martedì 18 settembre 2012

la vita di paese

 Non è vero che l'uomo è insensibile al dettaglio. 

 Oppure Brivido è una checca mancata.

 Domenica sera siamo andati a mangiar la pizza per il compleanno della nonna, c'era tutta la sagrada famiglia riunita, ma la parte di suo padre che è nettamente più simpatica e meno menata style!
Le conclusioni tratte da me medesima sono: la pizza light con conteggio delle calorie è effettivamente una genialata, ma voglio vedere chi resiste al dolce post... Diciamo che è un po' "povera" e che dopo rischia di rimanere il languorino, e ne hai tu da mangiar pizze al dietor se dopo ti strafoghi tartufo bianco nel caffè perché ancora nn sei satollo! 
Al paesello di Brivido, giunti ad una certa età, le donne scelgono che invecchiare è bello! O almeno lo fanno le fanciulle della dinastia! Considerato che in famiglia ci sono 3 donne sotto i cinquant'anni e che TUTTE sembrano Nonna Papera sui monti, la mia decisione di nn vivere dov'è nato mio marito è diventata irrevocabile! Si salva quella simpatica sdrumaballe di mia suocera, che ha sempre un bel personalino, sebbene la pesantezza conclamata. 

 Beh, tornando a monte, Brivido se n'è accorto (della sciatteria delle zie, lui ha scelto la pizza più farcita che ci fosse...figuriamoci se ha badato al menù coi valori nutritivi impressi...) tant'è che, messo piede in auto mi ha detto: "scusa ma le mie zie non potrebbero farsi una tinta?!" 

  ...e potrebbero si che potrebbero... 
  ...e già che ci siamo potrebbero anche restituire il guardaroba a Suor Germana e farsi un giretto in quel tumulto spagnolo che è Zara! 

  E che cacchio! 

  Va bene che avete le vostre casette ed i vostri pargoli d'accudire, senza contare vitellini polli e galline, però una manicure che tolga il nero della terra dell'orto ogni tanto... 

  Niente. 
  Il mio contatto con la natura, anche per interposta tramite le zie acquisite, è stato fallimentare...  
 Non sarò mai una Georgie che corre felice sul prato, e le caprette non mi faranno mai "ciao"... potrò morire schiacciata da una 500 piuttosto che da un trattore... e l'unica flora della quale mi circonderò saranno geranei ed il mio bonsai... 

  insomma il neo promosso a (quasi) cittadino Brivido non c'entra proprio più nulla con la stirpe che l'ha cresciuto, tanto che si è presentato ad una tavola di uomini in cui il più elegante aveva camicia a quadri con canotta che spuntava sotto e pantaloni con le tasche, con tanto di cravattino sotto un gilet tono su tono con la camicia, depennandosi dalla linea di successone che il suo cognome porta...  

  penso di aver contribuito al totale infighettamento di mio marito, anche se, debbo dirlo spezzando una lancia in suo favore, anche prima di conoscere me se la cavava in modo eccellente... tuttavia dalla mia entrata in scena la cosa si è elevata all'ennesima potenza... tant'è che sabato ci arriva il secondo armadio di casa... defenestrate le mensole, la nostra cameretta dovrà accogliere il posto giusto per i nostri rispettivi abiti/il cambio di stagione/le scarpe/le borse/la biancheria da camera/le salviette/le tovaglie...  

  ...ho trasformato il mio uomo in uno shopaholic di primo pelo... 

  spenderà per lui e non per me il maledetto... grrrrr...

30 commenti:

  1. ahahahaha! Beh a volte il discepolo supera il maestro..sarà per questo che mi tengo il fid mediamente istruito in fatto di shopping...vabeh che lui è uno che si interessa poco..ma almeno con i regali per me sa scegliere!:-D
    Come ti capisco, anche io e la natura andiamo poco d'accordo, sono troppo cittadina e se ho nostalgia di un prato verde mi basta una giornata per recuperare e avere voglia di tornare a casa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò STRAWBERRY che con la natura ho saputo trovare un compromesso divino: una/due volte l'anno mi faccio un weekend in un hotel in montagna e sono a posto... Ah, naturalmente nell'hotel nn può mancare centro fitness con sauna inclusa... Altrimenti chi mi tiene?!

