lunedì 24 settembre 2012

Italia & Patalice loves Emilia!

Ebbene si.
Ho posato anche io il mio micro mattoncino per la ricostruzione del cuore pulsante della penisola, e l'ho fatto godendo del concerto a Campovolo.

Unire l'utile al dilettevole di rado è stato così gioiosamente piacevole... Ed è così che il weekend ha assunto sfumature di musica, emozioni e partecipazione!

Io, Jn e la SuperMamma abbiamo fatto una bella merendina pasticcinosa, e alle 4.30 siam partite alla volta di Reggio. 

La strada era libera, e senza intoppi per le 6 eravamo al casello. 
Memori della coda infinita fatta l'anno scorso in queste stesse vie, in occasione del concerto del Liga, parcheggiamo a distanza considerevole, ma a due passi dalla "libertà"! Un'oretta a piedi e siamo fuori dai cancelli, ci fermiamo in un supermercato dove acquistiamo una baguette calda calda divisa in tre, la imbottiamo di mortadella e bresaola, la innaffiamo di estathe e acqua naturale, ed il concerto inizia dopo poco. 

Puntualissimo Zucchero ci innonda di poesia pura, per poi scatenarci con Morena che balla, e finendo la performance con l'ausilio di Elisa e Giorgia. 
Seguono i Nomadi, che dopo un paio di novelli successi, flemmatici a tratti, ci scaldano le memorie con "Io Vagabondo".
 È la volta di Tiziano Ferro, del quale avevo apprezzato la capacità e la presenza scenica in altre occasioni, ma che anche qui non tradisce le aspettative, regalando anche parole particolarmente toccanti. 
 Segue Giorgia, che appare un po' sottotono, ma ha il pregevole dono di un Jovanotti smagliante che gli fa "da spalla"! 
 C'è Claudio Baglioni che si mostra signorile, in gran forma e che apre le porte ai ricordi con la sua musica... 
 Fiorella Mannoia, sebbene non sia la mia passione, sa come arrivare quando ci dice ciò che le donne non dicono... 
 Dolce Elisa, che ricorda Laura Pausini, e poi duetta con Giuliano Sangiorgi, e con Luciano... E lì si spreca la pelle d'oca! Il leader dei Negramaro sa come farci ballare, e su "Nuvole e Lenzuola" chi ci tiene più?! 
Spetta a lui e alla rossa Fiorella ricordare, attraverso "Anna e Marco", l'emiliano DOC Lucio Dalla. 
Si esibisce Renato Zero, poco incisivo e troppo prolisso, che da il meglio di se solo accanto a Jovanotti, con cui duette in una versione meravigliosamente riuscita di "Amico". 
Scuote il pubblico e sveglia gli assopiti, l'energia rosso inferno dei Litfiba, con la voce di Pelù che non sbaglia un colpo e sa di rock, e che mista a quella di Luciano porta nel paradiso di un Hendrix italico... 
A questo punto "Il mio nome è mai più" interpretata dallo "storico" trio (Pelù/Jovanotti/Ligabue) con Baglioni e la Mannoia, è un regalo inaspettato e bello! Arriva Biagio Antonacci, bello veramente, ma la voce non regge le 150mila... 
Dulcis in fundo i due re della musica italiana: Lorenzo il Magnifico, travolgente e generosissimo nelle sue giacche pailettate, e Luciano Ligabue,il padrone di casa indiscusso, che ci saluta ricordandoci che "Il meglio deve ancora venire"!

Personalmente apprezzo alla grandissima da sempre Ligabue, Jovanotti ed i Negramaro; sabato però me ne danno ulteriore ragione, regalando, loro su tutti, uno spettacolo degno di questo nome!
Giorgia, ma soprattutto Elisa, che tanto mi piace, appaiono al di sotto delle aspettative. Notevole solo la mise di Giorgia nel suo momento...
I "grandi vecchi" Renato Zero, i Nomadi, Zucchero e Baglioni, ci stavano. Ma se Baglioni e Zucchero lasciano il segno, lo stesso non si può dire del re dei Sorcini, ed il gruppo "di casa", soporiferi e da 0-0!
Nessuna menzione d'onore a Tiziano Ferro e Biagio Antonacci. Se non che il primo almeno ha una gran voce, mentre il secondo manco quella... È l'apparizione a mò di stelle comete son francamente inutili!
Voto 7 alla Mannoia, prima di tutto per il fisicaccio che sfodera a 50 primavere inoltrate, e poi perché ci prova, canta con tutti, si sente poco, ma tutti la vogliono... Vorrà dir qualcosa, no?!
Premio rivelazione Patalice, ai Litfiba: canzoni irriverenti ma fortissime, e una voce, quella del buon Piero, che merita eccome!

Chi c'era ha fatto bene ad esserci... Per gli altri... Non sapete cosa vi siete persi, perché per quanto penne molto più eloquenti e dettagliate della mia, possano farne un ritratto, l'emozione nn si racconta... Si vive!

18 commenti:

  1. una bellissima giornata! Se fossi stata in Italia sicuramente ci sarei venuta anch'io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...beh dai ANTARES, tu almeno hai avuto un'eccellente motivazione per "bigiare" ;-)

      Elimina
  2. sono arrivata qui attraverso un altro blog, continuo a sbirciare u po'. Ti aspetto da me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sbircia pure STEFANIA... Passerò presto a casa tua... (Casa perché chiamo il blog monolocale... Tutti ne abbiamo uno!)

      Elimina
  3. Hai ragione, le emozioni si vivono! Però possiamo farci contagiare da quelle degli altri!come è succeso a me leggendo questo post! Avrei voluto essere li anche io, ma purtroppo per un impegno precedente preso ho saltato... Il tuo racconto, ricco di particolari, però mi ha dato un assaggino della bellezza che c'è stata! Liga a campovolo l'ho visto anche io! Sia la prima e sia la seconda volta...che bello è stato???!!!
    P.s. sono contenta che la pensiamo allo stesso modo riguardo i test sugli animali... e purtroppo siamo ancora troppo pochi a pensarla così!
    Un abbraccio ^_^

    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardare la realtà in faccia, con la sua crudezza, che nn per forza è crudeltà SARA, non è per tutti. Per quanto concerne il concerto, sono lieta di aver trasportato un po' del bello vissuto anche a voi, poi ne faranno un cd e la cosa sarà ancora più semplice ;-)

      Elimina
  4. mi sono letta un paio dei tuoi post, mi sei già simpatica :)
    Stile irriverente e un po' alla Sex & The City (il mio telefilm preferito in assoluto).

    Comunque questo maxi-concerto dev'essere stato bellissimo, se ne avessi avuta la possibilità sarei scappata anch'io a Campovolo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...in effetti mi sento un po' Carrie Bradshow, e sto facendo di tutto per trasformare (economicamente) Brivido, mio marito, in Mr. Big... Ih ih

      Elimina
  5. Ciao cara, un premio per te su http://julietsbelly.blogspot.it/! ti aspetto!

    RispondiElimina
  6. chissà che emozione grandissima :-)

    RispondiElimina
  7. l'ho seguito alla radio e s', credo sia stato davvero emozionante. Mi sono pentita un sacco di non aver preso i biglietti in tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è stata una bella sinergia BRI... Ha meritato!

      Elimina
  8. Lo ascoltavo in radio e pensavo alle tue ista-ntanee in rete e a come ti saresti scalmanata :-)

    RispondiElimina
  9. hai fatto bene a partecipare a questa meravigliosa iniziativa!
    grazie per essere passata da me, hai una nuova follower
    spero ripasserai da me

    Pretty To Be Happy

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!