ma sono incapace di arrabbiarmi...forse era meglio Hulk che Bella addormentata...:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante STRAWBERRY, parli della tua io bambina come della principessa delle fiabe, e nn stento a riconoscere i tratti facilmente distinguibili di codini e fiocchi rosa... All'apparenza insomma nn c'era divario tra noi, ma dentro di me già montava una rabbia controllatissima. Ma io nn l'avevo riconosciuta, mi è occorso crescere

      Elimina
  16. Ciao Pata!
    Io la rabbia la butto sempre fuori guaii se la tenessi dentro proprio non ce la posso fare a trattenerla,un po' stronze e cattivelle noi femminucce lo siamo,tutte indistintamente e pure capricciose,saperlo ammettere non solo a se stessi è dimostrazione di grande umiltà'd'animo
    Un abbraccio grande gioia bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. QGLCLD55 magari ne fossi capace, ma io stentò a gettare scarpe consunte che nn uso più... Mi terrorizza la separazione dalle cose, figurati se ce la faccio con le emozioni.

      Elimina
  17. Ti capisco proprio! Alla fine ti autodefinisci cattiva solo perché sei abituata a vederti così, ma non lo sei davvero!

    P.S. Sono anche io di Brescia!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh là BETTY B, una gioiosa compaesana! ...che ha perfettamente compreso ciò che volevo dire!

      Elimina
  18. Risposte
    1. Il compromesso GIARDIGNO65, quale miglior motore!?

      Elimina
  19. buongiorno cara...
    kiss
    vendy

    http://www.simplelifeve.blogspot.it

    RispondiElimina
  20. E' giusto autocontrollarsi, ma accettare etichette che magari ci hanno affibbiato e non ci piacciono no!
    Chi lo dice che sei stronza?
    Magari chi lo è davvero.
    Vivi serena, Patalice, te lo dicono le Jene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Care JENE, il dramma è che nessuno, o quasi, mi ha definito stronza... Nessunissimo lo ha fatto prima ch'io stessa lo facessi!

      Elimina
  21. Ti assicuro che capisco bene quanto ci si sente cattivi quando si esplode di rabbia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti invidio BAOL, perché è una gran brutta sensazione...

      Elimina
  22. Ciao..piacere di conoscerti, volevo ringraziarti per essere passata sul mio blog.
    Buona serata.
    Incoronata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci mancherebbe INCO, grazie a te di cuore

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!