lunedì 5 marzo 2012

...di spesa e dintorni...

...da quando sono casalinga part time, mi sono resa conto di quanto la mia visione delle cose fosse malsana... prendete la spesa... a me piaceva fare la spesa per la famiglia Patalice... senza troppo sbattimento me la giravo per le corsie attingendo a piene mani con soddisfazione... ora mi rendo conto che la spesa ha un suo peso... e non parlo ne di quello dei nuovi sacchetti "ecologici" (che salveranno pure l'ambiente, ma non valgono un fico secco! e le borsine "toghe" le scordo sempre a casa, sicchè...) gremiti di roba, ne della spendacciata di cattiveria che mi tocca ogni volta che varco la sognia di Simply/Conad/Rossetto/Auchan... il peso consiste nel trattare la spesa, e l'ora a lei dedicata con un rispetto degno di solennità... innanzitutto scegliere il loco in cui fare la spesa è già un passo non da poco, l'errore potrebbe essere fatale e quindi si impara ad aguzzare la vista... indi scopro che: all'Auchan c'è più varietà di prodotti, sopratutto del biologico/immangiabile, che ringalluzzisce me e schifa Brivido, tuttavia costa di più e ha meno offerte... il Rossetto l'ultimo mercoledì del mese applica il 5% di sconto su tutta la spesa, ma è il meno da me frequentato, quindi ci metto il triplo del tempo perché non trovo le cose al primo colpo! la Simply ce l'ho appiccicata a casa, ma è poco conveniente e c'è poca varietà... la Conad fa un sacco di offerte ed i loro prodotti son buoni buoni, ma la varietà è un po' limitata... insomma ce n'è di che pensare... e poi bisogna andarci all'ora giusta, perché se no ci si passano altro che le ore... io ho imparato che appena dopo la pausa pranzo è un orario da scegliere, perché c'è poca gente, le casalinghe che guardano la De Filippi, le donne che lavorano al lavoro, le zie Maria che fanno la pennica, tutti gli elementi concordano nel farmi dire che SI le lancette puntate in quel lasso son quelle del carrello... altro elemento imprescindibile, la compagnia! andar da soli è ragionevolmente da preferirsi... Brivido è peggio dei bambini... mette nel carrello la qualunque, e se io tolgo la roba, lui la rimette... un circolo vizioso viziato! la SuperMamma è lenta come la fame... si ferma in ogni anfratto, anche in quelli che neppure le cassiere pensavano di avere... e non ha dimistichezza nella scelta rapida, così ciò che si potrebbe fare in un quarto d'ora si dilata... e NON POCO! Jn la debbo testare... non so... per finire direi che scegliere la cassa giusta farà della spesa una bella esperienza oppure no... ci sono cassiere nate per far saltare i nervi... cassiere che consapevolmente scelgono un andazzo a 2 all'ora per mettere alla prova la vostra resistenza... mai cedere e cambiare cassa!  neppure nelle situazioni che paiono essere disperate, perché a quel punto si verificherà il terrificante RINCULO! appena sposterete il sacco di patate da un rullo all'altro, immediatamente la cassiera avrà un attacco di sviluppina e vincerà il record del mondo di batticassa! è risaputo! eviterei anche la cassiera che fa domande, quella che si impiccia... quella che vuol darvi la ricetta per disossare il pollo, anche se voi prendete i petti già filettati... un po' di sana diffidenza da cassiera ci vuole! 
ci sono insidie nella vita domestica che non immaginavo... e che mi fanno veleggiare con inquieta belligeranza tra i meandri di tessere pro sconto e offerte speciali... però è una galassia che mi piace... e sebbene nn sia ancora brava brava, mi do un sacco da fare... e mi sento leggera....

23 commenti:

  1. Ciao
    fare la spesa è un arte che si impara con il tempo, io la supermercato ci vado una volta ogni tanto, perchè la spesa giornaliera la faccio dai piccoli esercenti di cui mi fido, se qualcosa non va quando torno la volta successiva glielo dico. Baci buona spesa buona giornata Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...potendo è la cosa migliore da farsi ALESSIA... solo che sono una sposa novella che ha a che fare con il menage dell'inizio... e proviamo a risparmiare un po' cosa fattibile al supermercato, meno alla bottega...

