martedì 3 luglio 2012

senza parole

...chiamatemi "vecchia" avete ragione...
ma quando mi imbatto in blog come questi di tizio, caio o sempronio io mi annichilisco...
qui c'è un problema e queste dementi non possono e non devono essere tanto vicendevolmente solidali l'un con l'altra...  inneggiano al vomito e si invidiano l'amonorrea... si spalleggiano l'un l'altra ambendo a pesare 35 chili!
la reazione immediata è di rabbia funesta, mi sento una signorina Rottermaier pronta a colpire... ma poi mi dico di no, forse è meglio di no... perché queste creature mica si rendono conto della vita che si stanno perdendo... perché non c'è discernimento nel loro pensiero ostinato e sprezzante... sono sole, sole con le loro idee bacate nelle testoline che funzionano lente perché il cibo che occorre loro non da sufficiente foraggio ai pensieri per essere trasformati da insensati a belli... mi verrebbe voglia di scuoterle e di mostrar loro la vita, ma mi aggrapperei a ossa sporgenti che mi guarderebbero adoranti, perché io sono vermanete magra... ma NON sono una di loro! sono una che subisce questa situazione, che si impegna e che ce la mette tutta, che sa cosa sia vivere senza mestruazioni, e festeggiarle gioiosamente quando si riaffacciano, sa cosa dia la malnutrizione... non certo un bel fisico! 

quello che più mi pare strano è che nessuno le fermi; non il loro riflesso indecoroso allo specchio... non lo sguardo impaurito dei loro famigliari... non quello schifato di uomini che non le reputano neppure donne e che vorrebbero mettere una coscia di pollo tra le labbra esamini... 

sono rimasta scioccata e mi chiedo cosa si potrebbe fare per loro, mentre le orecchie fischiano per i loro insulti rivolti a "quella fottuta ficcanaso"! 

oh ma sono davvero vecchia o questa cosa ha lasciato attoniti anche voi? 
io sapevo che i blog "pro ana" erano una realtà vera, ma che fossero così oscenamente frequentati e vaneggianti, no, questo proprio non lo immaginavo possibile!

58 commenti:

  1. Io non ne conoscevo l'esistenza prima di approdare su blogger. Poi , girando un po' , inevitabilmente si finisce in uno di essi. Che dire, sono tutti uguali, hanno gli stessi elementi, fanno gli stessi discorsi. E i commenti sono la parte peggiore, con tutto quello che hai detto: Si sostengono si fanno i complimenti si danno forza. con quelle foto....e se per caso qualche voce contraria arriva per farle ragionare... viene subito visto come intruso che non puo' capire. Mah detto molto chiaramente...credo andrebbero chiusi. Tutti. Nulla altro da aggiungere, fomentano uno stato non sano, cercano di renderlo "normale" attraverso la condivisione... nulla altro da aggiungere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GEGGE la tua posizione abbastanza caustica è condivisibile... poi c'è la libertà d'opinione che mi fa propendere per non essere d'accordo al 100% con la chiusura di quei blog, anche se...

      Elimina
  2. hai ragione... alcune frasi sono agghiaccianti! ma penso che non abbiano bisogno di rimbrotti ( anch'io sono vecchia e li farei!), ma solo di silenziosa, tenera vicinanza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io temo che la troppa dolcezza sia un'arma a doppio taglio... fa apparire BLACKSWAN come indulgenti complici

      Elimina
  3. .. ne abbiamo parlato ancora. una delle ragazze che hai linkato ha scritto che desidera amore. quello è il punto, sempre. rimane da capire quale sia il corto circuito mentale che porti a desiderare la magrezza fino a quel punto, e a pensare che possa essere la soluzione. quando invece è palese che per amare ed essere amati veramente è fondamentale stare bene, avere un equilibrio... chissà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le ragazze sono state scelte con casualità assoluta... PI' l'amore nn è una giustificazione all'autodistruzione... in nessuna forma!

