mercoledì 5 settembre 2012

perbenismo del mengol

il perbenismo è una brutta malattia...
non è solo un mal costume, semplicemente (?!) è una zecca che va sotto pelle e che ti impedisce di vivere come vorresti tu!

mi ci scontro giorno si e giorno anche, ed è una brutta gattaccia fetida da grattare!

i problemi più bellicosi nel dover affrontare con una maschera adeguatamente posta, sono con l'emisfero di Brivido... il pre Patalice è un argomento moooolto spinoso, e lo è trattare di tutti i facenti parte alla categoria!

esempi lampanti?
il suo "amico" si sposa sabato.
non abbiamo ancora ricevuto partecipazione, ne cenno della quale.
però Brivido ci sta male... io non ci voglio andare!
mi stanno proprio in culo!
cafoni, maleducati e cattivi...

la figlia di suo cugino verrà battezzata domenica.
noi l'abbiamo saputo ieri tramite sua sorella.
domenica giusto potremmo essere alla cerimonia, poi lui deve andare a giocare.
giramento di coglioni.

ho trovato una badante ai nonni materni di Brivido,
sotto insistente richiesta di sua madre alla quale avevo porso il mio aiuto.
prima non ne voleva sapere, poi ha iniziato a mettermi fretta.
alla fine non mi ha neppure fatto una telefonata per ringraziarmi.
ma vai a fartibenedire.


mio marito dice che rendo difficili i rapporti coi suoi amici "passati", ( ah, della sua famiglia è inutile... lui è arreso al fatto che siano dei mentecatti! ) mi ha anche detto che se io lo mollassi lui non avrebbe più nessuno, dato che usciamo spessissimo coi miei due storici amici, ormai anche suoi. mi ha detto cose cattive quando ne abbiamo discusso. poi si è reso conto perché io gli ho fatto il calcolo degli amici che ha, che lo chiamano e che lo vogliono vedere, che non hanno nulla a che fare ne con me ne con il passato.

si è scusato.

era il minimo che potesse fare.

se no poteva andare a quel paese.

8 commenti:

  1. Ciao cara
    il perbenismo è veramente un brutto affare, ma la cosa che sconvolge è la maleducazione, quando fai qualcosa è dovuto, la parola grazie è di altri tempi. Invece se riuscissimo a rispondere al telefono sorridendo, girare per la città con i lineamente del viso sereni e dare una mano con la stessa gratitudine che ci risolge un bambino quando ti guarda allora la nostra vita sarebbe sicuramente migliore. Baci buona giornata Alex

    RispondiElimina
  2. Sono dell'idea che se non c'è feeling con gli amici del proprio ragazzo\marito, l'unica soluzione è che lui li frequenti per conto suo. Certo che non inviare le partecipazioni è segno di cafonaggine acuta!

    RispondiElimina
  3. we! non iniziamo questo discorso.. miraccomando.. potrei diventare una bomba ad orologeria pronta ad esplodere! cmq un bel culofan ci sta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un piccolo premio per te da me! Valerie

      Elimina
  4. Beh se l'amico di Brivido non vi ha dato partecipazione allora nn dovete andare in quanto "nn siete stati invitati" e lo stesso vale x il battesimo "se nn ti hanno chiamato nemmeno al telefono x invitarti..." poi cmq riguardo il perbenismo hai davvero ragione no comment...

    RispondiElimina
  5. mmmmmmmmmmh anche io e mio marito abbiamo di questi discorsi, discussioni, i miei , i tuoi, e via dicendo ... credo sia normale, anche se è odioso doverne parlare

    RispondiElimina
  6. Purtroppo è una "bestia" con la quale come hai detto tu si ha a che fare quasi 24 ore su 24. Guarda e passa, non puoi farti il sangue amaro ogni volta!


    With love,Mia

    RispondiElimina
  7. post burrascoso...spero però che ora sia tornato il sereno!
    momenti del genere capitano...io credo sempre che se ci sono amici in comune ben venga ma se ci sono amici differenti se ne prende atto e li si frequenta per conto proprio...l'importante è trovare, come sempre, un punto d'incontro...

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!