      Elimina
  2. Sei davvero fortissima. Non c'è che dire. :) Leggo questo e altri post e penso che.. su tante cose posso capirti. Per la mia modesta opinione essere se stessi è davvero un'impresa, perchè a lungo andare puoi scegliere di smettere di farti del male e adeguarti agli altri, oppure di continuare ad andare controcorrente e inevitabilmente sentirti insoddisfatta, fuori posto e dolorante: però, in quest'ultimo caso, resteresti sempre quella che davvero sei. E non è da tutti. Il fatto è che tu non potresti essere differente dalla bellissima persona che sono sicura sei.. proprio così. Invidiosa perchè è umano, rabbiosa e piena di solitudine se litighi con chi ami.. speranzosa e disillusa, un tornado e un tramonto. Sai che ti dico? Non mollare perchè sono certa che ce la farai, in tutto e per tutto. Prova ad avere quella difficilissima pazienza, perchè sarà quella che più ti aiuterà a realizzarti! Ti faccio i miei sinceri auguri per tutto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ha fatto davvero piacere il tuo commento ELY, e, sebben possa sembrare che il perché sia legato strettamente ai complimenti, ti assicuro che la componente somiglianza ha giocato un ruolo fondamentale. Sentirsi compresa nel dolore può essere semplice, sicuramente più che l'esserlo nel disagio del sapersi fondamentalmente in fallo... Ed è così per me! Sono in fallo! So che essere sempre me é a discapito di altri che ci stanno male, so che nn esserlo mi rende meno me... Una duplicità che porta tensione... Nn so se avvererò i miei sogni, so che lotterò affinché possano avere un'opportunita! Grazie

      Elimina
  3. Ahahah, divertente, vedo che le riunioni familiari sono un'ottima raccolta di materiale per i post!!! Ringraziamo le zie...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno anche questo pregevole merito LOLLE... Tra gli altri, si capisce!

      Elimina
  4. mamma mia, cronaca di una riunione familiare, brividus! Dai però stai trasformando il tuo maritino in un quasi cittadino, è un passo avanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È sulla retta via ANTARES... Grosse soddisfazioni'

      Elimina
  5. sei forte!!
    ce ne sarebbe da parlare sul parentado!!! ciao ;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...SILVIA SHABBY regalano perle inconsapevoli veramente dilettose!

      Elimina
  6. Cara Patalice, il mio compagno (ebbene sì, da figlia dei fiori quale sono non mi sono mai sposata) non ascolta la radio da te menzionata; semplicemente amo quella canzone perchè mi ricorda gli anni delle lotte sociali, gli anni in cui cercavamo di cambiare il paese.
    La cronaca della serata trascorsa insieme alla tua famiglia è molto spiritosa, continua a portare pazienza e magari le zie si ammoderneranno.
    Un abbraccio
    Beatrice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...oppure invecchierò io BEATRICE! Ah ah
      Spiritosaggini a parte, onore a radio birikina che regala perle di saggezza popolare!

      Elimina
  7. Anche mio marito si è trasformato da quando stiamo insieme! Abbiamo proprio dei superpoteri!

    RispondiElimina
  8. infighettire il proprio uomo è un boomerang :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...cioè mi trasformerò a 40 anni in una zia peggio delle sue WHO IS?! Orrore e sgomento!

      Elimina
  9. Di solito le riunioni familiari del suo clan avvengono nel ristorante cinese di ''fiducia'', dove la zelante cinesina ti chiede: "posso urinare?"
    Ma certo mia cara.
    Comunque, divagazione a parte, comprendo il tuo stato d'animo e leggendo su vari blog ormai capisco che la condizione di moglie/fidanzata è più o meno sempre la stessa :D
    Sei riuscita a infighettarlo? Infondimi le tue infinite abilità, ti prego! Per il momento abbiamo fatto passi avanti solo sui colori.

    ps: Bellissimo blog! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver avuto voglia di visitare il mio appartamento FAITH, sei la benvenuta! Grazie al cielo qui nessuno ha chiesto il permesso di urinare, ovviamente l'avremmo concesso... Ma nn sapremo mai! Per quanto concerne la trendaggine della tua dolce metà la strada potrebbe essere quella dei lavaggi errati... Io nn l'ho presa in considerazione solo perché lo spirito styloso di mio marito richiedeva solo (e a gran voce!) di essere spronato!

      Elimina
  10. Oh perbacco che bel blog!!!Grazie della tua visita al mio piccolo mondo antico ma non troppp :-) Ti seguo molto volentieri!!!!Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche solo per aver esordito nel mio piccolo caotico ed irriverente mondo con un "perbacco" YRMA, hai tutta la mia simpatia!

      Elimina
  11. wow..mitica...molto carino il tuo post e il blog..
    grazie per il tuo commento...
    sono una nuova follower..
    baci
    http://color-blockbyfelym.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per la preferenza accordata COLOR BLOCK... Passa quando vuoi!

      Elimina
  12. ciao grazie per esser passata nel mio blog. qst post è scritto troppo piccolo, scusa ma non riesco a leggere bene per cui lascio solo un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sono convenzionata con gli ottici FIORE DI COLLINA!

      Elimina
  13. ma che carino questo post, così divertente!

    Baci, Margherita

    http://frivolezzeprovinciali.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sono io qui la vera frivola MARGHERITA cara

      Elimina
  14. Ciao Patalice ^_^ ,
    ecco finalmente anche me tra i tuoi commentatori!
    (Il tempo m'è tiranno, e x questo mi scuso se non sono molto assidua!)

    Ti abbraccio e ringrazio x i tuoi commenti da me,
    e ti aspetto sempre a braccia aperte!

    M@ddy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh MADDY nn ti crucciare, relazioni senza impegno quelle del blog... Quando possiamo e ne abbiamo voglia ci si accoglie vicendevolmente! Alla prossima!

      Elimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!