      Elimina
  4. Povere creature, hanno bisogno di aiuto e non lo sanno.
    Non so come noi di certo da qui non possiamo, spero solo che le famiglie aprino gli occhi in tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io ho fatto lo stesso tipo fdi pensiero sulle famiglie... possibile LILLINA siano così cieche!?

      Elimina
  5. Sono basita. non pensavo esistessero...che tristezza, infinita tristezza. non lo so cosa possa spingere a volersi tanto male, so solo che è triste...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...se pensi che sono tutte incredibilmente giovani BRI fa ancora più male...

      Elimina
  6. non voglio fare della psicologia spicciola ma credo che queste ragazze abbiano il terrore di diventare donne...non so perché nasca questa patologia ma è universalmente riconosciuto che il problema non è del singolo ma di tutta la famiglia...spesso il rapporto distorto e conflittuale è soprattutto quello con la madre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio BLACKSWAN io ci sono andata pericolosamente vicino all'anoressia ma con mia madre vado d'amore e d'accordo!

      Elimina
  7. E' difficile commentare questo post, ma ci proverò lo stesso. Inevitabilmente non posso che trovarmi d'accordo con te per quanto riguarda i cosiddetti blog "pro ana", penso che essere a favore di una malattia sia un'assurdità. Una persona apre un blog per trovare una valvola di sfogo e per potersi sentire completamente libera di parlare, raccontare ed esprimere se stessi; e sono ben cosciente che sia una schifezza spingere le altre persone e incoraggiarle affinché esse continuino a dimagrire, a perdere peso. Probabilmente sono la prima a sbagliare in questo senso, ma spesso cerco di mettere una buona parola in senso opposto. Se tu hai vissuto una situazione del genere, allora ti renderai conto delle difficoltà che si incontrano durante il percorso. Io tutt'ora combatto, ci sono periodi no , in cui proprio non ne voglio sapere di riprendermi, e altri in cui la voglia di stare bene supera qualunque cosa. Tu saprai perfettamente che l'anoressia è una malattia, che una persona malata ci mette un minimo il suo, ma la restante parte è malattia. Quelle parole, che leggi nei tanti blog che trattano "gli stessi argomenti" sono parole di sofferenza. Io lo so che la tua non vuole essere una critica nei confronti delle persone, quanto della malattia stessa. In ogni caso io non voglio giudicare o criticare nessuno e spero di non essere comunque stata scortese, perché credimi non è mia intenzione. In ogni caso vorrei approfittarne per commentare il commento di gegge: beh, ti posso assicurare che se dovessi entrare nel mio blog e cercassi di "farmi ragionare" io non ti vedrei come un'intrusa. Sono abbastanza flessibile e comunque lo so già da me. Io non penso che tutti questi blog debbano essere chiusi indistintamente. Siamo, ancora, in un paese democratico e TUTTI devono avere la libertà di esprimere quello che pensano e nessuno può proibire a un altra persona di possedere un blog su cui scrivere della propria vita, mi spiego? Le critiche? Ok, è giusto, chi vuole può criticare o tutto quello che vuole. Ma io non penso che le parole scritte da una ragazza che raccontano se stessa possano essere un oltraggio nei confronti di qualcuno. Se tu vuoi, puoi anche non leggerli, ma di certo il "chiuderli" non è una scelta sensata o il chiudere gli occhi davanti alla realtà che ti circonda. Pensaci su. Probabilmente ho torto io e sto dicendo un sacco di assurdità in ogni caso questo è il mio pensiero.
    Ammalarsi è facile, uscirne è un'impresa. Non giudicate con tanta facilità se non riuscite a comprendere effettivamente quello che si prova. La mia psicologa una volta mi disse che l'anoressia è una di quelle malattie che senti far parte di te e per questo risulta difficile guarire e distruggerla. Provate a mettervi nella situazione di quelle "stupide" ragazze che scrivono quello che pensano nei propri blog, provateci. Un'anoressica non è una persona bigotta è solo una persona che soffre. Per chi vede dall'esterno è facile dire "ah che schifo" o "queste ragazze vanno contro natura". E' che è tanto facile guardare le cose con noncuranze e non osservare fino in fondo. Quelle parole nascondono qualcosa di più profondo.

