mercoledì 18 luglio 2012

Vita! Con la "V" maiuscola ed il punto esclamativo.

La bizzarria è che io alla morte ci penso tanto.
Fanculo. Sei giovane.
Vero, ma con la fibrosi cistica stampata addosso, la data di scadenza è statisticamente più breve. Che poi io alle statistiche nn ami dar ragione è un altro paio di maniche, diciamo che DOVREBBE essere così.
Quando stetti veramente male mi resi conto della caducità della vita, che inesorabilmente ed insensatamente sabotai nel continuo pensare al mio NON domani, ne uscii nn del tutto, nell'incontrare quel bel maschietto di mio marito, ed oggi più che mai sono una combattente di prim'ordine, della serie: "Sailor Moon vestita o meno alla marinara a me fai una pippa!".

Tuttavia la M. è un pensiero di quelli che logorano chi è me (io) e mettono quel carico da 100 che la notte fa dormire poco ed aumentano il panico fino a farlo sfociare frequentemente in attacco... Pero la vita è un'insegnante che sceglie i suoi mezzi per dar lezioni, e così io domenica ne ho appresa una che mi fa ancora adesso adombrare lo sguardo, mentre la testa macina pensieri... Il figlio di un mio cliente, un ragazzone grande grosso, uno sportivo ventitreenne ha avuto un arresto cardiocircolatorio. Si è messo sul divano dopo pranzo e nn son più riusciti a risvegliarlo dopo un attacco di dispnea. Vuol dire tutto, ma anche nulla... Sicuramente ha significato per me che nn tutto ciò che parrebbe essere scontato è quello che hanno scritto per noi, e che vivere la vita senza farne spreco è intelligenza e rispetto...
Oggi vivo, limitarmi a esistere non è nei piani e non lo auguro!

24 commenti:

  1. L'ho scritto anche sul mio blog. La vita è una malattia incurabile, o stai ferma ad aspettarne i sintomi oppure, nel frattempo, vivi.

    RispondiElimina
  2. Arrivata a trent'anni ci penso spesso anch'io, solo che mi vengono i brividi...

    RispondiElimina
  3. è la vita stessa che ti impone di viverla e non sopravviverla...
    siamo tutti sotto lo stesso cielo...

    :))) !!!

    RispondiElimina
  4. Anche io ci penso molto. Tante volte però mi fa molta più paura la morte degli altri rispetto alla mia...

    RispondiElimina
  5. io ti auguro il meglio!!! ti abbraccio forte e ci sentiamo presto!!

    RispondiElimina
  6. sono tornata dalle vacanze.

    è un inno alla vita questo post!
    dobbiamo vivere al meglio... è vero e non limitarci ad esistere ;-)

    RispondiElimina
  7. Sono giovane pure io(25!) ma alla morte ci penso, fortunatamente sto bene... ma non è mai detto, potremmo andarcene anche tra 2 minuti..quindi penso alla vita e al mio futuro...preferisco! Io VIVO! <3

    RispondiElimina
  8. Sono tanto d'accordo con te. A volte mi rendo conto di sprecare tempo -e quindi vita- prezioso e questo mi fa riflettere su come dò tante cose per scontatoe. E invece non lo sono per niente...

    RispondiElimina
  9. cara pata sai bene come il pensiero di riprovare il dolore che ho già vissuto mi terrorizzi. non per quanto riguarda la mia di m. ma quella dei miei cari. per questo cerco di non arrabbiarmi inutilmente per le cazzate, cerco di sorridere più che posso, cerco di risolvere conflitti che altrimenti diverrebbero cose lunghe e inutili, cerco di trasmettere positività con chiunque abbia voglia di scambiare anche solo due chiacchiere con me, magari sul bus alle 7 di mattina.ma nel tuo caso è più normale che nel nostro. E non diciamoci cazzate, non facciamo le sorelline amorevoli e gaudenti...non è giusto...cavolo. io ho imparato a volerti bene pur non avendoti mai vista, negli anni ci siamo scambiate tanti commenti, ci siamo raccontate tanti momenti..tristi talora divertenti spesso positivi. Ma ti penso e ti abbraccio spesso Alice, con il pensiero ma come fossi li. Non fosse altro per il coraggio che mostri nei tuoi post e sopratutto nella vita. Un abbraccio lungo tutto il tempo che vuoi.

    RispondiElimina
  10. Ciao Patalice. Grazie della tua visita. Mi sono iscritta tra it uoi lettori fissi. Al momento sono in ferie e solo ogni tanto giro per blog. Ma mi farò rivedere.

