mercoledì 14 marzo 2012

ah... chi dice donna... !!!!

le donne sono creature strane che mi portano a pensare che aver inventato una festa apposita per loro, non sia un atto di maschilismo sfrenato, ma un riguardoso tributo ad una specie che va protetta... ma non (solo) per la sua straordinaria capacità d'essere speciale, ma altresì per l'incapacità a volte troppo forzata, d'essere normale!
vivo circondata da vagine, il chè, per mia natura eterosessuale, non è una cosa che mi piaccia poi cosi tanto, ma tant'è... tutte noi abbiamo bisogno di una spalla rosa su cui piangere latte versato/da versare/che si verserà... comunque amiche amiche non posso dire di non averne, ma non sono sollazzata (!?) solo dalla loro presenza... ci sono le colleghe/le clienti/le conoscenti... innumerevoli... piene zeppe di menate che solo ad ascoltarle, se io fossi Brooke dire: "Embè mi son fatta il figlio di mio marito (recidivamente) su un'isola deserta in preda a bacche allucinogene... ma tu hai presente come stai messa?!"
l'argomento pregnante è l'ammmore... ah, stupido e viscerale amore che tutto movi e nulla lasci al caso... la realtà è che gestirti non è semplice, ma le donne che frequento, spesse volte lo fanno male... ma male... ma talmente male che ci sarebbe da invocare il Dottor Stranamore, pace all'anima sua...

tutto comincia da quella che ha SOLO relazioni con uomini sposati... e con prole che io dico, ma Vacca Gallina ma vedi di darti una bella registrata... e poi non passare le feste da sola con la goccia al naso e la filmografia completa di Julia Roberts a farti compagnia, perché giusto quella non ha una famiglia o un compagno che sopperiscano, lamentandoti di non avere ferie o natali che tengano, perché se ti scavi la fossa è lì che vai a finire...e per diana!

poi c'è quella che ha zoccoleggiato fino all'inverosimile, e ad un'età poco proponibile, trova il famoso "Cheese Boy" (sul quale faremo post apposito, giuro!) che prima malcaga e non accetta, anzi scoraggia e tiene a distanza, e poi scopre che lo Ama con la "A" maiuscola... si strugge per lui, diventa una vedova triste con la lacrima facile, e dimentica tutti quegli uccelli che l'hanno fatta primavera...

non manca quella dalla storia famigliare disastrosa... il matrimonio dei genitori che si è fottuto da tempi immemori, con 4 frutti dell'ammmore venusiani ed uno di marte, ma tutti che si coalizzano con la povera madre (cornuta e marziata!), la quale alla maggiore età dell'ultimo pargolo se ne va di casa perché esacerbata dalla sua condizione repressa... vien da sè che il Padre/Orco abbia lasciato indelebili tracce nelle vite delle figliole, e mentre tutte si sposano alla rinfusa il più velocemente possibile, la nostra soggetto se ne va nel mondo con il desiderio ardentissimo di mettere la fede al dito e di stringere tra le braccia un pargolo, buttandosi in relazioni con gameti dalle storie difficili, legati da vincoli pesantissimi con le ex, o dal carattere introversissimo e reticente...

ci si ritrova anche a fare i conti con quella che vive una relazione con un "ragazzino" ma vorrebbe un "uomo", ma quando poi incontra l'uomo non molla subito il ragazzino, nonostante con l'uomo stia moooolto meglio che col ragazzino, perché in ballo ci sono un sacco di questioni... gli amici (del ragazzino) le vacanze prenotate (con il ragazzino) le famiglie conosciute (tra lei e il ragazzino)... però non disdegna la clandestinità con l'uomo che la fa sentire donna... però non le piace tenere il piede in due scarpe e vive male... però potrebbe raccontarle a qualcun altro le sue cagate!

e poi ci si ritrova a sbirciar telefoni e a vedere che anche la più innamorata cela dei piccoli segreti, e ti aspettavi che te lo raccontasse, ma si sa, parla solo chi fondamentalente a da dirti cose che alla fine ti interessano relativamente... eh va beh...

...c'è però quella che, alle 4, quando tornerà a casa troverà la sala/cucina in disordine, perché per mangiare 2 brioches e bere un succo c'è bisogno della Guerra Punica, che speriamo non trovi la casa aperta anche se il rischio c'è perché c'è chi questo vizio ce l'ha, che avrà da rassettare il bagno pulito stamattina presto presto perché dal rumore del russare notturno si intuisce che al risveglio una doccia ci sarebbe proprio stata, che dovrà rifare il letto e solo allora potrà lavarsi i capelli (anzi no prima li laverà poi riassetterà il bagno altrimenti è deficente!) ma che sarà felice di fare quello... perché ha scelto di stare con una persona che la fa sentire una regina, e non è così masochista da essersi scelta un marito solo per soffrire un po' di più...

1 commento:

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!