    Tanto per dirlo: se potessi aiuterei ognuna di quelle tante ragazze che soffrono, ma non posso.

    E comunque i blog di tizio, caio e sempronio, ti possono dare perfettamente un esempio di quello che c'è dietro questa malattia. Non è una moda o almeno non per tutte, può esserlo del 5%, ma la restante parte non ha scelto. E quelle ragazze, sono speciali.

    Snotra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il tuo commento non è statao vaneggiante, ma equilibrato... mi chiedo... è l'equilibrio di chi è nell'oblio o di chi cerca di risalire la china? la pizza mangiata fa propendere per la seconda. hai ragione, i rimproveri a nulla e a poco servono, ma i commenti nn vengono vissutio sempre favorevolmente, ho visto che da alcuni blog "pro" sono stati cancellati, è difficile accettare la verità... ancor di più quando le tue armi per convincere sono il semplice dire: "Beh? Che c'è? io mi piaccio così".
      il tuo blog l'ho letto anche a ritroso.... parla di una storia... una storia che ha per protagonista una combattente... tu ci provi, ogni tanto ci ricaschi, inconsciamente, ma lo fai, ma ci provi... personalmente non chiuderei i (vostri?) blog "pro ano", ma cercherei di limitarli... non è questione di libertà d'espressione... la questione è che avere un così fulgido esempio di solidarietà femminile è soloroso a dir poco... e non c'è la giusta attenzione all'affermazione di certe insenstate frasi... gioca(te)no con la vita... e per chi se la deve sudare sappilo, è frustrante!ah, e non dirmi che non sono blog "pro ano" quando leggo che vi spronate ad arrivare a pesare 38 chili!