    RispondiElimina
  11. Quell'angoscia nella notte ...la conosco. E io "c'ho-n'età". Sempre più spesso mi capita di chiedermi come facesse mia nonna a rispondere con sereno sorriso "Certo, volentieri. Se ancora ci sono...".
    La domanda era: Nonna vieni da me a pranzo domenica?".

    RispondiElimina
  12. sono cose che fanno riflettere ed è giusto dare alla vita con la V maiuscola il valore che merita!

    RispondiElimina
  13. Pata carissima...sei una forza della natura...reagisci prendendo a pugni le avversità....
    Anche a me vengono brutti..molto brutti pensieri...ma tutti hanno iniziato a girarmi per la testa dai 36 anni in su....cioè da quando ho avuto la mia prima figlia... Sono passati 8 anni ed ancora vivo con le paranoie...La paura di morire e di sapere miei figli senza di me....è tanta...(ogni volta che esco in macchina da sola mi chiedo: e se oggi mi viene addosso un camion e crepo?)ma ancora di più è la paura che possa succedere qualcosa ai miei figli.....Ho terrore di questo....A Breve andremo a fare una vacanza in Spagna....bè sono in pura paura folle che possa succedergli qualcosa mentre siamo lì...uno dei due che si allontana e si perde....un rapimento...un incidente....Io però non riesco a pensare alla giornata....devo pensare a loro futuro!!!!
    Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  14. Sono d'accordissimo con te, la vita non va sprecata in nessun modo.

    RispondiElimina
  15. Mi dispiace, non sapevo che non stessi bene.
    Il tuo blog è molto carino, colorato, alla moda, accattivante.
    Hai molto da esprimere.
    Fallo!
    La vita è imprevedibile per ognuno di noi, com'è successo a quel ragazzo.
    Non ti abbattere, e cerca di prendere le cose belle che la vita ha da offrirti.
    Ciao.

    RispondiElimina
  16. Queste sono parole...vivere e non semplicemente esistere...dovremmo ricordarcelo sempre...ogni momento è prezioso, ogni giorno un regalo...sta a noi farne buon uso...:-)

    RispondiElimina
  17. Grazie per essere passata dal mio blog. Piacere di conoscerti, leggendo questo post ho capito che sei una grande donna...e ti seguirò! da te ho molto da imparare!

    RispondiElimina
  18. Ciao cara,
    ti ringrazio anch'io d'essere venuta a conoscermi, ricambio volentierissimo...
    ...mi sono appena iscritta tra i tuoi sostenitori.
    Dopo aver letto il tuo post, scopro che non stai bene in salute...
    ...pian piano ti conoscerò meglio, ma posso assicurarti fin d'ora che la tua "preghiera grande" che hai nel cuore, a cui mi accenni nel commento da me, d'ora in avanti ha un'alleata...

    Ti abbraccio,
    ti sono davvero vicina in preghiera, e al mio ritorno nel web (seconda settimana di settembre) ti seguirò con assiduità!

    A presto!

    M@ddy
    mycrossstitchportraits.blogspot.it/

    RispondiElimina
  19. Ciao Patalice!
    Ho appena letto le tue parole e mi hanno colpita molto.
    Hai una grande forza, un bel carattere e un'anima colorata. Rimani sempre così e quando ti vengono i pensieri tristi pensa a tutte le persone che ti vogliono bene. Il tuo cuore si riempirà di gioia!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. La vita riserva tante cose a tutti noi e nulla è più imprevedibile di essa... non possiamo fare altro che giocarci questa partita con il coltello tra i denti. Te lo dice una che ha combattuto per anni con una bestia recidiva. Forza Patalice :)

    RispondiElimina
  21. La frase con cui concludi il post dovrebbe essere inculcata nel cervello già da piccoli. Grazie.

    RispondiElimina
  22. purtroppo ci sono cose che a volte "ridimensionano" le scale delle priorità.

    w la vita

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it

    RispondiElimina
  23. ciao principessa......
    e come non darti torto!
    tu ci pensi più di tanti altri alla morte, ma hai ragione nello scrivere che a tutti può succedere di avere degli ostacoli nella vita.
    e tu di vita ne hai da vendere!
    sei un esempio per molti, fisicamente non ci siamo mai viste, ma sai che mi sento una zia ......e l'affetto che provo ,spero tu lo abbia percepito.♥
    chi ti sta intorno è fortunato, credo respiri la forza che metti nelle cose!
    sei speciale piccola......non dimenticarlo!

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!