      Elimina
  2. io per la spesa mi regolo con le scorte.
    faccio scorta dei prodotti in offerta nei limiti del possibile, delle scadenze etc...
    i prodotti freschi è un'altra cosa. li prendi al negozio (pescheria, panificio etc...).

    ma poi con il tempo impari a regolarti ;-)

    com'è cambiata la vita con il matrimonio?

    ciao pata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...è cambiata tanto COME FOSSE ACQUA... ti dirò, per il momento in modo positivissimo, anche se il tempo per me stessa si è ridotto... ma ne vale la pena... vale davvero la pena! :-)

      Elimina
  3. Io matematicamente sbaglio la fila alla cassa...su 10 casse aperte riesco a beccare sempre quella che sbalia a battere lo scontrino, che nn sa usare la macchinetta per il bancomat/carta di credito, che non riesce a trovare il codice a barre ecc. Sull'orario concordo, dopopranzo per tutta la vita. Evitare accuratamente il sabato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...assolutissimamente evitare il sabato come se avesse un brutto male insito LOVELS... si scatena la qualunque!!!

      Elimina
  4. Oh come capisco cara la mia sposa, se c'è una cosa che odio di cuore è andare al supermercato, lo vivo come un cappio al collo....
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Bloglovin'
    Facebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e pensare che da nubile lo consideravo un giocondo giocarello FRANCY...

      Elimina
  5. io ero "costretta" ad accompagnare il mio papà, quando ero adolescente, in quella che era al tempo la spesa settimanale. Odiavo quelle ore (sì, ore!) ma col senno di poi sono contenta di aver imparato un bel po' di cose che mi torneranno -anzi già mi tornano- utili. E fare la spesa da soli è la cosa migliore!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...assolutamente vero, fare la spesa da soli NILY è impagabile... però il tuo papà potrebbe accompagnarsi alla SuperMamma...ha intrinseca una lentezza che fa venire i capelli grigi!

      Elimina
  6. come scrivi bene!! complimenti bel post!!!
    visita il mio blog su http://laviecestchic.blogspot.com
    xoxo Marika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma che bel complimento MARIKA, come sempre per un'aspirante autrice di professione, il migliore!

      Elimina
  7. amo fare la spesa.. bellissimo quando chiami la tua famiglia.. la famiglia patalice! tenera! un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh ho un fortissimo senso di possesso nei confronti delle "mie" cose MISS VALERIE...

      Elimina
  8. A me piaceva un sacco andare all'Esselunga a fare la mia spesa :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco BAOL debbo dire che nn essendomi ammanita l'Esselunga non la conosco!

      Elimina
  9. mi piacerebbe vederti tra scansie, alla ricerca del barattolo più conveniente!
    io vado spesso al super a fianco il bar...conosco le cassiere e di solito vado sul sicuro....ma.....sono i clienti che fanno arrabbiare!
    all'ora che dici tu vado pure io, e ci sono tanti anziani che per contare la moneta....apriti cielo! poi quella che si dimentica di pesare frutta e verdura.....un prezzo di cui non si conosce la cifra.
    e hai ragione...mai cambiare la cassa!!
    per il resto come stai principessa?
    un abbraccione immenso♥♥♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. direi che per il momento mia cara NADIONE me la sto cavando abbastanza bene... certo ci vuole un po' di pazienza perché, per una che non aveva manco alzato un bicchiere a casa sua, avere una famigliola da gestire nn è la cosa più facile del mondo... ma mi piace proprio tanto!

      Elimina
  10. Pata Principessa!!! Non avevo mai considerato la spesa da quel punto di vista.... dopo 8 anni di matricidio... io faccio la spesa così: sempre (dico sempre) a mezzogiorno (quando ho una fame da lupi.... e il pancino brontola) con in mano la mia lista (lo sai.. no? io sono "signorina lista per ogni cosa") con prodotti anti-calcoli (cistofelea perfetta) per Toroseduto, con vista sull'orologio (ho solo 15 min). Toroseduto? mette di tutto in carrello (proprio come Brivido) ed io che ormai non ci faccio più caso. Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...io l'ho già depennato dalla lista di partecipanti alla spesa... no INDY non è accettabile che per comprare il pane mi spenda 12 euro perché focacce e pizze erano "così belle"...

      Elimina
  11. passa da me.. potrebbe interessarti!! bacione grande

    RispondiElimina
  12. Da brava casalinga/lavoratrice/mamma/compagna di vita/donna ho estrapolato nel corso degli anni che la spesa è una cosa sacra: la verdura al P...y xché è più frasca, i detersivi al P...y percè costano meno, la carne e quasi tutto il resto alla C..p, + conveniente, il latte direttamente dalla filiera, le farine al mulino.... ci vuole un giorno intero alla settimana se non stai attenta....ma mi piace risparmiare e mangiar bene, quindi scelgo! Bel post, simpaticissimo!

    RispondiElimina

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!