      Elimina
    2. Io non ho mai spronato nessuno a raggiungere i 38 chili, come non ho mai voluto raggiungerli io. Il mio blog, lo posso affermare, non è un blog "pro ana" perché ripeto, tifare a favore di una malattia può essere solo un'assurdità. L'ho detto e lo ridico: l'anoressia non è un gioco. Io non mi sento una persona così stupida da spingere le persone a "diventare" anoressiche, so quanto un commento al proprio corpo può essere tagliente e ferire nel profondo una persona e so le conseguenze a cui questo può portare. Anzi, spero che la gente possa sapere di questa malattia in maniera da prevenire problemi del genere. Le mie parole non son parole di chi è nell'oblio, forse ci sono stata in quel punto, ho toccato il fondo e grazie a mia madre, a cui devo tutto, ho trovato la forza di reagire, per chiedere aiuto. Io penso invece che avere un posto in cui parlare e leggere di chi vive le stesse tue emozioni (negative) possa essere un modo per spronarsi a vicenda in senso inverso. Quando ho riaperto il blog, lo avevo riaperto per me, per sfogarmi e poi ho trovato queste ragazze che leggendo si sono rispecchiate nel mio pensiero e viceversa, ma l'avevo riaperto con l'intenzione che se mai avessi dovuto commentare il blog di qualcun altro non l'avrei di certo spinta a seguire diete struggenti. Io non penso che i blog che leggi siano un modo per scendere sempre più nei meandri della malattia, penso che sia una semplice conseguenza. Si vuole parlare di ciò che si prova ma non hai nessuno con cui parlarne, perché ammettere di avere un problema, una malattia è una cosa difficile. Si dice infatti che il primo passo verso la guarigione è quello di AMMETTERE di avere un problema. Io l'ho fatto e adesso sto meglio. Il mio peso rientra nella normalità e ora sto molto meglio in tutti gli aspetti della vita. Nell'ambito relazionale, familiare e amoroso. E sì, probabilmente alterno momenti sì e momenti no, ma finché ci saranno i momenti sì sarà perché ho scelto, nuovamente, la vita. Perché è così quando si vive un disturbo alimentare, devi svegliarti la mattina e scegliere la vita. Scegliere di mangiare né troppo, né troppo poco. Io per questo dico che i commenti non debbano essere fatti così alla leggera, perché dietro ogni blog c'è una persona e una vita. E tanta sofferenza, credimi. Io non penso che chiudendo i blog si tagli il problema alla radice, non è in questo modo che si fa e non è in questo modo che deve essere fatto. E la sai la verità? Quando avevo il vecchio blog ho conosciuto una ragazza con la quale poi ho parlato via e-mail, è stata lei ad aprirmi per la prima volta gli occhi. Una ragazza normalissima che cercava di aiutare gli altri. E dimmi, non si potrebbe fare questo? La parola è una delle armi migliori che abbiamo per combattere le cose, non è la violenza che serve, servono parole e tanta comprensione. Per capire le dinamiche della malattia si dovrebbero studiare a fondo quelli che sono i problemi che stanno alla base. L'anoressia è una malattia egosintonica, per questo è difficile. Per questo bisogna lottare ogni giorno. Prima o poi ognuna di noi lo capirà. E per me il blog è stata una sorta di salvezza, perché non dovrebbe essere per gli altri. Non siamo tutte stereotipate, sappiamo quali commenti sono giusti e quali non lo sono. Chi ha vissuto una malattia del genere può di certo spingere gli altri nel cercare di farlo. E adesso sono tanto forte da riuscire a capire che non mangiare una pizza è assurdo. Ho detto tutto questo non per fare un mini-riassunto della mia vita, ma per farti capire che il blog alle volte può essere utile e che bisogna saperlo sfruttare e non chiudere gli occhi.
      Snotra.

      Elimina
    3. Snotra i nostri pensieri non sono dissimili. sarà che sono spinta dal desiderio di non far rivivere ad altre quello che ho mio malgrado, dovuuto subire... certo al centro della mia vita c'è un altro problema che nn è l'anoressia, ma quante volte ho pensato che, più magra sono meglio sto? forse hai ragione. forse questa mia esuberanza d'animo dovrei riversarla sull'aiuto ad altre... ma è svilente pensare che ci sia chi si alza la mattina con il conto delle calorie da assumere quel giorno al primo posto tra i pensieri... ti lodo per la tu caparbietà, la penso come te, il primo passo da fare è ammettere che c'è un problema... so che "guarire" è una montagna altissima, e che scalarla richiede una forza di volontà e tanto amore intorno, da non crederci, ma so anche, e lo so davvero che il panorama da quei monti è illibato e pregno di dolcezza... quella dolcezza che, se regalata alle persone giuste nel modo giusto sa far risorgere. hai ragione, non sei sull'orlo dell'oblio, non sei neppure una sopravvissuta, sei una sopravvivente... che significa che c la puoi fare... e spero tu faccia solo passi avanti

      Elimina
    4. E io lo capisco, ti capisco. La verità è che dovremmo imparare ad accettarci per quello che siamo, che siamo belle così come siamo, che se gli altri non ci accettano è un problema loro e non nostro. Che non esistono persone brutte o belle esteriormente, che ciò che è importante è quello che abbiamo dentro. Che un'anoressica può avere un cuore grande e tanto rispetto per gli altri, ma che ha necessariamente bisogno di un sostegno e che nessuno deve essere giudicato, nessuno. Non è facile guarire da malattie che hanno ben poco di fisico e che hanno una radice psicologica, non lo è per nessuno. E io sono sicura che tu starai bene così come sei.

      In ogni caso sono contenta di aver parlato di questa cosa con te e soprattutto di avere avuto un dialogo civile.

      Snotra.

      Elimina
  8. Ah e comunque grazie per il commento che mi hai lasciato :)
    La pizza l'ho mangiata ;)
    Snotra.

    RispondiElimina
  9. @Snotra...da me sei sempre la benvenuta...io sono l'ultima che può parlare perché anche se la mia "malattia" è diversa, non riesco proprio ad uscirne, anche se lo vorrei...tanto..

    RispondiElimina
  10. io credo che le malattie spesso afferiscano alla personalità e che certe volte la compenetrino a tal punto da non poterle discernere dalla persona. In virtù di questo io credo nella forza della ragione: intendo che bisognerebbe far capire loro che dicono stupidaggini e farlo con esempi concreti. Questa società pecca di esempi ed è questo il grande dramma: ci vogliono le palle ed una grande personalità per esporsi caparbiamente. La posta in gioco è l'alienazione che ai giorni d'oggi risulta essere all'ordine del giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai detto le parole giuste (esprimendole per altro con grande classe) WHO IS mi auguro che qualcuna legga il tuo commento...

      Elimina
  11. Forse questo post mi fa arrabbiare perchè mi sbatte in faccia la verità. Casualmente Ho letto il post di Snotra, e quello che lei ha commentato;tristemente, quella pizza mi è sembrato un ostacolo, una mostruosità.
    La prego. Raramente questi blog sono "pro Ana". Sono semplicemente il tentativo di trovare qualcuno che prova le tue stesse identiche cose, per sentirsi meno soli. Tutte conosciamo la ricerca della blogger accanto, tutte proviamo i suoi sentimenti,cerchiamo di appoggiarla..nella sua, nella nostra, autodistruzione. Ma i commenti servono a poco; l'importante è solo, per un attimo, liberare le proprie frustrazioni, il proprio dolore, attraverso un diario. E fanno male, anche e soprattutto perchè vere, le vostre parole.
    Scusate il commento poco chiaro.
    Adoro i suoi post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OASI credo tu adori i post di Snotra, non certo i miei... sono decisamente più calorici ;-)
      per quello che serve posso dirti che secondo me questo vostro "circolo" è deleterio, perché credo in quel che si dice: l'unione fa la forza! e voi vi galvanizzate assurdamente l'un l'altra... io ti auguro di vedere con uno specchio diverso. quello dell'oggettività!

      Elimina
    2. :) anche se io ho questi "pensieri deviati" riconosco i bei ragionamenti e gli argomenti interessanti. E posso dire di essere abbastanza sveglia, all'infuori, ovvio, del mio rapporto col corpo. In fondo cerco di fuoriuscire, ogni tanto, dai miei ragionamenti autolesionistici del cavolo,e cerco di farlo seguendo blog anche all'infuori di quelli che mi "galvanizerebbero" :)

      Elimina
  12. Non riesco ad entrare nel profondo di questo argomento perchè io sono all'opposto...Devo-voglio-ho bisogno di dimagrire di 10 kg....Io vorrei riuscire a mangiare meno e meglio....non ci riesco....D'altronde io che non dimagrisco e loro che dimagriscono troppo sono due facce della stessa medaglia.....Magari non alla pari ecco...forse loro stanno peggio di me perchè rischiano la vita ed io invece no...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. BIANCANEVE ROSSA, c'è differenza, e ce n'è tanta, tra una consapevole e sana perdita di peso, ed un'immonda autoflagellazione continua...

      Elimina
  13. Francamente io non ne sospettavo neanche l'esistenza... O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...è stato un pugno nello stomaco LA SPETTINATA!

      Elimina
  14. Santo cielo anche io non mi do spiegazioni. Che razza di canone del bello è essere scheletriche, apparire come una raffigurazione del brutto? Io ho una bambina e sono terrorizzata dal fatto che un giorno questi pensieracci sfiorino anche lei...una mia carissima amica è stata anoressica nell'adolescenza...è migliorata ma non ne è uscita mai del tutto...non si guarisce mai da queste fissazioni ed è tremendo il fatto che si rafforzino tra loro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vivere con questa paura, se le fai capire, dal principio, qual'è il giusto rapporto cibo-uomo e cibo-corpo non ci penserà. E cerca di starle vicina, perché le persone, talvolta, sanno essere crudeli. E comunque sì, non si guarisce mai del tutto, ma si può convivere combattendo giorno dopo giorno.

      Elimina
    2. purtroppo no VIOLETTA, una parte di te rimane attaccata all'idea di magrezza che fa rima con bello, per tutta la vita... non è giusto e non è sano, ma è così... la cosa che mi ha lasciata attonita però, è stato il vigore con il quale si sostengono... icredibile.

      Elimina
  15. Ciao! Io non sapevo neanche dell'esistenza di questi blog pro anoressia! E' spaventoso come inneggino così tanto una malattian, perchè l'anoressia diciamolo una volta per tutte, è una malattia e se non è presa in tempo ti distrugge e ti distrugge dall'interno...si i vestiti ti andranno anche meno stretti però presto o tardi ti perderai dentro i vestiti...ragazze meditate prima di decidere di diventare dipendenti della vostra linea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GLORIA THE VOICE purtroppo per quanto anch'io sia convinta che l'anoressia sia una malattia, è altresì vero che non deve questo essere uno spauracchio... bisogna impegnarsi per vincere sulla mente... non è facile, ma ci si arriva!

      Elimina
  16. Non ci posso credere. Questi blog andrebbero censurati.
    Io ho perso 10 Kg ma solo perchè non sono stata bene, che tristezza!!!
    Un bacio.
    Miky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non dirlo a me MIKY... ma forse chiuderli non servirebbero... forse almeno così abbiamo modo di far sentire le nostre voci nei commenti... giusti o sbagliati che siano...

      Elimina
  17. mi farebbe piacere vederti tra i partecipanti del gruppo di questa settimana.. http://missvalerie29.blogspot.it/2012/07/valerie-e-il-suo-gruppo-9.html

    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so che sono una bighellonatrice MISS VALERIE:.. attingo allargando gli occhi con le vostre bellezze e nn vi partecipo... diventerò più brava! fioretto del mese :-)

      Elimina
  18. Ti ringrazio per avermi lasciato quel commento. Questo è stato un periodo in cui avevo "dimenticato" cos'è il mio blog. Sai, prima anch'io facevo parte di quella schiera di ragazze che inneggiava all'autodistruzione, che seguiva quella "filosofia" e nell'ultimo periodo beh, stavo tornando ad esserlo.
    Quindi, ancora grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ehi ALICE, guai a te se molli...
      io sono qui, cazzona e poco filosofa, ma onesta...

      Elimina
  19. Anoressia e Bulimia sono malattie che portano alla morte. Queste persone vanno aiutate! Aiutate a capire, aiutate a reagire, aiutate a vivere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...delle volte mi perplime come la vita non possa essere divinizzata all'ennesima potenza NORA*

      Elimina
  20. Purtroppo i disturbi alimentari, compresa l'obesità, sono malattie che nascono da problemi psicologici.
    Siamo una società malata, ossessionata dalla linea. Il modello ideale di donna è un tubo, senza più le forme.
    Io conosco persone che fanno vite tristi, non mangiano nulla... Ma per cosa!? Che sono dei mostri, secondo me.
    Io sono molto magro, mangio tanto e ti assicuro che vorrei qualche kg in più.
    Buon pomeriggio ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...oh mio caro ti ben credo, sappi AMLETO che io stessa sono una stecchina che cerca di mettere un paio di chiletti... ciò detto si, temo che quelle fanciulle non si rendano conto di quanto un paio di tette possano piacere ;-)

      Elimina
  21. Sono un po' un'intrusa qui =) C'entro davvero poco. Io non sono anoressica, ma ho problemi di peso.
    Leggo molti blog e ne ho uno io stessa.

    Devo dire che in parte è vero.
    Ci sono alcune ragazze che DEIFICANO l'anoressia o la bulimia, istigano se stesse e gli altri a diventare sempre più magri, punendosi se trasgrediscono.
    Ma non sono tutti così. Ad esempio ho trovato molte ragazze che mi hanno consigliato di mangiare di più. Le stesse ragazze che contano le calorie e mangiano sempre di meno. Mi hanno consigliato di mangiare più spesso e di mangiare meglio.
    Non sempre sono consigli deleteri. Ora sta all'intelligenza di una persona selezionare i commenti giusti da quelli sbagliati.

    Ripeto, è vero. Esistono blog davvero davvero FOLLI. Ma sono una piccola percentuale. Le altre persone sono li per esserti vicino. Non per portarti in basso. Semplicemente per farti sentire meno sola. Sono solo un gruppo di amiche che cercano di sostenersi a vicenda. Ma NON SOSTEGNO NELLA MALATTIA. E' un sostegno psicologico. Si sta vicini per non crollare, per non rischiare di crollare emotivamente e buttare la propria vita. E per dirti se stai facendo qualche cavolata. Quante volte ho cercato di dire ad una ragazza di non vomitare. Di non digiunare.
    I commenti possono essere deleteri, ma sono anche essere utili ad aprire gli occhi.

    Questa è la mia esperienza.
    Non posso certo parlare di prima persona, ma parlo da spettatrice di blog e dico la mia opinione. ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non l'avevo pensata così TYLA...
      eppure è un pensiero vero, un pensiero che ci sta bene bene... un pensiero che rende le mie parole un po' vuote, un po' frivole... è chiaro dove vuoi arrivare e mi piace.

      Elimina
  22. Io ti posso solo dire una cosa: ho studiato all'Università qualcosa che riguarda i disturbi alimentari e come è noto essi sono di origine psicologia e affondano le loro radici in una relazione familiare inficiata da gravi problematiche. Anch'io sono passata per un breve periodo per quella strada, ma è stato un momento, un vicolo da cui sono riuscita ad uscire. Non ho fatto di quel vicolo la mia strada, come invece purtroppo molte fanno, ed è stato per fortuna, perchè ho trovato altri modi per risolvere i miei problemi. Anche oggi che sono madre di tre figli, sono alta 172 cmm e peso 52 Kg qualche volta mi sento grassa, ma solo qualche volta, quando cioè la mia autostima cola a picco. In generale sono diventata una donna forte con grandi risorse interiori e mi accetto per quella sono. Perchè il problema di queste ragazze è rifiutare se stesse, perchè non si sentono belle, perchè si sentono inadeguate, grasse di cose che secondo loro non vanno, come sporche. Privandosi del cibo è come se si depurassero, perchè tutto ciò che ENTRA dentro fa paura, che sia cibo o che sia amore o qualunque altra cosa. La percezione di se stessi è come un paio di occhiali che filtrano la reale immagine che uno ha davanti allo specchio, E' per questo che molte persone non avvenenti si vedono comunque belle, come alcune persone magre continua comunque a vedersi grasse, anche se di loro non sta rimanendo più niente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. COME UN ROMANZO, tesoro, sei alta 15 cm più di me e pesi 11 chili più di me... ciò detto sei uno stecco, come me insomma... per noi parlare d'anoressia sembra sempre un'ipocrisia... forse (io sicuro) abbiamo deviato, come hai detto tu, ma non siamo cadute nel dirupo, forse è per questo che ci destabilizzano tanto queste fanciulle dal vomito facile...

      Elimina
  23. capisco la sensazione, quando aprii il blog iniziò a seguirmi una ragazzina e contraccambiai andando a trovarla sul suo blog...rimasi scioccata dal suo microuniverso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sono ragazze fragili, che necessitano di una mano in fondo al pozzo QUEEN B (ma come te la sei fatta quella spettacolare coroncina in parte al nome?!) e una volta preso atto di questo, te lo assicuro, fa ancora più male...

      Elimina
  24. Sono andata a leggere. Annichilita è dire poco. Hanno bisogno di aiuto, questo è sicuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente son cose che fanno riflettere SANDRA M.

      Elimina
  25. ciao, ho letto il tuo commento sul mio blog. hai ragione, non è un'hobby molto 'figo' come dici tu, ma non è come dire 'dai oggi mi abbuffo'. no. viene così. cioè se hai la malattia non ragioni, ti imponi 'oggi niente abbuffate' e poi davanti al cibo non riesci a controllarti. non è così facile resistere. devi capire che purtroppo stiamo male. e poi tutto quello che voglio fare io è dimagrire per sentirmi bene, NON IN MODO ECCESSIVO. non mi piacciono le ragazze pelle e ossa. sono solo stufa di questo mondo che non fa altro che criticare. comprendo che possano risultare dei blog scioccanti, ma non sono tutti 'pro ana'. voler dimagrire non vuol dire essere pro anoressia. ma siamo pazzi?! io la malattia ce l'ho da molto tempo sfortunatamente. e ho aperto un blog per buttarci giù le cose che da troppo tempo avevo chiuse dentro di me. ultima cosa: è vero. sono malattie mortali, ma spesso è quello il fine. tu penserai 'ma questa è tutta matta'. forse. però non puoi mai sapere cosa si cela dietro al blog di una di quelle ragazze. storie di sofferenze e delusioni. a volte vivere e continuare ad andare avanti ci risulta difficile. e senza nessuno che ci ASCOLTI e che ci aiuti ci diventa impossibile. detto questo, non voglio assolutamente criticare te o chiunque altro. è una mia opinione e basta. da una parte ti do ragione, ma non facciamo di tutta l'erba un fascio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. BI io adoro il confronto, anche che si scaldi, a patto che resti sempre civile... evidentemente hai perso dei pezzi... anche io ho guardato negli occhi il demone... delle volte son riuscita a sconfiggerlo... altre no! ma non mi sono mai lasciata prendere dalla vana gloria di incoraggiare questa o quest'altra fanciulla nelle mie stesse pietose condizioni... è vero, ci sono molte buone ragioni per essere magri, senza essere patologici, ma c'è anche un pensiero nella testa, che si insinua e ci fa diventare complici di noi stessi e delle nostre paure, ed è al finire di questo costume obrobrioso che io punto... io spero nel mio cuore che ci si ravveda tutti, ma nn sono il Messia, sono solo una che dice: "Ehi ragazze, sono imperfetta, ma ho un orecchio critico che ascolta volentieri... sotto a chi tocca, svisceriamo la cosa e facciamola diventare quella che è... solo una "cosa"

      Elimina
  26. I blog pro-ana ci sono apposta perché le ragazze sentono il bisogno di supportarsi...Ho un'amica che c'è passata, è stata prima anoressica poi bulimica...e non sentiva ragioni di nessun tipo sul cibo e sulla massa grassa...ne è uscita di sua spontanea volontà dopo più di due anni...il problema è che se non hai la volontà di uscirne, non ne esci
    Alex V

    RispondiElimina
  27. Sono d'accordo con te.
    Grazie di essere passata.
    Spero che continueremo a tenerci in contatto.

    RispondiElimina
  28. assolutamente con te......FERMATELE!!!!!

    RispondiElimina
  29. ...ciao,abbi pieta',non rabbia,sono persone che hanno perso l'appiglio buon senso,che si sono chiuse in un mondo parallelo,non riconoscono piu' il bene dal male,non giudicarle,non sono sane ed anche se fanno davvero rabbia,anche a me,prego solo che una luce forte e miracolosa le strappi al male.E,che quella luce, a te, doni tanta buona vita che ami e chiedi con forza!!!!

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!